Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 320

Archive for January 11th, 2010

Teatro: Ultimo spettacolo al P.i.p.p.a.

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Bologna 15 Gennaio, alle ore 21Teatro Tivoli Via Massarenti, 418, debutta sul palcoscenico la Compagnia Piùomeno con lo spettacolo “Ultimo spettacolo al p.i.p.p.a.” (Pia Istituzione Per Poveri Artisti)” testo e regia di  Gian Piero Sterpi. Con: Gian Piero Sterpi, Francesca Grandi, Sara Di Paoli, Daniele Cremonini e Gian Piero Lucchi. Luci e audio di Daniele Cremonini.  Oramai la speculazione edilizia sta dilagando in città, ed è arrivata a minacciare persino la misera ma gloriosa “P.I.P.P.A.” (Pia Istituzione Per Poveri Artisti), dove non più giovani artisti (attori, registi ma anche semplici lavoratori dello spettacolo) un po’ male in arnese, stanno trascorrendo una serena vecchiaia fra ricordi di imprese lontane e progetti futuri. Sono accuditi quotidianamente da tre amorevoli ma battagliere suorine e da qualche sparuto parente in visita. La chiusura imminente della “P.I.P.P.A.” risveglierà l’orgoglio assopito di questi indomiti vecchietti che decideranno di organizzare un ultimo e indimenticabile spettacolo,ma fra vuoti di memoria, scarsità di attori e povertà di mezzi, il risultato non è affatto garantito. Prezzo: Intero: 10 Euro Ridotti: 8 Euro http://www.teatrotivoli.it (pippa)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Conferenza: “Vero contro Falso”

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Bologna 14 gennaio alle ore 18 Teatro Tivoli Via Massarenti, 418  il prof. Carlo Monaco presenta “Vero contro Falso”, quarto appuntamento della rassegna “Le vie del giorno e della notte” 1° ciclo di trekking filosofico (10 appuntamenti a teatro). Con la partecipazione dell’attore Paolo Bondioli. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti.  Il trekking filosofico ha come scopo la ricerca della verità, ma c’è una verità logica ed una fattuale, ci sono proposizione logiche e proposizioni valutative. Ma forse la verità può essere ricercata attraverso la contraddizione e la falsificabilità. Brani da: Aristotele, Cartesio, Hegel, Marx, Feyerabend, Popper…. http://www.teatrotivoli.it (carlo monaco)

Posted in Cronaca, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Successo parigino di Giuseppe Cucè

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Parigi. Al teatro “Le Trianon”, il pubblico parigino ha assistito ad un evento nel quale la “Musica” è stata la protagonista assoluta. E’ iniziata in questo modo l’avventura francese del cantautore catanese Giuseppe Cucè che ha regalato nuove emozioni ai parigini. Artefice di tutto: Yvon Chateigner, produttore discografico dell’Edina Music, estimatore della musica d’autore ed organizzatore della “gran soirée” in onore di Anny Gould che nel 2010 festeggia i 60 anni di carriera. L’ ”opening” della serata è stato affidato al cantautore catanese che, accompagnato da Francesco Bazzano alle percussioni ed Edoardo Musumeci alla chitarra acustica, ha presentato agli intervenuti gli inediti dell’album “La mela e il serpente”. Il pubblico, inoltre, potrà ascoltare in mondovisione i brani di Giuseppe Cucè collegandosi, oggi 11 gennaio alle ore 20.00, sul sito della prestigiosa Radio France International (rfi) dove il cantautore catanese sarà protagonista del “Giuseppe Cucè – live unplugged a Plein sud”  (http://www.rfi.fr/emission/plein-sud). (Serena Garufi)

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Carceri: lo stato si “rieduchi”

