Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Dario Franceschini

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 marzo 2009

La marcia giusta del neo segretario del Pd. Forse ci siamo se i maggiorenti di questo partito hanno il buon senso di non condizionarlo con i loro veti incrociati. Le sue prime uscite hanno già provocato curiosità e interesse. Ha persino costretto Berlusconi a capovolgere il suo modo d’anticipare le mosse dell’avversario con proposte che costringevano il precedente segretario sulla “difensiva”. Lo ha dimostrato chiedendo che per tutti i disoccupati fosse erogata una indennità. E a chi gli chiedeva dove si potevano reperire le risorse necessarie ha aperto un altro fronte che è quello dell’evasione fiscale che in Italia ha cifre da capogiro. Se solo, ha spiegato Franceschini, recuperassimo il 10% di tali evasioni potremmo costituire un fondo sufficiente per affrontare e risolvere il problema. D’altra parte non dimentichiamo che uno dei successi del Centro sinistra è stato proprio quello di aver ridotto l’area evasiva mentre l’attuale governo sembra, invece, trascurare. E tutto questo non può non trovare consensi sia in ambito religioso, basta infatti, riandare ai recenti interventi del Santo Padre, sia nei sindacati, sia nell’opinione pubblica. Non solo. La gente incomincia a percepire la “diversità” del messaggio, la fermezza e la determinazione con la quale l’esprime e, soprattutto, la chiarezza del suo parlare. E’ l’uomo nuovo, questo avvocato cinquantunenne di Ferrara, (nato nell’ottobre del 1958). Può diventare ben presto qualcosa di più e non solo per il partito che rappresenta ma per tutto il Paese. Ce lo auguriamo nell’interesse generale e per la critica particolarità di questo momento di crisi generalizzata che incomincia ad agitare il sonno degli italiani tra disoccupazione, aziende che chiudono, risorse che si assottigliano, incapacità di una ferma tenuta della barra del governo con iniziative che sappiano incidere senza mettere alle corde le classi più deboli. Occorrono risposte forti e coraggiose sia in campo nazionale sia internazionale. Occorrono uomini che siano al passo con queste emergenze e sappiano cogliere il momento per restituire fiducia, certezza del diritto, solidarietà e concretezza alla politica. Franceschini, a mio avviso, sembra avere il taglio giusto. Diamogli fiducia. Diamogli una mano e non saremo di certo tacciati di partigianeria, ma, semmai, d’avere la presunzione d’interpretare il pensiero della gente che vuole la politica ma espressa dagli uomini che sappiano esserne buoni e franchi interpreti. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)
Franceschini new Italian leader Pd. The correct march of the mole secretary of the Pd. There are perhaps if the magnates of this party have the good sense not to condition him with their cross vetoes. Its first exits have already provoked curiosity and interest. He has forced even Berlusconi to turn upside-down his way to anticipate the movements of the adversary with proposals that they forced the precedent secretary on her “defensive.” He has shown him asking that for all the unemployed he was disbursed an indemnity. It is to whom asked him where the necessary resources could be retrieved you/he/she has opened another front that is that of the fiscal escape that has dizzying figures in Italy. If only, Franceschini has explained, we recovered the 10% of such escapes we could constitute an enough fund to face and to resolve the problem. On the other hand we don’t forget that one of the successes of the Center left has been just that to have reduced the evasive area while the actual government seems, instead, to neglect. And everything this is not able not to find consents both in religious circle, enough in fact, to go again to the recent interventions of the Saint Father, both in the labor unions, and in the public opinion. Not only. People begin to perceive “difference” of the message, the steadiness and the determination with which he expresses him and, above all, the clarity of his to speak. And the new man, this lawyer fiftyone years of Ferrara, (been born in October of the 1958). he can become more well soon something and not only for the party that represents but for the whole Country. We hope him/it in the general interest and for the criticism particularity of this moment of crisis generalized that it begins to shake the sleep of the Italian among unemployment, firms that they close, resources that grow thin, incapability of a firm estate of the bar of the government with initiatives that knows how to engrave without putting to the ropes the classes weakest. Strong and brave answers are needed both in national field is international. Men are needed that is to the footstep with these emergencies and knows how to gather the moment to return trust, certainty of the right, solidarity and concreteness to the politics. Franceschini, to my notice, it seems to have the cut correct. Let’s give him trust. Let’s give him a hand and we won’t be of certain keep silent you of partisanship, but, if, to have the conceitedness to interpret the thought of the people that wants the politics but expressed by the men that they know how to be good person of it and sincere interpreter like Obama in U.S.A. (from http://www.fidest.net Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: