Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 7 marzo 2009

Penso che un “mondo” così non ritorni mai più

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

La pièce si svolge all’interno di una gabbia gigantesca dove non ci sono animali, ma una particolare specie vivente in via d’estinzione: i “Comici”. Cosa c’è dietro la figura del comico? Un burlone? Uno sempre desideroso di piacere agli altri? Lo spiritoso dell’ultimo banco? Grandi pensatori in realtà hanno sempre detto che dietro questa figura si nasconde una persona triste, solitaria, pessimista che ha nel proprio passato una serie di esperienze traumatiche. Siamo in un in un reparto speciale di un carcere dove sono reclusi comici, guitti e millantatori vari; la loro semi-infermità mentale li ha portati tutti a trasgredire la legge senza neanche avere coscienza delle proprie azioni e lì, con delle imbarazzanti terapie psicologiche di gruppo, si  tenta di recuperarli  in previsione di un loro reinserimento sociale.  Il settore “comici” del carcere però è duro come tutti gli altri;  la convivenza è difficile, mancano gli affetti familiari e non mancano episodi crudi e abusi di potere. A questo punto accade un colpo di scena; uno dei protagonisti decide di porre fine a questa situazione con un gesto estremo che sovvertirà improvvisamente le sorti della storia. “Il carcere diventa metafora di una condizione umana, quella  legata all’introspezione e all’isolamento, potenziali creatori di follia” – racconta il regista Stefano Fabrizi – “ Quante volte nella solitudine alcuni problemi ci sembrano insormontabili? In certi casi solo parlare con qualcuno ci fa sentire a nostro agio per il semplice fatto di provare in due le stesse difficoltà. La socializzazione, il contatto umano ci allontanano dalle patologie, quelle che impediscono una vita normale ma che sono necessarie all’artista per poter esprimersi e dare allo spettatore la sua visione folle e magica della realtà”. Come vincere dunque tutte le follie e riuscire a salvare quelle buone, quelle di  cui l’artista necessita? Lo si scopre nei 90 minuti della commedia, dove tra risate amare e canzoni dalla melodia dolce e dai testi duri lo spettatore non può che alzarsi dalla sua sedia dopo essere stato inondato da un mare di risate.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Capolavori futuristi

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

guggenheimVenezia Palazzo Venier dei Leoni 701 Dorsoduro – 30123 Philip Rylands incontra la stampa giovedì 19 febbraio, alle 12 per una passeggiata tra i capolavori futuristi. La mostra comprende, tra gli altri, capolavori come Materia e Dinamismo di un ciclista di Boccioni, Mercurio transita davanti al sole di Balla, Manifestazione interventista di Carrà, Ballerina blu di Severini, nonché tre opere futuriste appartenenti alla collezione di Peggy Guggenheim (Mare=Ballerina di Severini, Velocità astratta + rumore di Balla e la scultura di Boccioni Dinamismo di un cavallo in corsa + case), alcuni prestiti da collezioni private di Balla, Boccioni, Carrà e Sironi, e una recentissima donazione alla Fondazione Solomon R. Guggenheim, Il ciclista di Mario Sironi, del 1916, uno dei primi capolavori dell’artista. Capolavori futuristi alla Collezione Peggy Guggenheim rappresenta inoltre un’occasione rara per vedere esposte ben tre delle quattro sculture di Boccioni: ad affiancare Dinamismo di un cavallo in corsa + case ci saranno infatti anche Forme uniche di continuità nello spazio e Sviluppo di una Bottiglia. Il catalogo ragionato di Flavio Fergonzi La Collezione Gianni Mattioli pubblicato nel 2003 da Skira, documenta in maniera esaustiva ed approfondita i tesori di questa preziosa collezione di arte del XX secolo. I programmi della Collezione Peggy Guggenheim sono resi possibili grazie al sostegno del Comitato Consultivo della Collezione Peggy Guggenheim

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un orizzonte interno

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

doppia-personaleMilano Via Biancospini, 2 – Milano Mostra Photofestival 2009: dal 31 marzo al 28 aprile 2009 Opere di Feltus Feltus, Walter Borghetti http://www.entroterra.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Polizia a piedi? Potrà andare sul Ponte

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Ma la sicurezza non era la Grande Priorità? Giustamente era stata un po’ da tutti proclamata prima e dopo il voto per il governo. Bene, Ascoltiamo il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati. Se non ci sono soldi le macchine della polizia sono ferme: una su tre e addirittura una su due a Torino. Ma tutte le città sono in difficoltà. A Milano mancano 600 agenti e per 257 auto non ci sono soldi per le riparazioni. A Parma nemmeno per le pulizie, A Palermo le auto guaste e ferme sono 140 e così quelle sul territorio sono state dimezzate (da 25 a 12). E cosa fa il governo? Evita di risparmiare la spesa per il referendum accorpandolo con le altre elezioni de 6/7 giugno e, per distrarre gli italiani dalla gravissima crisi,vara un pacchetto di miliardi per progetti avveniristi come il Ponte di Messina,.Dalla Grande Priorità alle Grandi Opere.(s.d’ag,)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Youssef Nabil

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

nabilRoma, Accademia di Francia – Villa Medici Viale Trinità dei Monti, 1 Da mercoledì 1˚ aprile a domenica 24 maggio 2009, l’Accademia di Francia a Roma, diretta da Frédéric Mitterrand, dedica una mostra all’artista egiziano Youssef Nabil, a cura di Francesca Fabiani su progetto di Guido Schlinkert, allestita presso l’Atelier del Bosco di Villa Medici. Per la sua prima mostra in Italia, Youssef Nabil (nato al Cairo nel 1972 e attualmente residente tra Parigi e New York) propone una serie di cinquanta opere circa (stampe fotografiche alla gelatina d’argento ritoccate ad acquarello) realizzate tra il 1992 e il 2007. Ritratti, abiti, oggetti e soprattutto autoritratti compongono, come tessere di un mosaico, una sorta di diario del giovane artista. Youssef Nabil sembra intento ad appropriarsi della vita e del suo ‘lapsus’, la morte, attraverso lo scatto fotografico, colorando in seguito a mano le sue immagini in bianco e nero. La sua ispirazione sono le fotografie di scena dei film egiziani della sua infanzia. Le prime opere con le quali prende avvio la sua carriera artistica sono fotografie realizzate in studio in cui tanto l’ambientazione quanto l’atteggiamento di ispirazione teatrale dei soggetti rimandano esplicitamente ai tempi d’oro del cinema, di cui Nabil da giovanissimo subisce il fascino (Ehsan and Light, Cairo, 1993; Simone in Downtown Bar, Cairo, 1997; Cleopatra, Hanan Turk, Cairo, 1999; Lonely Pasha, Cairo, 2002). Con gli Autoritratti, la mostra presenta un altro tema centrale nell’opera di Nabil che, proprio nell’introduzione del catalogo, così si racconta: “Sono cresciuto al Cairo come musulmano e la religione islamica parla molto del destino, del fatto che per ognuno di noi ci sia un tempo scritto per venire in questo mondo e un altro per lasciarlo… Ho iniziato a osservare la mia vita come se fossi al cinema… spettatore e testimone del mio film privato”. L’autoritratto, dunque, come possibilità di guardare se stessi agire nel mondo, ma non solo. Nella varietà dei paesaggi che fanno da sfondo (Beverly Hills, Hollywood, Parigi, Los Angeles, Firenze, Madrid, la Sardegna…) si percepisce la riflessione sul senso di una vita dislocata, che crea una condizione di smarrimento ed estraneità, ma che è allo stesso tempo necessaria per l’artista.Le immagini di Nabil, per certi versi così fragili e delicate, sono potenti e di grande impatto. Rappresentano un mondo in bilico tra la veglia e il sonno, tra la vita e la morte, tra la certezza e il dubbio.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Dieci giovani fiati per un debutto

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

concertoLunedì 9 marzo alle ore 21.00 presso la Chiesa parrocchiale di Stanghella (Pd), primo debutto con l’orchestra di Padova e del Veneto per i giovani musicisti vincitori del Bando nazionale per giovani musicisti, una delle occasioni più interessanti offerte ai giovani musicisti di tutta Italia, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio nell’ambito delle “Umane passioni” e dedicato agli strumentisti a fiato. Dopo i due bandi precedenti dedicati ai pianisti (2005-2006, concerti per pianoforte e orchestra di Mozart, docente Howard Shelley) ed ai cantanti (2007, opera “Lo speziale” di Haydn, docente Claudio Desderi), il bando 2008 ha riproposto la formula di successo messa a punto nelle passate edizioni: una selezione dei candidati per poter accedere ad un corso di perfezionamento sotto la guida di maestri di prestigio internazionale, al termine del quale segue il debutto in alcuni concerti pubblici con l’Orchestra di Padova e del Veneto. I vincitori della borsa di studio 2008 sono stati impegnati in una serie di masterclass, che si sono svolte presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo e il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria, tenute  dalle prime parti dei fiati dell’Orchestra di Padova e del Veneto, dal fagottista Milan Turkovic, dalla flautista Gisela Mashayekhi-Beer e dall’oboista e direttore d’orchestra Hansjörg Schellenberger. Protagonisti del concerto di questa sera saranno i flautisti Daisy Togni (Pordenone) e Anna Fortis (Venezia), l’oboista Davide Mazzara (Verona), i clarinettisti Giuseppe Gentile (Formia) e Chiara Carretti (Firenze), il fagottista Manuel Cester (Venezia) e la cornista Silvia Centomo (Perugia) accompagnati dall’Orchestra di Padova e del Veneto e diretti dal M. Hansjörg Schellenberger.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No alla centrale nucleare in Sicilia

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Gli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu ribadiscono il proprio “NO” alla “Centrale nucleare”, che il Governo italiano vorrebbe installare in Sicilia. Nonostante il fatto lapalissiano che il territorio siciliano ha una “intesità sismica” fra le più alte del mondo. A prescindere da tante altre considerazioni, soprattutto in materia di sicurezza e di salute dell’uomo, è doveroso fare rilevare che la decisione diventa ancora più arrogante ed assurda se si considera che la Sicilia è ricchissima di fonti energetiche rinnovabili, alternative a quelle nucleari e a quelle derivanti dal PETROLIO. La Sicilia, peraltro, è anche esportatrice di energia elettrica. A ciò si aggiunga il timore che la eventuale centrale nucleare, con l’aria che tira, diventi il “Cavallo di Troia” per fare ospitare in Sicilia anche le scorie di altre centrali. Ovviamente va stigmatizzato senza riserve il comportamento, passivo, omissivo e talvolta compiacente, che nel loro insieme, su un problema così grave, stanno mostrando la classe politica ed i partiti dominanti, l’Assemblea Regionale Siciliana e lo stesso Governo Regionale. A proposito del Governo Regionali, non si possono non rilevare le contraddizioni del Presidente LOMBARDO, il quale afferma di SUBORDINARE il proprio eventuale “SI” anche all’accertamento delle condizioni di SISMICITÀ, della Sicilia. Un’affermazione, questa, per non dire altro, possibilista e paradossale, che il Presidente del Popolo Siciliano dovrebbe avere il coraggio di trasformare in un forte “NO”. Lasciando al Governo italiano l’ONERE della PROVA. Più interessante (ma che, scientificamente ed ai fini della sicurezza vale “zero”) è la “CONDITIO” posta da Lombardo di fare svolgere, prima di tutto, un REFERENDUM popolare, specifico, sul quesito “CENTRALI SÌ – CENTRALE NO”. Referendum, però, che il LOMBARDO, contraddicendosi platealmente, non ha ritenuto e non ritiene necessario per il mostruoso, dannoso e pericoloso PONTE-IMBUTO sullo Stretto di Messina. A tal proposito e a scanso di equivoci e di SORPRESE va comunque precisato con chiarezza e con fermezza che i REFERENDUM per la Centrale Atomica e per il PONTE vanno regolamentati da LEGGI SPECIALI, sia al fine di COSTITUIRE una valida deroga all’orientamento legislativo statale, limitativo in materia, sia per garantire che la volontà espressa dal Popolo Siciliano in sede referendum sia effettivamente rispettata; senza trucchi ed espedienti “politico-legislativi” che ne vanifichino gli effetti in sede applicativa. Poste queste premesse, l’FNS invita l’Assemblea Regionale Siciliana, il Governo Regionale, le PROVINCE ed i COMUNI tutti della Sicilia a dire “NO” alla CENTRALE NUCLEARE. E a sollecitare la utilizzazione e la valorizzazione delle fonti energetiche alternative, delle quali quello Siciliano è il terriotorio potenzialmente più ricco di tuta l’EUROPA.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Interventi sull’economia e le imprese

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Da Pozzo: “Il mondo dell’economia si rimbocca le maniche e, con la Camera di commercio di Udine, s’impegna a produrre proposte concrete per la Regione, entro fine mese, con l’obiettivo di contrastare efficacemente la crisi economica e finanziaria. La nuova iniziativa parte dal Comitato di monitoraggio dell’economia costituito, alcuni mesi fa, dal presidente Giovanni Da Pozzo. «Dall’inizio della crisi, la Cciaa ha attivato una serie di strumenti e azioni in grado di monitorare e intervenire in questa difficile situazione – ha esordito Da Pozzo al termine del periodico incontro con il team di monitoraggio –. Questo Comitato è nato proprio con lo scopo di fornire supporto ai responsabili della politica economica regionale, studiando, in tempo reale, i rapidi cambiamenti dell’economia e producendo “fotografie” e dati interpretativi attendibili. Per aumentarne l’incisività, abbiamo istituito alcuni Gruppi di lavoro monotematici, formati da componenti della Giunta e del Consiglio camerale, supportati dalla struttura dell’ente. Ogni gruppo produrrà, entro fine mese, una serie di proposte specifiche, per ciascun settore del sistema economico, da sottoporre alla Regione, capaci di dare risposte ai principali asset del sistema imprese».
I rappresentanti delle categorie all’interno degli organi di governo della Cciaa saranno dunque i protagonisti di questa iniziativa, inserita nel solco della forte e continua collaborazione camerale instaurata in modo particolare con la Regione. Secondo Graziano Tilatti, che fa parte del Gruppo infrastrutture, logistica e casa, «è fondamentale stimolare la domanda interna in materia di edilizia privata e di micro-opere pubbliche utili alla manutenzione del territorio. La Regione, con l’istituzione di un apposito fondo, dovrebbe intervenire per sostenere l’attività delle costruzioni e del relativo indotto (legno-arredo, impiantistica…)». Elsa Bigai, del Gruppo sulla sburocratizzazione, sottolinea fra l’altro l’importanza che la Regione fornisca risposte certe e puntuali sull’attuazione del Programma di sviluppo rurale. «La tempistica delle risposte dei 120 giorni deve essere assolutamente rispettata – diec – . Dunque, entro fine aprile, le aziende agricole devono conoscere la situazione delle loro domande di contributo e delle relative progettualità. Uno stimolo decisivo, inoltre, va rivolto al rafforzamento dei sistemi cooperativi». «In questo momento, bisogna compattare le necessità sulla base delle priorità del sistema delle imprese  – sostiene poi Marco Simeon, dei Gruppi formazione e crescita dimensionale delle imprese -. Da parte nostra, costruiremo proposte chiare e di sostanza, che chiederemo alla Regione di sostenere e condividere senza disperdere le poche risorse disponibili in mille rivoli, ma indirizzando gli investimenti in base a precise priorità». Anche il credito sarà un “sorvegliato speciale”, poiché è strumento necessario alla vita economica di tutti i settori. «Il credito per il sistema delle imprese è come la benzina per il sistema dei trasporti – aggiunge infatti Dino Cozzi, coordinatore del Gruppo dedicato alla questione -. Stiamo lavorando per fornire suggerimenti affinché possa continuare ad affluire alle aziende e per far sì che gli strumenti di politica industriale di cui la Regione si è dotata possano rispondere a questa situazione completamente nuova».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “Nautica ad idrogeno”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Sarà presentato in occasione del prossimo Salone Internazionale della Nautica di Genova il progetto “Nautica ad idrogeno” che si sperimenterà per la prima volta a livello mondiale proprio in Liguria: questo l’accordo raggiunto oggi tra H2U Università dell’Idrogeno e l’Assessorato all’ambiente della Regione Liguria ad Energethica, quarto Salone dell’energia rinnovabile e sostenibile organizzato da Emtrad alla Fiera di Genova. L’accordo prevede la realizzazione di un prototipo di barca a vela ad idrogeno e la creazione di una rete di punti di rifornimento di idrogeno prodotto da fonti rinnovabili, da realizzare nei porti. “H2U promuove – dichiara il presidente di H2U Università dell’Idrogeno, Nicola Conenna – progetti innovativi nel campo della mobilità sostenibile sull’utilizzo di combustibili alternativi ai prodotti di derivazione petrolifera. Nel caso dell’idrogeno, direttamente derivati da energie rinnovabili di origine solare. E’ tempo che anche nel mondo della nautica ci si muova con decisione in tal senso. Genova capitale del mare è il posto più adatto per far decollare un progetto di nautica ad idrogeno. Ed è importante che questo accordo sia nato proprio ad Energethica, fiera di riferimento delle energie rinnovabili”. “E’ fondamentale per la Regione – dichiara l’assessore all’ambiente della Regione Liguria Franco Zunino – sperimentare e adottare percorsi di sostenibilità nel campo della nautica. Il rapporto con il mare è per noi di grande importanza ed un progetto come questo potrà essere un tassello significativo per salvaguardare l’ecosistema”. “Quest’anno Energethica – conclude l’organizzatore della fiera Edgar Mader – si è aperta per la prima volta al trasporto sostenibile via mare, dedicando il convegno inaugurale ai porti verdi. Se a questa nuova apertura si aggiunge l’accordo di collaborazione tecnica recentemente stipulato con H2U viene naturale pensare ad un vivo coinvolgimento nel progetto della nautica ad idrogeno”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del rene 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Giovedì 12 marzo a Chieti (Piazza G.B. Vico, ore 10-20) Secondo i dati del Registro Abruzzo di dialisi e trapianto, anche nella nostra Regione vi è un progressivo e costante incremento durante gli anni del numero di pazienti in terapia sostitutiva renale (dialisi e trapianto). La prevalenza di tali pazienti è, infatti, passata da 865 per milione di abitanti nel 2003 a 980 nel 2008. Al 31 dicembre scorso risultavano in trattamento dialitico cronico oltre 1.000 residenti in Abruzzo, mentre i portatori di trapianto renale erano 242. Rispetto ai dati dei Registri di dialisi e trapianto, la rilevanza epidemiologica dell’Insufficienza Renale Cronica (IRC) appare comunque molto più preoccupante. Si stima, infatti, che nella popolazione generale, tra il 7% e il 10% delle persone possa avere un danno renale, molto spesso sconosciuto. Il rischio di evoluzione verso la fase avanzata di IRC è elevato ed è ancora maggiore quello di una malattia cardiovascolare invalidante o mortale. A illustrare il fenomeno, in vista della Giornata mondiale del rene 2009, che si celebra il 12 marzo, è il professor Mario Bonomini, direttore della Clinica Nefrologica dell’Università “G. d’Annunzio” e della Asl di Chieti. Giovedì prossimo, dalle ore 10 alle 20, in collaborazione con la sezione provinciale della Croce Rossa Italiana (Cri), la Clinica Nefrologica allestirà a Chieti, in piazza G.B. Vico, una postazione nella quale personale medico specializzato sarà disponibile gratuitamente a effettuare il controllo della pressione arteriosa e dell’esame delle urine nonché a fornire informazioni e materiale illustrativo a tutti i cittadini interessati. Lo slogan di quest’anno è «Cura la tua salute: cura i tuoi reni». «L’insufficienza renale cronica – spiega il professor Bonomini – è uno stato di malattia di grande impatto clinico, sociale ed economico sul Servizio Sanitario per tre fattori principali. Il numero di pazienti affetti da IRC è in costante ascesa per l’aumento di età della popolazione generale e delle patologie a essa correlate, soprattutto ipertensione e diabete mellito tipo 2, che rappresentano oggi le principali cause di IRC. Inoltre, la mortalità e la morbilità cardiovascolare nell’IRC sono significativamente elevate. Infine, il trattamento dialitico, punto di arrivo di molti pazienti con IRC, è una terapia ad alto costo sociale ed economico».
Negli scorsi decenni molto è stato fatto per assicurare un trattamento dialitico di qualità a tutti coloro che ne presentassero la necessità e per aumentare il numero di trapianti renali. Oltre a intensificare l’impegno per un ulteriore sviluppo di queste terapie, è necessario promuovere una energica campagna di prevenzione e diagnosi precoce delle nefropatie.E’ proprio questo l’obiettivo della Giornata mondiale del rene. L’evento, che si celebra annualmente in tutto il mondo, intende aumentare l’attenzione nei confronti del danno renale cronico e dell’importante patologia cardiovascolare a esso associata, sottolineando la necessità di diagnosi precoce e prevenzione delle malattie renali.La Clinica Nefrologica teatina ha aderito al progetto nazionale «Prevenzione delle malattie renali 2009» proposto dalla Fondazione Italiana del Rene e dalla Società Italiana di Nefrologia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

A scuola camminando

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Si è appena aperto, e proseguirà fino al 6 maggio, il nuovo bando del concorso “A scuola camminando”, rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia. Si tratta di un’iniziativa della Provincia di Torino – nata nel 2006 – orientata a diffondere e incentivare i percorsi casa-scuola dei bambini a piedi o in bicicletta con lo scopo di convincere le famiglie a ridurre l’uso dell’automobile, per limitare il traffico e l’inquinamento che ne consegue. Tutte le scuole elementari e medie sono invitate, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, a individuare e sperimentare percorsi pedonali o ciclistici che, partendo da diversi punti di ritrovo, conducano i piccoli studenti a scuola al riparo da pericoli. L’intento del progetto è far sì che il modo “ecologico” di andare a scuola acquisti regolarità e si ripeta almeno una o due volte alla settimana. Vigili, operatori comunali, volontari e famigliari  sono chiamati a collaborare perché questi tragitti si possano compiere in totale sicurezza. Le scuole che partecipano al concorso devono inviare alla Provincia di Torino il materiale illustrativo del proprio progetto. I lavori saranno valutati sulla base di parametri come il numero di giornate effettuate, il numero delle classi e dei bambini coinvolti, la qualità dei percorsi formativi precedenti. La premiazione si terrà il 3 giugno 2009, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, durante la manifestazione organizzata presso il Museo A come Ambiente. I premi: primo classificato: euro 1500 secondo euro 1250 terzo euro 1000 quarto  euro   750 quinto euro   500.“Andare a scuola a piedi è una buona azione non solo sul piano ambientale, ma anche su quello educativo” spiega l’assessore provinciale allo Sviluppo sostenibile e alla Pianificazione ambientale Angela Massaglia. “Camminare insieme è anche un’occasione per socializzare con i propri compagni in modo diverso dal solito, allegro e salutare”. (fonte: http://www.provincia.torino.it/ambiente/educazione/ascuola_camminando/index).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi: serve un miliardo per la ricerca

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

“La scelta del governo di destinare oltre 16 miliardi di euro agli investimenti infrastrutturali è un passo importante, ma è assolutamente necessario nell’attuale crisi economica investire grandi risorse anche nella ricerca e nell’alta formazione per ridare slancio al sistema Paese”. È quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, condividendo pienamente l’odierno richiamo del Capo dello Stato “Ci vuole almeno un miliardo di euro da riservare a progetti di ricerca e di formazione – conclude Dona – necessari per assicurare la competitività dell’Italia sugli scenari internazionali: scuola, formazione permanente ed Università divengono pilastri ancor più indispensabili nei periodi di grande crisi economico-sociale, perché garantiscono il futuro e la tenuta sociale della nazione”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Global Retail Summit 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Milano 10 marzo p.v. ore 8.45 NHOW Hotel via Tortona 35 Strategie, Modelli e Tecnologie ANTICRISI per il Mercato RETAIL e GDO I Edizione Quanto pesa la crisi economica mondiale sui consumi delle famiglie italiane? Cosa occorre aspettarsi dal futuro? Il pessimismo sulle prospettive della domanda è giustificato? IDC presenta la prima edizione del Global Retail Summit, un evento unico in cui i protagonisti del mercato Retail italiano s’incontrano per confrontarsi e aggiornarsi su quali strategie e piani d’azione adottare oggi per superare la difficile congiuntura economica. Come le Aziende produttrici di beni di consumo, i Retailer e la GDO possono coniugare le necessità di riduzione dei costi con la necessità di investire? Quanto le tecnologie possono contribuire a far uscire il mercato Retail e GDO dalla crisi? Tra i principali relatori interverranno: Ivano Ortis – EMEA Research Director – Global Retail Insights (an IDC Company) Daniele Rizzo – Direttore dei Sistemi Informativi – AUTOGRILL Luigi Pignatelli – Italian IT Country Manager – SARA LEE Bruno Cocchi – CIO – COIN Renato Marchi – Direttore dei Sistemi Informativi – GRUPPO PAM Armando Garosci – Giornalista – LARGO CONSUMO Antonello Pro – CIO – DECATHLON Saverio Castilletti – Direttore Divisione Retail – POSTE SHOP Andrea Sorri – Country Manager – AXIS COMMUNICATIONS Alessandro Da Cortà – Responsabile dell’Inventory Audit Retail Service – LUXOTTICA GROUP Dario Carissimi – Marketing Analyst – ALESSI Maurizio Costa – Sales & Marketing Manager – SKEYE ITALY

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiusura Indesit

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Dichiarazione dell’On. Cesare DAMIANO (Responsabile Nazionale Lavoro PD) “Non è accettabile la chiusura dello stabilimento Indesit di None. Chiediamo che l’azienda mantenga un’attività industriale a Torino e su questa base negozi, con un apposito tavolo di trattative, la riorganizzazione produttiva dello stabilimento con le organizzazioni sindacali. La logica che va rifiutata è quella della delocalizzazione fondata sui costi. L’azienda deve spiegare come mai nel settore degli elettrodomestici il prodotto che viene decentrato è proprio quello più pregiato e a maggior valore aggiunto delle lavastoviglie. E deve spiegare come mai, pur essendo di costo inferiore a quello della concorrenza, il prodotto Indesit perde quote di mercato. La vera sfida è ancora una volta quella della qualità e dell’innovazione che chiediamo all’azienda come al Governo. Quest’ultimo deve sostenere in modo efficace i settori produttivi che hanno situazioni critiche. Gli incentivi all’acquisto degli elettrodomestici sono ‘finti’ se collegati alla ristrutturazione dell’abitazione, mentre dovrebbero essere direttamente collegati alla qualità e al tasso di innovazione del prodotto. Accanto a questo si deve pretendere il mantenimento delle produzioni in Italia e la tutela dell’occupazione non in chiave protezionistica ma in collegamento allo sforzo di innovazione. Vorremmo inoltre che si chiarisse se il governo polacco eroga risorse a vantaggio dei produttori soltanto a condizione che ci siano crescite occupazionali in quel Paese. Se di questo si trattasse, saremmo di fronte a una perversa logica di ‘dumping sociale’ a scapito dei nostri lavoratori”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salone dell’Agroalimentare Ligure

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Dal 13 al 15 marzo tornerà a Finale Ligure (SV), nel suo splendido borgo medievale, la tre giorni dedicata alle produzioni agroalimentari liguri: il Salone dell’Agroalimentare Ligure, giunto alla sua quinta edizione. L’atteso evento finalese sarà potenziato sia a livello di spazi espositivi sia a livello di aziende presenti –oltre 250 gli espositori- ed eventi collaterali previsti oltre 30. Il Salone è organizzato nello storico Complesso Monumentale di Santa Caterina e del centro storico cinto da mura medievali originali –Piazza S. Caterina, Piazza Aycardi e Piazza Garibaldi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma città sicura

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

L’Unione Industriali ha presentato  al sindaco Alemanno il progetto “Roma città sicura”, un network di telecamere installate in tutta la capitale collegate ad una centrale operativa unica, al Campidoglio o in questura. Aurelio Regina, presidente dell’Unione è convinto infatti che per la sicurezza  non servano i mitra spianati dell’esercito o le ronde organizzate dai cittadini ma che vi sia bisogno piuttosto  dell’efficienza della tecnologia. Il piano prevede l’impianto di migliaia di fibre ottiche che colleghino tra di loro le circa 6000 telecamere che dovrebbero sorvegliare tutte le zone della città, comprese quelle periferiche. Le immagini  saranno inviate dalle videocamere ad una regia formata da personale specializzato che sarà o al Campidoglio o in una sede del Viminale. Il segretario romano dell’Italia dei Valori Roberto Soldà pur approvando l’uso di tecnologie per la sicurezza sostiene che: ” Prima di stanziare cifre onerose per progetti del genere c’è bisogno che venga potenziata la presenza delle forze dell’ordine sul territorio. I fondi potrebbero essere usati per l’assunzione di un maggior numero di vigili urbani, carabinieri e poliziotti che con i loro presidi garantirebbero la sicurezza dei cittadini”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Accesso alle scuole di professione

