Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Archive for May 7th, 2009

Progetto Schuman 2009

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Venezia 9 maggio 2009 alle ore 15.00 presso la Scuola Grande di San Rocco – Santa Croce 3052, manifestazioni per il giorno della Festa dell’Europa, Regione del Veneto, Unioncamere-Eurosportello del Veneto, Commissione Europea Ufficio di Cooperazione “Europe Aid” e Antenna Europe Direct celebrano la cerimonia finale del Progetto SCHUMAN (Schools of the Union Making a New Europe), giunto alla sua quinta edizione. Il Progetto Schuman è un concorso di idee che vede gli studenti delle scuole medie della Regione del Veneto impegnati nella realizzazione di elaborati di diversa natura (articoli giornalistici, disegni, cd-rom, cortometraggi…) ma con un unico minimo comune denominatore: l’Unione Europea! Ma il Progetto Schuman non è solo un concorso. Se un successo si misura dai numeri Schuman nel 2009 ha coinvolto 78 scuole venete e 167 classi contro i 48 istituti e 86 classi del 2008 con un forte aumento delle tavole rotonde organizzate passate da 23 del 2008 a 32 nel 2009 che hanno interessato quest’anno circa 4.250 studenti contro i 2.750 circa dell’anno scorso. Schuman, infatti, è anche portare l’Unione Europea all’interno delle scuole per parlare ai ragazzi dei valori e delle politiche che essa sostiene e sviluppa.

Posted in Cronaca, Università | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Stage: formazione o pia illusione?

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Isfol e Repubblica degli Stagisti lanciano il primo questionario online per far uscire dall’ombra gli stagisti italiani. Lo stage riesce davvero ad aprire le porte del mercato del lavoro? Serve per completare la formazione? Chi sono gli stagisti italiani? Quanti anni hanno, che studi hanno fatto? Cosa si aspettano – e cosa ottengono – dallo stage? Cambierà qualcosa con la crisi? Ogni anno in Italia vengono attivati almeno 300mila stage. In alcuni casi sono organizzati “a regola d’arte”, con tutor presenti e progetti formativi seri e adeguati, e possono aprire le porte del mercato del lavoro; in altri casi, purtroppo, gli stagisti vengono utilizzati solo a fini lavorativi, senza l’obbligo di corrispondere una retribuzione.  Ma rare – e soprattutto parziali – sono le ricerche, le statistiche e i rapporti su chi siano questi stagisti, su come siano preparati gli stage, su quale sia la percentuale degli stage che si trasformano in veri contratti di lavoro.  L’Isfol, ad esempio, fotografa da oltre 10 anni lo stato dell’arte dei tirocini promossi dai Centri per l’Impiego destinati a persone in cerca di lavoro. Nel 1998/99 i tirocini attivati dai CPI erano quasi 15.000 con una percentuale di coloro che trovavano un lavoro dopo la fine del percorso del 46,4%, dieci anni dopo, nel 2007, il numero dei tirocini realizzati sale a quota 52.700 con una percentuale di esiti positivi del 26,5%. Ne emerge un dato significativo: da una parte l’aumento del numero degli stage e dall’altra la diminuzione di quanti, a seguito di questa esperienza formativa, riescono a trovare anche soltanto una collaborazione.  I dati dell’indagine Excelsior di Unioncamere, nell’ultima rilevazione che analizza i fabbisogni professionali delle imprese italiane, parlano di 256mila stage attivati nel 2007, con una percentuale di assunzione successiva allo stage pari al 12,9%. Da notare che quest’ultimo dato non riporta solo le assunzioni effettivamente attuate, ma anche il solo potenziale interesse ad assumere espresso delle imprese.  Un risultato simile è quello rilevato da Almalaurea: dall’indagine CAWI “La qualità dei tirocini formativi previsti dai corsi di laurea” emerge che nel 2006 il 12,8% dei laureati che hanno fatto un tirocinio è rimasto a lavorare nella stessa azienda. Questa percentuale sale al 21,3% se vengono presi in considerazione solo i laureati quinquennali, chiaramente più interessati all’inserimento lavorativo al termine dello stage.  Dal Rapporto annuale “Condizione occupazionale dei laureati” (ed. 2008, condotta sui laureati del 2007) di Almalaurea si evince, inoltre, che, aver fatto uno stage durante o dopo l’università incrementa, in generale, del 6% la possibilità di trovare lavoro.
Isfol: Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori, è un ente pubblico di ricerca che svolge e promuove attività di studio, sperimentazione, documentazione, valutazione, informazione e consulenza per lo sviluppo della formazione professionale, delle politiche sociali e del lavoro. Alla tematica dello stage ha dedicato vari manuali: la prima pubblicazione, nel 1999, si intitolava Lo stage e il tirocinio nei percorsi scolastici e formativi – Guida alla progettazione. Nel 2006 è stato pubblicato il Manuale di orientamento per il tirocinante in cerca di lavoro, cui nel 2008 ha fatto seguito Progetta il tuo stage in Europa.
Repubblica degli Stagisti: testata giornalistica online, nata nel 2007 in forma di blog, dedicata agli stagisti e più in generale al mercato del lavoro per i giovani. Punto di riferimento per gli stagisti italiani, porta avanti inchieste e approfondimenti con interviste a professori universitari, parlamentari, stagisti ed ex stagisti. Di recente ha promosso la Carta dei diritti dello stagista, un elenco di nove punti che caratterizzano uno stage di qualità. Il direttore responsabile è Eleonora Voltolina, giornalista professionista.

Posted in Università, Welfare | Tagged: , , , | 1 Comment »

Fondo di globalizzazione anche contro la crisi economica

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Il Parlamento ha adottato un regolamento volto a ampliare temporaneamente il campo d’azione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione estendendolo, ai licenziamenti dovuti all’impatto della crisi finanziaria ed economica. Riduce inoltre da 1.000 a 500 il numero di esuberi minimo per poter chiedere il sostegno del Fondo. Il finanziamento UE sale al 65% dei costi stimati per le domande presentate tra il 1° maggio e fine dicembre 2011.   Istituito nel dicembre 2006 per durare fino al 2013, il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione ha l’obiettivo di offrire un efficace aiuto ai lavoratori in esubero a causa della globalizzazione. La sua dotazione annuale massima è pari a 500 milioni di euro e tale importo è destinato a sostenere finanziariamente misure di politica attiva del mercato del lavoro, quali, ad esempio, l’accompagnamento nella ricerca di un posto di lavoro o le indennità di formazione o di mobilità.   Con questa modifica, il FEG potrà fornire un sostegno anche ai lavoratori in esubero a causa della crisi finanziaria ed economica mondiale purché gli Stati membri che ne richiedono l’intervento dimostrino che vi è un nesso diretto e dimostrabile tra questi esuberi e la crisi globale. Questa deroga ai principi generali del Fondo si applicherà alle domande pervenute entro il 31 dicembre 2011 (contro il 2010 proposto dalla Commissione).  Per quanto riguarda i criteri di intervento, il FEG potrà fornire un contributo finanziario per l’esubero di almeno 500 dipendenti (contro gli attuali 1.000) di un’impresa nell’arco di 4 mesi in uno Stato membro, compresi i lavoratori in esubero dei fornitori o dei produttori a valle di tale impresa, o per l’esubero di almeno 500 dipendenti, nell’arco di 9 mesi, in particolare in piccole e medie imprese, in una regione o in due regioni contigue. Nei mercati del lavoro di piccole dimensioni o in circostanze eccezionali, potrà inoltre essere considerata ammissibile una richiesta di contributo del FEG anche se le condizioni citate  Il tasso di intervento massimo per le domande trasmesse entro il 31 dicembre 2011 è aumentato dall’attuale 50% al 65% dei costi stimati (la Commissione aveva proposto il 75%).

