Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 290

Posts Tagged ‘presenza’

Kenya: rafforzata la presenza nel complesso di Dadaab

Posted by fidest on Monday, 28 May 2012

English: Women and children waiting to enter D...

English: Women and children waiting to enter Dadaab camp in Kenya. One of thousands of refugee families who have recently arrived from Somalia fleeing the drought and conflict. (Photo credit: Wikipedia)

Ieri è stato inaugurato il nuovo ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) in Kenya nord-orientale, nell’ambito dell’impegno dell’Agenzia a garantire continuità ai fondamentali servizi di assistenza per le oltre 460.000 persone che vivono nel complesso di campi per rifugiati di Dadaab. Quello di Dadaab è il più grande insediamento di rifugiati al mondo e si estende su un’area di oltre 50 chilometri quadrati. Il nuovo ufficio UNHCR, inaugurato alla presenza delle autorità keniane, si chiama Alinjugur e si trova nel distretto di Fafi, a circa 80 chilometri dal confine con la Somalia e a circa 20 dalla base principale dell’Agenzia a Dadaab. Da ieri quindi Alinjugur ospita staff dell’UNHCR, di altre agenzie e di organizzazioni non governative. I team di operatori che fanno base a Alinjugur copriranno i siti di Hagadera e Kambioos che accolgono circa 150.000 rifugiati somali. L’ufficio di Alinjugur consentirà all’Agenzia di essere più vicina alle comunità di rifugiati e quindi di fornire migliori servizi ai rifugiati e alle comunità locali che li accolgono. L’apertura dell’ufficio è il risultato dei colloqui e della collaborazione con le autorità keniane mirati a decongestionare i campi e ad accrescere la presenza sul terreno dell’UNHCR e delle altre organizzazioni umanitarie. Inoltre è in atto una stretta collaborazione con la comunità d’accoglienza, al fine di favorire la positiva coesistenza con i rifugiati. L’UNHCR è fiducioso che i nuovi sviluppi consentiranno all’Agenzia di estendere lo spazio umanitario e facilitare le operazioni di assistenza.
Negli ultimi 6 mesi la sicurezza ha costituito a Dadaab una vera e propria sfida, costringendo l’Agenzia a ridimensionare le proprie operazioni sul terreno. Col perdurare di minacce quali sequestri, dirottamenti di veicoli, ordigni esplosivi improvvisati e scorrerie, la situazione resta complessa e tesa.
Da due decenni il complesso di Dadaab fornisce protezione, alloggio e assistenza umanitaria ai rifugiati somali, spesso in circostanze difficili e complesse. Tra queste il cronico sovraffollamento, il rischio di malattie e le inondazioni stagionali.

Posted in Estero, Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Lampedusa isola felice

Posted by fidest on Thursday, 10 May 2012

Beach oh Rabbit's Island in Lampedusa (Italy) ...

Beach oh Rabbit’s Island in Lampedusa (Italy) Italiano: Spiaggia dell’Isola dei Conigli a Lampedusa (Ag) (Photo credit: Wikipedia)

L’elezione a sindaco di Giusi Nicolini, aggiunge poco all’isola più fortunata degli arcipelaghi mediterranei. Ma ancor più fortunata la sindachessa appena eletta, infatti si ritrova a gestire un patrimonio di benefit voluti dall’ex premier.Giunto a Lampedusa, esordì: “Prima di partire per Lampedusaa ho dato uno sguardo su internet, ho visto una bellissima villa e…l’ho comprata”.
Tiè… crepi l’avarizia ! Quindi ha sciorinato i provvedimenti urgenti, grazie ai quali Lampedusa è l’unica isola al mondo insignita del premio Nobel, ed è anche zona franca, con grande gioia dei pescatori che comprano il carburante sottratto delle accise. Ora Lampedusa possiede un casinò che attira innanzitutto i principi arabi del petrolio, che scaricano nelle casse lampedusane milioni di petroldollari, mentre gli accompagnatori giocano a golf nel mega campo a 18 buche sempre voluto dall’ex premier. Il grande e nuovissimo porto turistico, in fase di completamento, accoglierà navi da crociera e cabinati, darà loro il benvenuto uno dei comandanti più famosi del mondo, nominato comandante del porto: Francesco Schettino. Ma basta la sola presenza del cavaliere nella sua 23° villa per far da calamita nei confronti dei miliardari dell’intero pianeta. Sembra che ardimentosi ingegneri stiano studiando i calcoli necessari per un ponte che unisca Lampedusa alla Costa Smeralda. Intanto, un commissario ad acta sta sta esaminando i conti lasciati dall’ex sindaco PdL e dal vice, leghista. non si sa mai!!! (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Corrruzione e malaffare

