Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Archive for June 16th, 2011

Malattie del sangue: nuovi traguardi

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

La cura definitiva di alcune malattie ematologiche, prima fra tutti la leucemia mieloide cronica, è un traguardo sempre più vicino, grazie ai progressi della ricerca e alle nuove terapie. E’ con questo messaggio di speranza che si apre la sesta Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma che si celebra in tutta Italia sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica il 21 giugno per unire volontari, pazienti e specialisti di tutta Italia. “Con questa Giornata vogliamo accendere i riflettori sulle malattie ematologiche e sottolineare il ruolo fondamentale svolto dall’AIL soprattutto in un momento, come questo, di carenza di fondi pubblici destinati alla Sanità” afferma il professor Franco Mandelli, Presidente dell’AIL “E’ necessario il sostegno di tutti per consentire alla nostra associazione di continuare ad esistere e lavorare per portare avanti iniziative in favore dei pazienti con malattie ematologiche”.
Gli avanzamenti della ricerca e l’introduzione dei farmaci intelligenti hanno consentito alla maggioranza dei pazienti ematologici di vivere più a lungo e di spostare il proprio problema da una questione di sopravvivenza all’organizzazione pratica della propria vita personale e sociale.
“Un paziente con leucemia mieloide cronica è oggi più simile ad una persona con diabete che ad un paziente oncologico” afferma il dottor Fabio Efficace, Responsabile Studi sulla Qualità della Vita GIMEMA – Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto, “A differenza di pazienti con altre patologie oncologiche, però, i pazienti con leucemia mieloide cronica devono oggi assumere il farmaco su base giornaliera e per un tempo indefinito e quindi convivere per molti anni con un trattamento che non può essere interrotto”.
Questo potrebbe cambiare in un futuro prossimo, perché oltre al miglioramento della qualità della vita, le nuove terapie puntano alla cura definitiva della patologia. Il traguardo è oggi più vicino nella leucemia mieloide cronica con l’introduzione dei farmaci di seconda generazione come nilotinib, successore del Glivec, recentemente approvato dall’EMA per il trattamento in prima linea.
“I risultati dello studio ENESTnd a 24 mesi su nilotinib hanno evidenziato come il farmaco sia più efficace e selettivo di imatinib, poiché induce un’elevata incidenza di risposte molecolari complete in tempi rapidi, ossia la scomparsa del marcatore della leucemia del sangue dei pazienti” ha affermato il dottor Massimo Breccia ematologo, Dipartimento di Biotecnologie Cellulari ed Ematologia, Università “Sapienza” di Roma“Ridurre il residuo di malattia non è importante solo per la minore incidenza di progressioni, ma anche perché permette di iniziare a pensare di poter sospendere il trattamento in un futuro prossimo, senza recidiva di malattia”.
Si apre dunque la possibilità di una reale guarigione dalla malattia, un obiettivo che vede in prima linea Novartis che, con il progetto denominato “Path to Cure”, intende rafforzare la collaborazione con ricercatori, esperti scientifici ed associazioni pazienti per accelerare il percorso verso questo fondamentale traguardo.
“Il progetto Path to Cure potrebbe richiedere ancora del tempo prima di dare concreti risultati, ma come allude il suo nome, dobbiamo davvero a questo punto puntare in alto e cercare di trovare il sentiero giusto per arrivare alla cura definitiva della leucemia mieloide cronica”ha aggiunto il professor Giuseppe Saglio, Direttore della Divisione di Ematologia e del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale San Luigi, Orbassano-Torino “ i primi risultati inducono a puntare al fatto che si possa davvero arrivare ad una effettiva e definitiva guarigione in una molto percentuale molto elevata di pazienti. Quanto elevata questa percentuale ancora non lo sappiamo, ma è chiaro che speriamo in quasi tutti e la sfida, che mi piacerebbe chiamare finale, ormai è aperta.”
“Di fronte a questi straordinari progressi è importante però non perdere l’occasione che le nuove terapie offrono ai pazienti” ha concluso ilprof. Mandelli “In Italia, le carenze del Sistema Sanitario Nazionale fanno sì che in alcuni casi non venga data ai malati la possibilità di accedere a questi farmaci avanzati. Questo è un ulteriore motivo per cui l’AIL deve continuare ad esistere e lavorare per poter intervenire immediatamente per fare in modo che, laddove vi siano delle carenze, il farmaco venga messo a disposizione dei malati”.
Anche quest’anno sono numerose le iniziative organizzate in occasione della Giornata dall’AIL in tutta Italia per sostenere i malati. Otto tra i più illustri ematologi italiani saranno a disposizione di chi ne ha bisogno per fornire risposte e consigli al Numero Verde AIL – Problemi Ematologici: 800-226524, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 di martedì 21 giugno.
Il 20 giugno, inoltre, partirà dal porto di Livorno l’imbarcazione oceanica per l’iniziativa “Sognando Itaca – Regata per la vita”: una “straordinaria” barca a vela con equipaggio formato da skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi, veleggerà nel mar Tirreno dal 20 al 29 giugnocon a bordo pazienti di diversa età dei 15 centri toccando i porti di Ostia, Salerno, Reggio Calabria, Catania, Palermo e Cagliari. (Alessandro Spinelli)

Posted in Cronaca, Medicina | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mostra alla Galleria Spaziottagoni

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Roma (Trastevere) 23 giugno 2011, ore 18.30 Galleria Spaziottagoni Via Goffredo Mameli 9 La Galleria Tiepolo è un centro culturale che ha come obiettivo la promozione di giovani artisti e la divulgazione dell’arte figurativa in genere. L’organizzazione di mostre in sede e in varie gallerie nazionali ed internazionali sono uno delle attività proposte. La prima sede, nel 1977, della galleria è stata inaugurata in località Morena – Tricesimo dove Tiziano Angelo Cautero ha iniziato l’attività culturale. Negli anni novanta la galleria si è trasferita ad Udine dove l’attuale presidente Adriana Bottiglioni e il vicepresidente Federico Cautero continuano incessantemente l’organizzazione di mostre. Artisti partecipanti:
Marisa Molfese (GIAMO) – scultore, Antonella Budino, Alessandro Bimbatti, Francesco Lojacono, Piera Fainelli, Gianna Ceolin, Renata Fanin Favrini, Marco Ronga, Ivano Battiston, Gemma Formaglio, Claudio Castellani, Massimo Totolo, Danilo Premaor (DANPRE), Gabriella Ceccherini, Franca Ravenna, Valentina Michelutto, Sonja Sansoni, Massimo Pilutti, Bruno Gorlato, Sonia Fabbro, Agnese Callegarin, Stefania Ginestra, Roberto Milan – scultore.
Con l’intento di offrire agli artisti occasioni di scambio e conoscenza, più di trentacinque anni fa prendeva avvio l’impegno del Centro d’Arte G.B.Tiepolo di Udine di allestire delle mostre anche al di fuori della propria sede. In questa direzione, indetta con passione dal fondatore della galleria prof. Tiziano Angelo Cautero, si colloca l’esposizione di Roma. Gli artisti interpellati hanno prontamente risposto con opere diverse per soggetto e tecnica utilizzata. Nasce così una mostra ricca e articolata ideata per Roma, dove pittori e scultori raccolti intorno alla galleria, presentano alcuni lavori che sono il risultato della loro più recente attività. Forme espressive molteplici che riflettono emozioni e pensieri elaborati attraverso una costante ricerca, sicuramente faticosa ma gratificante. Le personalità e i percorsi degli autori emergono dalle loro opere. Queste accostate offrono ulteriori spunti di lettura e ognuno rivela, nella varietà generale di colori, segni e materiali di inaspettata qualità. Ai visitatori, dunque, l’invito a lasciarsi coinvolgere in questa esposizione. (marco ronga, alessandro bimbatti, roberto milan, danilo)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Cambio al vertice “Granatieri di Sardegna”

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Granatieri di Sardegna

Image via Wikipedia

Roma Venerdì 17 giugno alle ore 10,15 nel piazzale della Caserma “Gandin” in Roma nel vecchio Forte di Pietralata, sede del Comando Brigata “Granatieri di Sardegna” e del 1° Reggimento “Granatieri di Sardegna”, alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Vincenzo LOPS, Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa – avrà luogo la cerimonia di avvicendamento, nell’incarico Comandante della Brigata “Granatieri di Sardegna”, tra il Generale di Brigata Cesare MARINELLI ed il Colonnello Massimo SCALA. Il Generale di Brigata Cesare MARINELLI cede il Comando della prestigiosa Unità Granatieri – specialità costituita nel 1659, la più antica dell’Esercito Italiano – che ha guidato nell’ ultimo anno, raggiungendo importanti e lusinghieri risultati sia sul territorio nazionale sia all’estero. La Brigata oltre ad assicurare lo svolgimento dei servizi di alta rappresentanza presso tutti i Palazzi Istituzionali della Capitale ha dimostrato nel periodo trascorso, in virtù anche delle esercitazioni in bianco ed a fuoco svolte, di poter operare nei più diversi scenari internazionali anche in situazioni di crisi. La Brigata annovera fra le sue file i due Reggimenti che hanno preso parte alla difesa di ROMA, il 1° Reggimento Granatieri di Sardegna e il Reggimento “Lancieri di Montebello” (8°) ed il 33° Reggimento “ACQUI” protagonista dei fatti di Cefalonia. Il Colonnello Massimo SCALA, già vice-comandante, cui spetta il compito di condurre la Brigata “Granatieri di Sardegna” verso nuove ed importanti impegni addestrativi e operativi, proviene dal servizio presso il Comando delle Forze Operative Terrestri dove ha ricoperto l’incarico di Capo Ufficio Addestramento dal 2006 al 2010.