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Roma 12 gennaio, dalle 10 alle 13 sit in a Piazza Montecitorio in occasione della discussione e votazione della mozione radicale sulle carceri 65.774 detenuti ammassati in celle che possono contenerne 43.220 6.261 agenti in meno di quelli previsti in pianta organica; 402 educatori in meno rispetto alla pianta organica 1 solo psicologo, per poche ore lavorative a settimana, ogni 187 detenuti Il 50% dei detenuti è in attesa di giudizio; il 30% di loro sarà riconosciuto “innocente” la metà degli imputati che fa ingresso in carcere, vi rimane per non più di 10 giorni; il 35% esce dopo 48 ore  il 27% dei detenuti è tossicodipendente il 38% dei detenuti è in condizioni di salute “mediocri”, il 37% “scadenti”, il 4% “gravi” il 15% dei detenuti soffre di depressione e altri disturbi psichiatrici solo 1 detenuto su 4 ha la possibilità di lavorare e solo 1 su 10 può partecipare a corsi professionali: tutti gli altri sono costretti a passare  nell’ozio, in celle sovraffollate, dalle 18 alle 22 ore al giorno; moltissimi detenuti sono costretti a scontare la pena a centinaia di Km di distanza dagli affetti familiari; figli, genitori, coniugi – quasi sempre per motivi economici – riducono a poche visite annuali i rapporti con il loro congiunto recluso; 70 bambini sotto i tre anni sono carcerati con le loro madri; ecc. ecc. E ora la parola alla costituzione italiana: art. 27 della Costituzione “Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” art. 13 della Costituzione “E` punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà” art. 3 della Convenzione Europea per i diritti dell’uomo  “Nessuno può essere sottoposto a tortura né a pene o trattamenti inumani o degradanti”

Posted in Cronaca, Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Accademia polacca: presentazione volumi

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Roma 12 gennaio 2010, alle ore 18.00 presso la Biblioteca del Centro di Studi dell’Accademia Polacca delle Scienze,  vicolo Doria 2 (Piazza Venezia) incontro con Marina Ciccarini Professore dell’Università di Roma Tor Vergata e alla presentazione dei volumi: “Ultimi roghi. Fede e tolleranza alla fine del Seicento: il caso di Andrej Christoforovič Belobockij”  [Ostatnie stosy. Wiara i tolerancja przy końcu XVII wieku: przypadek Andreja Christoforowicza Biełobockiego], Armando Editore, Roma 2008, pp. 196 „Żart, inność, zbawienie. Studia z literatury i kultury polskiej” [Facezie, alterità, salvezza. Saggi di letteratura e cultura polacca], Wydawnictwo Neriton, Warszawa 2008, pp. 302 (tom XI serii wydawniczej: Nauka o literaturze polskiej za granicą). Interverranno: Prof. Giovanna Brogi Bercoff (Università di Milano) Prof. Luigi Marinelli (Università di Roma “Sapienza”) Nel primo dei due volumi viene pubblicato il testo polacco di Wyznanie wiary (Confessione di fede) di Jan Białobocki (Andriej Christoforowicz Biełobocki), redatto in Russia dall’erudito e nobile polacco per difendersi dall’accusa di eresia che gli era stata mossa dalle alte gerarchie della Chiesa moscovita nel 1681. Le idee e l’attività di Białobocki sono presentate nel vasto panorama dell’epoca, nel contesto delle complesse relazioni polacco-russe, alla vigilia della grande opera di ammodernamento e occidentalizzazione intrapresa da Pietro I. Il secondo volume contiene una raccolta di tredici studi di carattere storico-letterario che abbracciano il periodo fra il XVI e XX secolo. I saggi affrontano problemi e momenti diversi delle relazioni culturali fra Polonia ed Europa, e analizzano in chiave comparatistica alcuni temi  significativi che attraversano  le culture polacca, italiana, francese e russa, sullo sfondo degli eventi storici che le accompagnano.

Posted in Cronaca, Recensioni, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Rosarno e la Calabria Saudita