Posted by fidest on Saturday, 18 February 2012

“L’unico modo per dare un senso a questo triste anniversario di Mani Pulite è attuare senza indugi la normativa sulla confisca e l’uso sociale dei beni dei corrotti, oltre ad una ripresa dell’iter parlamentare del ddl anticorruzione. Su questo punto chiediamo in particolare un preciso impegno da parte dei ministeri competenti”.
Nelle parole del Responsabile trasparenza e legalità, Vittorio Ferla, la posizione di Cittadinanzattiva sul grave stato di corruzione dilagante nel Paese. “Come ha confermato la relazione della Corte dei conti” continua Ferla “l’impatto della corruzione sull’economia nazionale vale almeno un paio di manovre finanziarie. Il che, tradotto in mancati servizi ai cittadini, si traduce in malati curati per terra nei corridoi degli ospedali, assenza di manutenzione delle scuole, imposte locali crescenti, cantieri delle grandi infrastrutture al palo, completa digitalizzazione della PA e informatizzazione della giustizia ancora un lontano miraggio”. “In questo momento di forte crisi economica in cui il Governo è costretto a iniziative molto dolorose per i cittadini, con tagli alla spesa pubblica e maggiori imposte, diventa cruciale fare affidamento anche su quelle risorse recuperate dai beni indebitamente sottratti alla comunità per interessi particolari da parte di rappresentanti eletti, amministratori e pubblici ufficiali. In particolare, diventano sempre più insopportabili i tagli ai servizi che migliorerebbero la qualità dei cittadini quando le risorse che potrebbero essere impiegate finiscono nei circuiti illegali alimentati da politici e amministratori che abusano del loro ufficio”. Sui temi della trasparenza e legalità, Cittadinanzattiva ha organizzato il prossimo 20 marzo al Senato della Repubblica un confronto pubblico alla presenza di magistrati, rappresentanti delle Istituzioni, della PA, della società civile e del mondo imprenditoriale. (Cittadinanzattiva onlus – Ufficio stampa)

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Passaggi pedonali: rischi

Posted by fidest on Wednesday, 28 December 2011

Italiano: transito vietato ai pedoni English: ...

