Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 320

Archive for December 28th, 2011

Motopesca Boccia messa in sicurezza

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Fishing boats along the Mazaro river, Mazara d...

Image via Wikipedia

Si è conclusa positivamente la vicenda del Motopesca Boccia, entrato in sicurezza nel porto di Mazzara del Vallo questa mattina. Il peschereccio era rimasto in balia delle onde a circa 60 miglia da Siracusa nella notte del 25 dicembre. A monitorare costantemente la situazione e a coordinare le operazioni di soccorso la Guardia Costiera di Catania, territorialmente competente, che aveva trattenuto nell’area alcuni mercantili in navigazione, individuati grazie ai sistemi di monitoraggio del traffico marittimo. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Mazzara del Vallo, verificato il buono stato di salute dell’equipaggio, stanno procedendo agli accertamenti per individuare le cause che hanno determinato la richiesta di soccorso. (Capitano di Fregata (CP) Cosimo Alessandro NICASTRO)

 

Posted in Cronaca | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Drastica riduzione dei consumi degli italiani per le feste natalizie

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Il meno 20% registrato è dovuto alle condizioni di difficoltà economiche delle famiglie nel dover gestire i propri bilanci finanziari. Anche in futuro le previsioni risultano pessimistiche in virtù dell’applicazione delle norme contenute nella manovra licenziata, prima di Natale, dai due rami del Parlamento e successivamente firmata dal Presidente della Repubblica.Dalla correzione dei conti pubblici per oltre 30 miliardi, le tasse peseranno per circa il 90%, determinando una pressione fiscale verso il 45%. A sostenere il maggior peso della manovra saranno i titolari di pensioni ed i lavoratori dipendenti. Se nell’ultimo rilevamento Istat, le retribuzioni restano al palo crescendo dell’1,5% a fronte di una crescita dei prezzi, su base annua, del 3,3%, gli assegni pensionistici non godono di migliore condizione, avendo subito nell’anno in corso lo stesso trattamento. Situazioni che sono frutto di una manovra iniqua, fortemente recessiva per i consumi e che avrà quale conseguenza naturale il lievitare dei disagi delle famiglie, sempre più indebitate per la loro quotidiana sopravvivenza. Disagi e sacrifici che continuano a non intaccare la casta. Il decreto “salva italia”, voluto dal Professore Monti, a fronte di lacrime e sangue richiesti agli italiani, salva i tecnoministri e sottosegretari in materia di supercontributi per la loro pensione. Interpretando favorevolmente la legge 146/80, i diretti interessati potranno optare per l’indennità da ministro (3.746 euro lordi mensili) oltre quella da parlamentare (10.697 euro), oppure solo per quella da ministro in aggiunta alla quota di stipendio precedentemente ricevuto (se non superiore all’indennità parlamentare). Questa invece la novità introdotta con un “piccolo comma” all’interno della grande manovra: i contributi ai fini pensionistici, a carico dello Stato (noi cittadini), saranno invece riferiti all’ultima busta paga percepita da dipendente pubblico che, nella stragrande maggioranza degli attuali ministri, è superiore alla stessa indennità parlamentare. Ma visto che l’Italia è in recessione, e per non essere inferiore a nessuno, anche la Regione Lazio, in attesa di affrontare in futuro l’abbattimento dei costi della politica regionale, ha esteso anche agli assessori esterni, nominati ma non eletti, il lauto vitalizio. A pagarlo saranno i cittadini con l’aumento del bollo auto, dell’accise e della tassa sui carburanti e dell’innalzamento dell’addizionale irpef. Questo il concetto di equità sbandierato dal Governo tecnico-politico del Presidente Mario Monti !!! (Giuseppe Torrente Segr. Gen.le SAPENS Or.S.A.)

Posted in Economia, Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Per un capodanno libero dalle droghe

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: All the most commonly used drugs. Com...

Image via Wikipedia

Roma Appuntamento nella capitale per i volontari di Missione Antidroga che nei prossimi giorni continuano la loro incessante opera di prevenzione con una distribuzione di opuscoli informativi sulle droghe. E’ noto che la notte di capodanno sia occasione di festeggiamenti e “brindisi”, che in passato sono spesso finiti in un eccessivo uso di alcol e sostanze stupefacenti, in particolar modo cocaina. Per questo motivo, al fine di un sano divertimento, i volontari di Missione Antidroga distribuiscono i due opuscoli “La verità sull’alcol” e “La verità sulla cocaina”. Parte di una serie che prevede pubblicazioni anche per le altra tra le sostanze stupefacenti maggiormente in circolazione, questi opuscoli forniscono un approfondimento sugli effetti a breve e lungo termine di alcol e cocaina, al fine di dare al lettore una completa comprensione sulla sostanza. Prodotti dalla Fondazione Internazionale per un Mondo libero dalla droga, gli opuscoli sfatano quei luoghi vomuni e false informazioni che circolano fra i giovani e che spesso sono la miccia che porta alla “prima esperienza” con le droghe. Per favorire invece un capodanno libero dalle droghe, all’insegna el sano divertimento, i volontari di Missione Antidroga persistono nella loro attività di prevenzione e portano il messaggio che “Le droghe privano la vita delle gioie e della sensazione che sono, comunque, l’unico motivo del vivere”, osservazione con cui l’umanitario L. Ron Hubbard esortava ad un’esistenza libera dalle droghe.

Posted in Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Roma: aumenti tariffari trasporto pubblico

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

ATAC Socimi Class 9000 tram no. 9022, Porta Ma...

Image by bindonlane via Flickr

“Le scelte del Comune di Milano e di Torino sugli aumenti tariffari riguardanti il trasporto pubblico locale sono inaccettabili quanto quelle preannunciate dal Sindaco Alemanno, con la differenza non irrilevante che i sindaci dei due suddetti capoluoghi di Regione non sono stati coinvolti in scandali come quello di “parentopoli” che ha visto alcune importanti aziende comunali, quali l’Atac, ad esempio, assumere un numero sproporzionato di persone senza il rispetto di quel Codice di regolamentazione, voluto a suo tempo da Rifondazione Comunista e approvato nel 2006 dalla Giunta Veltroni con la delibera n. 632. Assunzioni sulle quali sta ancora indagando la Procura e che hanno contribuito, in maniera rilevante, al dissesto finanziario di alcune di queste aziende comunali, come, appunto, l’Atac. Pertanto i consiglieri del Pdl farebbero meglio a concentrarsi sui problemi dei cittadini romani, piuttosto che gioire sui problemi finanziari di altri comuni italiani determinati sicuramente da ben altri fattori”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.“Una buona amministrazione – continua Barbera – non solo non sarebbe stata coinvolta in scandali come quello di “parentopoli”, ma avrebbe operato in maniera tale da evitare di colpire le classi popolari, soprattutto in questo periodo di crisi, con provvedimenti fortemente iniqui come quello riguardante l’aumento delle tariffe del trasporto pubblico locale. Provvedimento, questo, che scoraggerà l’uso del mezzo pubblico, alimentando il traffico veicolare e l’inquinamento atmosferico e acustico in città, senza risolvere i problemi finanziari dell’Atac, né ovviamente quelli già pesanti della città e dei romani . Per questi motivi, non mi meraviglia il fatto che alcune realtà sociali siano pronte, contro misure tanto inique e dannose per la città, ad organizzare campagne di disobbedienza civile da parte dell’utenza che è ormai stanca degli spot propagandistici del Sindaco di Roma, come quello odierno riguardante le cabine antiaggressione”.

Posted in Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

La “gabella” di trenitalia

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Non è possibile – dichiara Pietro Giordano,Segretario Generale Adiconsum – continuare a far subire ai passeggeri del trasporto ferroviario disagi e vessazioni, soprattutto nei periodi di esodo come le festività natalizie. E’ grave che ai consumatori Trenitalia chieda una “gabella” di ulteriori 50 euro sulla tratta Bologna-Lecce, per un posto in piedi o per bivaccare sul pavimento di un vagone. Un tempo si aggiungevano le carrozze per evitare il sovraffollamento e salvaguardare la sicurezza dei passeggeri: ora si raddoppiano solo i costi. Né è possibile impedire ad una parte dei passeggeri l’accesso al bar ed al ristorante sul treno. Non è possibile che la dignità dei pendolari, sia calpestata per l’ennesima volta dai tagli delle regioni. Non e’ possibile che lo Stato continui a lasciare nel piu’ assoluto abbandono il Sud che continua ad essere la Cenerentola del trasporto ferroviario.Adiconsum – prosegue Giordano – ha chiesto:
– a Trenitalia l’immediato rimborso della gabella operata a danno dei passeggeri della tratta Bologna-Lecce;
– un incontro con le regioni per il potenziamento degli investimenti in trasporto ferroviario
– la realizzazione di una vera Authority del trasporto che sanzioni, oltre che prevenire le vessazioni nei confronti dei passeggeri.

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Boom del gioco durante le feste

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Roulette

Image via Wikipedia

In occasione delle festività natalizie quest’anno gli italiani hanno giocato e continuano a giocare non solo a Tombola ma anche a Black Jack e alla Roulette. Lo rende noto NetBetCasino.it, portale leader nel settore dei giochi da casinò, che in questo periodo ha registrato un incremento del 20% del numero dei giocatori. La rivoluzione del gioco è andata di pari passo con lo sviluppo tecnologico che ha favorito la nascita dei casinò on-line come la piattaforma http://www.NetBetCasino.it sulla quale basta un clic per collegarsi e giocare. Questo è stato il primo Natale in cui gli italiani hanno avuto la possibilità di giocare anche da casa ai tradizionali giochi da casinò. «E, come avevamo previsto, proprio per Natale abbiamo registrato il più elevato picco di giocatori in rete di quest’anno» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG, società proprietaria della piattaforma http://www.NetBetCasino.it Con il Natale il settore dei giochi su Internet ha dunque vissuto la fase centrale del nuovo corso, poiché le feste natalizie sono il periodo ideale per giocare e divertirsi, approfittando anche delle numerose promozioni, come quelle proposte da NetBetCasino.it. A fare da traino, comunica NetBetCasino.it, sono il Lazio (16%), la Campania (14%) e la Lombardia (13%), dove il gioco durante le feste è una tradizione molto sentita. I giocatori hanno dimostrato una una particolare predilezione per la Roulette (30%), per il Poker (29%) e per il Black Jack (24%). Secondo i dati raccolti da NetBetCasino.it le donne hanno preferito giocare alla Roulette(38%), mentre gli uomini hanno dimostrato un maggiore interesse per giochi quali il Black Jack (29%) e il Poker (27%).In quanto alle differenze nelle prinicpali città italiane, secondo i dati raccolti da NetBetCasino.it a Roma si è giocato maggiormente a Poker (36%), mentre a Milano alla Roulette (39%) e a Napoli a Black Jack (33%).

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il mostro della corruzione divora l’Italia

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: Massimo Donadi, Italian politician (I...

Image via Wikipedia

C’è un mostro nel nostro Paese, un mostro vorace che ogni anno distrugge decine di miliardi di euro. Li fa sparire dalla disponibilità di tutti i cittadini. Così le tasse aumentano, i servizi peggiorano, la qualità della vita diminuisce, il debito publico aumenta, gli investitori stranieri se ne vanno a gambe levate. E i cittadini pagano un conto salatissimo. Il mostro è la corruzione. L’intervista del presidente della Corte dei Conti Giampaolino è l’ennesimo allarme. Da anni la Corte dei Conti denuncia, inascoltata, la gravità della situazione.
L’ultimo dato è impressionante: 60 miliardi di euro. A tanto ammonta la corruzione in Italia, manco fossimo una repubblica delle banane. E’ un’eredità dei governi Berlusconi. Ricordate le leggi ad personam per depenalizzare il falso in bilancio? Bene, questo è il risultato. Basta alibi ora, la lotta alla corruzione é una priorità nazionale. Italia dei Valori ha presentato diverse proposte di legge sul falso in bilancio e su efficaci norme anticorruzione, ma nessuna é stata discussa a causa dell’ostilità del Pdl. Ora non ci sono più scuse. Se Monti vuole dare un segno di vera discontinuità col passato deve iniziare da qui. La corruzione é un male di sistema e come tale deve essere affrontato. Servono misure strutturali per eliminare questo odioso e subdolo reato, che condanna l’Italia alla marginalità. La fase 2 annunciata dal governo deve partire proprio dalla lotta alla corruzione, che brucia decine di miliardi ogni anno.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | 2 Comments »

Sweater china factory from www.tradetuber.com

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Nantong, Jiangsu, China

Image by shinyai via Flickr

Nantong, China (http://www.myprgenie.com) Century Liaoyuan has a history of almost 20 years in sweater developing, producing experience since 1992. We are good in developing & producing sweater with cotton, wool, blended, viscose, lambswool, acrylic, cashmere, etc. as well as scarf, beanie. We owned a stable and quality local employee team of more than 850, which guarantee to achieve the monthly production capacity of 30,000 pcs. The output was already over 4,000,000 pcs till November in 2011. It will be a regret if you don’t contact with us, unless you don’t want to look for a reliable supplier/manufacturer. It is better to see for yourself rather than to hear many times.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Passaggi pedonali: rischi

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Italiano: transito vietato ai pedoni English: ...

Image via Wikipedia

Dovrebbero garantire la sicurezza dei pedoni, ma ancora oggi, sono troppi i sinistri stradali di cui troppi con conseguenze gravissime, che accadono sugli attraversamenti pedonali. L’anno 2011 sta per volgere al termine e si attendono ancora le statistiche ufficiali per conoscere, dati alla mano, se un’effettiva riduzione della sinistrosità c’è stata, ma il clamore per troppi eventi tragici avvenuti anche quest’anno a danno non solo di automobilisti o trasportati sui veicoli, ma anche su incolpevoli pedoni è sempre troppo alto. Per tali ragioni lo “Sportello dei Diritti” del quale Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, è fondatore, ha deciso di lanciare per il 2012 una campagna di sensibilizzazione destinata a tutti gli utenti della strada, ma soprattutto delle pubbliche amministrazioni affinché vengano messi in sicurezza tutti gli attraversamenti pedonali. Perché continuano ad essere troppo frequenti, quasi da bollettino di guerra, le notizie relative al decesso o il ferimento di pedoni falciati da veicoli sulle strisce pedonali, tant’è che a fronte di una riduzione lenta ma costante dei sinistri stradali a livello globale, l’impressione è che gli incidenti di questo tipo siano se non in aumento, quantomeno stabili tant’è il clamore che continuano, giustamente, a suscitare. È fatto notorio, che al di là della legislazione stabilita nel Codice della Strada nostrano che prevede all’articolo 191 l’assoluto diritto di precedenza dei pedoni sulle strisce pedonali, troppo soventemente a causa del comportamento imprudente degli automobilisti, chi attraversa a piedi preferisce rinunciare a questa prerogativa per non rischiare la propria pelle, tant’è che secondo alcune statistiche la responsabilità a carico dei guidatori per ciò che riguarda incidenti di tal tipo risulta essere nell’85% dei casi esclusivamente a carico del guidatore, mentre solo nel 3% è colpa del pedone. Nel nostro Paese non si contano i passaggi pedonali per quanti ve ne sono, ma proprio per tale ragione, allo stesso modo, è difficile stabilire quanti di questi siano davvero una garanzia di sicurezza e quindi a norma di legge. Infatti, troppi sono stati realizzati erroneamente oppure situati in luoghi inadeguati. Tra gli aspetti principali affinché un passaggio pedonale sia davvero sicuro vi sono: la possibilità di inserire un’isola pedonale al centro della carreggiata per le strade più ampie, la necessità di illuminare adeguatamente il passaggio, la presenza di catarifrangenti e un’adeguata avvistabilità della presenza dell’attraversamento stesso che dev’essere sgombro da ostacoli di qualsiasi tipo e le cui strisce devono essere costantemente ridipinte sul manto stradale per non risultare sbiadite o parzialmente cancellate. Alla luce di questi necessari accorgimenti, ci chiediamo quante strisce pedonali siano in regola in Italia?

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Sol La Siena: musica ed eventi

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

ThePiazzadelCampo,Siena

Image via Wikipedia

Siena fino al 15 gennaio nelle strade, nelle piazze, nei teatri, nei musei di Siena si balla, si suona e si fa spettacolo Oltre cinquecento fra musicisti, attori, cantanti e danzatori, espressione delle produzioni artistiche senesi, più di 50 eventi itineranti, oltre 40 giorni no stop di musica e arte. La città dedica l’ultimo dell’anno al Risorgimento e ai 150 anni dell’Unità di Italia
Tanti gli eventi previsti nel ricco cartellone. Si va dall’apertura straordinaria dei musei della città agli spettacoli teatrali, dai concerti di musica classica alle jam session jazz, passando per il musical, il rock e la danza. Torna anche quest’anno il Villaggio di Natale con la pista di pattinaggio nei giardini della Lizza e il mercato di prodotti tipici e artigianali del territorio in Piazza del Campo. E tornano a scaldare il centro storico, le luci e i colori delle luminarie e gli addobbi dei cinque grandi alberi di Natale che illuminano Piazza Matteotti, Piazza Gramsci, San Domenico, Piazza Tolomei e Piazza San Francesco.
Nella notte del 31 dicembre, inoltre, Piazza il Campo si trasforma in un grande parterre musicale con il Palazzo Comunale che diventa la sua scenografia tridimensionale. Il sipario si apre su immagini, suoni, colori, emozioni, che sono al tempo stesso l’omaggio che Siena vuole tributare ai 150 anni dell’Unità d’Italia e l’augurio per guardare con ottimismo al futuro. Un omaggio che passa attraverso numerose mostre dedicate a Garibaldi, aperte fino al 15 gennaio 2012, e alla presentazione dell’Inno Popolare, commissionato da Mazzini a Verdi con le parole di Mameli, che sarà presentato dall’Istituto Musicale Rinaldo Franci al teatro dei Rinnovati con la presentazione alle 18 del 20 dicembre, dell’unica copia sopravvissuta dello spartito originale che puoi sarà suonato nel corso del successivo concerto serale.
Il 31 dicembre saranno protagonisti, fino alla mezzanotte, il Risorgimento e il melodramma ottocentesco italiano. Sul boccascena virtuale aperto, si succedono le scene dell’Experience, in una lenta e continua trasformazione. Un “Viaggio in Italia” tra Melodramma, Romanticismo e Risorgimento che incontra la grande musica popolare dell’800 con il “Gran Ballo d’Italia” e introduce il “Viva Verdi” per festeggiare gli ultimi istanti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Uno spettacolo firmato “Danny Rose”, scritto e diretto da Sergio Carrubba per la direzione artistica di Paola Ciucci; creazione e realizzazione immagini e animazioni di Lucia Frigola, Cédric Péri, Giuseppe Ragazzini, Yan Wang e Anne-Laure Coulibaly; ambienti sonori, elaborazioni musicali e performance live di Marco Messina, storico fondatore della 99 Posse e Emanuele de Raymondi. Una straordinaria Opéra Lumière che si aggiunge a quelle recentemente realizzate e curate da Danny Rose in tutto il mondo: dalla cerimonia di chiusura per i Giochi Olimpici di Salt Lake City alla Notte Bianca di Barcellona con l’evento centrale allo stadio Mont Juic, fino allo spettacolo ‘Scrivere con la luce’ sulla facciata dell’Urbis Museum di Manchester. Danny Rose ha anche vinto il Biglietto d’oro nel 2008 – record Siae europeo al botteghino – per la regia dell’Opera popolare ‘Giulietta e Romeo’ con le musiche di Riccardo Cocciante, i testi di Pasquale Panella e la regia di Sergio Carrubba.
Dopo la mezzanotte, spazio al “Night Clubbing”, anteprima assoluta della prossima produzione di “Danny Rose”. Un viaggio nel mondo attraverso le tendenze musicali dei cinque continenti dallo Studio 54 con la Disco Music anni ’80 al Funk e alla Soul americani, dalla Londra dei Clash e dei Police alla Giamaica, dall’India al Brasile, al Balkan beat. Un repertorio tutto da ballare che prevede anche la collaborazione dell’associazione Gas con musica elettronica suonata dal vivo dai dj della B-SIDE CREW Gighe, Maherz e Chequino. Gran finale con un omaggio a Vinicio Capossela. Un evento, organizzato da Fondazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz in collaborazione con Associazione Giovani Artisti Senesi con la regia tecnica di Gaël Picquet. La festa poi proseguirà fino all’alba nella Fortezza Medicea con il set Fortezza New Year’s day ad ingresso a pagamento. http://nuovowww.comune.siena.it/Natale-a-Siena (soldisiena)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Accordo di standstill

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Italiano: Particolare palazzo Monte dei Paschi...

Image via Wikipedia

La Fondazione Monte dei Paschi di Siena comunica che è stato concluso l’accordo di standstill anche con la seconda controparte dei contratti di Total Return Swap su titoli Fresh 2008 (Credit Suisse). Tale accordo, così come quelli siglati e comunicati al pubblico in data 19 dicembre 2011, con il pool di banche finanziatrici dell’ aumento di capitale del luglio 2011 e con Mediobanca, ulteriore controparte dei Total Return Swap, prevede la sospensione fino al 15 marzo 2012 del meccanismo di integrazione e svincolo delle garanzie prestate dalla Fondazione (cd.
marginazione) in relazione a detti contratti. Così come convenuto con gli altri creditori finanziari della Fondazione,
anche lo standstill con Credit Suisse prevede il mantenimento di tutte le ulteriori previsioni contrattuali tra le quali specifiche ipotesi di eventuale durata inferiore del periodo di sospensione della marginazione.
Anche con riferimento a questo accordo, nel corso del periodo di standstill la Fondazione provvederà a predisporre un piano di ribilanciamento economico-finanziario di medio termine da condividere con gli istituti finanziatori

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

L’Arma dei carabinieri finisce nel mirino del Garante della privacy

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: "Arma dei Carabinieri" (Ita...

Image via Wikipedia

Roma, (GrNet.it) Il Garante per la protezione dei dati sensibili ha avviato un procedimento nei confronti del Comando generale dell’Arma dei carabinieri intimandogli di fornire, entro il 31 gennaio 2012, ogni necessario chiarimento utile a chiarire eventuali violazioni del diritto alla riservatezza di un dipendente (download lettera del Garante ).
Il procedimento prende le mosse da una segnalazione fatta, ai sensi dell’art. 141, comma 1, lett. b, del D.L. 196 del 30 giugno 2003, da un maresciallo dell’Arma che svolge servizio in Piemonte.Questi, infatti, ha denunciato come la scala gerarchica, con anomale forme di notifica individuale, abbia notiziato un numero imprecisato di colleghi della sua adesione ad uno specifico partito politico. Il militare sarebbe stato, peraltro, additato quale esempio negativo, da non emulare, e poi fatto oggetto di provvedimenti sanzionatori. Tutto ciò sembrerebbe essere stato fatto allo scopo di scoraggiare gli altri militari dal compiere scelte similari.Secondo la denuncia all’esame del Garante, sarebbero stati invitati i comandi periferici a notificare al personale dipendente un atto attestante i dati anagrafici nonché l’adesione del militare ad uno specifico partito politico, al fine di assicurare che la circostanza fosse conosciuta da tutto il personale appartenente alla Forza armata.Tale divulgazione di dati sensibili avrebbe avuto ripercussioni di carattere personale sul maresciallo che sarebbe stato bersagliato di telefonate di ogni genere, anche denigratorie, da commilitoni attestati su posizioni politiche diverse.Con il procedimento avviato, il Garante verificherà se l’Arma dei Carabinieri abbia adeguatamente tutelato “i dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale”.Il difensore del militare, l’avvocato Giorgio Carta, ufficiale in congedo dell’Arma, dichiara: “siamo alle solite: ai cittadini in uniforme sono sistematicamente negati i più elementari diritti, anche quelli ormai riconosciuti da consolidate norme di civiltà giuridica. Soprattutto i carabinieri continuano ad essere considerati cittadini di serie B proprio dalla loro scala gerarchica cui pure è istituzionalmente demandata la repressione di ogni violazione di legge”.”Gli stati maggiori di tutte le forze armate – prosegue il legale – ancora sono convinti che la sistematica negazione dei diritti del personale ne accresca l’efficienza e l’affidabilità, ma questa visione ottocentesca della potestà gerarchica si scontra ormai con il recente, repentino innalzamento del livello culturale dei militari. Il mio assistito, per esempio, è laureato in giurisprudenza, ma sopratutto è un militare coraggioso e fiero che non tollera i soprusi. Quindi, andremo fino in fondo alla questione”.

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Prevenzione corruzione nella P.A.

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: The Palace of Justice in Rome, Italy,...

Image via Wikipedia

Il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, Filippo Patroni Griffi, ha istituito una commissione di studio sulla trasparenza e la prevenzione della corruzione nella pubblica amministrazione. La Commissione è composta dal dott. Raffaele Cantone, Magistrato in servizio presso la Corte di Cassazione, dal dott. Ermanno Granelli, Consigliere della Corte dei Conti, e dai professori universitari Bernardo Mattarella, Francesco Merloni e Giorgio Spangher. La Commissione avrà il compito di elaborare, in tempi brevi, proposte in tema di trasparenza e prevenzione della corruzione nella Pubblica amministrazione. La partecipazione alla commissione è a titolo gratuito.

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Norvegia: campagna EveryOne

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: The Royal Palace in Oslo in summer 2003

Image via Wikipedia

L’Alta Corte di Oslo ha respinto la richiesta di asilo politico di Azad Hassan Rasol, un 33enne iracheno che vive in Norvegia con il proprio compagno. Secondo l’Alta Corte, nel nord dell’Iraq, di etnia curda, i gay non vengono assassinati, come nel resto del paese, ma subiscono pene meno gravi. La corte, di conseguenza, ha invitato il giovane omosessuale a non manifestare pubblicamente la propria inclinazione sessuale, una volta deportato: in tal modo, secondo i giudici, eviterà qualsiasi forma di persecuzione. “La Norvegia, ha un passato esemplare nel campo dei diritti umani,” commentano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Piccciau, co-presidenti del Gruppo EveryOne, “ma da qualche anno commette gravi violazioni nei confronti delle persone Lgbt che chiedono asilo politico dopo essere fuggite da paesi in cui gay e lesbiche sono perseguitati e spesso uccisi. Il governo e la magistratura norvegese giustificano le deportazioni affermando che ‘se un gay si comporta con discrezione, i suoi rischi diminuiscono’. E’ una menzogna,” spiegano gli attivisti, “perché se è vero che il governo iracheno ha decriminalizzato l’omosessualità, di fatto i gay vengono perseguitati in base alle leggi islamiche e spesso vengono arrestati in seguito a denunce di parenti o vicini di casa, pur se non manifestano pubblicamente le loro scelte”. Il Gruppo EveryOne ha dimostrato la grave persecuzione dei gay in atto in Iraq citando il report di Iraqi LGBT, un’organizzazione per i diritti di gay e lesbiche con sede a Londra, che documenta aggressioni, torture e omicidi di gay che si sono verificati sia presso la comunità sunnita che presso quella curda. “Dal 2003 a oggi almeno 600 omosessuali sono stati aggrediti e assassinati,” proseguono i rappresentanti di EveryOne, “spesso dopo atroci torture, fra cui quella che prevede che ai gay venga incollato l’ano con una potente colla e subito dopo sia somministrato loro un lassativo, con la conseguenza di una morte fra atroci tormenti. Le organizzazioni internazionali per i diritti LGBT considerano oggi l’Iraq come uno dei luoghi in cui la persecuzione dei gay e delle lesbiche raggiunge i livelli più diffusi ed efferati”. Il Gruppo EveryOne ha lanciato un appello urgente al Re di Norvegia Harald V, al Governo norvegese e al Comitato del Premio Nobel per la pace di Oslo affinché, in base alle evidenze della persecuzione dei gay in Iraq, lo Stato ritorni sulle proprie decisioni e rispetti la Convenzione di Ginevra sui Rifugiati, accordando asilo politico ad Azad Hassan Rasol. “Abbiamo trasmesso l’appello urgente anche agli Alti Commissari Onu per i Rifugiati e i Diritti Umani e al Commissario Ue per i Diritti Umani affinché si eviti la deportazione del giovane omosessuale, e se l’atteggiamento ostile al ragazzo e lesivo del suo diritto alla libertà e alla vita dovesse essere mantenuto dalle autorità norvegesi, chiediamo che si mettano in atto procedure umanitarie affinché venga accolto in un altro paese dell’Unione europea, in deroga umanitaria agli accordi di Dublino. In ogni caso, è vitale che il giovane non sia inviato verso un destino di umiliazione, sofferenze, emarginazione, violenze e probabilmente morte nella Repubblica Irachena, dove la casistica relativa a persecuzione ed esecuzioni sommarie di persone Lgbt è una delle più tragiche del mondo contemporaneo”.

Posted in Diritti, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Apple e sanzione antitrust

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

English: Apple's headquarters at Infinite Loop...

Image via Wikipedia

“La lunga attesa del provvedimento dell’Autorità Antitrust a carico di Apple non è stata vana”. Con queste parole l’avv. Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), accoglie la notizia della multa inflitta all’azienda di Cupertino dall’Autorità Garante della concorrenza e del mercato.
“In questi mesi -aggiunge Dona- ci sono giunte centinaia di segnalazioni da parte di clienti ai quali era negato il diritto alla garanzia legale secondo quanto previsto dal Codice del Consumo e questo provvedimento fa giustizia di questo comportamento scorretto”. “Adesso -prosegue Massimiliano Dona- ci aspettiamo che Apple modifichi immediatamente le sue policies e le informazioni date sui siti web; intanto, almeno per i casi nei quali la mancata assistenza in garanzia abbia procurato un danno economico ai consumatori, valuteremo l’opportunità di agire con richieste risarcitorie, se del caso anche in via collettiva con l’azione di classe”. Per ottenere informazioni, l’Unione Nazionale Consumatori ha aperto uno sportello dedicato. Si potrà raccontare il proprio caso alla email: consulenza@consumatori.it

Posted in Diritti | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 44 other followers