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Calabria Saudita, così, con sarcasmo, circola il nome affibbiato ad una regione che si considera non più appartenente all’Italia e neanche all’Europa. Questo territorio naviga a vele spiegate verso un altro continente, si dice. I fatti di Rosarno, con i suoi 1.500 extracomunitari neri che protestano, anche violentemente, per le miserrime condizioni di vita, rendono tangibile l’assenza dello Stato. Tutti sapevano ma nessuno parlava o interveniva. Assenti il Sindaco, il presidente della Provincia e della Regione e relativi assessorati, il Prefetto, i ministri dell’Interno, del Lavoro e della Giustizia, il presidente del Consiglio dei Ministri, l’Inps, l’Inail, gli ispettorati del lavoro, ecc., insomma, quelle figure che dovrebbero rappresentare lo Stato. Non parliamo dei partiti e dei sindacati che sono associazioni private ma sempre più identificate con le istituzioni. Le associazioni malavitose imperversano, i cittadini hanno paura, appaiono ignavi o avversi. Rosarno e’ un esempio ma di casi Rosarno ce ne sono molti nel nostro Paese. Saudita è la Calabria o l’Italia (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Kals’art Winter

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Palermo teatro Politeama, martedì 12 gennaio, arriva Nick The Nightfly, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, colui che da oltre 20 anni conduce Monte Carlo Nights, uno tra i primi programma radiofonici di nuove musiche e tendenze.  Nick The Nightfly, pseudonimo di Malcom MacDonald Charlton è un artista scozzese, ed esattamente nato a Glasgow, ma residente in Italia dal 1982. Reduce dalla partecipazione all’Umbria Jazz Winter, dal 30 dicembre al 3 gennaio, in cui ha presentato il suo nuovo disco di inediti “Nice One”, in uscita nel 2010, sarà sul palco del teatro Politeama di Palermo che renderà ulteriormente noto il suo nuovo progetto musicale con brani interamente scritti e interpretati da lui.  Soul, funk e pop i generi prediletti dall’artista che influenzano il proprio stile musicale ma su questi il genere più amato e indiscusso resta il jazz per la libertà che questo offre. In quest’ultima produzione vibra una musica intima che esalta la voce e l’anima del Nick vocalist.  Accompagnato da alcuni tra i più bravi solisti della musica jazz nostrana, Nick offrirà alla città di Palermo uno spettacolo intenso e ritmato; con lui si esibiranno sul palco Amedeo Ariano, batterista di grande sensibilità prediletto da Sergio Cammariere, Dario Rosciglione, uno dei più richiesti contrabbassisti sideman insieme a Stefano di Bassista, Jerry Popolo, uno tra i più originali sassofonisti italiani, Roberto Tarenzi, un vero talento del pianoforte nell’area jazzistica italiana Sezione teatrale   Gli appuntamenti teatrali, invece, che mirano al coinvolgimento di 12 teatri  palermitani privati  (teatro Zappalà, teatro Libero, teatro Agricantus, teatro Ditirammu, teatro Metropolitan, teatro Spicuzza, teatro dei Pupi  di Mimmo Cuticchio, teatro Lelio, teatro delle Balate, teatro Carlo Magno, teatro Crystal, teatro Argento)  per i seguenti giorni, saranno:  Al teatro Metropolitan (viale Strasburgo, 358) lunedì 11, martedì 12, mercoledì13  gennaio sono in scena tre repliche di Il racconto del Presepe di Palermo di e con Salvo Piparo e Roberta Scalavino   alle ore 21  Al teatro Agricantus (via Garzilli, 89) martedì 12 e mercoledì 13 gennaio è in scena Solamente comico   di e con Sergio Vespertino alle ore 21.30 (sergio, salvo, nick)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Asso di Monnezza

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Roma dal 12 al 24 gennaio 2010  Teatro dell’Orologio Il Centro Mediterraneo delle Arti Legambiente Teatro dei Filodrammatici  presentano  Asso di Monnezza i traffici illeciti di rifiuti  di e con Ulderico Pesce  Asso di Monnezza rientra nel filone del Teatro Civile già percorso da Ulderico Pesce con Storie di Scorie: il pericolo nucleare italiano. Il testo è stato scritto in base alla documentazione ufficiale della Magistratura italiana e al Rapporto ecomafie di Legambiente, molte delle indagini citate sono ancora in corso, e nello spettacolo si denunciano i Clan della Camorra che si dedicano a questa fruttuosa attività, i funzionari delle Istituzioni pubbliche coinvolti e i titolari delle “finte” ditte di compost fertilizzante per l’agricoltura che sempre più spesso scaricano rifiuti tossici sulla terra agricola.   E’  la storia di Marietta e della sua famiglia. Marietta è nata nella periferia di Napoli, a Pianura. Il balcone della sua casa si affaccia su una discarica di “monnezza” dove da 40 anni sono state sversate tonnellate di rifiuti, tra i quali 1000 tonnellate di liquidi chimici pericolosissimi provenienti  dall’Acna di Cengio (Savona). Nata in una famiglia poverissima il suo primo giocattolo l’ha trovato proprio in questa discarica: una bambolina spelacchiata che ancora conserva; ma la discarica e i suoi fumi tossici le ha portato via tutta la famiglia, i genitori e una sorella stroncati da tumori.  Rimasta sola Marietta si sposa con Nicola e va ad abitare in una masseria agricola a Giugliano, alle porte di Napoli, dove presto arriverà un’altra discarica: dove arriva Marietta arrivano le discariche.  Marietta è marchiata dalla “monnezza” pertanto la odia ma, dopo un viaggio fatto a casa della sorella Marisa, nel quartiere Colli Aniene di Roma, dove si fa la raccolta differenziata porta a porta, e dove i rifiuti vengono riciclati, cambia vita. Torna a Giugliano, che come sempre è sommersa dai rifiuti e cerca, invano, di convincere le autorità a praticare gli stessi metodi scoperti nel quartiere di Roma. Nulla potendo comincia a praticare la raccolta differenziata porta a porta in assoluta autonomia e grazie all’aiuto dei figli Antonio e Vincenzo.  Rispetto al problema dei traffici dei rifiuti il sentire comune nato in questi anni vede soprattutto il Sud  dell’Italia afflitto dal problema e invece non è così. E’tutto il territorio nazionale che viene utilizzato dai  trafficanti, comprese regioni come la Lombardia e il Lazio. Del resto nel Lazio, dove non è mai nato un progetto  serio di riduzione del rifiuto oltre che del riciclo, la raccolta differenziata si ferma ad un misero 12%. Il caso  eclatante, scoppiato il 9 marzo del 2009, è il sequestro dell’inceneritore di Colleferro e l’arresto di 13 persone.  Secondo gli investigatori nell’inceneritore venivano bruciati anche rifiuti pericolosi.  Ma il problema di una  gestione all’acqua di rose dei rifiuti è esteso anche alla capitale che, se non avesse la grande discarica di Malagrotta, sarebbe sommersa dai rifiuti visto che, anche a Roma, si riesce a differenziare solo il 18-20% dei rifiuti. (ulderico)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Teatro: El fnèster davanti

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Bologna Mercoledì  13 e giovedì 14 gennaio, alle ore 21 Teatro Dehon Via Libia, 59  la Compagnia dialettale bolognese Arrigo Lucchini presenta Annama-Ria Lucchini e Gianni Giuliano in “El Fnester Davanti” di Alfredo Testoni. Scenografia e regia di Davide Amadei. Con Annamaria Lucchini e altri 20 attori.  El fnèster davanti. La vicenda, veramente spassosa, si svolge nel settembre 1927 in casa della famiglia Corneti, la quale, in occasione del 1° Congresso Eucaristico, è tutta impegnata ad addobbare la casa e “le finestre davanti” con tappeti sontuosi per il passaggio della processione con il Cardinale Legato e per ospitare numerosi ospiti venuti ad assistere all’importante avvenimento. Il padrone di casa Giuseppe Corneti ci tiene a fare bella figura in società; soprattutto con i soldi del  fratello, facoltoso agricoltore di Baricella, dai modi molto plebei e quindi in contrasto con quelli di Giuseppe che ambirebbe essere fatto cavaliere e vorrebbe, per acquisire un titolo nobiliare in famiglia, maritare con un maturo conte una delle sue figlie, che già hanno di nascosto due giovani innamorati. La Famiglia Corneti ospiterà l’illustre Vescovo Bonetti e un umile pretino (Don Alessio). Ma attenzione! Il Vescovo si presenterà sotto mentite spoglie, per conoscere meglio una delle due figlie del Corneti, di cui il nipote è innamorato. Confusione, gelosie e pettegolezzi a non finire si susseguono per tutta la vicenda e si risolveranno grazie all’intervento finale del Vescovo anche se l’unico a non essere felice sarà proprio Don Alessio, capro espiatorio di tutta la famiglia. I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Dehon dal martedì al sabato, ore 15-19, oppure un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo. Le vendite on-line, sono curate dal circuito http://www.vivaticket.it.
Alfredo Testoni Bologna 1856-1931). Cominciò giornalista, collaborando a diversi periodici (Capitan Fracassa, Resto del Carlino, Ehi! ch’al scusa), ma presto tutta la sua attività fu assorbita dal teatro in bolognese. Tra i molti lavori, pieni di brio e di forza comica, si ricordano: Insteriari (1881), Scuffiareini (1882), i Pisuneint (1883), Acqua e ciacher (1899), Il cardinale Lambertini (1905) in italiano e che ottenne successo anche grazie all’interpretazione di Ermete Zacconi e poi di Gino Cervi, El noster prossum (1910), El fnèster davanti (1916). Interessante anche la serie di gustosi e popolarissimi sonetti intitolati Signora Cattareina (Signera Cattereina), in cui questo personaggio dialoga sui suoi fatti e del giorno. (fnèster)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mostra: La macchina di papà

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Torino dal 28 gennaio (Inaugurazione con vj set Noego giovedì 28 gennaio alle 18,30)   al 25 febbraio 2010 Piazza Palazzo di Città 8, Spazio Azimut mostra personale di Francesco Brugnetta a cura di Giorgio Caione  La macchina di papà – personale di Francesco Brugnetta, vincitore dell’undicesima edizione della rassegna-concorso Io Espongo, concorso dedicato agli artisti emergenti organizzato dall’Associazione Culturale Azimut di Torino – è un contenitore fantastico dei lavori realizzati dall’artista dal 2003 ad oggi e riassunti dal marchio aut-art: interventi di pittura, scultura, installazione e performance che ruotano attorno al dialogo fra automobile e paesaggio. Immagini straordinarie documentano questo lavoro ampio e composito e al contempo assumono un’autonomia espressiva nel campo della fotografia creativa e del video.  E così la macchina si allontana dalla sua funzionalità pratica e compie uno scatto comunicativo. La prima aut-art risale al 2003, battezzata Salento in onore del viaggio che l’ha vista nascere, è stata creata per gioco dando libero sfogo alla creatività di un gruppo di bambini sul tema dell’estate. Stelle marine, cavallucci, ombrelloni e tutti i soggetti che hanno ricoperto l’auto, immediatamente immortalati, sono diventati cartoline delle vacanze e da lì spunto di riflessione sulle potenzialità comunicative del progetto, al di là della semplice performance. Una spruzzata di vernice argentata e la macchina d’arte indossa la versione Xmas per poi mutare in Ricefield, un progetto che evoca il paesaggio delle risaie e che corrisponde al primo vero scatto di consapevolezza sul potere catartico dell’operazione artistica e sull’energia sprigionata dal cortocircuito automobile/paesaggio. Nel corso dell’inaugurazione vj-set a cura di NOEGO (alias Denis Longhi, Massimiliano Zanellato e Andrea Varini, già organizzatori del Festival Internazionale Jazz:Re:Found) collettivo di artisti multimediali che sapranno fondere esperienze da camera car con sonorità nujazz. (ricefield)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Yokohama investe nella produzione

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Yokohama ha annunciato il passaggio alla 4° fase del processo di sviluppo produttivo dello stabilimento cinese di Hangzhou, uno di più importanti siti che riforniscono il mercato interno, costantemente in crescita: infatti la Cina è diventata nel 2009 il paese con il più alto numero di immatricolazioni di auto al mondo.  Nuovi investimenti si sono resi necessari per soddisfare la domanda proveniente dalle fabbriche di automobili (è prevista la produzione, nazionale, di oltre 10 milioni di vetture) e dagli utenti, e Yokohama ha prontamente risposto a questa esigenza anche in un periodo di incertezza economica e finanziaria. Hangzhou Yokohama Tire Co. Ltd. rappresenta per la casa madre in Cina sia una filiale commerciale, sia una base produttiva. Con un investimento di oltre 7 milioni di Yen la fabbrica sarà in grado di produrre oltre 5 milioni di pneumatici all’anno, contro i 3 attuali, a partire dal gennaio 2011.   La Cina mostra oggi un mercato dell’auto in costante crescita, nonostante la crisi economica mondiale che si è manifestata soprattutto nel settore automobilistico. Anche le vendite di pneumatici hanno di conseguenza registrato un andamento positivo. Inoltre, il tasso di crescita del mercato automobilistico è previsto in ulteriore aumento. Tutti questi fattori hanno convinto la casa madre a compiere questo impegnativo investimento nella fabbrica di Hangzhou, confidando in un rapido e remunerativo ritorno.
La fabbrica di Hangzhou è operativa dal 2003, è dedicata unicamente al rifornimento di pneumatici per il mercato cinese e ha già subito due fasi di espansione produttiva: la prima nel gennaio del 2005 e la seconda nel marzo del 2008. Queste primi due step di ampliamento sono stati voluti dalla casa madre per rispondere alle richieste di un mercato che dal 2002 ad oggi ho subito rapidi e talvolta inaspettati cambiamenti. Quando fu fondata, infatti, la fabbrica di Hangzhou doveva soddisfare un mercato interessante, ma non ancora di dimensioni così importanti come quelle che rapidamente si sono generate nel corso degli ultimi 6 anni. La Cina ha avuto infatti una crescita esplosiva, oltre le aspettative. Yokohama Rubber ha quindi dovuto reagire prontamente e velocemente alle mutazioni del mercato, generando investimenti efficaci e veloci per rispondervi con prodotti di qualità e disponibili nelle dimensioni e nelle quantità necessarie.  (Hangzhou)

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

San Lazzaro: giorno della memoria

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Comune di San Lazzaro di Savena dal 12 al 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, a giornata istituita per ricordare le vittime delle persecuzioni nazifasciste.  Martedì 12 gennaio, nella Mediateca (via Caselle, 22), saranno proiettati, alle ore 19, “Il bambino con il pigiama a righe”, film di Mark Herman, e alle ore 21 “L’onda” di Dennis Gansel. La rassegna cinematografica proseguirà martedì 19 gennaio con la proiezione, alle ore 19, de “Il nemico del mio nemico”, documentario di Kevin Macdonald, e alle ore 21 di “The reader” di Stephen Daldry.  Martedì 26 gennaio, alle ore 21.15 nella Mediateca, Rossella Ropa intervisterà Estenio Mingozzi, testimone della deportazione dei militari italiani nei campi di concentramento tedeschi.  A seguire “Angeli nella cenere”, recital per violino e voce di e con Paolo Buconi, che sarà accompagnato al clarinetto da Marco Ferrari e alla fisarmonica da David Sarnelli.  Dopo il recital Bambini nel vento dedicato alla tragedia dell’infanzia spazzata via dalla tragedia della Shoà,  Paolo Buconi mette in scena Angeli nella cenere, un nuovo recital musicale e letterario, che si avvale anche di immagini proiettate durante l’azione scenica. La scelta è di non mostrare mai l’orrore  nella sua crudezza, ma piuttosto di evocare il mondo che  la Shoà ha spazzato via per sempre.  La ricerca del violinista e cantante Paolo Buconi, a questo proposito, vuol dire innovare, ma anche tener conto di una grande tragedia storica, confrontarsi con il presente guardando al passato, cercando in esso le nostre radici.  Le iniziative per il Giorno della Memoria si concluderanno mercoledì 27 gennaio con tre appuntamenti.  Alle ore 10, nella Mediateca, sarà proiettato, solo per le scuole, “Il bambino con il pigiama a righe”, film di Mark Herman.  Alle ore 17.45 il Museo Memoriale della Libertà (Bologna – via Giuseppe Dozza, 24) sarà aperto per una visita guidata gratuita.  Infine, alle ore 21, all’ITC Teatro (via delle Rimembranze, 26) andrà in scena “Ricordi con guerra”, spettacolo di e con Stefano Cipiciani della Compagnia Fontemaggiore. http://www.mediatecadisanlazzaro.it.

Posted in Cronaca, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Bologna si rivela 2010

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Bologna 13 gennaio alle ore 11.30 Via Farini, 15 Bologna presso la Sala Assemblee della  Fondazione Cassa di Risparmio  si terrà  la conferenza stampa di presentazione di  “Bologna si rivela 2010″ un progetto di Philippe Daverio Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fabio Roversi-Monaco e Philippe Daverio presentano alla stampa tutte le iniziative in programma per sabato 30 e domenica 31 gennaio nel percorso interessato dal progetto e in particolare a Palazzo Pepoli, Palazzo Fava, San Colombano, San Giorgio in Poggiale, Santa Cristina, Casa Saraceni. Nel corso della quinta edizione di Bologna si Rivela, la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna aprirà al pubblico i primi luoghi del percorso “Genus Bononiae. Musei nella Città”.  Saranno presentate nel dettaglio le esposizioni artistiche, le performance musicali, i relatori e i contenuti delle conferenze e sarà dato annuncio dell’apertura ufficiale nella prossima primavera del percorso museale in tutte le sue articolazioni. Bologna si rivela è realizzata in occasione di Arte Fiera 2010.

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

“Vita morte e miracoli del 1799”

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

Roma fino al 17 gennaio 2010 Via de’ Filippini 17/a Teatro dell’orologio – Sala Artaud da martedi a sabato ore 21.30 – domenica ore  18.00  la Casa dei Racconti e Cubatea presentano  “Vita morte e miracoli del 1799” di e con  Alfonso Sessa regia Duccio Camerini Dieci anni dopo la rivoluzione francese, uno sparuto gruppo di intellettuali, poeti, giornalisti, giuristi si rivolta contro Ferdinando IV di Borbone. Una nobildonna fonda un giornale: peccato che il popolo fosse analfabeta. Un eminente giurista scrive il primo trattato costituzionale della Repubblica partenopea: peccato che i napoletani fossero monarchici. Un medico alla corte dei Borbone decide di curare le ferite dei lazzari: peccato fossero già in cancrena. Un ammiraglio della flotta reale si mette al timone per lasciarsi dietro quel mar sì crudele: peccato che il golfo l’inghiottì prima ancora di salpare. L’unico miracolo del 1799 è la liquefazione del sangue di San Gennaro. Il sangue dei lazzari, invece, è rimasto un grumo duro, una grossa pietra che, ancora, ci fa inciampare.  Biglietti: ingresso € 10,00 – ridotto € 8,00 Tessera associativa € 2,00

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Roma: Consulta cittadina su disabilità

Posted by fidest on Monday, 11 January 2010

La Giunta Comunale, presieduta dal sindaco Alemanno, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali, Sveva Belviso, ha approvato la modifica della delibera n.714 del 1981 relativa alla Consulta Cittadina Permanente sui problemi delle persone con disabilità. Il provvedimento stabilisce di condividere, direttamente con i presidenti delle Consulte dell’Handicap dei 19 Municipi del Comune di Roma, le progettualità da destinare ai cittadini con disabilità.  «Il ruolo della Consulta Cittadina – spiega l’assessore Belviso – sarà quello di aiutare l’Amministrazione comunale ad identificare le reali necessità e i bisogni fondamentali delle persone con disabilità presenti nei Municipi capitolini. Con la modifica di questa delibera si valorizza ulteriormente il lavoro dei Municipi che potranno avere un occhio sempre più attento alle problematicità del territorio e che potranno rappresentare, tramite la Consulta Cittadina, a livello centrale, le istanze delle associazioni di categoria, del Terzo Settore e delle famiglie creando di fatto un processo virtuoso che darà risposte concrete ai territori e soprattutto ai cittadini». «Grazie ad una proficua sussidiarietà tra istituzione centrale e istituzioni locali – conclude Belviso – non si recepirà più l’esigenza della persona con disabilità decontestualizzata dal suo territorio, ma ci sarà una visione a 360 gradi che porterà l’Amministrazione capitolina ad occuparsi del cittadino accompagnandolo nella quotidianità della vita, mettendo in atto politiche a sostegno, recependole direttamente dal territorio».

Posted in Roma, Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 44 other followers