Image via Wikipedia

Dovrebbero garantire la sicurezza dei pedoni, ma ancora oggi, sono troppi i sinistri stradali di cui troppi con conseguenze gravissime, che accadono sugli attraversamenti pedonali. L’anno 2011 sta per volgere al termine e si attendono ancora le statistiche ufficiali per conoscere, dati alla mano, se un’effettiva riduzione della sinistrosità c’è stata, ma il clamore per troppi eventi tragici avvenuti anche quest’anno a danno non solo di automobilisti o trasportati sui veicoli, ma anche su incolpevoli pedoni è sempre troppo alto. Per tali ragioni lo “Sportello dei Diritti” del quale Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, è fondatore, ha deciso di lanciare per il 2012 una campagna di sensibilizzazione destinata a tutti gli utenti della strada, ma soprattutto delle pubbliche amministrazioni affinché vengano messi in sicurezza tutti gli attraversamenti pedonali. Perché continuano ad essere troppo frequenti, quasi da bollettino di guerra, le notizie relative al decesso o il ferimento di pedoni falciati da veicoli sulle strisce pedonali, tant’è che a fronte di una riduzione lenta ma costante dei sinistri stradali a livello globale, l’impressione è che gli incidenti di questo tipo siano se non in aumento, quantomeno stabili tant’è il clamore che continuano, giustamente, a suscitare. È fatto notorio, che al di là della legislazione stabilita nel Codice della Strada nostrano che prevede all’articolo 191 l’assoluto diritto di precedenza dei pedoni sulle strisce pedonali, troppo soventemente a causa del comportamento imprudente degli automobilisti, chi attraversa a piedi preferisce rinunciare a questa prerogativa per non rischiare la propria pelle, tant’è che secondo alcune statistiche la responsabilità a carico dei guidatori per ciò che riguarda incidenti di tal tipo risulta essere nell’85% dei casi esclusivamente a carico del guidatore, mentre solo nel 3% è colpa del pedone. Nel nostro Paese non si contano i passaggi pedonali per quanti ve ne sono, ma proprio per tale ragione, allo stesso modo, è difficile stabilire quanti di questi siano davvero una garanzia di sicurezza e quindi a norma di legge. Infatti, troppi sono stati realizzati erroneamente oppure situati in luoghi inadeguati. Tra gli aspetti principali affinché un passaggio pedonale sia davvero sicuro vi sono: la possibilità di inserire un’isola pedonale al centro della carreggiata per le strade più ampie, la necessità di illuminare adeguatamente il passaggio, la presenza di catarifrangenti e un’adeguata avvistabilità della presenza dell’attraversamento stesso che dev’essere sgombro da ostacoli di qualsiasi tipo e le cui strisce devono essere costantemente ridipinte sul manto stradale per non risultare sbiadite o parzialmente cancellate. Alla luce di questi necessari accorgimenti, ci chiediamo quante strisce pedonali siano in regola in Italia?

Posted in Diritti, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Legg Mason Global Asset Management rafforza la presenza nel Regno Unito

Posted by fidest on Monday, 5 December 2011

Londra Legg Mason Global Asset Management ha annunciato oggi il conferimento dell’incarico di Director of Business Development per il Regno Unito a Dan Franklin. Dan lavorerà sotto la direzione di Adam Gent, responsabile delle vendite nel Regno Unito, con il team britannico che segue i clienti discrezionali a Londra. Arriva a Legg Mason da Legal and General Investments, dove era direttore delle vendite senior della vasta gamma di fondi per la clientela dei gestori di patrimoni discrezionali e dei canali IFA. Commentando il nuovo incarico Gent ha sottolineato che “fornire ai clienti servizi e prodotti di livello mondiale è il cuore della nostra attività di vendita. Negli ultimi due anni abbiamo rafforzato sia il team di vendite nel Regno Unito sia quello dei servizi clienti con nuovi incarichi, per sostenere nel settore vendite l’espansione dei rami vita e piattaforme e per garantire che il nostro settore servizi al cliente continui a fornire il servizio di qualità che i nostri clienti si aspettano”. Dan ha più di 12 anni di esperienza nel settore asset management, tra cui due anni presso Threadneedle e cinque anni presso M&G.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Giustizia: tribunale di Roma in agitazione

Posted by fidest on Wednesday, 25 May 2011

Roma 25 maggio, Via Lepanto 4 – ore 10.30 presidio e assemblea dei lavoratori davanti al Tribunale Civile, nel corso del quale si fisserà la data dello sciopero di 3 ore. L’USB avanzerà la seguente piattaforma rivendicativa: immediato potenziamento della pianta organica ed il rientro di tutti i comandati ad altre amministrazioni; riorganizzazione del lavoro e degli uffici alla luce della ridotta pianta organica; riduzione immediata dell’orario di apertura al pubblico commisurata alle effettive presenze; un presidio adeguato delle forze dell’ordine per il controllo delle Cancellerie, a tutela dell’incolumità del personale addetto; riduzione delle udienze settimanali commisurate all’effettiva consistenza del personale addetto; ritiro immediato del protocollo concordato recentemente con la Camera Penale in materia di accesso ai dati giudiziari in quanto contrario alle norme vigenti espone i lavoratori a provvedimenti penali e disciplinari; preventiva formazione professionale, non limitata al semplice affiancamento, per ogni attività che verrà introdotta nelle Cancellerie o per cambio di mansioni; stesura di un documento sulla valutazione dei rischi dei lavoratori del Tribunale che abbia riguardo alle patologie correlate allo stress da lavoro; una più sensibile considerazione della Dirigenza sulle esigenze personali e familiari dei dipendenti. L’USB evidenzia che le scelte scellerate operate dal Governo in materia di Pubblico Impiego non possono essere pagate dai soggetti più deboli quali i lavoratori ed i cittadini, e proseguirà nelle iniziative di lotta a difesa della dignità e dei diritti dei lavoratori del Tribunale di Roma sino a che la dirigenza non metterà in campo misure adeguate a rimuovere quanto lamentato e rivendicato.

Posted in Cronaca, Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Al Viminale presenza permanente del Coisp

Posted by fidest on Tuesday, 5 April 2011

“Il nostro compito è garantire la tutela dei diritti dei cittadini, non solo del diritto alla sicurezza, ma di tutto quanto sta alla base della civile convivenza nel nostro Stato, primo fra tutti la Democrazia. Una parola il cui nobile significato va ahimè ricordato a chi dovrebbe guidare la Polizia di Stato e l’intero Paese, ed allora ci tocca stare a ricordarglielo ogni giorno, e così faremo! Presidieremo la Democrazia… anche così!” Così  Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, spiega la nuova eclatante iniziativa del Sindacato Indipendente di Polizia, che ha preso le mosse dalla manifestazione tenutasi il giorno primo aprile davanti al Ministero dell’Interno per riaffermare i principi dell’autonomia e della libertà degli uomini e le donne in divisa, racchiusi nel traguardo raggiunto trent’anni fa con la Legge 121 del 1981 che ha smilitarizzato la Polizia di Stato, dando il via libera alla sindacalizzazione al suo interno. “Il volantinaggio fatto quel giorno per celebrare l’anniversario dell’approvazione di una legge fondamentale nel cammino per la concretizzazione della vera democrazia era solo l’inizio – spiega Maccari -. Da quel momento in avanti, infatti, la presenza del Coisp davanti al Viminale è stata e sarà fissa, in modo che gli Agenti pugnalati alle spalle, divenuti ormai non solo per i Poliziotti simbolo di lotta contro i soprusi e le umiliazioni riservateci da chi ci governa, siano un monito costante che renda anche visivamente l’idea del fallimento di chi ha il compito di tutelarci, ma che invece non riesce – o dovremmo dire… non vuole? – trovare il modo di assolvere dignitosamente al proprio ruolo, costringendoci a chiederne le dimissioni, a dargli lezioni di lealtà, a tornare ancora una volta in strada per far sentire la nostra voce”. “Il Ministro Maroni non ha da temere che ci stanchiamo di stargli così accanto, finendo col gettare la spugna… – conclude il leader del Coisp -, il duro lavoro che svolgiamo quotidianamente nel contrasto all’illegalità, in alcuni casi praticamente gratis, nelle condizioni proibitive in cui operiamo, e dovendo anche dribblare gli ostacoli che il governo mette sul nostro cammino, ci hanno reso talmente coriacei che stazionare giorno dopo giorno davanti a quella che da ‘casa della Polizia di Stato’ si è trasformata in luogo dove si fa il tiro al bersaglio con le divise, sarà praticamente una vacanza!

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Uranio impoverito in Sardegna?

Posted by fidest on Thursday, 31 March 2011

Domenico Fiordalisi, procuratore della Repubblica di Lanusei, ha ordinato la riesumazione di venti pastori morti a causa di tumori tra il 1995 e il 2010, i quali avrebbero portate le loro greggi a pascolare nell’area dove sorge il Poligono sperimentale di Quirra. Nella base militare si addestrano i reparti italiani e tedeschi, oltre di altre nazionalità ospiti per le sperimentazioni. Gli esami dovranno individuare eventuali correlazioni tra le cause delle morti e l’inquinamento dell’area, in quanto si sospetta la possibile presenza di uranio impoverito negli ordigni bellici utilizzati nelle esercitazioni.   Giovanni Panunzio, vice responsabile per la Sardegna dell’Italia dei Diritti, ha così commentato la vicenda: “In Sardegna auspicavamo da tempo che fossero avviate queste indagini, ma sono arrivate tardive. Spero portino a qualcosa di buono anche se, come si dice, una volta che i buoi sono usciti dal recinto, è poi difficile scoprire di chi sia la responsabilità o cosa ci sia dietro. Questa indagine è importante perché bisogna tutelare le famiglie e i ragazzi che hanno prestato servizio per il loro Paese senza essere informati di questi danni”.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Roma, Poliambulatorio via Vaiano

