Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Posts Tagged ‘rappresentanti’

Rappresentanti campo nomadi a Roma

Posted by fidest on Tuesday, 5 July 2011

Si sono concluse, presso l’Assessorato alle Politiche sociali di Roma Capitale, le operazioni di spoglio per l’elezione dei 5 rappresentanti del campo nomadi di via di Salone. Jovanovic Miroslav, Lucan Marian, Stevic Slavojub, Husovic Hakija, Halilovic Toma sono gli eletti che da oggi avranno il compito di nominare, tra loro, il presidente del comitato che, insieme agli altri rappresentanti potranno interloquire con l’amministrazione capitolina, portando le istanze dei residenti del villaggio per una collaborazione proficua fra istituzioni e comunità rom.
Il più votato è risultato Jovanovic Miroslav appartenente alla comunità serba con 42 voti, secondo Luca Marian, romeno, con 41 voti e a seguire nell’ordine Stevic Slavojub serbo, con 28, Husovic Hakija, bosniaco, con 26 e infine Halilovic Toma, bosniaco, con 18 preferenze.
L’urna è stata aperta alla presenza dell’assessore Sveva Belviso, del delegato ai rapporti con la comunità rom, Najo Adzovic, dei rappresentati del Comitato di Garanzia, nominati dal Sindaco di Roma, delle associazioni cattoliche e della Croce Rossa Italiana, che hanno assistito a tutte le fasi di conteggio e di verbalizzazione dei voti per eleggere i rappresentanti. Le votazioni sono iniziate giovedì scorso presso il campo nomadi di via di Salone e hanno visto recarsi alle urne 204 persone su 366 aventi diritto, residenti del campo e provvisti di Dast. Alla fine dello spoglio i voti effettivi e validi sono stati 196, le schede nulle sono state 6, le bianche 2 e 41 i voti suddivisi tra i non eletti. (foto elezioni)

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Celebrazione della diversità

Posted by fidest on Thursday, 30 June 2011

Bergamo, a partire da venerdì 1 luglio la città di Bergamo presso la sede del Patronato, ubicato in Via M.Gavazzeni 3, e fino alla sua chiusura, l’11 settembre 2011. si vestirà di diversi colori in occasione del Primo Festival delle Culture Etniche e Tradizioni “Il Giardino dei Popoli”. Nel giardino del Patronato San Vincenzo si riuniranno i rappresentanti di diversi paesi dell’ Africa, Asia e America Latina che vivono nel Nord Italia, in particolare della Lombardia, per condividere il loro patrimonio sociale e culturale in quella che diventerà una vera celebrazione della diversità. Arte, musica, danza, tradizione, cibi internazionali, sport e attività accademiche fanno parte della programmazione del “Giardino dei Popoli”.
Il Giardino dei Popoli vedrà, sin dall’inizio, la nutrita partecipazione di artisti provenienti dai 3 continenti. L’apertura del Festival sarà a carico del gruppo AfroSoundAlafia, dell’artista camerunense Nathan Francesco, della banda tradizionale boliviana “Incontro” e dei ragazzi dell’Hip-Hop Live show. Per tutti i weekend estivi i bergamaschi possono incontrarsi e godere del meglio della cucina internazionale. Il buffet inaugurale della serata sarà un aperitivo che racchiuderà i diversi sapori e aromi del mondo. I partecipanti saranno deliziati con il miglior cibo del Brasile, Colombia, Bolivia, Cuba, Perù, India, Filippine, Nigeria, Camerun, Senegal, Congo e tanti altri. Pogramma inaugurale:
• Ore 18.00: Accoglienza ospiti con spettacolo fatto da bambini di oltre 15 nazionalità diverse.
• Ore 18:30 Taglio del nastro da parte di un rappresentante della curia di Bergamo e altre autorità. Preghiera e avvio del Festival.
• Ore 18:45 Spettacolo musicale del gruppo AfroSoundAlafia
• Ore 19:10 Discorso inaugurale e primo intervento dei servizi sociali educativi attivi sul territorio, referente sig.ra Dell’Orto.
• Ore 19:30 Buffet per gli ospiti
• Ore 20:00 Spettacolo di Francis Nathan, artista camerunense.
• Ore 20:40 Secondo intervento Dott. Alfio Tornello
• Ore 20:40 Esibizione gruppo etnico “ENCUENTRO” (musicisti boliviani)
• Ore 21:30 Interviste
• Ore 21:40 Spettacolo musicale gruppo AfroSoundAlafia
• Ore 22:30 Esibizione finale
• Ore 23:00 Live hip hop
• Ore 23:40 Chiusura

Posted in Cronaca, Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia nel Mondo

Posted by fidest on Monday, 20 June 2011

Giornata di arrivi per le finaliste di Miss Italia nel Mondo. In Calabria ci sono già le prime 13 ragazze, quelle provenienti dai paesi più lontani. Le rappresentanti di Uruguay, Canada, Nord America e Stati Uniti sono state le primissime ad arrivare nel nostro Paese e a comunicare le proprie impressioni. Occhiali da sole, grandi valigie e qualche parola improvvisata di italiano, le ragazze appaiono tutte emozionate dal momento che, per molte, questa è la prima volta che vengono in Italia. Theresa Longo, Miss Italia Nord America, ha varcato per prima l’ingresso del Regent Hotel di Reggio Calabria, dove alloggiano le 40 finaliste, e non ha nascosto il suo stupore nel vedere la Sicilia dall’altro alto della costa. «I miei nonni, Rosie e Sam Longo – ha detto – emigrarono dalla Sicilia in Canada nel 1911 ancora bambini quando i miei bisnonni si trasferirono lì per lavoro. Vedere la loro terra d’origine dall’altra sponda del mare mi ha lasciata senza fiato: un’emozione incredibile». Nata a Peterborough nel 1987, Theresa non era mai venuta in Italia prima d’ora. Dopo Theresa è stata la volta di Miss Italia Uruguay Valeria Fereira, le cui origini rimandano alla città di Cuneo. Anche per lei è un ‘debutto’ nel nostro Paese. «Ho qualche foto antichissima dell’Italia, tra i ricordi dei miei bisnonni –ha detto –. So di avere una cugina che vive a Verona ma non sono mai andata a trovarla. Penso che dopo il concorso lo farò». Daniella Delgrado è invece Miss Italia Canada. La mamma Giuliana è di Arpino, provincia di Frosinone. Anche lei è pioniera in Italia, ma conosce bene la cucina italiana: «Adoro gli gnocchi di nonna e dolci tipici come il tiramisù e il panettone di Natale». Miss Italia Stati Uniti, Hannah Sciara, è nata infine a Babylon, New York, ma deve le sue origini italiane ai nonni paterni siciliani e al nonno materno romano. (miss italia canada, miss italia stati uniti, nord america)

Posted in Cronaca, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

In memoria di David Kato Kisule

Posted by fidest on Friday, 11 February 2011

Roma, sabato 12 febbraio 2011 – ore 16  al Teatro Valle. L’Associazione Radicale Certi Diritti e la Compagnia del Teatro dell’ Elfo, in scena con ‘Angels in America’ (fantasia gay su temi nazionali), testo – manifesto di battaglie per i diritti civili,  terranno al Teatro Valle di Roma (Via del Teatro Valle, 21) una commemorazione – ricordo di David Kato Kisule, omosessuale ucciso in Uganda, dall’odio e dal pregiudizio.  L’invito a partecipare al ricordo della figura di David Kato Kisule, membro iscritto dell’Associazione Radicale Certi Diritti,  è rivolto a personalità e rappresentanti di Associazioni con l’obiettivo di valorizzare l’impegno per la promozione e la difesa dei diritti civili e umani. I testi e gli interventi verranno raccolti e condivisi con la Smug (Sexual Minorities Uganda), organizzazione di cui era dirigente David Kato Kisule.Con la partecipazione, tra gli altri,  di:
EMMA BONINO, Vice Presidente del Senato; LUIGI MANCONI, sociologo; OUATTARA’ GUISSOU, Movimento Africani;  VLADIMIR LUXURIA, artista; IVAN SCALFAROTTO, Vice Presidente Assemblea nazionale del Pd;  AMALIA MACRI’, Responsabile Coordinamento Discriminazione Sessuale – LGBT Amnesty International – Sezione Italiana; PAOLO PATANE’, Presidente di Arcigay; RITA BERNARDINI deputata radicale, Presidente di Certi Diritti; IMMA BATTAGLIA, Presidente DiGayProject; ROCCO BERARDO, Consigliere Regionale Lista Bonino Pannella, Federalisti Europei – Regione Lazio; MARIO STADERINI, Segretario Radicali Italiani; ELIO POLIZZOTTO, Non c’è Pace Senza Giustizia; SERGIO STANZANI, Presidente del Partito Radicale Nonviolento; MAURIZIO TURCO, deputato Radicale – Pd; ELISABETTA ZAMPARUTTI, deputata Radicale – Pd;  ANDREA RUBERA, Nuova Proposta; SERGIO ROVASIO, Segretario Associazione Radicale Certi Diritti.

Posted in Cronaca, Recensioni, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Scuola: rappresentanti di classe

Posted by fidest on Saturday, 15 January 2011

Arezzo 15 gennaio 2011 alle ore 10 presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Buonarroti” in piazza della Badia 2 nel corso dell’incontro “Rappresentante di classe, il più bel mestiere del mondo”. Orari, qualità della mensa, utilizzo del contributo volontario dei genitori sono solo alcuni degli argomenti più scottanti per chi vive il mondo della scuola. Tutte queste tematiche e molte altre ancora saranno affrontate Un pizzico di normativa, alcuni aneddoti concreti e un ampio dibattito fra i genitori presenti saranno introdotti da Rita Manzani Di Goro, presidente dell’Associazione Genitori A.Ge. Toscana e autrice dei manuali “Come coinvolgere i genitori …e vivere felici” e “Come rappresentare i genitori”, entrambi editi da Bignami.  Questo momento di formazione, che si presenta ormai per la terza volta con cadenza annuale e con grande partecipazione da parte dei genitori, è organizzato dalla Consulta Provinciale dei Genitori di Arezzo e dall’Associazione Genitori A.Ge. Toscana. Entrambe le realtà sono note per il loro sostegno a favore dei genitori impegnati nella scuola, che si concretizza in un costante servizio di consulenza e di aggiornamento. L’occasione si presenta appetibile per tutti coloro, e sono tanti, che dedicano volontariamente il proprio tempo agli organi di partecipazione della scuola, i Consigli di classe e quelli di Circolo e Istituto, per garantire le migliori opportunità di formazione ai nostri figli. L’iniziativa è frutto dell’impegno volontario dei genitori organizzatori e pertanto l’ingresso è libero e del tutto gratuito.

Posted in Cronaca, Università | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Usa: i repubblicani bocciano il Dream Act

