Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 95

Archive for December 27th, 2011

Attentati in Nigeria

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

National Church of Nigeria, Abuja

Image via Wikipedia

Gli attentati in Nigeria sono stati rivendicati dal gruppo islamista Boko Haram. Hanno provocato non meno di 110 vittime e centinaia di feriti. Ad aggravare la situazione è stata l’incapacità delle autorità a disporre tempestivi soccorsi ed anche la carenza di mezzi a disposizione. Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha chiesto “la fine di tutte le violenze nel Paese”. Una voce forte è venuta soprattutto dal Santo Padre e Federico Lombardi, portavoce della sala stampa Vaticana, ha soggiunto: “Mentre preghiamo per le vittime ci auguriamo che questa insensata violenza non riesca ad indebolire la volontà di convivenza pacifica e di dialogo nel Paese”. L’attentato più grave è avvenuto nella chiesa cattolica di Santa Teresa a Madalla nello stato confederato di Niger a circa 45 Km dalla capitale Abuja. Si è trattato dell’esplosione di autobomba mentre dalla chiesa uscivano i fedeli dalla messa di Natale. Già da alcuni mesi i servizi segreti sia nigeriani sia internazionali avevano paventato il rischio di una escalation del terrorismo di matrice islamica avendo avuto sentore di un aumento della loro capacità strategica e operativa del gruppo che si richiama a Boko Haram e che è considerato tra i più sanguinari e pericolosi a livello mondiale.

Posted in Cronaca, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Sinfonia tricolore

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

 

Lower Salemi

Image by andsp13 via Flickr

Salemi 29 dicembre alle 21,15 nella Chiesa del Collegio dei Gesuiti via D’Aguirre, nel centro storico. «Sinfonia Tricolore» è il tema del concerto di fine anno che la banda musicale «Vincenzo Bellini», diretta dal Maestro Rosario Rosa e la partecipazione del soprano solista Paola Giacalone.
«Il tema del concerto è quello dell’Unità d’Italia – spiega Rosario Rosa – per questo il repertorio compendia autori quali Provesi, Rossini, Bellini e Verdi». L’ingresso è gratuito. Intanto è in corso al «Cine Tetaro Kim» di via Rocco Chinnici una rassegna dei più celebri cartoni animati della Disney promossa dal Comune di Salemi. Domani mercoledì 28 dicembre si proietta «Peter Pan», il 30 «Il libro della jungla», il 2 gennaio «La Bella e la Bestia», il 3 gennaio «Pinocchio», il 4 gennaio «La bella addormentata nel bosco», il 5 «Il Re Leone» (a fine proiezione una festa per i bambini).Tutte le proiezioni avranno inizio alle 17,00. L’ingresso è gratuito.
Tra le altre iniziative da segnalare un concerto di beneficenza, promosso da Fidapa, Rotary Club e Lions Club, in programma venerdì 30 dicembre alle 20,30 nella Chiesa del Collegio (via D’Aguirre, centro storico).Il primo gennaio ancora uno spettacolo-concerto di beneficenza, organizzato dal corpo di ballo «Emidance», a sostegno dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro: l’appuntamento è alle 19,00 sempre nella Chiesa del Collegio. L’ultimo appuntamento di queste manifestazioni natalizie è il 6 gennaio alle 17,30 in Piazza Alicia quando saranno rievocati «L’arrivo dei Re Magi» e la «Calata

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Un Natale a tinte scure

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

English: Political gaffiti with Silvio Berlusc...

