Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Posted by fidest on Monday, 22 July 2013

logo fidest jpgI lanci d’agenzia della fidest sono visibili su:

www.fidest.it  

https://fidest.wordpress.com 

http://alfonsinho.blog.com/ 

https://www.facebook.com/

https://twitter.com riccardo alfonso

http://www.linkedin.com/home?goback= 

La Fidest è un’agenzia stampa a diffusione gratuita.

Il direttore della Fidest pubblica i suoi libri su Amazon

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso 

E i suoi editoriali e articoli di fondo

https://www.google.com/bookmarks/ 

Posted in Fidest - interviste | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Veicoli elettrici: grandi opportunità

Posted by fidest on Wednesday, 23 July 2014

veicolo elettricoGli ioni di litio (Li-ion) sono la scelta preferita per la chimica delle batterie nel mercato dei veicoli elettrici (EV), offrendo buone prestazioni e sicurezza. Pertanto, esistono solide opportunità per i produttori di prodotti chimici e materiali per tecnologie Li-ion in tutto il mondo. Dopo il 2020, si affermeranno prodotti chimici per batterie e materiali di nuova generazione per applicazioni EV, riducendo l’importanza delle tecnologie Li-ion sul ​​mercato. Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Global Analysis of the Electric Vehicles Lithium-ion Batteries Chemicals and Materials Market”, rileva che il mercato ha prodotto entrate per 381,9 milioni di dollari nel 2013 e stima che questa cifra volerà fino a quota 7.600 milioni di dollari nel 2020. Lo studio riguarda materiali catodici attivi, materiali anodici attivi, miscele di elettroliti, separatori e leganti. “Le entrate cresceranno a un tasso rapido poiché la maggiore fiducia nei motori elettrici, i nuovi standard giuridicamente vincolanti sui carburanti e i progressi nella tecnologia delle batterie Li-ion incoraggiano le case produttrici a produrre più veicoli che utilizzano motori con diversi gradi di elettrificazione, – afferma Camilo Castañeda, analista di Frost & Sullivan. – Per aumentare la propria fetta di entrate, gli operatori del mercato possono valutare alleanze e acquisizioni per accelerare lo sviluppo di chimiche per le batterie Li-ion e fornire una più ampia gamma di materiali che combinino elevate prestazioni con bassi costi.” Offrire prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion a prezzi accessibili sarà particolarmente importante, considerando che attualmente il costo rilevante delle batterie Li-ion rappresenta la sfida più importante per il mercato globale dei veicoli elettrici. Una volta realizzato questo obiettivo, e dopo aver scalato la produzione delle batterie Li-ion, si potranno sviluppare veicoli elettrici meno costosi con buone prestazioni – sebbene non paragonabili a quelle dei veicoli a benzina. I produttori di prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion dovranno anche gestire l’effetto negativo delle opinioni contrastanti dei consumatori riguardo ai veicoli elettrici. Mentre alcuni consumatori associano i veicoli elettrici a qualità positive come il rispetto dell’ambiente e l’innovazione, molti ritengono i veicoli elettrici scomodi a causa della scarsa durata delle batterie, autonomia chilometrica e infrastruttura di ricarica. “Anche le grandi aziende che sviluppano prodotti chimici e materiali per batterie Li-ion hanno bisogno di vaste competenze tecniche per sfruttare il potenziale del mercato, – osserva Castañeda. – Pertanto, focalizzarsi sul rafforzamento delle capacità tecniche per soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di veicoli elettrici sarà un ingrediente fondamentale per il successo nel mercato.” Lo studio “Global Analysis of the Electric Vehicles Lithium-ion Batteries Chemicals and Materials Market fa parte del programma Chemicals & Materials Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: “Plastics in Automotive Glazing Market in Western Europe and North America”, “Light-weighting Role of Performance Plastics in the European Automotive Market”, “Global Analysis of the Automotive Refinish Coatings Market” e altri. Tutti i servizi di ricerca compresi nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?

Posted in Uncategorized | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Red Bull Cliff Diving World Series on July 26

Posted by fidest on Wednesday, 23 July 2014

red bullA high cliff, water and a speedo – that’s what’s needed for a cliff dive and that’s exactly what the fifth stop of the World Series on the circular-shaped Vila Franca do Campo islet offshore from São Miguel in the Azores archipelago has to offer. An impressive monolith of volcanic stone and the outside crater walls serve as take-off points for breathtaking cliff dives. The two previous competitions on Portuguese soil have seen Artem Silchenko and Gary Hunt – both World Series champions – take victory. The Englishman is in perfect shape and leads the standings, while the Russian fights with a mean shoulder injury. Will the “Princess Ring” produce a new winner?
Going into the second half, the 2014 World Series also returns to its pure and most fascinating natural side. Diving from a 28m cliff face without the support of a rock solid platform creates a special thrill and challenge for the world’s top athletes. A foreign feeling to those rather new in the sport, adjustments to the regular diving routine for everyone, even the experienced athletes. Cliff diving’s wonder boy, Jonathan Paredes, jumped onto the podium in only his third competition in 2013 and has placed second and third already this season; he is in great form and will definitely want to have a say in the results in Portugal. Besides the Mexican, America’s ‘turbo spinner’ Steven LoBue understands his five somersault dive pretty well and claims podium after podium lately. Gary Hunts, Artem Silchenkos and Orlando Duques of cliff diving, be warned – the new kids on the rocks are about to take over! The almost perfectly round islet less than one kilometre from the coastline of São Miguel – locals call it “Princess Ring” – is the ideal venue to explore this pure sport and dive straight from the cliffs. Only for the more difficult optional dives will the athletes use the platform construction placed above the ocean. Situated in the middle of the Atlantic – 1,369km west of the European mainland – the Azores archipelago comprises nine islands spread over three groups. This territory symbolizes the beginning of the grand adventure of discovery that began in the fifteenth century and led the Portuguese to have a presence in the four corners of the world. Of volcanic origin, the Azores are undoubtedly one of the last paradises in Europe – appearing often in legends of the lost continent of Atlantis. Nothing to lose have the wildcard divers who are invited for the acrobatic three-second flights into the Atlantic Ocean. Andreas Hulliger, from Switzerland, has his first appearance in a World Series competition; Alain Kohl from Luxembourg, America’s Kyle Mitrione and the Ukrainian Sasha Kutsenko complete the list of wildcards. Five international judges, among them for the first time this year Russia’s world famous Olympic diver Dmitri Sautin, will judge all 14 divers’ performances, in which they achieve speeds of 85kph. The fifth competition of the season, the third in a row on the volcanic nature reserve starts Saturday, July 26, at 10am local time.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il profilo del viaggiatore cinese

Posted by fidest on Wednesday, 23 July 2014

China-Eastern-AirlinesHotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, svela il profilo del viaggiatore internazionale cinese secondo i dati emersi dall’ultima edizione del Chinese International Travel Monitor (CITM), analisi basata su un campione di oltre 3.000 viaggiatori cinesi e 3.000 albergatori in tutto il mondo che indaga aspetti in continua evoluzione dei comportamenti di viaggio della popolazione cinese e permette di scoprire come l’industria globale del turismo stia cercando nuove soluzioni per ottenere i massimi benefici da questo nuovo mercato.
In media, i viaggiatori cinesi stanno facendo più viaggi rispetto al passato: nel 2014 hanno infatti dichiarato di aver fatto in media 4,67 viaggi negli ultimi 5 anni, mentre nel 2013 dichiaravano di averne fatti 3,53.La spesa media durante i viaggi all’estero, escludendo il pernottamento, è, per il 15% degli intervistati, di più di 10.000 CNY al giorno (circa €1.200), mentre il 2% dichiara di spendere oltre 50.000 CNY al giorno (circa €6.000). La spesa media giornaliera si attesta sui 6.707 CNY (circa €805).I viaggiatori cinesi dichiarano che la durata media dei loro viaggi all’estero è di una-due settimane (51% degli intervistati); nel caso di viaggi per incontrare amici e parenti o per ragioni di studio, i soggiorni sono mediamente più lunghi (1,6 settimane), mentre i viaggi di piacere sono in genere più corti (1,4 settimane).Secondo gli albergatori, la durata media dei soggiorni dei viaggiatori cinesi è di 2-3 notti (58%), il 28% pernotta una sola notte, e solo l’11% prolunga il proprio soggiorno per 4-6 notti, segno evidente che i viaggiatori cinesi preferiscono visitare più di una destinazione in occasione dei propri viaggi all’estero.Il governo cinese, attraverso un piano strategico lanciato nel 2013, sta inoltre incoraggiando la popolazione a concedersi delle vacanze, rafforzando le leggi esistenti sul rimborso delle ferie. Questi provvedimenti, uniti alla maggiore capacità di spesa, potrebbero portare nei prossimi anni ad un cambiamento nelle abitudini di viaggio dei viaggiatori cinesi.Il CITM ha identificato anno dopo anno una tendenza crescente da parte dei viaggiatori cinesi a non unirsi a gruppi organizzati, ma a preferire viaggi indipendenti (lo dichiara il 67% del campione intervistato rispetto al 62% nel 2013). Questo cambiamento è rilevato anche dagli albergatori, che dichiarano che il 71% degli ospiti cinesi viaggia in modo indipendente.I viaggi con il partner e i figli sono l’opzione più popolare tra i viaggiatori cinesi (54%), seguiti da quelli in compagnia di membri della famiglia (46%) e amici (45%).

Posted in Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Le priorità della Presidenza italiana discusse nelle commissioni parlamentari

Posted by fidest on Wednesday, 23 July 2014

consiglio europeoIl 22 e il 23 luglio, i ministri italiani hanno illustrato le priorità della Presidenza italiana del Consiglio nelle varie commissioni parlamentari. Questo testo sarà aggiornato quotidianamente.
Libertà civili: immigrazione e protezione dei dati fra le priorità
Dinanzi ai membri della commissione per le libertà civili, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha dichiarato che alcune delle priorità della Presidenza italiana sono: il contrasto dell’immigrazione con “azioni che portino a risultati” nel breve, medio e lungo termine, la lotta al traffico di essere umani, alla corruzione e al terrorismo, come pure contro i crimini dovuti all’odio, alla xenofobia e alla discriminazione. Rispondendo alle domande dei deputati in materia di controllo alle frontiere e immigrazione, ha detto che “responsabilità e solidarietà devono andare di pari passo”, sottolineando inoltre la necessità di una maggiore cooperazione tra l’UE e i paesi africani di origine e di transito degli immigrati.Sempre martedì, Andrea Orlando, ministro della Giustizia, ha detto che la Presidenza italiana si propone di compiere progressi sui temi della riforma della legislazione sulla protezione dei dati personali e sullo scambio di dati con paesi terzi, della Procura europea e della cooperazione in materia civile e penale. “Cercheremo di raggiungere una strategia comune durante la Presidenza” sulla protezione dei dati, ha aggiunto il ministro, assicurando che la Presidenza terrà conto del “diritto all’oblio”, alla luce della recente sentenza della Corte di giustizia europea (CGE). Per quanto riguarda la conservazione dei dati, ha ricordato che il Consiglio è in attesa di una proposta dalla Commissione, a seguito della sentenza della Corte di giustizia che ha dichiarato non valida la direttiva del 2006.
Problemi economici: “riorientarsi sui fattori che possono creare crescita”
Martedì, il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha presentato ai deputati della commissione per i problemi economici e monetari una strategia di crescita fondata su “tre pilastri”: una migliore integrazione dei mercati, riforme strutturali e investimenti. “La strategia dell’UE per il 2020 deve essere riorientata verso fattori che possano creare crescita”, ha detto il ministro, aggiungendo che la creazione di un fondo d’investimento a lungo termine dell’UE, la lotta contro il riciclaggio di denaro, l’evasione fiscale e l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie saranno settori chiave del lavoro legislativo.La disoccupazione giovanile occuperà i primi posti dell’agenda, ha affermato Padoan, rassicurando i deputati che gli ponevano domande su una possibile riforma della Troika – formata da Commissione europea, BCE e FMI – su quanto farà la Presidenza per alleviare la stretta creditizia, in particolare per le piccole e medie imprese, sulle sue opinioni in merito al deficit di bilancio e sulla flessibilità della spesa. Nelle sue risposte, il ministro ha sottolineato che è possibile ottenere risultati improntanti con una migliore applicazione delle regole esistenti e imparando dalle migliori prassi degli altri paesi dell’UE.
Trasporti: negoziati sul quarto pacchetto ferroviario e sui “mega trucks” da riavviare al più presto
Il dibattito di martedì con Maurizio Lupi, ministro per le infrastrutture e i traporti, è iniziato con un minuto di silenzio per le vittime del volo MH17 della Malaysia Airlines, chiesto dal nuovo presidente della commissione per i trasporti e il turismo, Michael Cramer (Verdi/ALE, DE). Lupi ha ribadito che il trasporto e le infrastrutture di trasporto rappresentano le priorità vitali per la crescita e lo sviluppo. Ha quindi sottolineato che la Presidenza si propone di avviare i negoziati con il Parlamento sui documenti del “pilastro tecnico” del quarto pacchetto ferroviario e insisterà presso il Consiglio anche per ottenere progressi sul “pilastro politico”. Le proposte sul Cielo unico europeo (CUE) avranno un grande impatto sullo scenario del settore industriale e la Presidenza, ha dichiarato il ministro, incoraggerà il dibattito sul pacchetto dell’aggiornamento delle regole sul CUE, denominato SES2+. La Presidenza, ha proseguito, mira anche a completare i negoziati con il Parlamento sui fascicoli riguardanti le dimensioni dei veicoli (“mega trucks”) e a proseguire il lavoro sulle norme di applicazione transfrontaliera.
I deputati hanno chiesto al ministro Lupi di chiarire la linea temporale riguardante i progressi sul pacchetto ferroviario, sottolineando che le trattative sul cosiddetto “pilastro tecnico” dovrebbero iniziare il prima possibile. Hanno inoltre chiesto in che modo si possano ottenere i progressi sulle proposte sui servizi portuali, sulla sicurezza stradale, sui documenti del pacchetto aeroporti, sulla proposta e-call e su come gli sforzi per combattere i cambiamenti climatici possano essere posti al centro delle politiche dei trasporti.
Sviluppo: Il sostegno umanitario rappresenta la prima priorità della Presidenza
“Il sostegno umanitario rappresenta la prima priorità della Presidenza nel settore dello sviluppo”, ha dichiarato martedì il vice-ministro degli Affari Esteri, Lapo Pistelli, dinanzi alla commissione per lo sviluppo. La Presidenza, ha proseguito, si concentrerà anche sul rafforzamento del legame tra l’assistenza umanitaria e la protezione civile, migliorando la protezione per i gruppi vulnerabili in situazioni di emergenza e intensificando il coinvolgimento del settore privato nella fornitura di aiuti umanitari. Gli argomenti discussi con i deputati europei hanno spaziato dai vincoli di bilancio dell’Unione europea in materia di aiuti umanitari ai legami tra la politica di sviluppo e immigrazione come pure le prospettive per il quadro di aiuti allo sviluppo dopo il 2015.
Occupazione: contrastare la disoccupazione giovanile, la povertà e l’esclusione sociale
Nel dibattito con i deputati della commissione per l’occupazione e gli affari sociali, il ministro per le Politiche Sociali, Giuliano POLETTI, ha dichiarato che la Presidenza perseguirà una crescita inclusiva e sostenibile, per affrontare le sfide occupazionali e “riconquistare la fiducia dei cittadini europei”. I deputati hanno accolto con favore l’ambizioso programma della Presidenza, che mira a contrastare la disoccupazione giovanile, la povertà e l’esclusione sociale. La Presidenza si propone, tra l’altro, di porre fine al lavoro sommerso, di aiutare i disoccupati aumentando la loro mobilità attraverso l’iniziativa EURES e di fornire una migliore tutela ai marittimi. Il ministro si è quindi impegnato a raggiungere un accordo in Consiglio su queste tematiche.
I deputati hanno convenuto che la lotta contro l’occupazione giovanile deve rappresentare una priorità fondamentale, pur auspicando misure più concrete e adeguate. Stimolare la mobilità della forza lavoro non è di per sé una soluzione alla disoccupazione, hanno aggiunto, e la maggiore mobilità dovrebbe essere integrata da misure per ridurre la burocrazia, allo scopo di aiutare le piccole imprese a creare più posti di lavoro di qualità. I deputati hanno invitato la Presidenza ad affrontare le discrepanze delle competenze sul mercato del lavoro attraverso l’istruzione e la formazione. Infine, hanno sottolineato che la dimensione sociale non dovrebbe essere un fattore secondario per il raggiungimento della crescita economica. Chiudendo il dibattito, il Presidente della commissione Thomas Händel (GUE/NGL, DE) ha voluto evidenziare che sia il Parlamento sia la Presidenza devono garantire che il programma REFIT della Commissione non comprometta l’attuale occupazione e i diritti sociali.
Commissione per gli affari costituzionali: la trasparenza rappresenta una priorità
Tra le priorità della Presidenza, presentati martedì alla commissione per gli affari costituzionali dal Sottosegretario di Stato agli affari europei Sandro GOZI, figurano i diritti fondamentali che devono essere un punto focale dell’agenda politica, per allinearsi alla richiesta di cambiamento formulata dai cittadini con le elezioni europee. Il Sottosegretario ha quindi evidenziato la necessità di rivedere i progressi nell’applicazione del trattato di Lisbona e le modalità per incrementare la cooperazione interistituzionale.I deputati hanno richiesto una maggiore trasparenza, in particolare sui procedimenti del Consiglio e della Corte di giustizia, sulla sussidiarietà, sulla sede del Parlamento europeo, sul registro pubblico UE per i lobbisti (Registro per la trasparenza) e sull’implementazione dello strumento dell’Iniziativa dei cittadini europei.
Prossime tappe
La Presidenza Italiana concluderà il giro di presentazioni delle sue priorità nelle commissioni parlamentari a settembre.

Posted in Estero, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Nuove selezioni di stagisti alla Commissione europea

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

stagisti europeiAnche quest’estate la Commissione europea, torna a convocare centinaia di giovani europei che vogliano cimentarsi con il lavoro della principale istituzione dell’Ue. I posti totali sono circa 1400, ma spalmati su due tornate, per un totale di circa 700 ognuna. Quella attuale, che si è aperta il 15 luglio, chiuderà il 29 agosto a mezzogiorno. Un mese e mezzo di tempo dunque per candidarsi a uno dei tirocini in partenza il 1° marzo 2015, con una durata di cinque mesi (si concluderanno infatti il 1° ottobre). Con un rimborso spese di tutto rispetto: circa 1070 euro lordi mensili. La tassazione dipende dalla normativa del Paese di origine, quindi è bene informarsi sul proprio status fiscale: ad esempio in Italia la percentuale dipende dal reddito familiare o dal fatto di risultare ancora a carico dei genitori. Un emolumento comuqnue niente male considerato che una stanza a Bruxelles porta via in media 4-500 euro di affitto al mese. Anche le spese di viaggio sono rimborsate: «I tirocinanti assunti possono ricevere un’indennità di viaggio in funzione della disponibilità di bilancio» è scritto sul regolamento dei tirocini. In genere è riconosciuto a chi abita a più di 50 chilometri da Bruxelles, ed è liquidato a fine tirocinio, o entro due mesi se si viene destinati a una sede diversa dalla capitale belga. Ci sono poi le assicurazioni malattia e infortuni, entrambe obbligatorie. Ma mentre la prima può essere liberamente sottoscritta dal tirocinante, la seconda rientra nel contratto di tirocinio stipulato (un decimo del premio lo paga infatti lo stagista).
La sede destinazione è normalmente quella principale di Bruxelles, ma non si escludono altre agenzie o distaccamenti dagli uffici centrali: si può per esempio essere assegnati alla «European External Action Service» o alla «Executive Agency for Competitiveness and Innovation» spiegano sul sito. Quanto ai requisiti per candidarsi, fermo restando che restano fuori tutti gli ex tirocinanti presso istituzioni europee (per un minimo di sei settimane, anche nel caso in cui non fosse prevista una indennità), non sono granché stringenti: possono fare domanda i laureati – almeno – triennali con una conoscenza fluida di due lingue europee, di cui una deve essere l’inglese, il tedesco o il francese. I requisti linguistici si intensificano per chi opta per un tirocinio nel dipartimento per le traduzioni (il Translation Directorate General). In questo caso le lingue salgono a tre, perché oltre alle due per le traduzioni è obbligatorio anche essere madrelingua di un idioma ufficiale Ue.
Per candidarsi sono previsti due step: la registrazione al sito (qui) con username e password e il caricamento della domanda, da formulare in inglese, attraverso cui si riassume il proprio curriculum vitae. A quel punto i selezionatori esaminano i profili, stralciando quelli che non rispettano le caratteristiche necessarie. Viene quindi stilata una graduatoria sulla base dei risultati accademici, delle conoscenze linguistiche e delle altre skill riportate nel file di domanda. Finiscono nella shorlist finale circa 2.800 candidati, il famoso Blue Book da cui poi le varie unità della Commissione attingono stagisti in base «ai propri criteri e bisogni del momento». A questi “finalisti” verrà richiesta anche la spedizione dei documenti ufficiali, per dimostrare quanto dichiarato, e potranno essere contattati per colloqui telefonici dai responsabili dei dipartimenti. Niente panico però: tutto il procedimento è pubblico, in ogni momento il candidato potrà consultare online lo status della propria selezione e aspettarsi di conseguenza una eventuale telefonata. Ai selezionati verrà infine spedita una lettera formale a ridosso dell’apertura dello stage (in questo caso entro febbraio del prossimo anno).
Si diceva che i tirocini sono sostanzialmente di due tipi: amministrativo o di traduzione, e che è possibile scegliere per una di queste alternative. In generale però, è chiarito sul sito, «il contenuto delle proprie mansioni dipende in larga misura dal dipartimento a cui si è assegnati», quindi «legislativo, ambientale, risorse umane» e così via. Ci si occuperà comunque principalmente di «organizzare meeting, conferenze, fare attività di ricerca, compilare report, seguire progetti» specificano. «Un importante arricchimento per la propria carriera» assicurato «dall’ambiente internazionale e multiculturale». Unico neo, assumendo un ruolo da funzionari pubblici, il lavoro futuro dentro la Commissione non dipende per gli stagisti dalla maturazione di questa esperienza – che potrebbe solo agevolare a livello di punteggio – ma da un regolare concorso.
Le statistiche del resto parlano chiaro: il percorso è molto ambito, le application sono raddoppiate rispetto al 2012 passando da 7mila per tornata alle 15mila dell’ultima chiamata. Un record di cui gli italiani sono in gran parte responsabili. Quasi 4mila quelli che si sono fatti avanti all’ultima tranche (più del doppio degli spagnoli, mentre i tedeschi erano 600). E il segno dei tempi che corrono (e della disoccupazione galoppante) è che l’anno prima erano meno della metà con 1400 domande – di cui 88 accolte – e che negli anni si sono sempre posizionati primi non solo a livello di richieste ma anche – per ovvi motivi di proporzione – per ammissioni. Se si tenta questa carta per smuovere la propria situazione lavorativa si è insomma in buona compagnia. (Ilaria Mariotti)

Posted in Uncategorized | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Dove la terra brucia

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

dove la terra bruciaGiuseppe Galeani e Paola Cannatella Rizzoli Lizard Prezzo: € 6,99 Nascoste, invisibili, assenti: non si vedono donne a Jalalabad, prigione avvolta dal burqa.La liberazione della città afghana dai talebani ha portato nelle strade migliaia di miliziani armati (.) ma non ci sono donne tra chi fa la guerra, gestisce il potere, decide il futuro.Peshawar, Afghanistan, 26 ottobre 2001.A un mese dall’inizio delle ostilità tra Stati Uniti e talebani, Maria Grazia Cutuli attende il momento di andare a Kabul. Poco prima di realizzare il servizio più importante della propria carriera, la tenace e irrequieta inviata del ‘Corriere» fa un bilancio dei trentanove anni appena compiuti, trascorsi all’insegna di una profonda passione per un mestiere che l’ha portata, come reporter,in Ruanda, Bosnia, Costa d’Avorio e innumerevoli altri Paesi. Fino al giorno dell’agguato lungo la strada da Jalalabad a Kabul, quando, insieme con il giornalista spagnolo Julio Fuentes e altri due colleghi, Maria Grazia cade vittima di un delitto politico: un truce assassinio che spegne con uno sparo la voce appassionata di una delle più grandi reporter di guerra che l’Italia abbia mai avuto.Ebook ottimizzato per Tablet, Mac e PC

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

I clienti di Avernos

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

avernosGeorges Simenon Adelphi  Prezzo: € 8,99. Una città, Istanbul, ancora avvolta, all’ini­zio degli anni Trenta, da un’aura di eccitante depravazione. Una giovane donna, Nouchi, candidamente perversa, serafica­mente crudele, e capace di sedurre chiunque senza mai concedersi a nessuno. Un uomo non più giovanissimo, distinto ma squattrinato, che si è lasciato irretire, una sera, nel night-club dove Nouchi lavorava come entraîneuse, e che lei manovra a suo piacimento. Un gruppo di sfaccendati – artisti, giornalisti, uomini d’af­fari, nobili decaduti, viveur di mezza tacca -, che si ritrovano nel ristorante di Avrenos e passano le notti a bere raki e a fumare hashish, e che di Nouchi sono tutti più o meno innamorati. Se Emmanuel Carrère (che ne ha tratto una sceneggiatura televisiva) ha potuto dichiarare: ‘”I clienti di Avrenos” è un capolavoro», è soprattutto perché di personaggi femminili sconcertanti come Nouchi non se ne incontrano molti nei romanzi di Simenon – e non solo. Non ha ancora diciott’anni, non è particolarmente bella, ha una faccia irregolare e ‘due occhi penetranti come punte di spillo»; ed è ben decisa a non conoscere mai più la miseria e la fame che hanno segnato la sua infanzia viennese. A questo scopo giocherà tutte le sue carte – anche le più rischiose. Di I­stanbul, dove bisogna soltanto ‘accettare la vita come viene», abbandonandosi ai suoi perfidi incantesimi, Simenon fa la cornice perfetta per le trame ambiziose e svagate della sua incantevole, implacabile protagonista.

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il richiamo del cuculo

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

il richiamo del cuculoAutore: J.K. Rowling e Robert Galbraith Editore: Salani Editore Prezzo: € 8,99 Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Cormoran Strike riesce appena a guadagnarsi da vivere come investigatore privato: i clienti scarseggiano e le bollette si accumulano. Inoltre, dopo l’ennesimo scontro, la sua fidanzata l’ha lasciato e lui è costretto a dormire in ufficio. Finché non arriva John Bristow per proporgli un caso sorprendente: sua sorella Lula Landry, leggendaria top model morta pochi mesi prima, secondo lui non si è suicidata, ma è stata uccisa. Un indizio dopo l’altro portano Cormoran Strike sempre più dentro l’ambiente scintillante e spietato che ha assistito all’ascesa di Lula, e sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata, e che ora rischia di travolgere anche lui.
Un romanzo avvincente, irrinunciabile, ambientato in una Londra vivace e piena di atmosfera.

Posted in Uncategorized | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il padre infedele

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

il padre infedeleAutore: Antonio Scurati Editore: Romanzo Bompiani Prezzo: € 9,99. ‘Forse non mi piacciono gli uomini.» Il giorno in cui tua moglie, all’improvviso, scoppia a piangere in cucina, è una piccola apocalisse. Uno di quei giorni in cui la tua vita va in frantumi ma giunge, anche, per un attimo, a dire se stessa. E allora Glauco Revelli, chef di un ristorante blasonato, maschio di quaranta anni, padre di una figlia di tre, va alla ricerca della propria verità di uomo. Dall’ingresso nell’età adulta, l’innamoramento, la costruzione di una famiglia, la nascita e l’accudimento di una figlia, fino al disamore della moglie (che gli si nega dal momento del parto) e al ritorno feroce degli insaziabili demoni del sesso, tutto è passato in rassegna dal suo sguardo implacabile e commosso. Con Il padre infedele Antonio Scurati scrive il suo libro più personale, infiammato dal tono accorato della confessione e, al tempo stesso, il romanzo dell’educazione sentimentale di una generazione.

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

The Civil Liberties Committee will hold a meeting on

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

BruxellesBruxelles Tuesday 22 July and Wednesday 23 July Room: József Antall (JAN) 2Q2 – Priorities of the Italian Council Presidency in the area of Justice and Home Affairs – presentation by the Minister for the Interior, Mr Angelino Alfano, and the Minister for Justice, Mr Andrea Orlando (Tuesday, 10.30 – 12.30) – State of play on the data protection reform: protection of individuals with regard to the processing of personal data, and the free movement of such data (general data protection regulation) and protection of individuals with regard to the processing of personal data by competent authorities for the purposes of prevention, investigation, detection or prosecution of criminal offences or the execution of criminal penalties, and the free movement of such data (directive) – presentation of the state of play and exchange of views (Tuesday, 16.45 – 17.30) – UK Opt Out – Protocol 36 of the Treaty of Lisbon – Preparatory work in view of the end of the transition period on 1st December 2014 – exchange of views with Commission and Council representatives (possibly, Tuesday 16.00 – 16.45)

Posted in Diritti, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

St. Jude Medical cresce del 3% nel secondo trimestre 2014 e annuncia di aver siglato un accordo per l’acquisizione di NeuroTherm

Posted by fidest on Monday, 21 July 2014

st jude medicalSt. Jude Medical, Inc., multinazionale impegnata nello sviluppo di dispositivi medicali, ha annunciato in data odierna la sottoscrizione di un contratto definitivo per l’acquisizione di NeuroTherm, Inc., azienda privata, che produce terapie interventistiche per la gestione del dolore, al prezzo approssimativo di 200 milioni di dollari in contanti. La società inoltre ha registrato un fatturato netto di 1.448 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2014, con un incremento del 3 per cento rispetto al fatturato del secondo trimestre del 2013.
NeuroTherm è un’azienda operante su scala mondiale specializzata nel trattamento del dolore lombo-sacrale per mezzo dell’ablazione a radiofrequenza, un segmento del settore del dolore cronico in cui St. Jude Medical attualmente non opera. La società prevede di completare la transazione entro la fine del terzo trimestre, previo soddisfacimento delle condizioni di chiusura standard. NeuroTherm contribuirà al fatturato di St. Jude Medical nella misura di 10-15 milioni di dollari nel 2014. Escluse le spese associate all’acquisizione, questa transazione non inciderà sul rendimento consolidato per azione di St. Jude Medical nel 2014, dopodiché dovrebbe esercitare un effetto accrescitivo su base GAAP. “I prodotti per ablazione a radiofrequenza di NeuroTherm integreranno perfettamente il portafoglio di soluzioni per la gestione del dolore cronico di St. Jude Medical, permettendo alla nostra forza vendita di offrire ulteriori terapie interventistiche antalgiche che potrebbero fornire sollievo ai pazienti in una fase più precoce del trattamento del dolore cronico” ha dichiarato Michael T. Rousseau, chief operating officer di St. Jude Medical. “Quale unico produttore di dispositivi medicali che offre soluzioni per l’ablazione a radiofrequenza e la stimolazione del midollo spinale, questa acquisizione ci permetterà di offrire un maggior numero di opzioni terapeutiche ai pazienti di tutto il mondo colpiti dagli effetti invalidanti del dolore cronico.” Circa 1,5 miliardi di persone a livello mondiale soffrono di dolore cronico, più delle malattie cardiache, del cancro e del diabete messi insieme. L’onere finanziario associato al dolore cronico ammonta a 300 miliardi di dollari all’anno negli Stati Uniti e a 300 miliardi di euro a carico dei sistemi sanitari in Europa. Nel 2013 negli Stati Uniti sono stati diagnosticati 230 milioni di casi di dolore acuto e cronico e solo l’8 per cento circa di questi pazienti è stato sottoposto a terapia interventistica. L’ablazione a radiofrequenza è una procedura minimamente invasiva intesa ad attenuare il dolore dorsale per mezzo dell’interruzione del flusso di segnali nervosi originante dalle faccette articolari cervicali e lombari. La procedura prevede l’applicazione mirata di calore per lesionare il nervo o i nervi dolenti. Il trattamento è in uso da più di 25 anni e rappresenta una terapia antidolore interventistica da cui i pazienti possono trarre giovamento in una fase più precoce nel continuum di cura per il trattamento del dolore cronico, spesso prima della neurostimolazione o dell’intervento chirurgico. La tecnologia di punta di NeuroTherm consiste in un generatore di radiofrequenza multi-lesione che permette il monitoraggio della temperatura in tempo reale e la trasmissione continua di energia a ciascun sito target per accertare il trattamento completo di ogni singolo nervo spinale interessato. I prodotti della società sono disponibili in più di 65 Paesi. Il dottor Christopher R. von Jako, presidente e direttore generale di NeuroTherm, ha affermato: “Il primato detenuto da St. Jude Medical a livello globale nel ramo della gestione del dolore cronico rappresenta un ottimo mezzo tramite il quale offrire le tecnologie per ablazione a radiofrequenza di NeuroTherm a un numero più ampio di pazienti e specialisti nel trattamento del dolore. Siamo orgogliosi delle attività sviluppate da NeuroTherm e ringraziamo i nostri dipendenti e azionisti per la loro dedizione allo sviluppo di terapie interventistiche innovative per la gestione del dolore. Intravediamo un futuro promettente insieme a St. Jude Medical, in cui i nostri prodotti andranno ad integrare un portafoglio ineguagliato di soluzioni antidolore con prospettive di ulteriore crescita del mercato globale del dolore cronico non ancora pienamente sviluppato”.NeuroTherm è una società che sviluppa, produce e commercializza soluzioni per la gestione del dolore cronico.

Posted in Estero, Medicina | Tagged: , , , | Leave a Comment »

La réalité de la précaution

Posted by fidest on Sunday, 20 July 2014

coucheozoneeAlors que s’achève le 6ème cycle de négociations sur un nouvel accord en matière de commerce et d’investissement entre l’UE et les États-Unis, le “partenariat transatlantique de commerce et d’investissement” ou “TTIP”, nous publions une synthèse d’ouvrage portant sur l’un des enjeux clés de ces négociations : le principe de précaution.Cette Synthèse reprend les principaux éléments développés dans le livre The reality of precaution. Comparing Risk Regulation in the United States and Europe, codirigé par deux Américains (Jonathan B. Wiener et James K. Hammitt) et deux Européens (Michael D. Rogers et Peter H. Sand), qui fait le point sur l’idée d’une Europe qui serait plus exigeante que les États-Unis en matière de précaution. L’ouvrage démontre que ces arguments sont largement entretenus par les stéréotypes et des généralités. En réalité, aucune des deux régions ne peut être considérée comme étant plus prudente que l’autre. Elles appliquent des mesures de précaution de manière occasionnelle et sélective par rapport à différents risques, en différents lieux et à différents moments. Cette Synthèse est divisée en 4 parties :
1. L’évolution de la réglementation du risque aux États-Unis et en Europe
2. Analyse quantitative (avec un tableau comparatif de 100 risques)
3. Analyse qualitative
3.1. Bœuf, hormones et vaches folles
3.2. La destruction de la couche d’ozone et le réchauffement climatique
3.3. Les émissions de gaz d’échappement des automobiles
3.4. L’énergie nucléaire
3.5. L’environnement marin
4. Expliquer les schémas complexes des politiques de précaution
4.1. Les facteurs politiques et institutionnels
4.2. L’impact des systèmes juridiques
4.3. Le rôle de l’analyse coût-bénéfice
4.4. Expliquer les schémas de la précaution par les capacités cognitives

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Call for experts: structured dialogue under ESI Funds (deadline 05/08)

Posted by fidest on Friday, 18 July 2014

Call for experts: structured dialogue under ESI Funds (deadline 05/08)The European Commission is looking for organisations to join the recently established structured dialogue group of experts on the European Structural and Investment Funds (ESIF).
The group of experts will bring together umbrEuropean Commissionella organisations representing their partners at EU level and having a specific interest in the European Structural and Investment Funds. It will: support the work of the Commission as regards the development of cohesion policy, the policy of rural development, the Common Fisheries Policy and the integrated maritime policy in different areas of expertise,
assist the Commission on questions relating to the implementation of support from the ESI Funds, monitor the evolution of policy in the field of partnership and multi-level governance, exchange experience and good practice in this field.

Posted in Estero, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

How to apply Regulation (EU) 1379/2013 on the Common Organisation of the Markets of Fishery and Aquaculture Products (CMO)

Posted by fidest on Friday, 18 July 2014

european parliamentThe European Parliament and the Council adopted this Regulation (the “CMO regulation”). It entered into force on 1 January 2014 (apart from the provisions on consumer information, which will apply from 13 December 2014). The regulation: substantially changes EU funding in this field, reducing the previous 6 mechanisms to one – storage aid – which is itself due to disappear on 1 January 2019 (see Commission implementing regulation (EU) No 1419/2013). provides for a new tool – production & marketing plans (see Commission implementing regulation (EU) No 1418/2013) – mandatory since 1 January 2014. These plans will help professional organisations with the day-to-day implementation of the Common Fisheries Policy’s reform goals and allow them to manage their activities in a business-like and market-oriented manner. improves consumer information requirements, to help consumers make informed choices. These provisions, which complement regulation (EU) 1169/2011 on food information for consumers (“FIC”), will apply from 13 December 2014. They do not change any of the terms of regulation 1169/2011. These FAQs are designed to help all interested parties to better understand and correctly apply the CMO regulation. They have no formal legal status.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

EU-Morocco Fishing Partnership Agreement comes into force as new four-year Protocol agreed with Madagascar

Posted by fidest on Friday, 18 July 2014

marocco 2The EU’s Fisheries Partnership Agreement with Morocco, agreed last year, has now come into force following official ratification by Morocco. The EU vessels will receive certain fishing rights in Moroccan waters in return for financial assistance by the EU to develop the Moroccan fishery sector. The protocol is the second largest of its kind and belongs to a new generation of fisheries agreements after the reform of the EU Common Fisheries Policy, placing a strong emphasis on environmental sustainability. Elsewhere, the EU and Madagascar initialled a new 4 year-Protocol to the Fisheries Partnership Agreement, the EU’s second largest one in the Indian Ocean. This deal guarantees the continuation of Europe’s fishing operations beyond the expiry at the end of this year.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 42 other followers