Posted by fidest on Saturday, 25 December 2010

Il mio ex studente Carlos (nome fittizio) è stato deportato alcuni mesi fa. Dopo avere completato una minilaurea nella mia scuola aveva continuato i suoi studi ottenendo una laura specialistica in un’altra università statale della California. Adesso si trova nel suo Paese di origine dove ha messo su un’azienda che sembra andare bene. Era venuto negli Stati Uniti con la famiglia da piccolo.  In effetti, un americano anche se gli mancavano i documenti legali. Il Dream Act approvato dalla Camera dei rappresentanti il mese scorso non avrebbe aiutato il mio ex studente ma avrebbe risolto la situazione per parecchie centinaia di migliaia di giovani negli Stati Uniti. Il disegno di legge è stato però bocciato al Senato dove non è riuscito ad ottenere sessanta voti necessari per procedere al voto. Solo cinquantacinque senatori hanno votato a favore. Solo tre dei voti sono venuti dai repubblicani i quali hanno fermato il procedimento del voto.  Non è la prima volta che i repubblicani abbiano votato en masse per bocciare i disegni di legge negli ultimi due anni. Le regole al Senato richiedono l’approvazione dei due terzi per procedere al voto. Un sistema abbastanza antidemocratico in un Paese che vuole presentarsi come democratico per eccellenza.
Il Dream Act avrebbe dato speranze ai giovani clandestini portati negli Stati Uniti da bambini. Coloro i quali ottenessero una laurea biennale o si arruolassero nelle forze armate americane potrebbero accedere alla residenza legale ed eventualmente alla cittadinanza americana.
Non è stato possibile questa volta ed adesso sembra meno probabile data la conquista repubblicana della Camera nelle elezioni di midterm il novembre scorso.
I repubblicani si sono opposti al disegno di legge perché nelle parole del senatore Jeff Sessions, repubblicano dell’Alabama, avrebbe “dato la cittadinanza a coloro che sono nel Paese illegalmente”. Una visione legalmente corretta ma miopica quando si guarda al di là del termine illegale. Questi giovani che avrebbero beneficiato della legge sono stati portati negli Stati Uniti dai loro genitori. Non hanno dunque nessuna colpa del “reato” commesso. Inoltre sono stati istruiti nelle scuole americane alle quali hanno diritto per legge federale. Molti di loro sarebbero stranieri se deportati nel Paese di origine dei genitori. Il disegno di legge originale del Dream Act era stato introdotto poco prima dei tragici eventi dell’undici settembre da senatori democratici e repubblicani. Uno degli sponsor originali è Orrin Hatch, senatore repubblicano dello Stato del Utah. Nel recente voto Hatch si astenuto. Che cosa è cambiato? Molto. Il Paese ha attraversato un periodo di anti immigrazione colorata dalla paura del terrorismo. La paura ha anche influenzato i voti al Senato. Nel caso di Hatch fra due anni dovrà correre per la rielezione. Un voto per gli “illegali” gli sarebbe costato troppo. La svolta a destra del Paese e l’ascesa del movimento ultraconservatore del Tea  Party rendono alcuni voti molto difficili.  Solo tre senatori repubblicani non hanno provato questa paura nel recente voto al Senato. Ma a decidere la bocciatura del Dream Act hanno contribuito anche i cinque voti di senatori democratici. Quindi una bocciatura “bipartisan” anche se la stragrande maggioranza dei democratici ha votato a favore e quella repubblicana contro.
I democratici hanno promesso di riprovarci. Ciò sembra improbabile. Avendo perso la maggioranza alla Camera sarà quasi impossibile. I sostenitori del Dream Act hanno già cominciato a parlare delle elezioni presidenziali del 2012. I liberal danno la colpa ad Obama per non avere spinto di più.
L’impatto politico dei latinos e la loro forza politica sempre in ascesa danneggerebbero Obama non perché voterebbero per l’eventuale candidato repubblicano ma perché potrebbero non presentarsi alle urne. Dall’altro lato i repubblicani hanno consolidato l’animosità dei latinos. Lo si era visto nella recente elezione a governatore della California. Nonostante i suoi 160 miliardi di dollari spesi, Meg Whitman, l’ex ad di e-Bay, è stata sconfitta da Jerry Brown, il suo avversario democratico. I latinos della California formano il 22% dell’elettorato. Secondo un sondaggio l’80% di loro ha votato per Brown. Il nuovo potere dei Latinos non convince i repubblicani. Loro indicano le vittorie di alcuni candidati repubblicani di origine latina come esempio della loro popolarità coi latinos. Questi includono Marco Rubio, neoeletto senatore della Florida, Susana Martinez, nuovo governatore del New Mexico e Brian Sandoval, governatore del Nevada. Votare contro i clandestini i quali non hanno lobby potenti come i ricchi del Partito Repubblicano è dunque facile e richiede poco coraggio. Lo stesso coraggio che i repubblicani hanno dimostrato nel loro voto di ridurre le tasse dei milionari poco tempo fa. Il mio ex studente avrebbe difficilmente beneficiato del Dream Act. Il fratello minore, però, che risiede tuttora negli Stati Uniti con il resto della famiglia, potrebbe usufruirne. Al momento le speranze sono pochissime. (Domenico Maceri)

Posted in Estero, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Corso per rappresentanti di classe

Posted by fidest on Monday, 29 November 2010

Può sembrare banale, ma fare il rappresentante di classe non lo è affatto. Un ruolo gratuito e difficilissimo, tutto basato sui rapporti interpersonali, che pochi riescono a portare a termine con successo. E neppure la posta in gioco è delle più banali, anzi: solo se il clima è favorevole può realizzarsi la tanto decantata comunità educante, nella quale i giovani apprendono in un clima sereno e favorevole, e di questo il rappresentante di classe è il primo artefice. Sarà mai possibile imparare questo difficile mestiere senza affannarsi tanto? Adesso sì, con i corsi in teleconferenza organizzati dall’A.Ge. Toscana. Ogni mercoledì dalle 18 alle 19 piccoli gruppi di genitori potranno imparare strategie e normativa in diretta con la presidente dell’A.Ge. Toscana Rita Manzani Di Goro, che in questi anni di impegno associativo ha incontrato e formato migliaia di genitori, traendo da questa esperienza il fortunato manuale del rappresentante di classe “Come rappresentare i genitori …e vivere felici”, edito da Bignami, e il successivo “Come coinvolgere i genitori”, che è scaricabile gratuitamente dal sito dell’A.Ge. Toscana http://www.agetoscana.it. Per iscriversi agli incontri in teleconferenza basta scrivere ad agetoscana@age.it indicando i propri recapiti e la scuola di appartenenza. Ciascun aderente riceverà il calendario e le modalità di connessione. Il servizio è gratuito per i soci dell’A.Ge. Toscana; per tutti gli altri partecipanti è prevista una quota di iscrizione di euro 10,00. Per sostenere l’impegno dei genitori a scuola, sul sito dell’A.Ge. Toscana http://www.agetoscana.it sono disponibili anche: Normativa per genitori; Documenti scaricabili; Rubrica di consulenza in ambito scolastico “L’esperto risponde” ; Consulenza su educazione, disagio, dislessia. I più amati, e cliccati, restano comunque il Patto di corresponsabilità scuola-famiglia e il Bilancio delle scuole spiegato ai genitori.

Posted in Cronaca, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Giallo a Milano

Posted by fidest on Wednesday, 20 October 2010

Milano 21 ottobre alle 21.15 proiezione del documentario “Giallo a Milano” di Sergio Basso al Teatro-Cinema Rondinella (viale Matteotti 425, Sesto San Giovanni), presentato da Alessandra Lavagnino. Costo biglietto: 4 euro. Per informazioni: Cinema Rondinella,  La Cina “vicina”, nei volti e nelle parole dei cinesi che vivono nelle nostre città. Il lungometraggio, che sta facendo letteralmente il giro del mondo (il regista si trova in questi giorni  in “tournée” in Cina, dove sta proiettando il documentario in diverse città), è un viaggio all’interno della comunità cinese di Milano attraverso le testimonianze di alcuni dei suoi rappresentanti. Si va dall’anziano calligrafo alla ginnasta, da Miss Cina in Italia 2007 alla cantante di opera lirica, dalla tenutaria di un dormitorio abusivo a un collaboratore di giustizia. Una galleria di personaggi che raccontano sogni, storie e problemi, illuminando i molti volti di una comunità che continua a far parlare di sé.  Presentazione a cura di Alessandra Lavagnino, professore di Lingua e cultura cinese all’Università degli Studi di Milano e direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano.

Posted in Cronaca, Mostre - Spettacoli | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Più collaborazione tra Usa ed Europa

Posted by fidest on Thursday, 14 October 2010

Alla riunione, nella prestigiosa cornice dell’Hotel Hassler a Roma, hanno partecipato un selezionato gruppo di rappresentanti della politica, delle autorità regolatorie, dell’imprenditoria del settore Ict, del mondo accademico. Per Cicconi è stato l’ultimo appuntamento di una serie di colloqui che lo hanno visto impegnato a Bruxelles e a Roma con rappresentanti della politica, delle istituzioni, delle autorità regolatorie europee ed italiane “Sono stato colpito da come in Europa la discussione sulle telecomunicazioni sia legata alle politiche per la ripresa – ha spiegato Cicconi – Ho visto grandi speranze su come l’Ict possa contribuire alla crescita dei Paesi europei. Un’impostazione che condivido. Anche negli Stati Uniti gli investimenti nell’economia digitale rappresentano uno degli elementi più importanti su cui punta l’amministrazione Obama per uscire dalla recessione economica”. Per quanto riguarda la sua azienda, Cicconi ha spiegato che AT&T investe circa 19 miliardi di dollari l’anno, “più di tutti gli altri”. Oltre al focus sull’infrastruttura tecnologica, oggi un’azienda di telecomunicazioni non può sottovalutare l’importanza del servizio: “è molto più centrale che in passato. Internet ha un potenziale enorme e può aiutarci anche per offrire servizi e prodotti migliori”. Cicconi ha però osservato come il quadro regolatorio sia determinante nel creare un ambiente giuridico adatto a favorire gli investimenti, in particolare nelle reti di nuova generazione che saranno sempre più essenziali per lo sviluppo di Internet, per offrire nuovi servizi ai cittadini per supportare e allargare il business delle imprese. “La discussione sulle net-neutrality – che negli Usa si declina in maniera diversa che in Europa – non può ignorare che la remunerazione degli investimenti è il driver essenziale perché le aziende possano investire nelle nuove tecnologie. Si tratta di investimenti rischiosi, dai ritorni non brevi. Il regolatore non può ignorarlo altrimenti si mette a repentaglio lo sviluppo bloccandolo”. A questo proposito, Cicconi ha ricordato come “l’esplosione degli investimenti nelle nuove reti broadband negli Stati Uniti abbia fatto seguito alla decisione della FCC di rivedere la propria impostazione regolatoria in termini più favorevoli allo sviluppo del business”.

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza sul lavoro

Posted by fidest on Wednesday, 6 October 2010

Trieste 7 ottobre (data alla quale seguiranno le giornate del 14 e del 28 ottobre) al Consorzio Fhocus di Trieste, che ospiterà il corso di 12 ore per gli addetti al primo soccorso in azienda. Lo stesso approfondimento sarà organizzato a Udine a fine novembre. Nel paniere della formazione di Confcooperative ci sono, inoltre, corsi rivolti ai datori di lavoro (per lo svolgimento del ruolo di Responsabile servizio prevenzione e protezione), agli addetti antincendio, nonché ai rappresentanti dei lavoratori in materia di sicurezza. «Questi percorsi formativi – spiegano gli operatori di Confcooperative Fvg – consentono non solo ai partecipanti di acquisire nuove competenze, ma soprattutto permettono alla singola cooperativa di ottemperare agli obblighi previsti dalla normativa sulla sicurezza nel luogo di lavoro: un fattore fondamentale, visto che il lavoratore nell’impresa cooperativa è la vera risorsa». L’iniziativa fa parte dell’articolato insieme di soluzioni formative e consulenziali che Confcooperative Fvg, è in grado di fornire per supportare la crescita e lo sviluppo delle cooperative associate. http://www.confcoop-fvg.it

Posted in Cronaca, Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Expo di Shanghai

Posted by fidest on Wednesday, 15 September 2010

Shanghai fino al 18 settembre Padiglione Italiano L’Expo 2010 a Shanghai diventa quest’anno la più importante vetrina in un decennio di cooperazione ambientale tra Italia e Cina sotto i riflettori dell’Expo 2010 di Shanghai in tre workshop.
L’ormai decennale esperienza di cooperazione ambientale tra Italia e Cina, sviluppatasi sotto l’egida del Ministero dell’Ambiente italiano, si è tradotta in numerosi progetti d’eccellenza citati oggi come esemplari dai rappresentanti del Governo Cinese in occasione dei principali eventi a carattere internazionale della Repubblica Popolare e all’estero.(corrado clini)

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia e le rappresentanti regionali

Posted by fidest on Sunday, 5 September 2010

Grande rappresentanza del Lazio al concorso quest’anno: ben sei concorrenti per una sola regione, e tutte provenienti da Roma e provincia. Miss Lazio è Alessia Mancini (numero di gara 53): 1.82 m. d’altezza per una bellezza acqua e sapone.  A rappresentare la capitale è invece Eleonora Cilia, Miss Roma (n°55), i cui occhi azzurro cielo perfezionano un volto elegante e birichino. Eleonora è di Palestrina (RM) e, anche se tifosa laziale, confessa di avere un debole per il capitano giallorosso, Francesco Totti, il miglior rappresentante della città eterna.  Miss Deborah Milano Lazio è invece Eleonora Francesca Arosio (n°05) che sta studiando per diventare un’artista completa. «Amo la recitazione in ogni sua forma», dice. Sogna di diventare invece magistrato Federica Ciufoli, Miss Rocchetta Bellezza Lazio, in gara con il numero 36. Miss Italia è il suo modo per staccare dalla routine quotidiana e abbandonare, almeno per pochi giorni, i libri di diritto.
«A Salsomaggiore ho imparato a essere più disinvolta davanti alle telecamere», confessa Francesca Girardi, Miss Valleverde Ragazza in Gambissime Lazio (n°37). Romana anche lei, Francesca è diplomata in grafica pubblicitaria e lavora come modella. C’è poi la biondissima Julia Julia Weatherhogg Piccioli, Miss Wella Professionals Lazio (n°58), romana da parte di madre e inglese di padre. Se il Lazio vanta sei bellezze, la Valle d’Aosta al contrario è rappresentata solo da Antonella Chiarello (n°21) che detiene il titolo regionale anche se piemontese di nascita e residenza. «Non poteva capitarmi fascia migliore di Miss Valle d’Aosta. Sono piemontese ma rappresento bene entrambe le regioni». (miss valle d’aosta, miss regionali)

Posted in Cronaca | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Giovani e crisi economica

Posted by fidest on Thursday, 27 May 2010

San Lazzaro (Bo) 27 maggio, alle ore 12, la Sala di Città (piazza Bracci, 1) ospita “Crisi economica e globalizzazione: ne parlano gli studenti”, incontro promosso dall’Assessorato alla Qualità Educativa e dagli Istituti Majorana e Mattei di San Lazzaro.  All’iniziativa partecipano Giorgio Archetti, vicesindaco ed assessore alla Qualità Educativa, Magda Babini, responsabile Camera del Lavoro Intercomunale di San Lazzaro, Silvia Querzola, area manager CNA Servizi Bologna, ed i rappresentanti d’istituto e di classe degli Istituti Majorana e Mattei.  Nel corso dell’incontro saranno presentati i risultati di “Giovani e crisi economica”, una indagine promossa all’assessorato alla Qualità Educativa in collaborazione con gli istituti superiori “E. Mattei” e “E. Majorana”.  Il questionario è stato somministrato in forma anonima a 755 ragazze e ragazzi tra i 14 e i 20 anni degli I.I.S “E.Mattei” e “E.Majorana”. Il 61% del campione frequenta l’istituto tecnico, il 24% il liceo scientifico, il 15% il liceo delle scienze sociali.  Dall’indagine risulta che 745 ragazzi sanno della crisi e la loro fonte di informazione principale – domanda a risposta multipla – è stata la televisione (560 risposte). A seguire la famiglia (353), la scuola (292), i giornali (268), la radio (155) ed internet (125). Alta la richiesta di maggiore informazione: 514 contro 241.  I ragazzi, poi, pensano che le categorie più colpite dalla crisi – domanda a risposta multipla – siano i lavoratori precari (425), i disoccupati (290), i giovani (288), i lavori dipendenti (253), gli anziani (174), i lavoratori autonomi (159), le donne (53).  In 415 su 755 hanno risposto che la crisi non ha creato problemi alla famiglia di appartenenza. La contrazione dei consumi a detta dei ragazzi – domanda a risposta multipla – si è registrata per quello che riguarda le vacanze (182 risposte), lo svago (110 risposte), l’abbigliamento (87), le uscite serali (79), la musica (44), gli alimentari e lo sport (24), i libri (18).  Presentando l’iniziativa, il vicesindaco Giorgio Archetti ha dichiarato quanto segue: «Nel corso degli incontri del gruppo di lavoro che si è occupato della progettazione partecipata del Bando “Il Futuro in una Borsa”, più volte si è affrontato con gli studenti che vi partecipavano il tema della crisi economica e delle sue conseguenze sulle famiglie. Visto il particolare interesse dimostrato dai ragazzi, abbiamo pensato di approfondire questo argomento proponendo un’indagine sulla percezione che gli studenti hanno del fenomeno e dell’influenza che questo ha sui loro consumi e stili di vita».

Posted in Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il Pdl attacca la Questura di Roma

Posted by fidest on Sunday, 21 March 2010

Un Governo che sfila contro un altro potere dello Stato (visto che ieri a Roma abbiamo sentito solo slogan contro la Magistratura che è un potere dello Stato) e che smentisce i propri organismi (visto che stamattina gli organizzatori della manifestazione di Roma contestano i dati della Questura che, se qualcuno se lo fosse dimenticato, è composta da uomini della Polizia che si chiama di Stato…). Questo è il paradosso kafkiano, il festival dell’assurdo che sta vivendo in questo momento l’Italia, probabilmente senza neanche accorgersi della gravità di quanto accade. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – attacca duramente le osservazioni dei rappresentanti del Governo e lo stesso Premier che “nel tentativo di accreditare un altro suo fallimento – dice Franco Maccari – fa pronunciare ai suoi uomini parole dai contenuti pericolosissimi. Cosa spera di ottenere se Gasparri parla di un Questore in coma etilico e Cicchitto definisce la Polizia deviata? Glielo diciamo noi cosa otterrà – dice ancora Maccari – un violento scontro sociale senza precedenti in cui i mandanti, questa volta in maniera palese, (in altri tempi lo furono in maniera oscura), saranno proprio i rappresentanti del Governo che dovrebbero tutelare la società e non darla in pasto agli istinti di chi, nel nome di un’impunità che sente arrivare dall’alto, si sentirà autorizzato a sbeffeggiare il lavoro di tutti quei Poliziotti impegnati nella tutela della sicurezza e della legalità”.

Posted in Politica, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Cortei pdl e giunta Alemanno

Posted by fidest on Sunday, 21 March 2010

Dichiarazione di Riccardo Magi – segretario Radicali Roma e candidato per la lista Bonino Pannella alle elezioni regionali nel Lazio: “Con i due cortei del Pdl di oggi il protocollo d’intesa per la  disciplina della campagna elettorale, solennemente firmato dai maggiori partiti il 19 febbraio scorso nella riunione presieduta dal prefetto Pecoraro, con i vertici del Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Roma, della Questura, della Guardia di Finanza, con il Comandante della Polizia Municipale, con i rappresentanti della giunta comunale e regionale, è definitivamente carta straccia. In quel documento sottoscritto appena un mese fa anche dai rappresentanti del Pdl “gli intervenuti si impegnano a non effettuare cortei nel periodo della campagna elettorale”. Già in passato abbiamo sollevato il problema di incostituzionalità dell’applicazione di tali protocolli ma il sindaco Alemanno si è pronunciato per una “rigida applicazione degli stessi anche perchè chi lo ha firmato rappresenta il 95% delle forze politiche e sindacali e anche chi è fuori dal protocollo si deve attenere ad esso”, e più di un corteo è stato impedito.  All’assessore alle politiche della mobilità chiediamo di conoscere in base a quale norma sia stato stabilito l’utilizzo gratuito della metropolitana nelle stazioni interessate dal corteo, a quanto ammonti il “pagamento congruo” effettuato dal Pdl per questo “servizio” e quale sia la procedura affinché anche le altre forze politiche possano richiederlo. Il fallimento dell’amministrazione comunale è totale anche nel far rispettare l’affissione negli spazi assegnati alle liste, nel sanzionare le affissioni selvagge dilaganti e nel rimuoverle, come sarebbe suo obbligo per legge”.

Posted in Politica, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 43 other followers