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

“Gran Galà al Real Polverificio”

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Scafati (SA) 18 Giugno 2011 – ore 20,30 Real Polverificio Borbonico I° Edizione del “Premio alle Arti Città di Scafati” Moda, Spettacolo e Solidarietà In passerella
ALV by ALVIERO MARTINI prêt à porter
NINO LETTIERI alta moda
MICHELA ELITE alta moda sposa
I Premiati
Sezione Moda: Alviero Martini
Sezione Cinema: Barbara Tabita
Sezione Musica: Alma Manera
Organizzazione: TOGETHER Eventi
Ideazione e Regia: Antonio Falanga
(ALV_Alviero Martini, nino lettieri, michela, a. martini, barbara, vivory)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Spettacoli allo Hangarbiccoca

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Milano 26 giugno 2011 dalle ore 18.30 Via Chiesa 2 HangarBiccoca “Un viaggio tra i colori, sapori, musica e danza del grande continente assaporando il fascino delle culture, della creatività” per sostenere la scuola in Togo.
Un Dj che propone un genere musicale ancora poco conosciuto in Italia, ma molto conosciuto in Francia, in Belgio, e caratterizzato dalla fusione di molteplici ritmi rielaborati in chiave moderna, suona musica dal vivo particolarmente piacevole per orecchiabilità e movimento. Il sound, che riunisce vari strumenti della tradizione africana (come i tamburi congolesi) a quelli moderni (chitarre elettriche ecc..) non potrà che dare momenti di ascolto e di danza di sicuro coinvolgimento. Rumba Congolese, Soukous, Makossa, Malax, Folkloric, AfroBeat, SonMontuno, Funk, Reggae, Zouk. Tutti ritmi africani moderni e tradizionali, sviluppati dai musicisti locali in uno stile elettrico urbano che combina elementi dell’highlife, rumba congolese e ritmi latino-americani come il merengue, insieme a melodie per mbira, balafon, fisarmonica, tromba, coro, chitarra e percussioni.. Nati nei bar, locali e studi di registrazione del Congo, Cameroun, Sud Africa, Nigeria, Senegal, Mali, Costa d’Avorio e che sono diventati subito diventato una musica di successo. Un ballerino professionista sarà in grado di coinvolgere l’intero pubblico divertendo e rendendolo protagonista, anche coloro che non si sentono particolarmente avvezzi alla danza non riusciranno a restare fermi. Darà una connotazione di novità e susciterà interesse e coinvolgimento nel pubblico L’evento unisce alla musica una performance di danza africana, la danza e la musica fanno parte dell’eredità culturale e tradizionale del popolo africano. Musica moderna e tradizionale dall’Africa per sostenere la scuola in Togo. Una parte dell’incasso sarà dedicato al progetto.
Con il progetto “Operazione Scuola Sicura” diamo aiuto ai ragazzi togolesi nell’età della scuola dell’obbligo che non hanno le capacità materiali ed economiche di poter iniziare o proseguire gli studi poiché le famiglie si trovano in difficoltà economiche per poter sostenere le rette scolastiche e tutto ciò che concerne lo studio. (aperitivo)

Posted in Cronaca, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mostra di Natali Grunska

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Carpignano Sesia, nel novarese, da venerdì 17 a domenica 19 giugno nella chiesa medievale di San Pietro in Castello ospiterà le opere di Natali Grunska che reinterpreta in chiave moderna uno dei grandi temi dell’umanità, quello della conoscenza. Tema antico e complesso, che passa attraverso le stelle e indaga l’anima umana con la delicatezza e la curiosità tipiche della coscienza femminile. La particolarità della mostra? La spiega la stessa artista: “Le opere sono ispirate all’astrologia, che ho deciso di riproporre con originalità realizzando i simboli dello zodiaco all’interno di alcuni anelli di legno, ricavati dal tronco di un albero”. La mostra, realizzata con il patrocinio dell’amministrazione comunale, accompagnerà un grande evento, dato che nel week-end il Comune di Carpignano Sesia celebrerà ufficialmente l’ingresso nella Rete Internazionale dei Siti Cluniacensi. Per l’occasione, l’antica chiesa di San Pietro ospiterà un convegno sul tema di Cluny in Piemonte, con esperti e intenditori dalla vicina Francia. Eccellenze internazionali riunite a Carpignano Sesia dunque. A promuovere la presenza della giovane artista, ucraina d’origine ma milanese d’adozione, è stata il vicesindaco e assessore alla cultura Isabella Varese, appassionata d’arte. Non è la prima volta che Natali espone in Piemonte. Negli anni scorsi, le sue opere hanno lambito le sponde dei laghi e conquistato il pubblico delle grandi città, passando per Torino e Novara. “Questa volta, però – sottolinea Natali – opere e ambiente si fonderanno in un perfetto connubio tra storia e simbologia, tra pass ato e futuro. Sono onorata di esporre in un contesto così esclusivo”. Info: http://www.nataligrunska.it (Natali Grunska)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

