Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Posts Tagged ‘redentore’

Venezia: festa del Redentore

Posted by fidest on Sunday, 17 July 2011

Venezia. Sono state 120.000 le persone stimate ieri a Venezia per la “notte famosissima” del Redentore, la tradizionale festa che si svolge ogni anno la terza domenica di Luglio, in ricordo del voto espresso nel 1576 per la fine di una terribile pestilenza. La festa è conosciuta in tutto il mondo per lo spettacolo pirotecnico in Bacino San Marco: qui e nel canale della Giudecca erano circa 5000 le imbarcazioni presenti. Lo spettacolo pirotecnico di quest’anno, realizzato dalla ditta Parente Fireworks di Melara (RO), si è aperto con un omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia: nel cielo e nelle acque del Bacino si sono disegnati suggestivi tricolori che hanno incantato il pubblico presente “Mi ha molto emozionato che spontaneamente lungo le rive della Piazzetta San Marco si sia intonato l’Inno di Mameli – queste le parole del Presidente di Venezia Marketing & Eventi Piero Rosa Salva – ancora una volta la nostra città ha vissuto un grande momento di magia e di splendore in un evento molto impegnativo che però come sempre è stata prima di tutto una grande festa, che si è potuta svolgere nel migliore dei modi grazie al grande impegno e alla collaborazione di tutti” A Palazzo Ducale si è svolta la Cena di Gala della città di Venezia, circa 200 gli ospiti tra i rappresentati delle istituzioni (l’ambasciatore della Repubblica Federale Tedesca in Italia Michael H. Gertdts che era ospite della città di Venezia; gli Assessori Comunali Agostini, Ghetti, Maggioni, Micelli, Panciera, Paruzzolo; Stefano Beltrame, consigliere diplomatico della Regione Veneto e Liborio Stellino, consigliere diplomatico della Regione Lombardia; il questore di Venezia Fulvio Della Rocca; il Comandante Provinciale dei Carabinieri Giovanni Cataldo; il Direttore Generale del Comune di Venezia Marco Agostini; il Presidente della Fondazione Musei Civici Walter Hartsarich) e numerosi sponsor (per il Casinò di Venezia il Presidente Massimo Miani e l’Amministratore Delegato Vittorio Ravà, la Carive con il Presidente Giovanni Sammartini, il Gruppo Argenta, la Parente Fireworks).Tra le iniziative più apprezzate, la ditta Bellini Canella ha scelto la notte del Redentore per presentare la nuova bottiglietta Fusion, in alluminio leggerissimo, riciclabile e infrangibile: per tutta la giornata di sabato, fino a poco prima dell’inizio dei “foghi”, sono state distribuite tra le barche ormeggiate in Bacino San Marco bottigliette di Bellini Fusion ghiacciate insieme al programma della serata.

Posted in Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Venezia: festa del Redentore

Posted by fidest on Wednesday, 13 July 2011

Venezia. Il prossimo fine settimana del 16 e 17 Luglio si svolgerà a Venezia l’edizione 2011 della tradizionale Festa del Redentore, uno degli eventi più attesi da veneziani e ospiti della città che numerosissimi attendono la “notte famosissima dei foghi” dalle rive e dalle barche ormeggiate in Bacino San Marco. Il consolidato programma della manifestazione partirà alle 19:00 di sabato 16 luglio con l’apertura del ponte votivo costruito su barche che collega la fondamenta delle Zattere all’Isola della Giudecca, in prossimità della Chiesa del Redentore, edificata su progetto di Andrea Palladio come voto espresso nel 1576 dal Senato della Repubblica Serenissima per contrastare una terribile pestilenza. Alle 23:30 il Bacino San Marco sarà illuminato a giorno dal celeberrimo spettacolo pirotecnico che come ogni anno incanterà per circa 35 minuti tutto il pubblico presente. In attesa dei fuochi d’artificio, alle 21:30 sarà possibile assistere gratuitamente al concerto di musiche tradizionali veneziane eseguite dalla Banda Musicale di Tessera sulla Fondamenta delle Zattere, in prossimità della Chiesa dei Gesuati.
Domenica 17 si svolgeranno le regate del Redentore, che fanno parte del calendario della stagione remiera di Voga alla Veneta: a partire dalle 16:00, giovanissimi su pupparini a due remi, alle 16:45 regata su pupparini, alle 17:30 regata su gondole. A cura dell’Assessorato al Turismo e alla Tutela delle Tradizioni del Comune di Venezia. Alle 19:00, Santa Messa Votiva celebrata nella Chiesa del Redentore. Per agevolare il deflusso dei visitatori da Venezia al termine della manifestazione, nella notte di sabato 17 luglio verranno predisposti i seguenti treni speciali da Venezia alle principali città del Veneto:
• Da Venezia Santa Lucia per Mestre: partenze alle ore 01:01 – 01:10 – 01:20 – 01:50 – 02:05;
• Da Venezia Santa Lucia per Padova: partenza alle ore 02:10, con fermate in tutte le stazioni eccetto Porto Marghera;
• Da Venezia Santa Lucia per Treviso: partenza alle ore 02:42, con fermate a Mestre, Mogliano Veneto, Preganziol;
• Da Venezia Santa Lucia per Vicenza: partenza alle ore 02:50, con fermate in tutte le stazioni eccetto Porto Marghera.
Inoltre, nella notte tra sabato 16 e domenica 17 luglio, il People Mover viaggerà fino alle ore 3 del mattino (con ultima partenza alle ore 2.50). Anche Actv ha potenziato per l’occasione il servizio automobilistico e modificato il servizio di navigazione. Tutte le informazione aggiornate sul sito ufficiale della manifestazione http://www.redentorevenezia.it (redentore)

Posted in Cronaca, Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Venezia: festa del redentore

Posted by fidest on Tuesday, 5 July 2011

Chiesa del Redentore in Venezia.