Image via Wikipedia

La crisi è sempre meno astratta, sempre meno finanziaria, e sempre più reale. Morde nel quotidiano, alleggerisce stipendi pensioni, i carrelli della spesa. Colpisce oltre il dovuto una fiducia che in verità è debole da troppo tempo e che rende statico il patrimonio degli italiani, quel tasso di risparmio da primato mondiale invocato a lungo – inutilmente – come tranquillizzante contrappeso all’enorme debito pubblico. Sono numeri che, una volta di più, rilanciano il bisogno di una politica di crescita, da accompagnare al rigore necessario per portare i conti pubblici in zona di salvezza e con essi la solvibilità dell’Italia. Domanda interna piatta, anzi con pericolosi sintomi di depressione- è il racconto di Natale degli acquisti per regali e cenoni. È un racconto reiste che parla di una caduta del 20% delle vendite rispetto a stime precedenti. A pagare il prezzo più alto è stata l’agricoltura nella borsa della spesa è finito il 25% in meno di derrate alimentari. “Bisogna fare presto”, afferma il presidente della Confeuro Rocco Tiso, fra le 50 opere da salvare il CIPE questa volta doveva assumere l’impegno di riconsiderare il sistema primario con iniezioni di credito di fiducia favorendo il ricambio generazionale con col centro il FATTORE GIOVANI”. Se non si cambia passo, conclude Tiso, si corre seriamente il rischio che il comparto agroalimentare si potrebbe incanalare in una spirale viziosa che per molti onesti agricoltori significherebbe la strada del non ritorno.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Giorgio Bocca in controluce

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Cattura_commentoGiorgioBoccaGheddafi

Image by giuseppe_boscarino via Flickr

Con tutto il rispetto per una vita che si spegne definire Giorgio Bocca un esempio di coerenza, come ha fatto il presidente Napolitano in occasione della sua scomparsa, mi pare alquanto azzardato. Di Giorgio Bocca, valente giornalista e scrittore di forte impronta antifascista, conosciamo la sua storia di partigiano, ben poco sappiamo del suo passato di fascista e razzista. Di quando nel 1940 sottoscrive il “Manifesto in difesa della razza italiana” e di quando, dalle pagine del settimanale della federazione fascista di Cuneo, si scaglia contro gli ebrei rei, a suo dire, del cattivo andamento della guerra. Così si esprime Giorgio Bocca il 4 agosto 1942 sul giornale“ La Provincia Granda”: «…questo odio degli ebrei contro il fascismo è la causa della guerra attuale… A quale ariano, fascista o non fascista, può sorridere l’idea di essere lo schiavo degli ebrei?». Le leggi razziali del 1938 furono una bruttissima pagina della nostra storia la cui responsabilità ricade pienamente su Mussolini e su quanti, per ignavia o convenienza, nulla fecero per evitarla. Fu scritta, però, anche da giornalisti come Giorgio Bocca che per compiacere il regime e agevolare la propria carriera giornalistica contribuirono a creare quella “coscienza razziale” che, per fortuna, non intaccò la natura vera degli italiani. Ricordiamo Giorgio Bocca come un grande scrittore contemporaneo, ma evitiamo di innalzargli un monumento alla coerenza. Non ne ha i requisiti. Gianfredo Ruggiero, Presidente del Circolo Culturale Excalibur – Varese

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | 1 Comment »

Governo Monti: fase due

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Mario Monti - Caricature

Image by DonkeyHotey via Flickr

Oggi Monti è rientrato a Roma dopo la breve pausa natalizia trascorsa a Milano in famiglia. Dal suo entourage ci dicono che ha presso già contatto con i suoi ministri per preparare la riunione di domani dell’esecutivo e per mettere a punto la fase due della manovra. I mercati, come si sa, tengono alto i valori dello spread come a significare che bisogna fare in fretta e bene. L’Italia è in fase recessiva. I consumi sono calati sotto le feste, rispetto all’anno precedente, del 15% e cresce il malumore della gente nei confronti del governo in quanto si è convinti, a ragione, che il maggior peso della crisi è stata caricata nella sua totalità sui redditi da lavoro dipendente. Anche a livello politico monta il dissenso in specie tra i partiti extraparlamentari e i sindacati continuano ad essere sul piede di guerra sospinti dalle pressioni continue dei loro iscritti. Da più parti si vocifera che il Governo Monti intende alleggerire la pressione fiscale sui redditi da lavoro per attenuare il forte malumore degli italiani così duramente provati dalla crisi.

Posted in Economia, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza in montagna

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Cartografia Topografica Garmin: Italia Topografica

Image by zipckr via Flickr

L’alpinismo è una attività in forte incremento nel panorama dell’outdoor, perché un crescente numero di appassionati si avvicina al mondo della montagna, attratti dalla sfida che solo il “verticale” è in grado di offrire. Se da una parte tutto ciò rappresenta un aspetto positivo delle attività in quota, dall’altra richiede da parte degli Enti preposti un pres idio costante della montagna, anche e soprattutto a fronte della crescita proporzionale degli incidenti. E a monitorare e intervenire in caso di necessità sono loro, gli angeli della montagna, gli operatori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, sinteticamente racchiusi nella sigla CNSAS. Da sempre istituzione riconosciuta, il Soccorso Alpino è tra i primi “utenti” a impiegare le nuove tecnologie in grado di contribuire al salvataggio di vite umane, ed è per questo che dopo anni di collaborazioni è stata ufficialmente formalizzata la partnership tra il CNSAS e Garmin, l’azienda leader nella navigazione satellitare. L’obiettivo reciproco del protocollo d’intesa è divulgare e diffondere la cultura della montagna e di tutte le attività ad essa correlate incrementando, tramite l’utilizzo degli strumenti GPS di Garmin, le indispensabili condizioni di sicurezza che sono richieste durante gli spostamenti su terreni naturali in alta quota. Sotto il profilo pratico, Garmin Italia supporterà la Scuola Nazionale Direttori Operazioni di Soccorso fornendo know-how tecnologico per i propri navigatori satellitari, fornendo formazione tecnica e strumentazione GPS per la gestione dei Corsi operati dalla Scuola. Inoltre Garmin realizzerà con cadenza annuale un Corso di Alta Specializzazione per i Tecnici di Ricerca (TeR) ed i Coordinatori Operazioni di Ricerca (COR), in cui verranno illustrate le innovazioni tecnologiche degli strumenti della gamma dei prodotti Garmin.
Una partnership che va oltre la semplice collaborazione, poiché Garmin Italia fornirà al personale della Commissione Ricerca del CNSAS i nuovi prodotti che la casa madre immetterà sul mercato, al fine di consentire da parte dei tecnici del CNSAS l’effettuazione di test e prove sul campo, volti a stabilire il campo d’azione dei nuovi prodotti in base agli scopi istituzionali del CNSAS. Ora anche la montagna è un po’ più sicura

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Sito del giorno: Donna In

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

GZ Personal Trainer

Image by gamercize via Flickr

E’ un magazine al femminile online che tratta di varie tematiche, dalla bellezza alla moda, passando per lavoro, famiglia, creatività, hobbistica e molto altro. Si avvale inoltre dell’intervento di esperti che offrono le loro competenze parlando di temi inerenti al loro settore. Su Donna In potrete trovare tutorial gratuiti di bellezza e creatività, consultabili sul sito o scaricabili in pdf, potrete fare domande agli esperti, come la psicologa, il personal trainer, l’hairstylist, l’onicotecnica e avere il loro parere anche via mail, per domande personali (ovviamente gratuitamente e senza nessun tipo di impegno). Inoltre con cadenze variabili vengono organizzate estrazioni a premi tra gli iscritti alla pagina FB.

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Batteri fecali sui carrelli della spesa?

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Česky: Escherichia coli na Endově agaru Englis...

Image via Wikipedia

Non solo sui sacchetti della spesa riutilizzabili, non solo sui cellulari, ma la presenza di batteri pericolosi d’origine fecale pare sia stata evidenziata anche sui carrelli della spesa. A precisarlo sono una serie di studi evidenziati sul sito statunitense http://healthfreedoms.org secondo cui risulterebbe che ci siano più germi su un carrello della spesa che sulla tazza del water di una toilette pubblica come ribadito da alcuni recenti avvertimenti per la salute, secondo cui i tamponi prelevati dalle maniglie dei carrelli e dei seggiolini per i bambini avrebbero dimostrato la presenza di saliva, sangue, feci, muco e ancor peggio batteri del tipo Listeria, Salmonella, Staphylococcus, E. Coli. La ragione per cui i carrelli della spesa sarebbero una delle superfici più contaminate ancor più dei servizi igienici pubblici, secondo alcuni ricercatori starebbe nel fatto che i bagni pubblici sono puliti e disinfettati con regolarità, mentre i carrelli della spesa verrebbero lasciati sporchi vita natural durante o puliti al massimo un paio di volte ogni anno. Nel frattempo, a seguito del contatto con migliaia e migliaia di clienti che sono soliti adagiare i propri figli con i relativi pannolini, vengono continuamente contaminati accumulando una gamma sorprendente di germi e virus. A quanto pare negli USA non pochi consumatori hanno preso cognizione dei rischi connessi e non sarebbero rare le madri che puliscono con cura il carrello o vi stendono qualche drappeggio sulla parte dove il bambino sarà collocato. Alla luce di questi avvertimenti che pare siano stati lanciati solo negli USA, visto che in UE e soprattutto in Italia, a volte queste notizie arrivano con qualche mese di ritardo, alcune catene di negozi alimentari si stanno premunendo mettendo salviettine disinfettanti a disposizione della clientela.Per la verità la maggior parte dei test che viene citato in queste ricerche è stato fatto diversi anni fa, e le ultime analisi sulle maniglie e sui seggiolini dei carrelli avrebbero dimostrato livelli molto più bassi di contaminanti. Ciò sarebbe dovuto al più diffuso impiego di salviettine disinfettanti e prodotti tipo amuchina che sono sempre più utilizzati dai consumatori e dalle giovani mamme.Nonostante questo, e dato il ritardo delle aziende nostrane che si occupano di distribuzione alimentare nel diffondere notizie di tal tipo, Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” consiglia un’accurata pulizia e disinfezione del carrello prima di toccare le maniglie e di adagiare i propri figli sui seggiolini.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Venere.com Presents: Visit Amsterdam in 9 Letters!

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Verkeer Amsterdam

Image by Nationaal Archief via Flickr

Rome 9 Ways to discover one of the most fascinating European capitals…A like Accommodations: Amsterdam proposes a wide range of accommodation types, from 5 stars hotel to B&B’s, from town house suites to house-boats on the river. Venere.com suggests following solutions for all pockets and requirements: To view the Multimedia News Release, please click:http://multivu.prnewswire.com/mnr/prne/venere/52810/

Posted in Estero, Viaggia | Tagged: , , | Leave a Comment »

Biosimilars Market Entry Strategies

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

A pano of the Bayer main factories in Leverkus...

Image via Wikipedia

Dallas ReportsnReports adds new market research report ‘Biosimilars : Market Entry Strategies’ to its store. This report provides an analysis of strategies employed by the top 50 pharma companies that are active or plan to enter the biosimilars sector in the future, together with an analysis of biosimilar deal trends among the top 50 pharma companies.
Of the companies analyzed, each of the eight generics companies ranked among the top 50 pharma companies have an active interest in biosimilars, reflecting the fact that such products have the opportunity to increase the profit margin of generics companies.Many innovative pharma companies have also entered the biosimilars arena with further companies such as Boehringer Ingelheim showing signs of interest.However, a number of companies such as AstraZeneca, Bayer, and Roche have stated that they have no plans to enter the biosimilars market, instead maintaining their innovative focus.
Study Comprehensive Table of Contents and Request a Sample for the report @ http://www.reportsnreports.com/ reports/144201-biosimilars-market-entry-strategies.html With sales for the top 50 pharma companies forecast to decline by 1.6% during 2010-16, many leading drugmakers are looking to expand into markets which offer long-term growth, limited competition, and are relatively low risk. Biosimilars is one such area, which has attracted both innovative biologics players and generics players alike.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Gamesys: Slots Player Scoops Nearly £11k at Jackpotjoy

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

Roulette-Tisch in der Spielbank Wiesbaden

Image via Wikipedia

London Jackpotjoy, provider of online casino games, slots and bingo has today announced details of its latest big winner. Mrs. Valarie N took home £10,961 on one of the website’s classic online slots, Tycoons Progressive.Mrs. N said: ‘I am so just excited and still to plan what I’m going to do with my win. I will go halves with my friend as we always do! We’ve been playing together for a few years now and have had two £1K wins and I’m so happy however this one has been the WIN. We were having a drink when it all happened and it was very exciting!’Tycoons Progressive is an old school game which translates wonderfully into the world of online slots. A single-line slot with one pay line, players can control their risk levels by betting different coin denominations. By clicking BET ONE, players can add another line (and therefore a different coin size). Alternatively, click BET MAX and all lines will be selected, and the reels set spinning. As your coin size increases, you can see your potential winnings on the screen’s pay table.As with most Jackpotjoy online slots, the Auto Spin function allows players to predetermine the number of spins they want the slot to make. It will automatically stop spinning for Bonus Games, and the Stop Button will stop proceedings at any time, keeping the player in control. To activate Auto Spin, players must spin the reels with their desired number of spins, remembering to click BET MAX if they want all the lines to be selected.Auto Spin can also be set to stop if a single win goes above a certain amount. Equally, the game can be set to stop if the total account balance goes above or below a certain figure.Tycoons Progressive is a straightforward, classic slot game. Jackpotjoy boasts a wealth of similar online slots, online bingo and casino games as well – try them for yourself at Jackpotjoy.com.
The Gamesys Group was founded in April 2001.The aim was to build a profitable online entertainment business providing cash games such as online bingo, online roulette and online slots.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il trasporto intermodale in Italia

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

English: A19 Motorway, Catania-Palermo, Enna e...

Image via Wikipedia

Mi interessai per la prima volta del trasporto intermodale in Italia ben 30 anni fa allorchè fu avviata una indagine conoscitiva su iniziativa di alcuni parlamentari della commissione trasporti della Camera. Da allora il dibattito è aperto ma con scarsi risultati pratici.
Come si sa il trasporto intermodale è costituito da una combinazione di mezzi diversi che in Italia, per la sua conformazione geografica, risultano particolarmente idonei in specie per il trasporto veloce di beni deperibili. Un esempio pratico si fece con gli agrumi siciliani trasportati da Catania a Palermo con camion porta container per poi essere imbarcati su nave con destinazione Genova e da lì su treno destinazione nord Europa. Il tempo complessivo richiesto non superava i 4 giorni riducendo lo scarto del prodotto del 10% contro il 30-35% delle altre soluzioni che prevedevano il viaggio su treno lungo tutta la Penisola.
Lo stesso discorso vale per il trasporto dei passeggeri nei percorsi che implicano il viaggio Aereo –treno – nave o autobus. Ma il criterio vale anche per il trasporto urbano (auto –metro – bus) per non parlare di altre soluzioni come il car-sharing (auto condivisa, ovvero un servizio che permette di utilizzare un’automobile prelevandola ad un punto convenuto su prenotazione) o il car pooling (che consente a più persone di viaggiare insieme nella stessa auto per poi dividersi le spese di viaggio e di manutenzione). E’ ovvio che per la mobilità urbano possono entrare nel trasporto anche le biciclette e i ciclomotori elettrici.
Questo tema per il caro carburanti e per i costi afferenti la tenuta di un’auto (assicurazione, tasse di circolazione, manutenzioni ordinarie e straordinarie) è oggi di grande attualità anche perché le amministrazioni comunali, in specie dei grandi comuni italiani, hanno fatto sulle politiche della mobilità un loro cavallo di battaglia.
Il problema sta ora nel rendere fattibile e interagibile l’intero sistema che tuttora resta “congelato” in determinate aree per svariate ragioni (mancato sviluppo della rete viaria, ferroviaria, marittima, fluviale e lacuale. Ecco perché nel contesto di una politica del trasporto nazionale occorre rimettere in moto la progettualità già da tempo avviata e inspiegabilmente interrotta e non tanto e non solo per motivi economici. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti, Economia | Tagged: , , , | 2 Comments »

I finanziamenti delle banche

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

see filename

Image via Wikipedia

In alcune trasmissioni televisive si è posto l’accento sul comportamento delle banche che non sembrano allentare i cordoni della borsa nei confronti di chi chiede loro un prestito sia per comprare casa sia per attività industriali e commerciali. A questo punto c’è da chiedersi se è dovuto alla crisi di liquidità o ad un atteggiamento prudenziale nel timore di ritrovarsi con sofferenze irrecuperabili data l’attuale situazione dei mercati. Pensiamo, innanzitutto al modo come le banche si finanziano. Lo fanno tramite depositi, strumenti di capitale, finanziamento all’ingrosso a breve termine, obbligazioni a lungo termine non garantite, obbligazioni garantire e attività cartolarizzate. (Asset backed secutities – Abs). Non vi è dubbio che alcune di queste fonti di raccolta ha dato luogo a dei problemi per una elevata esposizione ai rischi di liquidità. Lo è, ad esempio, il considerevole ammontare di finanziamento a breve termine o al disallineamento degli incentivi che ha determinato un’elevata incertezza e un’errata valutazione del rischio di credito di tali strumenti. A questo è indubbio l’interesse delle banche allo sviluppo della regolamentazione dei requisiti patrimoniali e di liquidità per migliorare la capacità di tenuta in vista di tensioni nei mercati e per accrescere il ricorso a fonti di raccolta stabili. Questo aspetto ripaga indubbiamente il rischio di tensioni in altri mercati e ai mutamenti del clima di fiducia degli investitori. Un’altra componente di rischio per le banche è data dai debitori sovrani se costoro non si fanno premura di condurre le finanze pubbliche su un percorso sostenibile anche nella prospettiva di ridurre la divergenza nei costi della provvista bancaria. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti, Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Politica: quel fatale giorno

Posted by fidest on Tuesday, 27 December 2011

English: Silvio Berlusconi Deutsch: Silvio Ber...

Image via Wikipedia

Ci sono delle date che la politica non ci permette di dimenticare. Una di esse è il 14 dicembre del 2010. Allora lo strappo dei finiani sembrava pervenuto ad un risultato storico sancendo la fine del governo Berlusconi. Se ciò fosse accaduto con molta probabilità nel giro di tre, quattro mesi saremmo andati nuovamente alle urne. L’atteso evento non si verificò per una manciata di “voti mercenari”. Fu un bene? Fu un male? Difficile a dirlo in quel momento di là delle passioni partigiane dei rispettivi schieramenti e dei fan esterni. A distanza di un anno la riflessione diventa più matura e ci rendiamo conto che la vittoria di Berlusconi è stata come quella del cartaginese Pirro nella guerra contro gli antichi romani. Se sull’onda di una sconfitta si fosse andati, invece, alle urne con molta probabilità avremmo avuto un altro parlamento e governo fotocopia, sia pure numericamente ridimensionato e, quindi, costretto a fare i conti con il Terzo polo. Ora la vittoria di allora pesa come un macigno e ci rende consapevoli che è stata inutile in quanto ha aggravato una precarietà che si reggeva su una manciata di voti e che, di certo, non ha risolto la leadership, tutt’altro. Così se mentre Berlusconi in quel dicembre del 2010 poteva dire che usciva sconfitto da un tradimento ora si ritrova estromesso per “incapacità” nella gestione della crisi. E la sua immagine è sempre più compromessa. Il danno che ha provocato al paese è gravissimo. Fin dalla sua vittoria del 2008 si sapeva che l’Italia doveva mettere mano con urgenza alle riforme strutturali, provvedere al rilancio dell’economia, al contenimento del debito pubblico. Ed invece si disse che si procedeva ottimamente e che le voci di crisi erano delle panzane create ad arte dalle opposizioni per mancanza di altri validi argomenti. Così abbiamo perso anni preziosi e siamo giunti nel peggiore dei modi alla resa dei conti. E lo abbiamo fatto indebolendo, per giunta, il ruolo delle istituzioni, dei partiti e della politica. Abbiamo dovuto subire i richiami del professor Monti che, pur dando a vedere di rispettare il ruolo dei partiti, di fatto li ha bacchettati affermando, senza mezzi termini, di essere incapaci a governare. E il rimbrotto va più verso il Pdl che non agli altri essendo il partito di maggioranza in parlamento. Un’altra osservazione tagliente, dello stesso Monti, e venuta qualche giorno dopo allorché ha rimproverato ai partiti un loro ipocrita atteggiamento di critica nei pubblici dibattiti al suo operato e di piena condivisione in privato. Questi sono i guasti più evidenti lasciati dalla vittoria di Pirro-Berlusconi e il prezzo da noi pagato è molto salato sebbene sia difficile quantificarlo con esattezza. E se gli italiani non fossero… gnoccoloni i sondaggi elettorali ci avrebbero dato da subito un segnale ben diverso da quello rilevato. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti | Tagged: , , , | 2 Comments »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 37 other followers