Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Convention nazionale di Federcongressi

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 marzo 2009

Genova dal 2 al 4 aprile, presso il Centro congressi Magazzini del Cotone, seconda convention nazionale di Federcongressi. Il Comitato scientifico, composto da Ugo Canonici (del Comitato esecutivo), dai coordinatori d’area Pier Paolo Mariotti CMP CMM (Studi e ricerche), Rodolfo Musco CMP CMM (Sviluppo professionale) e Paolo Zona (Rapporti con le Istituzioni) e da Maria Cristina Dalla Villa ha ultimato l’elaborazione dei contenuti. Giovedì 2 aprile La giornata iniziale sarà dedicata dapprima alle riunioni del Comitato esecutivo di Federcongressi e delle singole associazioni, e poi, dalle ore 15.00, si terrà un’assemblea generale aperta anche ai non soci delle associazioni. Ricordiamo che in quest’occasione avrà luogo anche il passaggio di consegne tra l’attuale presidente Federcongressi Adolfo Parodi e il suo successore. Al termine è prevista l’apertura ufficiale della Convention, alla presenza delle Autorità cittadine, cui farà seguito una Lectio magistralis, a cura di un importante personaggio del mondo dell’economia o della cultura, ancora in fase di definizione. Venerdì 3 aprile Il venerdì sarà tutto incentrato sugli incontri formativi. Eccone gli argomenti: a) Meeting Architecture, la disciplina che, ispirandosi all’architettura classica, concepisce e pianifica gli eventi attraverso l’architettura dei contenuti; b) Recenti aggiornamenti in tema di ECM (Educazione Continua in medicina) – il futuro degli organizzatori di congressi medico-scientifici alla luce di una normativa che vive delle reiterate proroghe della propria fase sperimentale; c) Catering & banqueting: la ristorazione nei convegni, con specifico riguardo alla compatibilità tra qualità e budget; d) Smettiamola di farci del male – titolo provocatorio che introduce a una serie di considerazioni su etica e professionalità nella meeting industry; e) Parliamo di soldi – i compensi degli organizzatori nella meeting industry; f) Gli standard numerici professionali – le conoscenze minime di un  professionista di convegni per agire con competenza in ogni contesto. Nel pomeriggio sono in programma tre sessioni plenarie a carattere di dibattito: a) Non perdiamoci di vista – la comunicazione nel congressuale e il congressuale nella comunicazione; b) Filosofia della sostenibilità alla luce del positivo diffondersi della disciplina dei green meeting; c) Una comunicazione utile alla meeting industry – una tavola rotonda con gli sponsor istituzionali di Federcongressi. Sabato 4 aprile La mattina del sabato è invece, per tradizione, riservata alla convention vera e propria, che quest’anno approfondirà il tema del rapporto pubblico-privato – una collaborazione indispensabile per il successo della meeting industry. Sono stati invitati a parlarne: il Ministro dello Sviluppo economico on. Claudio Scajola; il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al Turismo on. Michela Vittoria Brambilla; l’Assessore allo Sviluppo del Turismo e Politiche culturali nonché coordinatore nazionale degli assessori regionali al Turismo on. Mauro Di Dalmazio; l’Assessore al Turismo della Regione Liguria on. Margherita Bozzano; l’Assessore alla Cultura, al Turismo e al Commercio della Regione Toscana on. Paolo Cocchi; il presidente ENIT Matteo Marzotto; il presidente Confturismo-Confcommercio Bernabò Bocca e il presidente Federturismo- Confindustria Daniel John Winteler.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: