Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 26 n° 170

Posts Tagged ‘Vietnam’

Vietnam, partner affidabile e hub ideale per l’area Asean e l’Asia

Posted by fidest on Thursday, 8 March 2012

Il Vietnam ha operatori economici seri e corretti nei rapporti commerciali, è Paese stabile e in grande crescita, hub ottimale per l’accesso all’Asean e, più in generale, al mercato asiatico, esportando praticamente duty free, per esempio, verso Cina, Corea del Sud e Giappone. Con 2500 aziende – e 250 mila occupati – nel settore del legno, il Vietnam è primo esportatore di mobili del sud-est asiatico, pronto per partnership con imprese straniere che gli permettano di migliorare il know-how produttivo, la logistica e i processi d’innovazione. Lo hanno confermato gli interventi di relatori e aziende oggi intervenuti a presentare il Paese asiatico, in Camera di Commercio a Udine, tappa di un ciclo nazionale di seminari che ha visto la presenza del Consigliere Commerciale dell’Ambasciata del Vietnam in Italia, Bui Vuong Anh, accolto dal vicepresidente Cciaa Marco Bruseschi. Un’occasione per gli imprenditori friulani presenti anche per un confronto con gli 11 colleghi vietnamiti che stanno frequentando il master “Production Engineering and Management of Woodworking Industry” a Pordenone. L’appuntamento in Cciaa ha permesso anche di approfondire il progetto per lo sviluppo dei distretti di Pmi del settore in Vietnam, gestito dall’Unido, finanziato dal Ministero degli Esteri e realizzato in Vietnam sempre da Unido con il locale Ministero per la programmazione e gli investimenti. Oltre al legno-arredo, altri due cluster promettenti sono quelli del tessile e del calzaturiero, ha precisato Dino Fortunato di Unido. «Dopo la crisi finanziaria – ha aggiunto il consigliere Bui Vuong Anh – abbiamo recuperato soprattutto grazie alla nostra produzione di mobili in legno e prodotti d’artigianato: il valore delle esportazioni dei settori ha raggiunto una crescita annuale del 20%. I nostri prodotti in legno sono esportati in oltre 120 paesi, per il 44% negli Usa e per il 29% in Ue, nostri mercati riferimento». «Consideriamo il Vietnam il partner istituzionalmente più stabile di un’area strategica, con grandi potenzialità per le nostre aziende», ha precisato Giorgio Simonetto, Direttore Generale di Veneto Innovazione, mentre dopo gli interventi di Enrico Sartor, Direttore del Consorzio Universitario di Pordenone, e di Elisabetta Vignando, Advisor Woodworking Cluster di Unido, significativa è stata la testimonianza di Dario D’Antoni per l’azienda Gervasoni Spa, che ha una trentennale collaborazione con il Vietnam. «Lì – ha confermato – si respirano euforia, entusiasmo, forte dinamismo, così importanti per la piccola impresa, che qui non si respirano più da anni. Considero i vietnamiti molto vicini all’Europa: ciò significa avere relazioni più semplici, ma anche più umane di altri Paesi asiatici». Per il manager di Gervasoni, azienda che, come ha rimarcato, continua a mantenere saldamente la produzione in Friuli collaborando con il Vietnam per alcuni specifici tipi di lavorazioni, non bisogna avere paura di trasferire il know how, perché è ciò che consente la crescita nei rapporti e nell’affidabilità, oltre che nella qualità generale del lavoro. Il Vietnam va poi considerato, come sottolineato anche da Massimo Di Nola, giornalista di Radiocor Il Sole 24 Ore, una piattaforma ideale per arrivare al resto dell’Asia e dell’Asean in particolare. Area, quest’ultima, verso cui l’export dal Fvg, dopo un 2008 e un 2009 difficili, sta crescendo notevolmente: ben dell’11% nel 2010 e di un ulteriore 20% nel 2011.

Posted in Estero | Tagged: , , , | 1 Comment »

Vietnam nuova meta d’internazionalizzazione per il legno-arredo

Posted by fidest on Monday, 5 March 2012

Roma 7 marzo alle 10 un seminario in Cciaa, cui parteciperà il consigliere commerciale dell’ambasciata del Vietnam in Italia Il Vietnam sta crescendo ad altissima velocità e si sta affermando come importante partner commerciale anche del Friuli Venezia Giulia. Le esportazioni sono cresciute del 94% tra 2009 e 2010 e hanno proseguito con un buon 17% anche tra 2010 e 2011, dopo il forte calo subito nel 2008 e nel 2009. La provincia di Udine, in particolare, esprime il 64% dell’export della regione verso il Vietnam. Dal Fvg si esportano soprattutto macchine per impieghi speciali (il 36,7% dell’export) e legno (15,2%), mentre s’importano per oltre il 40% prodotti agricoli di colture permanenti. Ma anche mobili, beni di cui il Vietnam è secondo esportatore asiatico, anche se sta puntando a crescere dove è ancora carente, dunque in strategia commerciale, innovazione, know how tecnologico e design. Su queste basi, mercoledì 7 marzo, alle 10, in Sala Valduga, la Camera di Commercio di Udine sarà tappa di un ciclo nazionale di seminari sul Paese asiatico, che vedrà la presenza del Consigliere Commerciale dell’Ambasciata del Vietnam in Italia Bui Vuong Anh, accolto dal vicepresidente Cciaa Marco Bruseschi. Il seminario rappresenta anche un’occasione di confronto con gli imprenditori vietnamiti che attualmente stanno frequentando il Master di specializzazione “Production Engineering and Management of Woodworking Industry” a Pordenone. La Cciaa, all’interno del progetto del sistema camerale regionale “Verso nuove vie del business globale” co-finanziato dalla l.r. 1 del 2005, promuove la partecipazione alle Pmi del territorio all’incontro, anche in vista della missione economica nazionale (24-26 Maggio 2012) organizzata da Unido in collaborazione con Confindustria e Federlegno, per promuovere accordi e partnership tra imprese e organizzazioni vietnamite e italiane della filiera legno-arredo, basate sullo scambio di tecnologia e know-how e su uno sforzo congiunto di sviluppo dei mercati. L’appuntamento del 7 marzo rientra in un grande progetto per lo sviluppo dei distretti di Pmi del legno-arredo in Vietnam, gestito proprio dall’Unido, finanziato dal Ministero degli Esteri e realizzato in Vietnam da Unido con il locale Ministero per la programmazione e gli investimenti.
Tra i nuovi Paesi emergenti e in fortissima crescita – come l’intera area Asean in cui è inserito –, il Vietnam ambisce allo status di economia industrializzata entro il 2020, grazie alle nuove linee di sviluppo strategico. Nel 2010 , secondo dati della Farnesina, sono affluiti più di 3 miliardi di investimenti esteri e si sta ora puntando dare maggior spazio alla concorrenza, accelerando riforme amministrative e un nuovo sviluppo.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Vietnam: partnership aziende toscane

Posted by fidest on Saturday, 3 December 2011

Un paese con novanta milioni di abitanti, 55 dei quali attivi nella produzione, e un tasso di sviluppo del 7,26 che si è mantenuto costante negli ultimi dieci anni attirando investimenti per oltre 200 miliardi di dollari fino al 2020. Le risorse sono canalizzate soprattutto nel campo delle infrastrutture e dell’edilizia per dare al paese un’impronta moderna e uno sviluppo duraturo. Questa la fotografia del Vietnam illustrata dall’ambasciatore Dang Khanh Thoai nel corso di un workshop che si è svolto nella sede dell’Internazionale Marmi e Macchine Carrara con la partecipazione di un folto numero di operatori del settore marmo, tecnologie e servizi ai quali sono state prospettate eccellenti possibilità di investire in un paese che ha grandi margini di crescita sostenuta da una forte stabilità politica e finanziaria. Proprio in relazione a questo quadro di stabilità e di sviluppo l’ambasciatore ha sollecitato gli imprenditori italiani a verificare le possibilità di investire e di partecipare ad un processo di sviluppo che proseguirà nei prossimi anni con un impulso decisivo anche al lapideo vista la disponibilità di materiali molto interessanti.
“Sottolineo con piacere che c’è stata un’ottima risposta dei nostri imprenditori a questa opportunità di conoscenza e di confronto – ha detto il presidente di IMM Giorgio Bianchini salutando gli ospiti – e mi auguro che da questo incontro nascano opportunità concrete di collaborazione”. In un paese che ha un’estensione di 331.00 chilometri quadrati con uno sviluppo costiero di oltre tremila chilometri, sono state censite oltre duecento cave, con materiali di diversi colori che le autorità vietnamite vogliono sfruttare per impieghi sul mercato interno dell’edilizia che, per i manufatti in marmo e granito, dipende in larga parte dall’industria di trasformazione cinese, ma che si rivolge all’Italia per i prodotti di alta qualità. Quello del lapideo è perciò un segmento al quale il governo vietnamita guarda con grande attenzione nell’ottica di uno sviluppo degli investimenti che sostenga il paese in una transizione veloce verso l’industrializzazione. L’invito a confronto è stato raccolto dal sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, intervenuto non solo per portare i saluti della città e dell’amministrazione comunale ma anche per ricordare che “Carrara è una città che ha una storia di rapporti internazionali formidabile grazie al marmo che è stato determinante per farla conoscere nel mondo. A Carrara – ha proseguito il sindaco – c’è il marmo, la tecnologia, i saperi ma c’è anche un territorio che, con il porto, la cantieristica e la meccanica, può attivare rapporti anche in altri settori: si tratta di opportunità, che mi auguro, siano colte nel migliore dei modi.”Il Consigliere commerciale Tran Thanh Hai ha poi illustrato nei dettagli i trend nei diversi settori dell’economia vietnamita e le opportunità che si aprono per le aziende italiane.
Al termine di un ampio confronto con i presenti ha chiuso i lavori Ambrogio Brenna della Martini Venturi Consulting, società impegnata in una collaborazione a tutto campo, sottolineando che “per le aziende italiane investire in Vietnam significa confrontarsi con un paese che ha tassi di sviluppo sessanta volta superiori a quelli dell’Italia e con un’area “asian” in grande crescita: dunque in grado di offrire garanzie non solo per il presente ma anche per un futuro che, se continuano questi tassi di crescita, vedrà l’Italia protagonista anche nel campo della cultura che la vede collocata su posizioni di grande prestigio rispetto ad un paese che vuole aprirsi decisamente all’occidente”.