Posted in Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Esonero dalle tasse universitarie per gli studenti abruzzesi

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

L’Università di Camerino ha stabilito, con decreto rettorale, l’esonero straordinario dal pagamento della seconda rata delle tasse universitarie per l’a.a. 2008/2009 per gli studenti residenti nella Regione Abruzzo la cui abitazione sia stata oggetto di ordinanza di inagibilità a causa dei recenti eventi sismici.  “Tra le iniziative di solidarietà che abbiamo adottato a favore delle popolazioni abruzzesi duramente colpite dal sisma dello scorso 6 aprile – sottolinea il Rettore Unicam, Prof. Fulvio Esposito – l’Università di Camerino ha ritenuto opportuno anche prevedere agevolazioni per i propri studenti residenti nelle zone terremotate, in modo da favorire la regolare prosecuzione delle loro attività di studio in un momento così difficile per loro e le loro famiglie”.  Sono esclusi dal provvedimento gli studenti con indicatore ISEE superiore ad € 32.000.

Posted in Università | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Chirurgia italiana. Sì grazie

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Chieti 7-8 maggio. E’ lo slogan e il tema di un manifesto – firmato tra gli altri da testimonial come Lucio Dalla, Alessio Boni, Giorgio Panariello e Gigi Buffon – con il quale, 500 chirurghi provenienti da tutta Italia rivendicheranno a Chieti l’orgoglio della professione. La qualità del lavoro chirurgico nel nostro Paese è riconosciuta a livello internazionale (con punte di eccellenza nei trapianti e nella chirurgia robotica per la quale l’Italia è al secondo posto dopo gli Stati Uniti), ma spesso non è percepita dai cittadini: il numero delle denunce per “malasanità” è aumentato a dismisura (+184% negli ultimi dieci anni), eppure ben 9 battaglie giudiziarie su 10 si concludono con l’assoluzione. L’occasione per un confronto tra i chirurghi, le istituzioni e il mondo dell’informazione sarà il IX Convegno della Società Italiana di Chirurgia (SIC) di primavera, presieduto dal professor Paolo Innocenti, direttore della Patologia Chirurgica dell’Ospedale di Chieti.  Ogni giorno sono 6.000 i chirurghi che operano nelle sale operatorie italiane per un totale di oltre 4.500.000 interventi chirurgici effettuati ogni anno. Professionalità, impegno, dedizione. Eppure i dati della Società italiana di chirurgia sono impressionanti: nel corso della propria vita professionale 8 medici su 10 riceveranno una richiesta di risarcimento e molti di loro incorreranno in un processo giudiziario accusati ingiustamente di «malpractice»; i chirurghi passano 1/3 della propria carriera sotto processo; il costo delle assicurazioni personali per colpa professionale è salito negli ultimi anni del 300%; le compagnie assicurative arrivano oggi a incassare circa 500 milioni di euro per i premi in ambito sanitario; il medico in sede civile viene oggi chiamato a rispondere per responsabilità contrattuale sulla base di libera interpretazione giuridica in assenza di norme specifiche. Il risultato è il ricorso sempre maggiore alla Medicina difensiva, finalizzata più a cercare di ridurre il contenzioso medico-legale che a «curare» il paziente (vi ricorrono almeno una volta il 78% dei medici secondo una recente indagine della SIC), e il fatto che sempre meno giovani nel nostro Paese intraprendano la carriera di chirurgo. La SIC presents a Chieti un programma di politica sanitaria e un manifesto realizzati per sostenere la qualità del lavoro e dei risultati prodotti dalla chirurgia italiana. La prima sfida che la Chirurgia si trova ad affrontare è il superamento di alcune «criticità» del sistema in cui i chirurghi si trovano oggi a operare in Italia e per le quali la SIC ha proposto alcune modifiche legislative e regolamentari presso le istituzioni.

Posted in Cronaca, Medicina | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Carabinieri in aula, Soldà favorevole

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

“È positivo che membri delle forze dell’ordine vadano a istruire i nostri ragazzi sul tema della sicurezza e dell’educazione civica”, questa la favorevole posizione di Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori, alla presenza di Carabinieri nelle aule che illustrino ai giovani le leggi sul possesso e il porto di armi da taglio dopo gli incresciosi episodi avvenuti di recente a Roma: “Lasciati a se stessi senza validi esempi da seguire i giovani potrebbero commettere imprudenze, l’importante è quindi far si che queste lezioni non si limitino a una singola sporadica ora nel corso degli anni scolastici ma a ripetuti incontri che lascino una cultura della legalità che rimanga con loro per sempre”. L’esponente del partito guidato da Antonio di Pietro allarga poi il discorso: “Informandomi ho visto corsi di dubbia utilità fatti nelle nostre scuole come lezioni di danze tribali e di ricamo, sarebbe più che opportuno che venissero privilegiate iniziative serie, come questa dell’Arma dei Carabinieri e soprattutto – conclude – assicurarsi che continuino nel tempo e non si fermino a un singolo incontro isolato”.

Posted in Università | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Dona per i consumatori a Bruxelles

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Sarà Massimiliano Dona a rappresentare i consumatori italiani presso la Commissione europea. La designazione del Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori -ne dà notizia in una nota la stessa Associazione- è avvenuta stamane nel corso del Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti presso il Ministero dello Sviluppo economico. Dona succede nel ECCG (Gruppo consultivo europeo sui consumatori) ad Anna Bartolini che aveva ricoperto l’incarico negli ultimi due mandati. Si attende per la fine dell’anno la nomina della Commissione Europea.  Il gruppo consultivo europeo, istituito nel 2003, è l’organo consultivo della Commissione “su tutti i problemi riguardanti la tutela degli interessi dei consumatori a livello comunitario” (decisione 2003/709/92).  “Sono particolarmente lieto del consenso manifestato dai colleghi sulla mia nomina -dichiara Dona- perché ricordo che fu proprio la nostra Unione a promuovere la prima rappresentanza in Europa dei consumatori del vecchio continente”.  “Intendo ringraziare Anna Bartolini per quanto ha fatto fino ad oggi -conclude Dona. Sono consapevole dell’impegno che comporta questo passaggio di consegne, anche se l’emozione maggiore deriva dal pensare di essere chiamato a ricoprire un ruolo che fu di mio padre”.

Posted in Diritti, Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Contro l’esclusione

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Roma “Euro Chantier è un progetto che si rivolge soprattutto ai ragazzi a rischio di esclusione e con difficoltà e mira anche all’inserimento lavorativo, stimolando le imprese ad accogliere nuova forza lavoro”. Lo ha sottolineato l’Assessore al Lavoro e Attività Produttive, Davide Bordoni, presentando i risultati della attività formativa del progetto “Europe-Chantier Transfert d’Innovation”, all’auditorium UNICEF di via Palestro 68, un progetto che consente ai cittadini di 7 nazionalità europee di incontrarsi, per una o più settimane, in un contesto interculturale, “sollecitando ciascuno a percepire il senso comune dell’Europa – ha detto – e condividere la vita quotidiana, realizzando attività culturali e lavori in comune”.  In particolare, nel corso della presentazione, sono stati divulgati i risultati dell’indagine svolta su un campione di 138 istituti distribuiti su tutto il Comune di Roma in merito alla formazione verso l’Europa. L’indagine evidenzia che nella quasi totalità di Licei ed Istituti si parla in maniera esaustiva del concetto di Europa e Unione Europea, mentre il 67% dei Licei e 62% degli Istituti partecipano ai programmi Ue, attraverso viaggi, gemellaggi, scambi culturali, concorsi, programmi e altre iniziative. Inoltre, nel 42% dei Licei e nel 52% degli Istituti è emerso che gli insegnanti svolgono un programma specifico per la formazione alla cittadinanza europea; allo stesso modo l’indagine evidenzia la necessità di continuare a fornire una adeguata attività formativa per la classe docente. La formazione si articola attraverso corsi di aggiornamento, corsi on line, progetti di gemellaggio elettronico, Piano di offerte formative (POF), seminari sulla struttura e organi comunitari.  A Roma, il progetto “si inserisce tra gli strumenti più efficaci di formazione alla cittadinanza europea e ai giovani di Roma”, ha spiegato l’assessore, “e si sviluppa attraverso la rete dei Centri di Orientamento al Lavoro e dei Centri di Formazione Professionale del Dipartimento XIV del Comune di Roma, presenti in tutti i Municipi”. “L’obiettivo dell’Assessorato – ha aggiunto – è quello di implementare i progetti di formazione professionale sia nel settore delle nuove professionalità che in quello dei mestieri tradizionali, nell’ambito della Dichiarazione di Copenhagen del 2002, che promuove la cooperazione in materia di formazione e istruzione”.

Posted in Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Procedure di asilo

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Il Parlamento europeo accoglie con favore il pacchetto normativo volto a migliorare il sistema di asilo UE e i diritti dei richiedenti asilo. Propone però degli emendamenti che intendono rafforzare ulteriormente la tutela dei rifugiati e la solidarietà tra gli Stati membri affinché, in caso di sovraccarico delle domande, i richiedenti siano ricollocati in un paese diverso da quello che ha concesso la protezione internazionale. Propone anche adeguamenti tecnici alla banca dati delle impronte digitali.  Il “pacchetto” comprende quattro proposte legislative: una direttiva riguarda la revisione della direttiva sull’accoglienza, un regolamento intende migliorare il sistema di Dublino sulla gestione delle domande, un altro riguarda la revisione del sistema Eurodac, un sistema informatico di confronto delle impronte digitali, e l’ultimo prevede la creazione di un ufficio europeo che abbia il compito di assistere gli Stati membri nella gestione delle domande di asilo. Non essendoci un accordo con il Consiglio sugli emendamenti adottati, l’esame delle proposte proseguirà nel corso della prossima legislatura.  Revisione della direttiva sull’accoglienza: rafforzare i diritti dei richiedenti asilo  Più in particolare, per quanto riguarda il trattenimento dei richiedenti asilo, la proposta precisa che una decisione in tal senso deve essere presa caso per caso e non deve avere luogo in istituti penitenziari, bensì in centri specializzati. In ogni caso, dovrebbe essere vietato il trattenimento di minori non accompagnati. Inoltre andrebbero fornite garanzie giuridiche contro il trattenimento arbitrario. La decisione, comunque, spetterebbe unicamente alle autorità giudiziarie. Provvedimenti amministrativi dovrebbero intervenire solamente in caso di urgenze ed essere confermati dalla giustizia entro 72 ore. In assenza di decisione, il richiedente dovrebbe essere rilasciato immediatamente.

Posted in Diritti, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

D’arte e d’artisti in festa con il Togo

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Milano Corso Sempione, 9 É fissato per sabato 30 maggio l’appuntamento con il gruppo Assileassime presso il Barrio’s di Milano, con uno spettacolo ricco di passione, ritmo e il  folklore della cultura del Togo, Benin, Senegal e Burkina Faso.  Sostenuto e promosso dall’Associazione D’Arte e D’Artisti, lo spettacolo “Togo in  Festa” rappresenta una vera e propria parentesi d’Africa, con tutti i suoi colori e i suoi profumi,  che entra in una città rumorosa e frizzante attraverso la danza, la musica, la pittura e il cibo;  un’importante e irripetibile occasione per comunicare il valore che hanno il costume, i canti, le  danze e le musiche per la cultura Africana.
Assileassime (letteralmente, “mano nella mano”) è un gruppo nato da un’idea di  Dotcha, che raccoglie diversi elementi del gruppo Nyatepe insieme ad altri artisti togolesi  conosciuti in Italia. Orientato a mantenere viva la realtà e l’unicità dell’identità africana,  persegue soprattutto lo scopo di tenere vive e salvaguardare le tradizioni del Togo. Il gruppo  presenta uno spettacolo composto di danze tradizionali e voudou, sistema panteistico di  credenze sviluppato in Africa Occidentale, comunemente noto per le pratiche magiche e rituali.  Direttore Artistico del gruppo Assileassime è Adotey Akueson, in arte Dotcha che mette in opera  rappresentazioni di danza africana tradizionale e voudou dove, oltre a essere coreografo, è anche primo http://www.dartedartisti.it

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Amburgo e i Sassi di Matera

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Un foltissimo pubblico, in gran parte inatteso, ha assistito alla presentazione dei Sassi di Matera, nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo. Dopo l’apertura della serata da parte della direttrice dell’Istituto, la Dr.ssa Maria Mazza, ed il saluto del Console Generale di Amburgo, Dr. Lelio Crivellaro, la presentazione vera e propria della cittá dei Sassi é iniziata con la breve introduzione del presidente del Circolo Culturale “La Scaletta”, prof. Nicola Rizzi. Quest’ultimo ha a sua volta introdotto i successivi interventi: il primo da parte dell’ing. Pietro Moliterni, giovane materano di 29 anni, residente ad Amburgo da alcuni anni e membro sia dell’Associazione Basilicata e.V. di Amburgo che de La Scaletta di Matera, il quale ha fatto un excursus sulla storia della storico circolo materano, che proprio quest’anno compie 50 anni dalla sua fondazione. Il secondo intervento, piú articolato ed approfondito, é stato tenuto dalla Dr.ssa Maria Teresa Cascione, anch’essa associata de La Scaletta, la quale ha descritto, spesso con dovizia di particolari e con l’aiuto di spettacolari fotografie, la storia di Matera, dalla preistoria fino ai giorni nostri, passando attraverso la civiltá rupestre e le sue massime espressioni artistiche. Al termine della lezione il pubblico é stato allietato con una ricetta tipica della nostra cultura contadina: pasta e ceci, con alcuni ingredienti, come i ceci e l’olio, fatti pervenire direttamente dalla Lucania. Il cuoco della serata é stato Mimmo Mazziotta, originario di Montescaglioso ma residente ad Amburgo da tantissimi anni, apprezzatissimo cuoco di successo nella cittá anseatica. Il vino Aglianico ha accompagnato la degustazione culinaria.  È stata indubbiamente una serata da incorniciare, in grado di destare grande interesse nel pubblico presente. Sono stati infatti non pochi quelli che, parlando a latere della presentazione con gli organizzatori della serata, hanno chiesto maggiori informazioni su come poter raggiungere la cittá dei Sassi.

Posted in Estero, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

BCE Tasso di riferimento all’1%

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

La Banca Centrale Europea ha ridotto nuovamente il tasso di riferimento, che si attesta all’1%. Un risparmio per le famiglie di qualche decina di euro sulle rate mensili dei mutui, un piccolo aiuto dati i tempi di crisi da non sottovalutare.  Perché questo accada è indispensabile, però, che le banche seguano il comportamento della BCE e adeguino al più presto le rate al nuovo tasso e non continuino ad aumentare lo spread, vanificando così da decisione della BCE.  Ad avviso di Adiconsum, non è più possibile che i tassi applicati dalle banche rimangano costanti, nonostante la discesa dei tassi Euribor e BCE.

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

I gioielli di Christie’s a Milano

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

27 maggio 2009 Palazzo Clerici, Milano. Le creazioni dei più celebri gioiellieri, i lavori più sofisticati, le pietre più preziose rintracciabili sul mercato italiano rendono il catalogo dell’asta primaverile di gioielli di Christie’s a Milano uno dei più attraenti per chi vuole la  migliore qualità e non disdegna le buone occasioni. L’anello firmato Bulgari con diamante ottagonale di cts  23.85 è uno dei lotti più interessanti.Proposto con  una stima di €170.000-220.000, questo gioiello è un tipico esempio del rigore con cui la famosa casa romana sceglie  solo le pietre migliori e del gusto con cui sa valorizzarle.  Creata intorno al 1960 negli atelier  di Cartier a Parigi, la magnifica  spilla in diamanti  è disegnata a foggia di fiore in pavé di brillanti con al centro un  diamante taglio vecchio di cts 4.76 e  diamanti taglio baguette sullo stelo (stima: € 20.000-30.000). Sempre firmato Cartier Paris, ma realizzato nel 1930 circa, è il bracciale Art Déco in brillanti. Offerto  con una stima compresa tra i 40.000 e i 60.000 Euro, è un gioiello  dal disegno sofisticato, la cui montatura a fascia si articola con  maglie in platino e brillanti taglio vecchio

Posted in Cronaca, Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Prima settimana europea delle Pmi

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Udine 8 maggio a Palazzo Kechler a partire dalle ore 9, sarà focalizzato sull’internazionalizzazione e l’export: dopo i saluti del presidente della Cciaa di Udine Giovanni Da Pozzo, interverranno il direttore dell’Azienda Speciale I.Ter Maria Lucia Pilutti, e alcuni esperti e specialisti internazionali, come Nicola Minervini, consulente e direttore dell’International Marketing Consulting di Bergamo, Alessandro Terzulli e Simonetta Acri, economista e direttore Sace. Il secondo appuntamento (fissato per martedì 12 maggio, alle ore 9, nella Sala Consiglio della Cciaa), invece, sarà incentrato sul design come vantaggio competitivo per le aziende dell’arredo e sulla brevettualità. Ne parleranno Anna Lombardi, architetto ed esperta di design; Alessandra Tracogna ricercatrice del Centro studi industria leggera-Csil di Milano; Gilberto Petraz, consulente legale sui brevetti; Anna Vitulli dell’ufficio Brevetti della Cciaa; Gateano Messina dell’Istituto per il commercio estero di Trieste e Lara Dipace dell’Area Science Park.

Posted in Cronaca, Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Verso uno spazio di giustizia penale dell’UE

Posted by fidest on Thursday, 7 May 2009

Per rafforzare la cooperazione UE in materia penale, il Parlamento raccomanda al Consiglio di dare piena attuazione al principio del riconoscimento reciproco e adottare disposizioni sulle garanzie procedurali nel campo penale. Chiede poi misure per tutelare vittime di reati e testimoni, sostenere società civile e istituzioni nella lotta alle mafie e per riutilizzare a scopi sociali i beni confiscati. Occorre poi rafforzare Eurojust e istituire una Scuola giudiziaria europea. Secondo il principio del riconoscimento reciproco, «una decisione pronunciata da un’autorità giudiziaria competente in uno Stato membro diviene pienamente e direttamente efficace su tutto il territorio dell’Unione e le autorità giudiziarie sul cui territorio la disposizione può essere applicata, assistono alla sua esecuzione come se si trattasse di un provvedimento adottato da un’autorità competente di quegli Stati membri». Tale principio, per i deputati, «è la pietra angolare su cui si basa la cooperazione in materia penale», ma notano che la sua applicazione è ancora «insoddisfacente». Raccomandano quindi al Consiglio di adottare «senza indugio gli strumenti giuridici ancora necessari per completarne l’attuazione» e di assicurare lo sviluppo di leggi equivalenti per i diritti processuali, nonché il ravvicinamento delle norme minime concernenti elementi della procedura penale.  Perché il principio del riconoscimento reciproco possa essere pienamente efficace, insistono i deputati, «occorre una cultura giudiziaria comune a livello europeo, basata sulla fiducia reciproca, su principi comuni e un certo livello di armonizzazione, nonché sulla protezione dei diritti fondamentali», in particolare per quanto riguarda quelli processuali. In proposito, ritenendo che uno spazio di giustizia penale dell’UE debba fondarsi su l rispetto dei diritti fondamentali delle vittime, degli indagati e degli imputati, il Parlamento raccomanda al Consiglio di adottare quanto prima uno strumento giuridico riguardante le garanzie procedurali nei procedimenti penali che si basi sul principio della presunzione di non colpevolezza. In particolare, occorre garantire il diritto a una “comunicazione dei diritti”, a un interprete e all’assistenza legale (gratuita ove necessario), a produrre prove e ad accedere ai documenti. E’ anche necessario introdurre norme minime in materia di condizioni carcerarie e detentive e un insieme di diritti comuni per i detenuti nell’UE, tra cui il diritto di comunicare e il diritto all’assistenza consolare.

Posted in Diritti, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 42 other followers