Posted by fidest on Sunday, 27 March 2011

Roma. Non è possibile installare una costosa Tac di ultima generazione presso un Poliambulatorio pubblico del Lazio, per poi non avvalersene più nel giro di pochi mesi. Lo dice in una nota il Segretario Provinciale della Uil Fpl di Roma Paolo Dominici. Dopo circa 16 mesi di lavori in una vecchia palazzina di via Vaiano 53 alla Magliana, ed oltre un milione di euro investiti (questo è il dato che circola negli ambienti) il Vice Presidente della passata giunta regionale sen. Esterino Montino inaugurava nel giugno 2009, alla presenza, tra gli altri, dell’ex direttore generale della ASL RM/D dott.ssa Giuseppina Gabriele, un nuovo poliambulatorio intitolato a Ileano Francescone medico e politico del PCI tra l’altro, presidente del Comitato di Gestione, negli anni 80’ dell’allora ASL 16 (San Camillo – Forlanini – Spallanzani). L’intero edificio è stato interessato da una profonda ristrutturazione  che prevedeva la messa a norma e l’ampliamento per nuovi servizi. A fine lavori  via Vaiano doveva assumere l’identità di una struttura sanitaria di grande importanza, soprattutto per la presenza di una TAC di ultima generazione, per un bacino d’utenza molto vasto, considerando i 33.000 abitanti di Magliana e i 40.000 di Marconi. Per poter installare la TAC, posta all’ultimo piano dell’edificio, sono stati effettuati costosi interventi per consolidare i solai che hanno reso possibile la posa in opera della stessa ma che, al contempo, hanno reso più onerosa la spesa per la realizzazione del progetto.Non possiamo consentire che accada una cosa del genere; con soli 3 tecnici di radiologia, un medico radiologo, un infermiere ed un anestesista – prosegue Dominici – si potrebbero intanto coprire quelle esigenze dell’assistito che vanno dal Dentalscan alle articolazioni. Questo significherebbe recuperare economicamente, seppur in forma minima, l’investimento sopportato, ovvero strappare  l’utenza dalle fauci del mercato costituito dagli studi privati. Per il futuro  poi, le emergenze eventuali potrebbero essere regolarmente gestite presso la camera operatoria esistente in struttura, fermo restando il problema del trasporto delle barelle. Del resto è impensabile poter spostare l’intera apparecchiatura in siti più idonei visti i costi eccessivi previsti  per lo smontaggio, il trasporto e il rimontaggio. Questo ulteriore caso dimostra quanto i lavoratori della sanità, continuamente mortificati nella propria retribuzione e dai decreti taglia-stipendi, non rappresentino la causa di un deficit che la Uil Fpl di Roma ritiene strutturale, in quanto legati ad una organizzazione sanitaria “disorganizzata” e ad un controllo sulla spesa reale che è inesistente. ( Dott. Pietro Bardoscia) (paolo dominici)

Posted in Diritti, Medicina | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Il Contagio

Posted by fidest on Saturday, 5 March 2011

Roma  9-10 marzo 2011 Teatro Biblioteca Quarticciolo 12-13 marzo 2011 Teatro Tor Bella Monaca Il Contagio  dal romanzo di Walter Siti  regia di Nuccio Siano  Associazione Culturale Beat 72 – Associazione Culturale Porta Nova .Mercoledì  9 e giovedì 10 marzo (ore 21) al Teatro Biblioteca Quarticciolo è di scena “Il Contagio” di Nuccio Siano, tratto dall’omonimo romanzo di Walter Siti. Lo spettacolo replica sabato 12 marzo (ore 21) e domenica 13 marzo (ore 17) al Teatro Tor Bella Monaca.  Il progetto vede la presenza di 14 attori guidati in scena dallo stesso regista, nelle vesti del professore. Al centro della storia la moderna periferia romana, “borgate” che stanno ormai trasformandosi in un’indifferenziata poltiglia urbana. Nessuno si salva, in questo percorso, né la leggendaria “vitalità” popolare, esaltata in tanti libri e film, né l’autore che in questa vitalità presunta ha provato a rigenerarsi, nè le ideologie contemporanee troppo impegnate a simulare paradisi inesistenti. La borgata diventa metafora del mondo intero, perché mentre le borgate si adeguano progressivamente ai valori borghesi, la borghesia fa proprie le caratteristiche della borgata: legge della giungla, sogni di lusso impossibile, diffidenza reciproca, assenza di futuro.  Il racconto scenico segue la parabola esistenziale dei personaggi che lo abitano, quelli in cui l’autore specchia la condizione di disagio e di dolore a cui tutti quanti siamo irrimediabilmente esposti. Molte cose sono cambiate dagli anni di Ragazzi di Vita e di Accattone, ma l’ombra di Pier Paolo Pasolini continua ad attraversare i paesaggi della capitale. Alcune sue canzoni, nella versione inedita di Nuccio Siano, faranno da contrappunto alla scena insieme a quelle dei Radiohead. (contagio)

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: presenza militare italiana

Posted by fidest on Monday, 28 February 2011

“Cinque feriti e un morto in soli due giorni tra i nostri militari impegnati in Afghanistan. 37 morti dall’inizio di questa operazione che solo gli ipocriti continuano a definire di pace. Mentre il Governo e l’opposizione si perdono in inutili e sterili polemiche sulle presunte aggressioni alle libertà del Premier e sulle mancate dichiarazioni di condanna del dittatore libico, i nostri soldati continuano a morire per una guerra non nostra, per portare una democrazia che in quei paesi non può essere esportata . La missione in Afghanistan non ha più nessuno scopo: è fallita come del resto è fallita tutta la politica estera di un paese che, come il nostro, ha privilegiato l’interesse economico mascherandolo dietro le operazioni di pace condotte con le armi. I tentativi dell’Europa e delle coalizioni militari per imporre ai paesi di quelle aree una stabilità costruita sul fragile equilibrio delle armi si sta rivelando un completo fallimento, reso palese dalla propaganda che i regimi fanno dei pozzi dell’acqua e delle scuole costruite che mal si concilia con il crescente numero delle vittime militari e civili. Il militare numero 37 è caduto, a lui e ai suoi familiari va il nostro profondo cordoglio”. Dichiarazione rilasciata da. Partito per la tutela dei Diritti di Militari e Forze di polizia. Segue p

Posted in Cronaca, Spazio aperto | Tagged: , , , | 1 Comment »

Milano batte New York

Posted by fidest on Thursday, 17 February 2011

Milano ospita il Corpo Consolare più ampio tra tutte le Città del pianeta. Lo rivela il magazine dedicato al mondo del lusso “World & Pleasure” (www.wap-mag.com) che nella sua edizione di Marzo 2011 inaugura la nuova rubrica “Diplomatic World” dedicata al mondo diplomatico e consolare, pubblicando uno speciale sul Premio del Corpo Consolare di Milano che si è tenuto nella splendida cornice dell’hotel Seven Stars Galleria alla presenza del Sindaco Letizia Moratti e di molti consoli ed autorità. «Milano con oltre 100 mila miliardi di importazioni e circa 60 mila miliardi di esportazioni si conferma uno dei principali snodi di interscambio commerciale a livello internazionale, testimoniando così la vocazione cosmopolita di una Città in cui convivono diverse identità culturali ed in cui sono in costante crescita le relazioni e gli scambi tra le nazioni» sostiene “World & Pleasure” magazine. «Con i suoi 106 consolati, Milano ha superato anche il Corpo Consolare di New York ed è numericamente il primo al mondo» mette in evidenza “World & Pleasure” (www.wap-mag.com) che per l’occasione ha intervistato il Vice Decano del Corpo Consolare Patrizia Signorini, che è anche l’ideatrice del Premio del Corpo Consolare, l’onorificenza conferita alle Autorità Civili, Militari ed Istituzionali. «È un lavoro interessante ma al tempo stesso complesso perché bisogna prestare assistenza ai cittadini, organizzare workshop economici, occuparsi di cultura e creare relazioni economiche tra le varie nazioni, soprattutto in vista dell’Expo» spiega Patrizia Signorini nell’intervista rilasciata a “World & Pleasure” magazine, molto orgogliosa del suo incarico che la vede rappresentare un Paese ricco di donne che riescono ad emergere. Al governo della Repubblica di Lettonia ci sono infatti tre ministri donne: Linda Murniece agli Interni, Ilona Jursevska al Wellfare e Sarmite Elerte alla Cultura. Caratterizzata da un’elevatissima percentuale di donne, la Repubblica di Lettonia è considerata il miracolo economico del Baltico, con un vertiginoso ritmo di crescita da quando, nel 2004, tredici anni dopo la sua indipendenza, ha aderito all’Unione Europea. (wap.mag.com)

Posted in Economia, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Milano: Convegno Dc

Posted by fidest on Tuesday, 8 February 2011

Milano 12 febbraio 2010 alle ore 10.30 avrà luogo un convegno, presso la sala riunioni dell’Hotel Bristol, in Via Scarlatti n. 32, (nelle immediate vicinanze della Stazione ferroviaria centrale). promosso dalla Democrazia Cristiana della Lombardia sul tema: <Riorganizziamo la presenza della Democrazia Cristiana e difendiamo i nostri valori> Il convegno aperto a tutti gli amici e simpatizzanti D.C. avrà luogo Svolgerà la relazione introduttiva Angelo Sandri, Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana. Seguiranno gli interventi del Segretario organizzativo nazionale Giulio Cesare Bertocchi, del Responsabile nazionale D.C. per le relazioni esterne ed istituzionali Gianmaria Cappi, della Vice-Segrearia nazionale D.C. Dora Cirulli, del Vice-Segretario amministrativo nazionale Agostino Moretti e di altri responsabili nazionali e regionali del partito.  Faranno inoltre seguito gli interventi degli ospiti e di coloro i quali vorranno dare il loro contributo al dibattito. Le conclusioni del convegno saranno tratte dal Segretario nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri. http://www.democraziacristiana.info

Posted in Cronaca, Politica | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: le ragioni di una presenza

Posted by fidest on Thursday, 27 January 2011

In una nota del 25 gennaio, indirizzata ai Parlamentari in occasione dell’esame del Decreto Legge sulle Missioni internazionali (DL 228/2010), INTERSOS pone alcune domande sul senso della missione militare in Afghanistan. “Esistono ancora le ragioni perché l’Italia rimanga a combattere in Afghanistan?” Esaminando il DL, Nino Sergi, presidente dell’organizzazione umanitaria, lancia l’allarme sullo svuotamento della cooperazione civile rispetto alla costante crescita degli stanziamenti per gli interventi militari. “Nonostante che il titolo del DL metta in evidenza innanzitutto gli «interventi di cooperazione allo sviluppo» e solo in seconda posizione le «missioni internazionali delle forze armate e di polizia», ai primi vengono destinati solo il 3,6% dei 754 milioni stanziati per il primo semestre 2011: cioe’ 27 milioni, da suddividere tra Afghanistan, Pakistan, Iraq, Libano, Sudan, Somalia, Myanmar”.  Continuando nell’analisi del DL, INTERSOS sottolinea che dal 2008 i fondi destinati alle attività di cooperazione allo sviluppo sono diminuiti del 42%, rispetto all’aumento dei fondi del DL (+50%) da 1 a 1,5 miliardi. Se nel 2008 era fissato un 9,4% del DL per le iniziative di cooperazione, nel 2009 è sceso al 6,1%, nel 2010 al 4,7% ed ora al 3,6%. “C’e’ da sottolineare anche che, con il quasi azzeramento dei fondi previsti dalla Finanziaria per la cooperazione allo sviluppo (0,13% del PIL), per alcune aree rimangono ormai solamente questi pochi fondi stanziati con il Decreto Missioni Internazionali. L’Afghanistan subisce cosi’ una riduzione che impedisce di pensare ad iniziative efficaci e durevoli a favore della popolazione”. Per INTERSOS, “lo strumento militare sta diventando l’unico strumento di intervento; i bisogni della popolazione interessano sempre meno o solo in modo strumentale alla buona riuscita dell’intervento militare”.  Cosciente dell’inquietudine che le domande senza risposta suscitano, Sergi invita i parlamentari che si apprestano al voto del DL a rispondere chiaramente ai molti punti interrogativi, soprattutto a quello fondamentale: “perche’ si continua la missione militare, se la centralita’ della popolazione afgana, con i sui bisogni reali e le sue aspettative, viene meno?  Perche’ si combatte? Esistono ancora ragioni forti, vere e convincenti che giustifichino questa presenza? Sono domande che da alcuni anni attendono risposte chiare che non arrivano. “Oggi, ci sembra che vi siano elementi, come quelli che abbiamo cercato di evidenziare, tali da mettere in serio dubbio, ormai, l’esistenza di tali ragioni. Si tratta – continua Sergi – di un cambiamento nella nostra valutazione della realta’rispetto agli anni passati”, che crea inquietudine ma che deriva dalla perdurante mancanza di coerenza e di risposte chiare in merito. Allargando lo sguardo alle varie crisi internazionali degli ultimi decenni, la nota di INTERSOS evidenzia come la scelta militare sia stata quasi sempre il risultato della sconfitta della politica. diventando così “l’alibi, la facile scorciatoia, la facciata dietro a cui nascondere l’incapacita e l’impotenza politiche, sia all’inizio che nel perdurare di alcune crisi”. In questa prospettiva, aggiunge Sergi, i militari meritano considerazione e rispetto: per senso dello Stato acconsentono a coprire l’inadeguatezza e le carenze della politica, coscienti di cio’ e accettandolo, in ogni caso, come dovere”. Il Decreto Legge sulle Missioni Internazionali e’ ora all’esame della Camera per poi passare al Senato entro febbraio per l’approvazione definitiva.

Posted in Politica, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Roma turismo: maggiore sicurezza

Posted by fidest on Tuesday, 28 December 2010

“Accogliamo con orgoglio l’aumento delle presenze di turisti nella Capitale e certamente la maggiore sicurezza della città ha aumentato ulteriormente gli arrivi. E’ necessario continuare a combattere con forza le attività illegali, e primi fra tutti i fenomeni delle truffe e delle guide abusive, creando una vera e propria mappa delle zone più esposte ai fenomeni grazie anche ai questionari che dovranno essere distribuiti a chi visita la Città Eterna”, lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, membro della commissione Turismo e presidente della commissione Sicurezza di Roma Capitale, a margine della conferenza stampa svoltasi in Campidoglio e che in occasione dell’approvazione del contributo di soggiorno “è stato il primo firmatario di un ordine del giorno che impegnava il sindaco alla costituzione di un nucleo specializzato di polizia del turismo, a realizzare un tavolo tecnico di confronto permanente in Prefettura con tutte le parti interessate allo sviluppo del turismo, oltre a Roma Capitale, anche Provincia, Regione, Ministero del Turismo, Ministero dei Beni Culturali, Aziende Municipalizzate, rappresentanti delle diverse categorie quali: Federalberghi, Confcommercio, Confesercenti, Assoturismo, Confturismo, Federturismo, Confindustria, rappresentanti di aereoporti, ferrovie, porti e autostrade, prevedendo di distribuire  questionari nelle strutture ricettive per poter monitorare costantemente la qualità dell’accoglienza e rendere la città di Roma sempre più sicura e ospitale”. “Roma è già una città sicura, ma alcune attività destano ancora preoccupazione e disorientano i turisti. Realizzando un nucleo di agenti competenti, in grado di parlare le lingue e dislocato nelle principali zone di attrazione turistica, sarà possibile offrire informazioni dettagliate, valida assistenza e debellare le attività illegali”, conclude Santori.

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 43 other followers