La Stamperia d’Arte Busato

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Mantova, 18 giugno 2011 alle ore 18.00, la Galleria “Arianna Sartori – Arte & object design” in via Cappello 17, inaugura la mostra La Stamperia d’Arte Busato e i suoi Artisti intitolata “Rapporti Incisi”. L’esposizione, curata da Pier Giacomo Galuppo, rimane aperta al pubblico fino al giugno, con i seguenti orari: 10.00-12.30 / 16.00-19.30, chiuso festivi. Giunti al quinto appuntamento, la Stamperia D’Arte Busato con i suoi Artisti diviene un’importante vetrina per l’arte grafica nel territorio nazionale. In questa occasione raccolgo il testimone della cura di questa mostra itinerante, che oramai da diversi anni porta il nome della stamperia ed il nostro, in giro per importanti punti di interesse artistico in Italia e all’estero. La singolarità di questa esposizione sta tutta nella particolare energia di contatto che lega gli artisti allo stampatore Giancarlo Busato. Nella sua bottega si cresce e ci si autoconsapevolizza attraverso la maturazione e l’incontro con altri maestri che presenziano l’atelier e sono sovente fucina di preziosi consigli assimilati dall’esperienza pluriennale sul campo. In questa amalgama ben definita di personalità, prevalgono stili differenti tra loro in simbiosi che richiamano in alcuni il solco della tradizione segnica, in primo piano i maestri dell’incisione Veneta, mentre altri esplorano un mondo figurativo, aggiornandosi ai canoni più contemporanei, altri ancora sono più legati al gesto e alla contaminazione pittorica e al fascinoso mondo dell’informale. Analizzando più nello specifico si incontrano lungo il percorso in mostra la personalità degli artisti Giorgio Dalla Costa e Pier Giacomo Galuppo che attraverso il gesto e il segno, descrivono l’irrequietezza del movimento, un paesaggio interiore fatto di sentimenti elettrici che sintetizzano l’Es nell’espressione umana. Mentre più razionali sono Alessandro Bedin, Simone Del Pizzol e Alessandro De Bei che cercano nella simbologia e nella razionalità figurativa un sentimento a tratti quieto e talvolta malinconico. Incontriamo poi Stefano Luciano che attraverso le sue fascinose architetture che come cattedrali moderne celano in penombra tutto il sentimento e la fede per lo spazio e sorreggono con solidi pilastri la volta del suo mondo descrittivo. Possiamo dunque dire a riguardo dei lavori di Daniela Fiore che, quando l’occhio tocca il paesaggio, sia esso naturale o urbano si lascia trasportare come un caldo vento dallo sguardo rivolto all’orizzonte del sentimento. Giuseppe Vigolo ci illumina sul singolare delirio della guerra, che combatte in maniera rovinosa trascinando la figura umana che viene sconvolta e bistrattata dal suo normale equilibrio. Lucia Burato descrive le sue soggettività con minuzioso interesse, quasi da perfetta antropologa con un “filo” logico che unisce tutto il suo operato. Tommaso Squaiera invece, possedendo uno spiccato gusto per la materia, osserva la forza degli elementi scalfire materiali poveri quali legno e pietra che legano e mutano assieme. Convinto dello spessore e del valore delle persone che vi collaborano e credendo con passione nell’ambito in cui operano per la promozione del ricco mondo della grafica. (Pier Giacomo Galuppo) (catalogo)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

La fanfara dei bersaglieri a palazzo Cisterna

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Bersaglieri Marching Band; "Aosta" a...