Image via Wikipedia

Venezia 16 luglio 2011 “Uno scenario unico : il bacino di San Marco, dove si riflettono il Palazzo Ducale, la chiesa di San Giorgio e le colonne di Marco e Todaro. Il tutto rischiarato a giorno da un’ora ininterrotta di fuochi d’artificio. Basterebbe questo spettacolo grandioso a fare del Redentore la festa più bella del mondo, la più folcloristica, la più romantica, invece è solo l’antipasto di una manifestazione indimenticabile. E’ probabilmente la ricorrenza più amata dai veneziani, che ancora oggi vivono la notte dei foghi come un appuntamento liberatorio in ricordo di quel lontano 1577 in cui Venezia uscì da una delle più gravi epidemie della storia, la peste. La leggenda vuole che il morbo sia stato diffuso da topi infettati dalle pulci, scesi dalle galeazze veneziane che in quei tempi facevano da corrieri commerciali tra Venezia e l´Oriente. Nella sola Venezia, in meno di due anni, le vittime furono più di 50000. L’incubo finì nel 1577 e la terza domenica di luglio il Doge Sebastiano Venier, finalmente poté proclamare che la città era libera dal contagio. In pochi giorni fu costruita una chiesa provvisoria in legno per celebrare la fine della peste, e fu realizzato un ponte di barche per collegare la Giudecca con la riva opposta, per le solenni funzioni di ringraziamento. Queste le motivazioni storiche e religiose di una festa che però oggi ha un sapore differente. Oggi il motivo religioso è passato in second’ordine perché per i veneziani Redentore vuol dire ritrovarsi con la famiglia o gli amici in barca, ‘mangiare saor’, ballare e cantare aspettando l’esplosione dei fuochi. Per l’occasione il canale viene chiuso alla navigazione e lintera laguna fra Venezia ed il Lido, brulica di barche cariche di veneziani e turisti che festeggiano mangiando piatti tipici, dando vita, probabilmente al più grande party in acqua del mondo. Yacht elegantissimi si affiancano ai pupparin, imbarcazioni da diporto, usate un tempo come barca de casada, gondole e barconi addobbati a festa con luci e frasche colorate. Le vivande e i bicchieri vengono passati da una barca all’altra, di mano in mano, mentre lungo le rive della Giudecca, inizia la cena di gala dei vip. I tavoli, a due passi dall’acqua, indossano i loro migliori vestiti.. La festa però non si esaurisce la sera perchè il giorno dopo c’è la sentitissima regata alla veneta delle gondole.

Posted in Cronaca, Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Enciclica Redemptor Hominis

Posted by fidest on Friday, 6 March 2009

Roma. Si svolgerà i prossimi martedì 10 e mercoledì 11 marzo, presso l’aula Pio XI della Pontificia Università Lateranense, il convegno intitolato A 30 anni dalla Redemptor Hominis. Memoria e Profezia.  Organizzato dal Pontificio Istituto Pastorale Redemptor Hominis, il simposio intende celebrare, con due giornate di studio, il trentesimo anniversario della pubblicazione dell’enciclica inaugurale di Giovanni Paolo II incentrata sul mistero di Cristo, redentore dell’uomo. Il convegno, strutturato in due giornate e suddiviso in quattro sessioni, intende riproporre in che senso l’uomo concreto costituisca l’imprescindibile via di Cristo e della Chiesa, come cioè l’esistenza umana valga in quanto punto di contatto tra Dio e l’uomo. La pastorale intesa come l’agire della Chiesa, ha bisogno, infatti, di non perdere questo fondamento che giustifica la sua attenzione ed il suo impegno in tutti i campi dell’umano, anche in quelli apparentemente meno “teologici”, come le questioni sociali ed economiche, la vita familiare e il destino eterno dell’uomo.  Introdotti dal Preside del Redemptor Hominis Dario E. Viganò, numerosi saranno gli studiosi e i testimoni che si alterneranno durante le due giornate. Oltre al Rettore Magnifico della Lateranense S.E. Mons. Rino Fisichella e ai professori stabili dell’Istituto Pastorale, interverranno S. Em. il Card. Angelo Scola, S. E. Mons. Luigi Negri, i Proff. Sergio Lanza, Philippe Chenaux, Stanislaw Grygiel, Silvano Petrosino, il Dr. Gian Guido Vecchi e il Dr. Aldo Maria Valli, l’On. Rocco Buttiglione, e il Presidente Ettore Gotti Tedeschi.

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 43 other followers