Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 320

Mostra fotografica “Auschwitz dopo Auschwitz”

Posted by fidest on Monday, 23 January 2012

Auschwitz I concentration camp

Image via Wikipedia

Torino Sarà inaugurata domani, martedì 24 gennaio, presso l’aula del Consiglio Provinciale (in piazza Castello 205). La mostra sarà visitabile sino a venerdì 3 febbraio, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 14, il martedì e giovedì dalle 9 alle 18. Inoltre la Provincia patrocina e sostiene le iniziative programmate in numerosi Comuni del territorio e la mostra “Qui non ci sono bambini – Infanzia e deportazione. I disegno di Thomas Geve”, che sarà inaugurata giovedì 26 gennaio alle 18 al Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, in corso Valdocco 4/A a Torino, rimanendo aperta al pubblico sino al 13 maggio. All’allestimento della mostra ha dato il suo sostegno il Comitato provinciale per la valorizzazione degli ideali della Resistenza, dei principi della Costituzione repubblicana, della pace, della solidarietà dei diritti umani e della libertà. Mercoledì 25 alle 18 al Cinema Nazionale di via Pomba, sarà inoltre proiettato il film “Thomas Geve. Nient’altro che la vita”, di Wilhelm Rösing, evento anche questo patrocinato dalla Provincia. “Le iniziative del Giorno della Memoria intendono sensibilizzare le giovani generazioni sulla necessità che mai abbiano a ripetersi gli orrori del nazismo, dell’antisemitismo e della Shoà. – sottolineano il Presidente della Provincia Antonio Saitta ed il Presidente del Consiglio Provinciale Sergio Bisacca – E’ un’occasione importante per una riflessione da parte delle giovani generazioni sui pericoli che, ancora oggi, incombono sulle nostre società democratiche. Razzismo, antisemitismo, xenofobia, paura e odio verso gli immigrati sono incubi che, da un momento all’altro, possono tornare a generare mostruosità come quelle che l’Europa dovette sopportare durante la Seconda Guerra Mondiale. L’esempio delle pulizie etniche durante la guerra nella ex Jugoslavia è troppo vicino per consentirci di abbassare la guardia”.

One Response to “Mostra fotografica “Auschwitz dopo Auschwitz””

  1. Nel 1990 si trasferisce in Olanda, partecipando a diverse mostre nelle maggiori città olandesi Amsterdam, l Aia, Groningen†.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 44 other followers

%d bloggers like this: