Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 290

Posts Tagged ‘performance’

I temi macroeconomici impattano in misura crescente sulla performance del segmento obbligazionario

Posted by fidest on Thursday, 11 September 2014

londraLondra. i temi macroeconomici sono sempre più rilevanti nel generare la performance obbligazionaria poiché il rischio sistemico continua ad arretrare, secondo quanto sostiene Ken Leech, CIO di Western Asset, società affiliata di Legg Mason, nonché gestore del fondo Legg Mason Western Asset Macro Opportunities Bond Fund, con masse gestite per un valore di 1,4 miliardi di dollari. Mentre la gestione del credito si è dimostrata determinante nel contesto di bassi tassi d’interesse degli ultimi anni, Ken Leech, ritiene che le posizioni sulla curva dei rendimenti e sui tassi d’interesse – le quali generalmente rappresentano oltre la metà del budget di rischio del comparto da lui gestito – saranno decisive nel prossimo periodo. “L’esposizione ai tassi d’interesse e il posizionameto sulla curva dei rendimenti sono tradizionalmente fattori di primaria importanza sui mercati obbligazionari, ragione per la quale la maggioranza dei CIO responsabili della gestione di comparti a reddito fisso proviene spesso da questo tipo di formazione”, afferma Leech. “Più di recente, tuttavia, poiché abbiamo assistito alla grande moderazione dei rendimenti e, dopo la crisi finanziaria, alle ingenti misure di allentamento monetario e fiscale, è stata la gestione del credito ad assumere un ruolo trainante. La situazione potrebbe però capovolgersi presto, in quanto il rischio sistemico è in calo sui mercati e il rialzo dei tassi appare più vicino. In un contesto di maggiore normalità dei tassi, Leech sottolinea l’importanza di una presenza globale, con un enorme differenziale di performance tra i titoli obbligazionari dei diversi Paesi.
“La globalizzazione ha comportato certamente una maggiore correlazione tra i cicli economici dei vari Paesi ma ciò non significa che il loro andamento sia sincronizzato: i gestori obbligazionari che adottano strategie macro possono quindi individuare moltissime opportunità interessanti”, afferma Leech. “Adottare una view di portata globale ci permette di analizzare e volgere a nostro favore le diverse fasi del ciclo di attività di ogni Paese”. Il Legg Mason Western Asset Macro Opportunities Bond Fund combina un approccio value di lungo periodo agli investimenti obbligazionari con una gestione macro attiva, caratterizzata da un raggio di esposizione alla duration che può spaziare da meno cinque a più dieci anni. “Molti gestori sono riluttanti ad adottare una duration negativa in quanto si tratta di una strategia di carry negativo, ma laddove siamo convinti che i mercati stiano scambiando al disotto del fair value, solitamente non esitiamo ad assumere posizioni corte”, ci dice Leech. “Negli ultimi mesi abbiamo ridotto la duration, dopo l’annuncio della manovra di tapering della Fed l’anno passato. All’inizio pensavamo che i mercati stessero reagendo in maniera eccessiva, prezzando uno scenario di rapido rialzo dei tassi d’interesse che in realtà non trovava riscontro nella moderata ripresa dell’attività economica e in un tasso d’inflazione al livello più basso degli ultimi cinquant’anni. Ultimamente riteniamo che i corsi obbligazionari si siano avvicinati al prezzo corretto, scontando effettivamente un contesto in cui l’andamento dei tassi è coerente con l’inflazione e la crescita sottostanti”.
Al momento, il portafoglio resta esposto ai settori a spread che mostrano fondamentali solidi in un quadro di moderata ripresa economica. Riguardo al credito investment grade, Leech sostiene che, sebbene gli spread abbiano fatto molta strada, le valuazioni dell’asset class siano vicine più al fair value che non a livelli eccessivi. “Tornando alla crisi finanziaria, l’investment grade ha forse rappresentato la classe di attivi prezzata nel modo meno corretto, con tassi di default implicito superiore al 30%”, afferma. “In realtà il tasso ha raggiunto solo il 5% negli anni ’30 e il miglioramento degli spread da allora è stato gratificante”.
Altre posizioni chiave includono dal 2012 un’esposizione corta sullo yen giapponese, adottata prima che le banche centrali annunciassero l’ingente programma di allentamento quantitativo, e una posizione sempre più ampia nei titoli dei mercati emergenti. Leech ritiene che un’allocazione sul debito dei Paesi emergenti costituisca un tema macro e sottolinea la flessibilità di poter investire in quest’area in via d’espansione come un ulteriore vantaggio offerto da un portafoglio globale.
“Sui mercati emergenti continuano a spirare venti contrari ma siamo del parere che la regione presenti ancora numerosi vantaggi di lungo periodo rispetto al mondo sviluppato: crescita elevata, debito inferiore, migliori condizioni demografiche – e le valorizzazioni sono allettanti”, sostiene Leech. Il Messico è stata una delle posizioni favorite ma il team di recente ha anche diversificato orientandosi verso mercati quali la Turchia, la Polonia e il Brasile.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

NH Hoteles risultati finanziari secondo trimestre

Posted by fidest on Saturday, 7 September 2013

La crescita del 3,2% dei ricavi complessivi del primo semestre del 2013, per un totale di 673,6 milioni di euro (inclusi i ricavi non ricorrenti), ha portato il miglior profitto netto del Gruppo dalla chiusura dell’anno 2011. Nelle attività ricorrenti i ricavi si restringono al 3,1% per un totale di 631,5 milioni di euro, principalmente a causa dell’uscita di alcuni hotel che non fanno più parte del Gruppo e del cambiamento nel regime operativo di alcune altre strutture. Il clima economico sfavorevole continua a influenzare alcuni mercati in cui il Gruppo opera toccando direttamente i segmenti di ristorazione, meetings, convention ed eventi, con un rallentamento nei ricavi del primo semestre.Nel primo trimestre il RevPar su base comparabile è diminuito dell’1,48%, procedendo a stabilizzarsi ad aprile, maggio e giugno, quando il parametro si è allineato a quello riportato nel secondo trimestre 2012. Il RevPar è aumentato a 1,89% a giugno e a 2,39% a luglio. Questo incremento di business si è consolidato ulteriormente ad agosto, anticipando un’inversione di rotta che non si vedeva dall’ultimo trimestre del 2011.Nonostante la crescita su base comparabile del tasso di occupazione delle camere del 3,48% rispetto al primo semestre del 2012 e l’impatto della strategia di assorbimento dell’inflazione, gli sforzi per dotare di maggiore efficienza la Compagnia si sono tradotti in spese operative stabili.Allo stesso tempo NH Hoteles è riuscita a ridurre le sue spese di locazione dello 0,9% nel primo semestre del 2013, compensando l’impatto degli aumenti d’affitto negoziati negli anni precedenti e gli aggiustamenti dell’inflazione. Il management ha lavorato attivamente nei primi sei mesi dell’anno per limitare queste spese negli hotel con EBITDA negativo, riuscendo a ottenere la cancellazione quattro accordi di locazione. L’Europa centrale è stata ancora una volta la business unit del Gruppo che cresce più rapidamente, alimentata dall’intenso aumento dei tassi di occupazione delle camere, in rialzo in tutte le città tedesche, con un incremento del RevPar a Monaco di oltre il 20%. I risultati provvisori per i primi mesi estivi indicano una crescita più significativa nel prossimo trimestre.Nonostante un livello di redditività stabile, la business unit Italia ha registrato una crescita del 43,6% di EBITDA e dell’8,1% nel profitto operativo su base comparabile. Vale la pena di sottolineare il margine di miglioramento di questa business unit, che ha già considerevolmente tagliato le sue spese operative.La Spagna rimane il mercato più influenzato dal clima economico sfavorevole, come evidenziato dal sostanziale calo dei ricavi, che non è stato compensato dalla riduzione nelle spese operative. Nonostante questo i ricavi di questa business unit sono migliorati rispetto al primo trimestre, con cadute dei prezzi meno pronunciati.
La business unit Benelux ha visto calare significativamente i suoi ricavi sulla scia di una forte caduta dei prezzi medi. Durante l’anno questa unit ha lavorato per invertire questo trend: l’inversione di rotta è avvenuta a luglio, anticipando un terzo trimestre positivo.
La performance dei ricavi nel mercato chiave America latina è stata fortemente eterogenea. Il Messico spicca con una crescita in termini di RevPar di oltre il 9%, sostenuta da un aumento significativo nel tasso di occupazione delle camere. L’Argentina, invece, ha registrato una performance più debole sia per i prezzi sia per i tassi di occupazione camere, perché la domanda dei suoi due mercati di riferimento (Brasile e Spagna) è crollata. La flessione dell’1,6% nei ricavi in questo mercato è dovuta prima di tutto al deprezzamento del peso argentino. La spirale inflazionistica dell’Argentina continua a far aumentare i costi della business unit nonostante la diminuzione dei ricavi. Le previsioni per il terzo trimestre vedono un miglioramento in Argentina e un mantenimento della buona performance messicana.
Lo sviluppo più significativo che ha influito sul business immobiliare del Gruppo si riferisce a un cambiamento contabile: l’efficacia dal 1° gennaio 2013 del International Financial Reporting Standard 11, Joint Arrangements elimina l’opzione di contabilizzazione con il consolidamento proporzionale per le entità controllate congiuntamente come Residencial Marlin e Alcornoques de Sotogrande che devono, invece, usare il metodo equity. Questo cambiamento ha un impatto significativo sui ricavi del 2013, in quanto i ricavi di queste aziende non sono più inclusi nelle entrate consolidate del Gruppo.Il settore immobiliare ha registrato un ricavo di 4,81 milioni di euro nel primo semestre, rispetto ai 9,64 milioni dell’anno precedente. Nella prima metà del 2013 sono stati siglati accordi per cinque appartamenti al Residencial Marlin per un totale di 1,13 milioni di euro*, rispetto ai 4,49 milioni di euro per 11 case del primo semestre del 2012.Calcolando il cambiamento dei criteri contabili nel primo semestre 2013, i ricavi sarebbero diminuiti del 6,6%, che equivale 0,3 milioni di euro.Sostenuto dai buoni risultati di luglio e agosto, il numero totale di appartamenti venduti arriva a 14.