Image via Wikipedia

Torino Sabato 18 giugno alle 21 nel cortile d’onore di Palazzo Dal Pozzo della Cisterna, sede della Provincia di Torino, è in programma un concerto della Fanfara dei Bersaglieri, in occasione del Raduno Nazionale del corpo. La serata è ad ingresso libero. Il concerto è stato voluto dal Presidente della Provincia, Antonio Saitta, per sottolineare il legame particolare dell’Ente con i Bersaglieri e con la figura del loro fondatore, il generale Alessandro La Marmora. Lo storico complesso architettonico che ospita la sede della Provincia di Torino, in via Maria Vittoria, si compone infatti di due palazzi. Il primo è Palazzo dal Pozzo della Cisterna, sede aulica dell’amministrazione dal 1939 e prima abitazione della famiglia Savoia-Aosta (in seguito al matrimonio tra l’ultima discendente dei Dal Pozzo della Cisterna, Maria Vittoria, con Amedeo, figlio di Vittorio Emanuele II, primo Re d’Italia). Il secondo è l’affiancato Palazzo La Marmora, che fu l’abitazione torinese della nobile famiglia biellese ed ora ospita alcuni uffici dellaProvincia. Sulla facciata del palazzo, all’angolo con via Bogino, nel tempo sono state poste tre targhe a ricordo del fondatore dei Bersaglieri. Una quarta targa è stata stata apposta nel 2005 nell’androne dello stabile.
Alessandro Ferrero La Marmora (Torino 1799-Balaklava 1855), originario di una numerosa nobile famiglia biellese, fu l’ideatore del Corpo dei bersaglieri. Militare di carriera, prima di dare vita al corpo intraprese viaggi in Francia, Inghilterra, Baviera, Sassonia, Svizzera e Tirolo al fine di studiare armi, ordini e istituzioni dei vari eserciti. Nel 1831 in un documento formulò una prima “Proposizione per la formazione di truppe leggere della terza specie sotto la denominazione di Bersaglieri”.
Il Corpo dei Bersaglieri fu fondato a Torino, su proposta del generale Alessandro La Marmora, il 18 giugno 1836, con il compito operativo di compiere azioni di esplorazione ed assalto. Potevano farne parte solo uomini di ottima costituzione: l’addestramento comprendeva infatti molta educazione fisica; in particolare la corsa, diventata con il tempo, insieme all’accompagnamento musicale della fanfara, il tratto saliente, anche coreografico del corpo). I Bersaglieri sul campo dovevano essere in grado di agire, pressoché isolati, per aprire il fuoco ad adeguata portata e concentrarlo su un punto dello schieramento nemico col preciso intento di sorprendere, disturbare e sconvolgere i piani nemici. Un corpo simile, i “Bersaglieri del Po”, sorse nel 1847 anche nello Stato Pontificio, ma fu sciolto nel 1849, alla caduta con della Repubblica Romana. La divisa dei bersaglieri originale a Torino è ben rappresentata, anche nei dettagli, in piazza Carlo Alberto, nel monumento dedicato al sovrano, circondato appunto dalle statue di quattro militari di diverse armi. Una di queste è un bersagliere. Si può notare che la giubba di questo termina con una specie di gonnellino pieghettato molto più comodo e decisamente meno rigido della consueta giubba militare d’allora. E’ da ricordare, inoltre, che durante la Guerra Civile americana (1861-1865) alcuni gruppi militari del Nord (tra i quali vi erano immigrati italiani) adottarono una divisa simile a quella degli originali Bersaglieri del Regno di Sardegna, cappello piumato compreso. I Bersaglieri piemontesi combatterono per la prima volta, nella Prima guerra di Indipendenza, l’8 aprile 1848, nella battaglia del Ponte di Goito dove restò ferito in modo serio lo stesso LaMarmora. Dopo di allora i Bersaglieri furono sempre protagonisti delle guerre di Indipendenza e furono i primi ad entrare in Roma il 20 settembre 1870 dalla breccia di Porta Pia. Furono utilizzati anche durante la Guerra di Crimea. La breccia di Porta Pia è eternata da un quadro del 1871, “La carica dei Bersaglieri alle mura di Roma”, opera del pittore Michele Cammarano. Il quadro è attualmente esposto alle ex Officine Grandi Riparazioni di Torino, nell’ambito della mostra “Fare gli Italiani”, nella sezione che propone diverse tele dell’epoca risorgimentale. Il Cappello piumato dei bersaglieri, la Vaira, viene portato inclinato sul lato destro del capo, modo da tagliare a metà il sopracciglio e da passare sul lobo dell’orecchio. E’ l’emblema per eccellenza del Corpo. Il pennacchio è formato da penne di urogallo. Questo all’inizio veniva usato come protezione dal sole per l’occhio destro, che aveva il compito di mirare, e anche per la mimetizzazione: infatti, quasi tutti i cacciatori dei vari eserciti, all’epoca della formazione del corpo, ricoprivano il berretto di penne e pennacchi per mimetizzarsi meglio. Il piumaggio del bersagliere invece è spostato sulla destra per confondere l’avversario. Altro copricapo simbolo dei bersaglieri è il Fez, originario del Marocco: i bersaglieri lo scoprirono durante la campagna di Crimea (1855) combattendo a fianco degli Zuavi. La tradizione vuole che questi reparti speciali del Corpo di spedizione francese, colpiti dal valore dei Bersaglieri nella battaglia della Cernaia,offrirono il loro copricapo, appunto il Fez, in segno di ammirazione ai soldati piemontesi. I Bersaglieri lo gradirono al punto di farlo diventare il loro secondo copricapo ufficiale, da trattare come il primo con riguardo. Infatti, non deve essere riposto in tasca, né arrotolato in mano, né piegato sotto la spallina. La nappa azzurra (la Ricciolina) deve avere il cordoncino corto (massimo 30 cm), in modo da consentirgli di dondolare rapido da una spalla all’altra.

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi Gra Roma

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

«Fermo restando che il Grande Raccordo Anulare non sarà mai sottoposto a pedaggi e che i romani non dovranno pagare nulla per gli spostamenti interni, l’ordine del giorno presentato oggi da Barbara Saltamartini e da altri parlamentari del Pdl va nella giusta direzione di difendere i diritti dei pendolari». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «L’odg impegna il Governo a escludere dal pedaggi i transiti sul Gra verso le barriere autostradali di Roma nord, Roma Est e Roma Sud. Nell’ordine del giorno è stato inserito l’impegno di destinare il 50% dei proventi delle multe per superamento dei limiti di velocità alla messa in sicurezza e alla manutenzione delle strade in gestione dell’Anas. L’auspicio è che tutte le forze parlamentari accolgano questo ordine del giorno, per dare una risposta comune necessaria alla tutela di chi viaggia per lavoro o studio ogni giorno verso la Capitale».

Posted in Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Fontanonestate

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Roma 20 giugno – ore 18,30 Giardino della Fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo via Garibaldi 30 Torna per il sedicesimo anno consecutivo FontanonEstate, la storica rassegna culturale della Capitale locata in uno dei centri più suggestivi di Roma: i giardini della fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo. Concepita dall’Associazione Culturale Teatro Studio e guidata quest’anno dai direttori artistici Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto Della Casa. La manifestazione si ripropone confermando il gradimento ottenuto nel corso degli anni da pubblico e critica per l’eterogeneità delle proposte e la generosità dei contenuti, animando ed arricchendo le lunghe estati romane. Dal 21 giugno all’11 settembre una kermesse di spettacoli teatrali conditi da musica, danza e cinema, vedrà esibirsi quasi una cinquantina di compagnie, sempre in nome dei grandi talenti ed alta qualità, con un ampio spazio dedicato al centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. L’intera rassegna verrà presentata dai direttori artistici e dalle compagnie il prossimo 20 giugno alle 18,30 all’interno dei giardini della storica Fontana. Vi aspettiamo numerosi!
FontanonEstate 2011 è una manifestazione realizzata con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico.

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Crollo sondaggi per il governo e leadership

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Non sono incoraggianti per il Governo i dati che emergono dall’ultimo sondaggio Ipr Marketing. Stando alle rilevazioni, infatti, la fiducia nel premier Silvio Berlusconi risulta franata al 29%. Un crollo tangibile e costante che si accompagna al basso gradimento dell’intera coalizione di governo Pdl – Lega Nord, ormai ferma al 39%, superata nei numeri dell’ipotetica alleanza di centrosinistra Pd – Sel – IdV-Psi e Radicali, salita al 42.5 %. Buona si dimostra l’attenzione verso il Terzo Polo che si attesta sul 13,5 % e nei confronti del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo al 2.5 %. Sulle percentuali emerse dall’analisi è intervenuto Oscar Tortosa, responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti: “Gli ultimi sondaggi danno il Cavaliere in calo netto per il popolo italiano. Le elezioni amministrative a Milano e Napoli prima e il referendum poi hanno testimoniato la volontà popolare di cambiare registro. Ha ragione Di Pietro quando afferma che non sono stati i partiti a vincere bensì il popolo perché, osserviamo ormai da giorni, c’è una forte voglia di rinnovamento dopo 17 anni di governo Berlusconi. Un bisogno di superare questa visione liberista della società nella quale meno gente è più ricca e sempre più italiani sono ancora più poveri. La maggior parte dei cittadini si è impoverita e a loro discapito, i pochissimi privilegiati si sono arricchiti e sono diventati ultramiliardari. Ogni giorno – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – leggiamo sui giornali di evasioni fiscali compiute da persone abbienti, ricchi che evadono le tasse e ingannano lo stato con le loro frodi. Dopo anni spesi a porci il problema di come tornare ad appropriarci della gestione democratica della vita di questo paese, oggi i segnali sono chiari”. L’intesa, sempre meno efficace, tra il Pdl e il Carroccio, e la maggiore diffidenza nei confronti di Silvio Berlusconi, emergono nelle rilevazioni e dalle urne. Soltanto a gennaio scorso il Premier aveva un apprezzamento al 40%, oltre dieci punti più alto rispetto ad oggi, a risentirne è anche l’Esecutivo, gradito unicamente al 23% degli interpellati. Un momento apparentemente propizio per l’attuale opposizione, che però non riesce a gioirne pienamente, data la mancanza di coesione e di un programma di alternativa.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Festa Europea della musica 2011