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il Vietnam come partner per le aziende toscane

Posted by fidest on Saturday, 26 November 2011

Vietnam, MuiNe

Image by flydime via Flickr

Il Vietnam è un paese che da anni ha avviato un processo di sviluppo economico con performances molto interessanti dovute ad una serie di fattori che garantiscono stabilità e buoni ritorni anche per gli investitori stranieri che decidono di operare in un’economia stabile ed affidabile. Per illustrare le caratteristiche del sistema-paese e presentare le opportunità di investimento nei settori in espansione, l’Internazionale Marmi e Macchine Carrara ospiterà lunedì 28 novembre (ore 15, centro direzionale, sala conferenze) un workshop che avrà come tema “Investire in Vietnam” al quale parteciperanno, assieme alle istituzioni, gli imprenditori e le associazioni di categoria.
L’importanza dell’iniziativa è sottolineata dalla presenza dell’Ambasciatore del Vietnam in Italia, S.E. Dang Khanh Thoai e del Consigliere commerciale Tran Thanh Hai i quali, dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del presidente dell’IMM Giorgio Bianchini e Cinzia Venturi di Martini Venturi Consulting e l’intervento del sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, illustreranno lo stato delle relazioni commerciali fra Italia e Vietnam e le possibilità di incrementarle ulteriormente. L’IMM curerà una presentazione del distretto lapideo apuoversiliese e illustrerà l’edizione 2012 di CarraraMarmotec che si svolgerà dal 23 al 26 maggio e che nel passato ha spesso aziende o strutture di promozione del lapideo vietnamita. Le Associazioni e i consorzi locali cureranno, a loro volta, una presentazione di aziende e strutture per favorire un confronto sulle opportunità di collaborazione partendo dalle caratteristiche del sistema e delle eccellenze locali. La chiusura dei lavori sarà affidata al presidente dell’IMM Giorgio Bianchini con Ambrogio Brenna per la Martini Venturi Consulting per una sintesi che permetta di avviare un processo di nuove collaborazioni fra il distretto apuano e un Paese che vuole aprirsi ad una collaborazione concreta e continuativa.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

A two-day industry event

Posted by fidest on Friday, 21 October 2011

October 26-November 3: The Council will organize a Vietnam Swine Industry Symposium for a two-day industry event. Representatives from Vietnam’s commercial swine sector, including independent producers and contract growers, will travel to the United States to meet with U.S. consultants to discuss swine nutrition, feed formulation systems and disease control.

Posted in Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della pace

Posted by fidest on Friday, 31 December 2010

Roma 1 gennaio 2011 – ore 11.00 – Largo Giovanni XXIII (inizio Via della Conciliazione) verso San Pietro per ascoltare il Messaggio di Pace di papa Benedetto XVI Fu papa Paolo VI nel 1968, durante la guerra in Vietnam, che scrisse il primo Messaggio per la Pace, che così si apriva: “… sarebbe Nostro desiderio che poi, ogni anno, questa celebrazione si ripetesse come augurio e come promessa, all’inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo, che sia la Pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire…”. Sono 44 anni da allora, che la Chiesa cattolica celebra il 1 gennaio come giornata Mondiale della Pace: l’insistenza è  segno che i cristiani mai possono rassegnarsi ad accettare la guerra come soluzione ai conflitti e sempre vogliono essere operatori di pace. La Comunità di Sant’Egidio, che nel 1968 muoveva i suoi primi passi, in questi 43 anni ha lavorato come ha potuto per la pace, nel dialogo con tutti, nell’incontro con uomini e donne di fedi diverse, sempre nell’orizzonte della pace; nel lavoro quotidiano per costruire ovunque società della pace e della convivenza, a partire dai più poveri.  Da nove anni Sant’Egidio, sostenendo il Messaggio del papa, inizia l’anno con il passo della pace, gridando: “Pace in tutte le Terre” attraverso le oltre 400 manifestazioni del 1 gennaio che si svolgeranno in tutto il mondo. Ci uniamo così alle parole di Benedetto XVI: “Libertà religiosa, via per la pace”, per riaffermare quella vocazione che va riconosciuta come diritto fondamentale dell’uomo, presupposto per lo sviluppo umano integrale e condizione per la realizzazione del bene comune e l’affermazione della pace nel mondo.

Posted in Cronaca, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 42 other followers