Posted in Economia, Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Asl, si misurano le performance e poi non se ne fa nulla

Posted by fidest on Tuesday, 18 June 2013

Nelle Asl italiane, le misure di performance dei servizi di assistenza primaria si fanno, solo che poi non si utilizzano. È questa l’estrema sintesi dei risultati di una ricerca su 59 aziende sanitarie locali coordinata da Antonella Cifalinò, vicedirettrice del Centro di ricerche e studi in management sanitario (Cerismas). Se ne è discusso nei giorni scorsi a Milano, in una tavola rotonda che ha riunito diversi direttori di Asl e che è stata presieduta da Americo Cicchetti, di rettore dell’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems). «Dall’indagine sono emerse essenzialmente due cose» spiega Cicchetti «La prima è che le aziende ritengono che vi siano indicatori per la misurazione delle performance più che sufficienti, ovvero che i flussi di dati per misurare le performance delle strutture dedicate all’assistenza primaria non sono così limitate come si potrebbe pensare. La seconda, e qui sta il problema, è il loro utilizzo: tutti hanno concordato sul fatto che è molto limitato». Le misure di performance dei servizi del primary healthcare risultano presenti nel 92% dell’assistenza medica primaria, nel 90% della farmaceutica territoriale e dell’assistenza domiciliare, nell’85% della specialistica ambulatoriale e dell’assistenza residenziale e semiresidenziale. C’è dunque un potenziale di informazioni non sfruttato. Quali sono i motivi? «È emerso in maniera ch iarissima che è un problema di cultura organizzativa» riferisce Cicchetti. «Su un’altra cosa importante si è rilevata una certa convergenza: c’è poca chiarezza sui modelli organizzativi; mentre negli ospedali è tutto molto chiaro, sul territorio i modelli organizzativi adottati dalle asl non permettono di chiarire in maniera esatta chi fa cosa e chi è responsabile di cosa».
È un peccato, perché in questo modo è difficile innescare processi di miglioramento: «come accade sempre, c’è un po’ di ritrosia al cambiamento organizzativo per la paura delle diverse categorie di perdere il proprio ruolo all’interno di un sistema. Si pensa che il processo di miglioramento colpisca le persone invece di introdurre miglioramenti vantaggiosi per tutti».(fonte doctornews33)

Posted in Medicina | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Luciad Brings High Performance Situational Awareness to the Cloud

Posted by fidest on Thursday, 26 April 2012

Leuvwen, Belgium,(PRNewswire) Luciad, the market leader in high performance visualization, is pleased to announce its support for Cloud based Geospatial Situational Awareness applications and services.Cloud computing is a rapidly emerging technology in the Defense, Security and Aviation domains, and an essential element of Geospatial Situational Awareness applications and services. Cloud computing brings many benefits in terms of flexibility, scalability and cost of maintenance which are essential in today’s world.Luciad has a complete product portfolio that enables the development of Cloud based Geospatial Situational Awareness applications and services. This offering ranges from mobile and web-browser applications to full desktop applications and Geospatial services:
LuciadFusion enables management of large Geospatial data sets which can be offered through the Cloud, for example through the support for standard web services from the Open Geospatial Consortium (OGC).
LuciadLightspeed runs on a user’s desktop or mobile computer and can access data and services in the Cloud. LuciadLightspeed can also be used for Situational Awareness as a Service, by offering its wide range of analysis and visualization capabilities in the Cloud.
LuciadMobile runs on mobile devices and enables in-the-field users to instantly access data and services from the Cloud. LuciadRIA, Luciad’s Rich Internet Application product, enables easy access to Cloud based resources for both data and computing through the web browser.
Luciad is the supplier of choice for leading Systems Integrators, at both the National and International level, for their Situational Awareness applications in mission-critical C4ISR and ATC/ATM systems. Luciad’s International customer base includes AENA, Belgocontrol, Boeing, Cassidian, DFS, EADS, ENAV, EUROCONTROL, FAA, Frequentis, Lockheed Martin, LVNL, NATO, NATS, NavCanada, NLR, Saab, SAIC, Sagem, STNA, Thales and Thales Raytheon Systems. http://www.luciad.com

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

The results of the seventh European HR Barometer

Posted by fidest on Tuesday, 7 February 2012

Royal Palace of Brussels

Image via Wikipedia

London/Brussels,on 21 February in Brussels. Special presentation – Aon Hewitt(www.aonhewitt.com), the global human resource consulting and outsourcing business of Aon Corporation (NYSE:AON), has announced that on 21 February it will present the results of its seventh European Human Resource Barometer(http://www.aon.com/human-capital-consulting/thought-leadership/leadership/article_EuropeanHRBarometer.jsp), the survey of senior HR professionals from leading companies in Europe. The event will take place in Brussels at the premises of the European Club for Human Resources (EChr), Avenue de Cortenbergh, 168. The survey, which Aon Hewitt conducted in partnership with the EChr, took place between December 2011 and January 2012 and gained views from more than 50 leading organisations from a wide range of industries and executives across Europe. The event in Brussels on 21 February will be an opportunity to review new pan-European trends and perspectives emerging from the survey results, and in particular:
the changing business drivers and priorities of people management for 2012 to 2014;
the impact of actions taken to face a volatile economic environment, new investment plans and HR leaders’ expectations for 2012;
an assessment of the performance of HR-related activities and changes foreseen in the respondents’ organisations; and
the priorities expressed by HR leaders for changes to the EU policy agenda for overcoming unemployment and skills mis-matches.
Leonardo Sforza, head of Research at Aon Hewitt and chair of the EChr Scientific Committee will give a preview and analysis of the HR Barometer results. Jean Dominique Perret, senior vice-president for Human Resources and member of the board at Rexel, will share his board’s perspective for translating the learnings from the 2012 survey results into more efficient corporate practices. Leonardo Sforza, who has pioneered the HR Barometer since its launch in 2005, said:
“This year’s results will yield fresh insights to the business community and to EU policy makers on the key challenges faced by people managers in a tough economic environment. The results will also shed more light on the changes in management approaches that are required to strengthen the impact and adequacy of HR practices in the pursuit of sustainable business performance.”

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Traporto e mobilità sostenibile

Posted by fidest on Friday, 18 November 2011

Assalto al treno

Image by Luigi Rosa via Flickr

Milano – Sodexo Motivation Solutions, leader mondiale nelle Soluzioni per la Qualità della Vita Quotidiana punta alla valorizzazione e al sostegno delle pratiche di responsabilità ambientale, e per farlo sceglie di coinvolgere le aziende milanesi, “responsabili” dei tanti pendolari che dalle aree urbane ed extraurbane si spostano al mattino per raggiungere il luogo di lavoro. Il progetto, realizzato in collaborazione con ATM si chiama Pass Mobility e ha rappresentato uno dei punti chiave della tavola rotonda tenutasi oggi al “Mobility & Business Travel Day” organizzato da Acquisiti & Sostenibilità presso la prestigiosa location dell’ Hotel Nhow. Un evento ideato per esplorare e condividere le iniziative di sostenibilità in corso nel settore della mobilità e del business travel, analizzando tecnologie, idee e nuovi progetti.
Attualmente sono già 100 le aziende coinvolte per oltre 2.500 dipendenti che utilizzano il servizio. Pass Mobility è una soluzione pensata con l’obiettivo primario di garantire il benessere e la motivazione dei lavoratori e che permette inoltre una gestione dei trasporti casa-lavoro in un’ottica eco-sostenibile e a basso impatto ambientale. Il servizio Pass Mobility si sostanzia quindi in abbonamenti annuali a tariffa dedicata da utilizzare sull’intera rete ATM per tragitti andata e ritorno tra casa e luogo di lavoro; esiste inoltre la possibilità di sottoscrivere un’Integrazione Full ai suddetti abbonamenti, per poter usufruire del servizio anche durante il tempo libero. Grazie a Pass Mobility le imprese potranno motivare i propri dipendenti contribuendo ai loro costi di trasporto da casa al luogo di lavoro e viceversa: il dipendente è sollecitato a rinunciare al trasporto con mezzo proprio, optando per il servizio pubblico offerto dall’azienda (totalmente o in quota parte), con evidenti vantaggi ambientali derivanti dalla diminuzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico. “La motivazione e il rispetto per l’ambiente sono il punto di partenza di Pass Mobility” spiega Paolo Corno, Sales&Marketing Director di Sodexo Motivation Solutions. “Questo progetto dimostra l’impegno di Sodexo e ATM a favore dei lavoratori, che devono sentirsi parte attiva della propria azienda. Offrire il trasporto casa-lavoro equivale a migliorare la vita del dipendente, ma anche l’ambiente cittadino grazie alla diminuzione del traffico in favore dei mezzi pubblici con un considerevole calo delle emissioni di CO2”. Anche le aziende possono impegnarsi attivamente contro l’inquinamento” afferma Paolo Corno “e il primo passo è sicuramente incentivare i propri dipendenti all’uso dei mezzi pubblici. Oltre a sottolineare gli aspetti di sostenibilità ambientale Sodexo Motivation Solutions Italia, è da sempre convinta che la motivazione sia la chiave per aumentare e migliorare le performance all’interno di un’organizzazione. Quality of Daily Life Solutions, non solo come dichiarazione e pay off aziendale ma vera e propria filosofia e valore che ispira tutte le attività e dà vita ai servizi. Le soluzioni Sodexo hanno come obiettivo primario il benessere e l’impegno degli individui per ottimizzare lo sviluppo e le performance dei clienti. Un’offerta completa e integrata, dalla costruzione alla gestione di strategie e programmi di motivazione personalizzati fino alla fornitura di vantaggi e premi sviluppati per incrementare l’incentivazione e il benessere. Il ventaglio di servizi proposti contribuisce inoltre ottimizzare e migliorare il rendimento e i vari processi produttivi perché opera sulle persone assegnate a questi processi. Partendo dall’ascolto e dall’analisi delle necessità del cliente, per rispondere ai reali bisogni dei beneficiari, Sodexo propone idee e strumenti sempre nuovi per gestire al meglio la relazione fra azienda e personale.
In Italia, Sodexo, che conta oggi oltre 12.000 dipendenti, dal 1974 fornisce soluzioni globali di servizio On-Site a differenti tipologie di clienti: Aziende, Scuole, Sanità e Senior e soluzioni di Motivazione tramite la gestione di benefit per le risorse umane, programmi di incentive e gratificazione e servizi di assistenza sociale (fra i quali, il buono pasto Pass Lunch, Pass Mobility, Pass Gift, Pass Promotion e Pass Assistance)
Sodexo, leader mondiale nelle Soluzioni per la Qualità della Vita Quotidiana La Qualità della Vita gioca un ruolo importante nel progresso degli individui e nella performance delle aziende. Basandosi su questa convinzione, Sodexo è il partner strategico per aziende e istituzioni che pongono al primo posto performance e benessere, così come ha fatto Pierre Bellon quando fondò l’azienda nel 1966. Condividendo la stessa passione per il servizio, i 380.000 collaboratori in 80 paesi, progettano, gestiscono e forniscono un ventaglio di Soluzioni di Servizio On-site e di Soluzioni di Motivazione senza pari. Sodexo ha creato una nuova forma di business di servizio che contribuisce alla realizzazione dei dipendenti e allo sviluppo economico, sociale e ambientale delle comunità, delle regioni e dei paesi in cui opera.

Posted in Economia, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Trina Solar in Formula 1: Lighting the way…

Posted by fidest on Saturday, 24 September 2011

robot for solar industry

Image via Wikipedia

A worldwide leader in the global solar industry, the Chinese-based company is also one of the top companies in this field with regards to corporate social responsibility. Trina Solar has a global distribution network in more than twenty countries and believes that Formula 1 may serve as the pinnacle showcase for green technology thinking – proving that performance does not have to be compromised by environmentally-effective solutions. This coming weekend, the spectacular Singapore F1 night race will be screened to millions of viewers marvelling at the impressive track – which is illuminated by more than 1500 projectors. More than 108 km of cable, which is twenty times the length of the circuit, has been strategically placed between 230 steel pylons with 12 twinpowered generators combining an output of a staggering 3.2 million-watt – the equivalent to lighting up 70 football stadiums. The lighting is four-times brighter than a typical stadium with enough blanket coverage to eliminate any shadows cast from the vehicles on the track – but it is this sort of technology Trina Solar believes it could help develop in the future. “In most cases wherever you have electric, there is an opportunity for solar energy to be used instead. Trina Solar are already providing technology and solar power to large scale installations around the world. It is a big undertaking but it is absolutely possible. With Trina Solar, you get the best $/kWh and large-scale projects is what we constantly look at”, said Dr. Haiyan Sun, Trina Solar‟s Vice President of Sales for the APAC/MEA region. The long term future of motorsport, including circuit facilities, may rely on renewable energy sources, and although solar energy may never be the primary source of power on an F1 car, solar power is one technology that may prove inevitable as part of the sport‟s ecosystem and environmental solution. “Our panels have shown superior performance time and again in independent tests around the world”, states Dr. Sun.
In 2010, Trina Solar launched a strategic partnership with the Lotus Renault Grand Prix F1 Team because of their demonstrated commitment to green automotive technologies.This engagement is in line with the Renault group‟s philosophy of providing “sustainable mobility for all”. Renault and the Lotus Renault GP Team represent the ultimate in „green‟ automotive innovation, contributing to the development and deployment of electric cars, more efficient engines, biofuels, and other cutting-edge racing technologies. Trina Solar and Lotus Renault GP have been working together to incorporate solar and other sustainable technologies into the Team‟s activities, both on and off the track. Most recently, this includes having installed a 1.8 kW solar system on the high-spec Lotus Renault GP motorhome, allowing the monitoring of how the system impacts the environment in tangible terms.
The company works alongside Lotus Renault GP and F1 to bring renewable energy to motorsport and opening the door for a range of other industries to progress along the path towards sustainability. “This is the basis for Trina Solar‟s engagement with The Lotus Renault GP team – a partnership that is poised to raise awareness of „green‟ technologies and demonstrate how solar energy can be a commercially viable solution globally today, and in the years to come”, states Dr. Sun.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Torino: body art al Regio

Posted by fidest on Monday, 4 July 2011

Le performance dell’artista italo-ucraina Natali Grunska sono sempre più gettonate e, pur essendo ormai note al pubblico le sue esibizioni, è impossibile non stupirsi davanti a tanta eleganza e bellezza. Questa volta l’abilità della talentuosa pittrice nata a Kiev ma residente nel milanese è approdata nella prestigiosa cornice del Teatro Regio di Torino per partecipare a “Le stagioni della vita”, evento benefico organizzato nel foyer dell’edificio a favore dell’associazione NoPain, onlus impegnata nella cura della malattia del dolore. La performance della giovane ucraina, vincitrice di un importante premio artistico in patria all’età di soli 8 anni, si è svolta a conclusione di una ricca serata di eventi alla quale hanno partecipato autorità, imprenditori e ospiti vip. Modella d’eccezione l’affascinante Amanda De Mar, neovincitrice del titolo nazionale di Miss Cinema Milano, che aveva già avuto modo di collaborare con Natali in occasione di varie iniziative legate al concorso Miss Italia. Sempre più apprezzata, la body art è un modo alternativo di fare arte. Dipingere il corpo, trasformarlo in una sinuosa tela che prende forma, catturando pienamente l’attenzione degli spettatori.

Posted in Cronaca, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Artigianato veneziano, +5,4% il fatturato

Posted by fidest on Thursday, 9 June 2011

Il dato statistico fatto segnare dal secondo semestre 2010 si assesta infatti al +5,4%, che fa seguito al +0,3% dei primi sei mesi dello scorso anno: una crescita incoraggiante dopo le congiunture negative della seconda e della prima parte del 2009 (-7,2% e -8,2%). Le performance migliori vengono espresse soprattutto dal settore dell’abbigliamento, che balza dal -1,4% del primo semestre 2010 al +22,8% dei secondi sei mesi dell’anno, e da quello delle calzature, che conferma il trend positivo assestandosi al +21,1%. Crescita significativa anche per il vetro (da +3,6% a +10,6%), la meccanica (da +8,7% a +11,7%), gli impiantisti (da -0,3% a +4,6%) e i trasporti (da +4,1% a +7,2%). Da segnalare anche il ritorno al “segno più”, dopo molti semestri negativi, del comparto dell’edilizia (+5,9%), anche se i servizi ad essa legati scontano ancora la crisi economica, assestandosi al -4,4%. Passo del gambero, invece, per il settore del legno, sceso dal +1,7% del primo semestre 2010 al -0,3% della seconda parte dell’anno. Più in generale, la crescita del fatturato interessa tutti i comparti: in primis le imprese del manifatturiero (+8,0%) e, a seguire, quelle delle costruzioni (+4,5%, dopo il -3,2% della prima metà del 2010) e del terziario (+4,1%). Nel territorio provinciale la palma del “migliore” spetta al mandamento di Mirano con +17,9%, seguito da Chioggia e Dolo entrambi con +8,7%. Fanno da contraltare il -2,0% di Portogruaro e il -0,3% di San Donà di Piave. Nonostante la ripresa economica si affacci con forza sull’artigianato veneziano, gli imprenditori dimostrano però di avere ancora il “freno a mano tirato” in tema di investimenti strutturali (in prevalenza per l’acquisto di macchinari), che segnano infatti un netto -28,7% nella seconda parte del 2010. In testa il settore degli alimentari (-79,4%), seguito dai servizi (-62,8%), dalla meccanica (-61,8%) e dalla grafica (-61,5%). Segno decisamente positivo, invece, per l’abbigliamento (+291,1%), seguito dalle calzature (+97,2%).
Il report di Confartigianato provinciale di Venezia evidenzia, a fianco di una risalita complessiva del fatturato delle PMI, una flessione degli investimenti strutturali e una conseguente contrazione degli oneri finanziari pari al -19,8%, risultato che, seppur negativo, “migliora” in parte il -33,7% del primo semestre 2010. Gli oneri finanziari sono i costi sostenuti dall’impresa per l’ottenimento di finanziamenti: si tratta di interessi ed altri costi degli istituti di credito (spese e commissioni bancarie) legati ad operazioni finanziarie quali interessi passivi su mutui, prestiti, fidi, anticipo fatture, oltre alle perdite su cambi e titoli e a interessi passivi verso altri (esempio fornitori, erario, interessi di mora). I settori in cui gli oneri finanziari sono scesi maggiormente in provincia di Venezia sono quello del vetro (-38,2%), degli alimentari (-34,8%), degli impiantisti (-32,5%) e dei servizi all’edilizia (-23,8%). Segno “più”, invece, per grafica (+8,7%), calzature (+2,7%) e abbigliamento (+2,2%). Per quanto riguarda i mandamenti, guida il gruppo quello di Mirano (-36,0% di oneri finanziari nel secondo semestre 2010) seguito da San Donà di Piave (-26,8%) e Portogruaro (-24,9%). Risulta in calo del 19,5% il ricorso alle formule di leasing da parte delle PMI per l’acquisto di prodotti e/o macchinari utili al lavoro d’azienda. In primis il settore degli impiantisti (-432,2%) e dell’abbigliamento (-41,2%). Ribaltamento positivo invece, tra gli altri, per i servizi alla persona (+78,3%). Il periodo di crisi economica ancora in fase di superamento, con le problematiche aziendali che ne conseguono, si riflette infine sullo stock delle imprese artigiane veneziane, il cui numero continua a registrare una contrazione, che riguarda però i comparti del manifatturiero e delle costruzioni e non quello sempre più rilevante dei servizi. Le aziende artigiane in attività in provincia di Venezia nel secondo semestre 2010 risultano pari a 20.935 unità, contro le 21.023 censite nella prima metà dello scorso anno

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

4 si ai 4 quesiti referendari

Posted by fidest on Wednesday, 8 June 2011

Roma 10 giugno 2011 ore 22.00 Parco Madre Teresa di Calcutta, Viale Palmiro Togliatti. Ingresso libero, Artisti Romani per i SI referendari Si tratta di una organizzazione nata spontaneamente per diffondere e sostenere le ragioni dei SI referendario La giornata di performance e musica del vivo vedrà l’esibizione di:
Dbpit e XXena Lo Cascio – Innarella Quartet Elcaset BandaJorona Nuove Tribù Zulu Lanzi – Nardi – Colonna – Piersanti Pignatello – Valori – Innarella Pivirama Double Touch duo Act Theatre (ivano, banda, locascio)

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Concerto Piero Salvatori

Posted by fidest on Thursday, 31 March 2011

Roma  19 aprile 2011 – ore 20,45  Via delle Vergini 7 Piero Salvatori  Teatro Quirino Arriva al teatro Quirino di Roma, in prima nazionale, il nuovo concerto multimediale ideato, composto ed interpretato da Piero Salvatori. Il violoncellista e pianista interprete di uno stile unico che potremmo definire sinteticamente New Classic, sarà il protagonista di una performance dedicata agli stati d’animo. Accompagnato da un trio formato da Valerio Baggio al pianoforte e consolle elettronica, Daniele Petrosillo al contrabbasso e Ivan Ciccarelli alle percussioni, con la speciale partecipazione dei primi ballerini solisti dell’Arena di Verona, Ghislaine Valeriani e Luca Condello, Salvatori propone le atmosfere sonore tratte dal suo recente album discografico dal titolo Images. Un album ricco di molte suggestioni visive, sensoriali ed emotive, con lontani echi di Eric Satie, Morricone, Debussy; una colonna sonora ideale per un film mai girato dalle immagini di luoghi ed atmosfere perdute, ricordi incantevoli, memorie evanescenti e, in prima linea, un collage di nostalgie, emozioni e sentimenti. La vena melodica di Piero Salvatori arricchita dal contributo dei musicisti – nell’album la significativa partecipazione di Paolo Fresu, Mauro Beggio e Sergio Cossu – rispecchia la personalità evocativa del suo autore, già affermato musicista a fianco dei Maestri Celso Valli, Roberto Pregadio, Renato Serio, Pippo Caruso, Peppe Vessicchio, Beppe D’Onghia, Fio Zanotti e Adriano Pennino ed ispirato esecutore dello strumento nelle produzioni artistiche di Renato Zero, Lucio Dalla, Riccardo Cocciante, Adriano Celentano, Paola Turci, Ron, Mango, Gigi D’Alessio, Sergio Cammariere, Loredana Berté, Marina Rei, Gianluca Grignani, Samuele Bersani, Franco Califano, Morgan, Giammaria Testa, Fabio Concato. Già solista per il M°Don Marco Frisina in Rai e per Gino Paoli nei suoi tour, Salvatori mette a fuoco la sua esperienza musicale più matura nel jazz, a fianco di eccellenze interpretative quali Enrico Pieranunzi, Paolo Fresu, Rita Marcotulli, Stefano Bollani, Gabriele Mirabassi, Daniele Di Bonaventura, Maria Pia De Vito, Uri Caine. Ma è nella trasversalità ed integrazione fra le varie arti, che l’opera musicale del violoncellista trova il suo apice, collaborando in teatro alla sonorizzazione poetica dal vivo di reading e linguaggi artistici differenziati. http://www.pierosalvatori.com

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , , | Leave a Comment »

Concerto Marco Da Silva Jazz Quartet

Posted by fidest on Saturday, 19 March 2011

Roma 21 – Dalle ore 19 via Pietro Micca 7/a Micca club (Porta Maggiore)– APERITIVO SWING LIVE – ore 21.30 concerto Marco Da Silva Jazz Quartet (swing jazz)  – stage gratuito di ballo swing – Dj Lalla Hop (50’s) Il lunedì al Micca Club si arricchisce  delle performance di Live Bands d’eccezione che intratterranno piacevolmente il pubblico a suon di Swing, Rock’n’Roll e Rockabilly, grazie a Lalla-Hop che ha collaborato con la direzione artistica della serata. Lalla-Hopvi condurrà con la sua musica nei fantastici anni ’50, sognando pin-up, macchine decappottabili, gonne a ruota e brillantina. Un djset dall’America 40’s e 50’s, Swing e Rockabilly si accompagna all’insuperabile aperitivo espresso preparato dallo chef e accoglie tutti quanti vogliano mettere alla prova i loro passi sulla pista da ballo. Per chi ha voglia di imparare l’arte del ballo swing: Lalla-Hop sarà felice di insegnarvi, attraverso un semplice stage, i passi base di questo ballo travolgente.• MARTEDI 22 – Dalle ore 19:  Aperitivo FUNK SESSION N° ONE e COCKTAIL STORY con degustazione gratuita – Djset Corry X (funk 70’s)• MERCOLEDI 23 – evento speciale! Apertura straordinaria per RITUAL DELUXE EXOTIK KABARET – spettacolo fetish burlesque-djset- bondage• Special guest burlesque: Beatrix Von Bourbon (Londra) – Dj The Secretary (torture garden-londra)• GIOVEDI 24 – evento speciale!  TRIBUTO A MINA con Giorgia Bassano e Ials Jazz Big Band – Dalle ore 19 Appetito diVino aperitivo con degustazione gratuita vino e finger food – Djset con Misterstereo8 (60’s, beat italiano, soul-funk)L’ingresso dalle 19.00 alle 22.00: Drink + Free buffet 10 euro L’ingresso venerdì e sabato dopo le 22.00 è di 10 euro in lista su http://www.miccaclub.com/ 15 euro non in lista. Negli altri giorni della settimana dopo le 22 l’ingresso è libero salvo eventi. La domenica l’ingresso è libero salvo eventi (da silva, giorgia, voci di corridoio)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Duque decides heavyweight battle

Posted by fidest on Wednesday, 16 March 2011

The navel of the world – that’s what Rapa Nui is for its inhabitants and that’s what the remote island in the middle of the Pacific Ocean was for the world elite of high diving this weekend. The kick-off competition of the Red Bull Cliff Diving World Series 2011 was affected by the Tsunami warning but blessed by the Manu Tara’s – the lucky bird’s – presence and watched by an eager audience of 2.000 people. With an outstanding performance, nine-time world champion Orlando Duque, from Colombia, bettered his competitors by more than 40 points to take victory in the first competition. It was exactly seven months ago that the Colombian won the 2010 World Series’ final competition, having finished second overall, and announced his intention to reclaim his title in 2011. Coming back to the 27m stage after an intense off-season preparation, the 36-year-old took the first step on the road. “It’s the challenge with our sport that sometimes you just have to pull it out and put everything into one day. You can do six months preparing the same way but then something like a possible tsunami happens and you have to go back to what you used to do and be ready for that one day,” says the Colombian who crashed a few weeks ago during training and was awarded a ‘10’ for his performance in the final round, “in the take-off, I felt really, really good and as I came out of the water, I saw the judges’ scores and, yeah, that was just how it felt. I am happy!” With a margin of 43.1 points, he finished ahead of Russia’s Artem Silchenko and Britain’s 2010 World Series Champion, Gary Hunt, whose loss of momentum may require a trip back to the pool for some fine tuning. Ever since the first training on Thursday, the chosen dozen of the world’s best cliff divers were carefully watched by the Manu Tara, one of the most important animals on the island and a central character in the Tangata Manu competition. This elegant bird, whose name means ‘lucky’, is rarely seen in this part of the 163 km2 small island and the surprised locals predicted a safe competition. Blessed with traditional rites, the people of Rapa Nui, who arrived on horses, bikes and boats to watch the first ever cliff diving competition on Easter Island soil, got to witness 52 three-second flights – the new competition format asking each diver to perform four dives – into the Pacific Ocean at Mataveri Otay Bay. Paying homage to the diverse ethnic culture and beliefs, history and environment, the first stop in the 2011 World Series in the farthest reaches of the world showed once more that consistency is a crucial factor for success. The rookies who qualified for the Series in January celebrated their debuts with seventh, eighth and 10th places. They were led by a Series diver who had to compete in qualification as well after a rather moderate 2010 season, Cyrille Oumedjkane. The Frenchman impressed, finishing sixth in Chile and illustrating just how interesting the third season could become. How much this first meeting of the world’s best high diving athletes will tell us about what is in store for 2011 will be revealed at the second stop in Yucatán, Mexico, on April 10

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Jim Dine

Posted by fidest on Sunday, 6 March 2011

Brescia Inaugurazione sabato 16 aprile, ore 18 (mostra 19 aprile – 24 settembre 2011) Galleria Agnellini Arte Moderna, Via Soldini 6/A. Curata da Dominique Stella, l’esposizione indaga tutti i grandi temi che Dine ha affrontato nella sua carriera e che lo hanno fatto diventare prima uno dei pionieri della performance, poi uno dei maggiori esponenti della Pop Art, passando per il movimento dell’American New Realism, per approdare, negli anni ’80, all’Espressionismo. L’evento espositivo é realizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Brescia.In mostra si ammirano 25 opere tra dipinti a olio e acrilico, e sculture in bronzo e legno, una varietà di tecniche che ben rappresentano le diverse modalità espressive con le quali l’artista ha sempre cercato di avvicinarsi ai messaggi essenziali e intimi della vita. L’opera di Jim Dine nasce da un profondo radicamento nella cultura americana dei primi anni ’60 in pieno fermento: si sviluppa in quel momento il consumismo, la pubblicità, la cultura di massa. In questa fase rivoluzionaria di materialismo sfrenato l’artista intraprende un percorso del tutto personale orientato all’ambito dell’intimo e dell’affettivo. Nel testo in catalogo, Dominique Stella commenta: “Jim Dine appartiene a una generazione di artisti americani che negli anni ’60 acquisì una notorietà senza precedenti. Essi conquistarono il mondo dell’arte internazionale con una sicurezza sbalorditiva e una gran disinvoltura, segnando la storia con la forza dell’analisi della società nella quale vivevano. In questa atmosfera, Jim Dine segue una traiettoria particolare che coltiva in un sentimento di appartenenza a una particolare tradizione. […] Le immagini di Dine hanno ognuna la propria storia, sono legate alla sua esperienza e al suo sentire. Egli persegue un’opera intensamente sincera, soggettiva, che oltrepassa le categorie nazionali e universali, ai margini di ogni movimento artistico”. Accompagna la mostra un catalogo bilingue, in italiano e inglese, con testi di Dominique Stella, Claude Lorent e Gérard-Georges Lemaire, edito da Agnellini Arte Moderna. (Orari da martedì a sabato 10.00/12.30 e 15.30/19.30 Chiuso domenica e lunedì)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Crescita di Gas natural Fenosa

Posted by fidest on Thursday, 24 February 2011

Gas Natural Fenosa, fra i protagonisti mondiali del settore energetico, ha presentato i risultati dell’esercizio 2010 e confermato  la progressione delle attività in Italia. L’insieme delle società italiane di Gas Natural Fenosa – Gas Natural Italia Spa, Gas Natural Distribuzione Spa e Gas Natural Vendita Spae Gas Natural Rigassificazione Italia Spa – ha realizzato nel 2010 un EBITDA (utile al lordo di interessi,  imposte e ammortamenti) di 70 milioni di euro (+45,8%). Risultato che dà continuità alle performance dell’esercizio precedente, quando le dinamiche si erano rivelate egualmente sostenute. Gas Natural Distribuzione ha raggiunto in Italia i 422.000 punti di riconsegna (+1,9%) e aggiunto altri 204 chilometri a una rete distributiva che  a fine 2010, in Italia, presentava uno sviluppo di 5850 chilometri (+3,6% rispetto al 2009). Gas Natural Vendita Italia,  ha collocato sul mercato italiano oltre 305 milioni di metri cubi (3345 GWh), dei quali, 256 alla clientela residenziale e commerciale, e 48,5 agli operatori all’ingrosso. Il volume totale di gas vettoriato (che comprende oltre al gas venduto, anche quello trasportato in conto terzi) è risultato in lieve calo (-3,1%) rispetto al 2009, ma per effetto del minor fabbisogno dovuto alle differenti condizioni climatiche e di un atteso e scontato

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 43 other followers