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Parma 19 giugno 2011, ore 17.00 Concerto del Coro “Ildebrando Pizzetti” dell’Università di Parma Duomo di San Moderanno, Berceto.
Cos’è la “Festa Europea della musica”? E’ una grande manifestazione popolare gratuita che si tiene il 21 giugno di ogni anno per celebrare il solstizio d’estate; è una festa aperta a tutti così come Tutti sono i generi musicali coinvolti, così come tutti i pubblici, con l’obiettivo di rendere popolare la pratica musicale e di unire le persone di tutte le condizioni sociali, giovani e non, alle più diverse espressioni musicali. La “Festa Europea della musica” è l’occasione per creare un linguaggio musicale aperto. I musicisti sono invitati ad esibirsi gratuitamente e tutte le manifestazioni sono gratuite per il pubblico, all’aperto, per le strade, le piazze, i giardini, oppure in luoghi tradizionalmente adibiti ad altre attività come i cortili di chiese, musei, castelli, etc. La festa offre inoltre la possibilità di proporre dei concerti negli ospedali o nelle prigioni, di sviluppare incontri e scambi.
Lanciata in Francia nel 1982, la “Fête de la Musique” è diventata un autentico fenomeno che si iscrive ormai in un contesto europeo che coinvolge ormai numerose città in tutto il mondo. In Europa dal 1995 hanno aderito, moltissime città come Atene, Barcellona, Berlino, Budapest, Bruxelles, Lisbona, Liverpool, Losanna, Madrid, Napoli, Parigi, Praga e tante altre. Anche in Italia, in questi ultimi anni, numerose città hanno aderito all’evento, e Parma è una tra queste. Quest’anno, grazie alla sensibilità e collaborazione dell’Amministrazione Comunale, si è pensato di portare questa festa a Berceto.
Il 21 giugno 2009, 15a edizione italiana della Festa della Musica, sancisce la collaborazione tra il Ministero dei Beni e Attività Culturali e l’Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica attraverso una convenzione, mirata a sviluppare e coinvolgere sempre più città all’evento musicale che celebra il solstizio d’estate. Per amplificare la dimensione internazionale dell’evento, si è intrapresa una collaborazione tra i Ministeri della Cultura francese e italiano, mirata a favorire gli scambi artistici tra i due paesi, creando così le condizioni di una visibilità oltre i confini dei talenti italiani, locali e nazionali. Il concerto sarà un viaggio musicale che vedrà accostarsi due epoche storiche: il medioevo e il XX secolo. Due momenti storici e musicali molto lontani tra loro ma che sorprendentemente hanno numerose corrispondenze ed elementi in comune. Il canto gregoriano, cioè il canto liturgico della chiesa romana, diventa un bacino dal quale attingere melodie da elaborare.

Posted in Cronaca, Università | Tagged: , , , | 1 Comment »

Manifestazione Cisl e Uil a Roma

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Roma 18 giugno. La U.I.L. di Parma evidenzia la necessità che nel nostro Paese, accanto alle pur doverose misure per il contenimento della spesa e del debito, si mettano finalmente in atto politiche per il lavoro, lo sviluppo e la crescita. Solo così, infatti, si potrà avviare un circuito virtuoso in grado di incrementare i consumi interni, far crescere l’occupazione, ridurre la povertà e il divario tra ricchi e poveri che si sta significativamente ampliando, e frenare la scomparsa del ceto medio. Per questo sono indispensabili:
Una seria riforma fiscale, per riequilibrare il peso della tassazione e restituire così parte del potere d’acquisto perso ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, sui quali grava la quasi totalità dell’Irpef. Riformare il fisco e contrastare evasione ed elusione fiscale vuol dire anche sostenere la parte onesta del mondo imprenditoriale e del lavoro autonomo, schiacciata dalla concorrenza sleale di chi non paga né tasse né contributi. La detassazione della 13a a lavoratori e pensionati e la detassazione degli aumenti contrattuali ai lavoratori dipendenti sono sempre i nostri principali obiettivi !
Una profonda razionalizzazione della spesa pubblica, con una drastica riduzione degli sprechi e dei costi della politica, da realizzarsi a livello nazionale e a livello locale. Queste rivendicazioni sono al centro della mobilitazione confederale di Uil e Cisl di queste settimane e della prossima manifestazione del 18 giugno. Insieme alla richiesta di una legge quadro nazionale per la non autosufficienza.

Posted in Cronaca, Roma, Welfare | Tagged: , , , | 1 Comment »

Spoleto 54 – Festival dei 2 Mondi

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Spoleto 29 giugno – ore 18 Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi Piazza del Duomo (area pedonale) Patria e mito testo di Renato Nicolini regia di Ugo Gregoretti con Renato Nicolini – Il Mito e Marilù Prati – La Patria Françoise de Clossey pianoforte Mauro Maur tromba scene e costumi di Aldo Zucco e Grazia Bono musiche a cura di Mauro Maur progetto luci di Lillo Monachesi organizzazione generale Francesco Spinelli | aiuto regia Alfonso Pontillo fotografie di Tommaso Le Pera il costume di Marilu’ Prati è realizzato da Cristina Bomba una produzione Teatro stabile di Calabria – Teatro Quirino “Vittorio Gassman”
Nell’ambito del 54esimo Festival dei 2 Mondi di Spoleto, la Compagnia Mediterranea Teatro/Le Nozze, in collaborazione con il Teatro Quirino “Vittorio Gassman” e l’Accademia Nazionale di arte Drammatica, presenta un nuovo testo scritto da Renato Nicolini per la regia di Ugo Gregoretti: Patria e mito. Coadiuvati dalla tromba di Mauro Maur ed il pianoforte di Françoise de Clossey, Marilù Prati e Renato Nicolini ripercorreranno, al Teatro Carlo Melisso – Spazio Carla Fendi di Spoleto il prossimo 29 giugno, la storia del Risorgimento allo specchio del Mito.In Svizzera, sul Monte Verità il Mito incontra la nostra Patria, l’Italia, sgomenta e afflitta alla vigilia del suo 150° compleanno. Patria e Mito sono strettamente legati: la Patria è una delle forme del Mito, ed è stato il Mito della Patria a dar vita alla Patria. Tra Inni (Novaro, Verdi, E. A. Mario) e poesie (Goffredo Mameli, Giovanni Berchet, Giovanni Prati, Giosuè Carducci, Aleardo Aleardi), ricordando le storie di Mameli, Anita, Margaret Fuller, la Repubblica Romana; il ’48 da Reggio Calabria a Curtatone e Montanara alle Cinque Giornate di Milano, si percorrono i miti del Risorgimento: l’Eroe, il Poeta, i caduti, Satana cioè il Progresso. Con entusiasmo ma non senza ironia, spesso con visioni duplici. Il piccolo grillo (“son piccin, cornuto e bruno”) si accompagna al canto di guerra nel Prati, nel Carducci la Donna si scinde nell’“eterno feminino regale” della Regina Margherita e nella disinvolta intraprendenza di Annie Vivanti. Anita muore a 28 anni, Goffredo Mameli a 21. La giovinezza e la passione di quegli anni si contrappongono – non senza ironia – al cinismo del presente. http://www.festivaldispoleto.com Biglietti: Platea e Palchi di Platea: 40 Euro Palchi di I e II ordine: 30 Euro Loggione: 20 Euro

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | 1 Comment »

Prima linea ferroviaria privata

Posted by fidest on Thursday, 16 June 2011

Arenaways, la prima compagnia ferroviaria privata in Italia, ha inaugurato la nuova linea da Torino a Livorno. Il treno del mare da Torino alle Cinque Terre partirà regolarmente sabato prossimo con servizio quotidiano per i turisti fino al prossimo 4 settembre. Tre i servizi offerti da Arenaways: quello definito ‘intercity’, che aggiungerà la tratta Torino-Livorno, i collegamenti internazionali, con percorso Amsterdam-Livorno, e i servizi notte a lunga percorrenza. Paolo Leporati, vice responsabile per i Trasposti dell’Italia dei Diritti, ha così commentato: “Innanzi tutto va detto che dopo il plebiscito referendario i cittadini hanno sancito che il pubblico debba rimanere tale. Se però il settore privato è più competitivo di quello pubblico, ovvero ha prezzi low cost e garantisce servizi migliori e più efficaci, allora è una cosa positiva ma, come ho già detto, non dimentichiamoci del referendum. Le FS s.p.a. – continua l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – non stanno fornendo grandi servizi che si traducono soprattutto in ritardi e nella presenza di sporcizia nelle carrozze, quindi il privato ben venga. In altri Paesi europei i trasporti ad opera di compagnie non pubbliche esistono già in quanto siamo nel libero mercato, si pensi alle compagnie aeree, anche se bisogna sempre valutare come il servizio viene gestito. Il fatto che gli enti inizino a dare concessioni ai privati per il trasporto pubblico dovrebbe far riflettere le FS”.

Posted in Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 42 other followers