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Università: Donzelli (Azione Universitaria) “Superata dai fatti manifestazione specializzandi del 10, mantenerla sarebbe inutile e dannoso “Soddisfatti per la riuscita della manifestazione di ieri, grazie alla quale il ministero si è impegnato a emanare per tempo il bando per le scuole di specializzazione di medicina, ci chiediamo a cosa serva la manifestazione isolata del 10 se non per uno spot esclusivamente ideologico, fuori tempo e potenzialmente controproducente” dichiara in una nota Giovanni Donzelli, presidente nazionale di Azione Universitaria, chiedendo agli organizzatori di annullare la manifestazione. ” Fortunatamente – aggiunge Donzelli – il problema delle date di pubblicazione del bando per l’accesso alle scuole di professione è in via di soluzione grazie alla disponibilità del Ministro Gelmini e soprattutto grazie alla responsabilità ed alle capacità della Federazione Italiana Giovani Medici, del Comitato Aspiranti Specializzandi e del Segretariato Italiano Giovani Specializzandi che d’accordo con il nostro gruppo in Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, hanno manifestato ieri, nei tempi e nelle modalità giuste, le proprie rivendicazioni. Ora che il MIUR ha fatto sue le proposte degli specializzandi speriamo soltanto che le altre parti coinvolte nel processo, Regioni e Presidi di Medicina, non continuino con atteggiamenti ostruzionistici. Se il solito sistema baronale dei presidi dovesse per logiche di spartizione causare un rinvio della pubblicazione del bando, le manifestazioni dovranno riprendere nelle presidenze della Facoltà, per attaccare i veri responsabili di questo eventuale gravissimo ritardo” conclude Donzelli a nome di Azione Universitaria

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il primo giorno d’inverno

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Il 27 Marzo 2009 uscirà nelle sale italiane Il primo giorno d’inverno di Mirko Locatelli  con Mattia De Gasperis, Michela Cova e con la partecipazione di Giuseppe Cederna Il primo giorno d’inverno, opera prima del regista Mirko Locatelli, presentato in anteprima mondiale alla 65a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2008) nella sezione Orizzonti, dopo la partecipazione a festival internazionali come il Festival del Cinema Mediterraneo di Montpellier e il Marrakech International Film Festival, e prossimamente a Cape Town (Sudafrica), Tiburon (California), Praga (Repubblica Ceca), Montevideo (Uruguay) e Copenhagen (Danimarca), uscirà il 27 Marzo nelle sale italiane distribuito da Officina Film.Il film racconta la storia di Valerio, un adolescente solitario che osserva il mondo dei suoi coetanei stando in disparte.Il film vede i suoi giovani protagonisti alla prima esperienza cinematografica: Mattia De Gasperis, Alberto Gerundo, Andrea Semeghini e la piccola Michela Cova, alla sua primissima e sorprendente prova recitativa; si segnala inoltre la partecipazione di Giuseppe Cederna.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Osservatorio informatico per la sicurezza

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Questo osservatorio, nato per monitorare i cantieri edili, è monco. Lo affermano il Confartigianato, la CNA Provinciali, e la Camera di Commercio di Venezia. Il progetto – che mira a mettere in rete e monitorare in tempo reale tutti i cantieri edili in apertura nel veneziano, è promosso dal Tavolo di Coordinamento per le Attività di Prevenzione in Edilizia, che vede la partecipazione attiva di tutte le parti sociali e di rappresentanza, ma che stranamente, nel momento conclusivo ha visto la presenza solo di alcuni dei componenti il tavolo. “Rappresentiamo oltre 3000 PMI del settore edile provinciale, abbiamo organizzato 350 check up gratuiti nelle aziende e promosso 1000 ore di formazione gratuita. E ora sono in corso quelle dedicate alla sicurezza nei ponteggi – spiegano all’unisono il segretario di Confartigianato Provinciale di Venezia Giorgio Minighin e il segretario di CNA Provinciale di Venezia Renato Fabbro -. Eppure, incomprensibilmente, non è stata chiesta la nostra firma sul protocollo. Un fatto che ci ha spinto a chiedere al prefetto di Venezia Guido Nardone la riapertura del documento: accanto al CPT e alla Cassa Edile di Venezia, nell’accordo devono rientrare anche il mondo dell’artigianato con i suoi enti paritetici, oltre alla Camera di Commercio di Venezia”. Minighin spiega la presa di posizione: “Avvertiamo tutti la necessità del monitoraggio di un Osservatorio sui cantieri edili per la rielaborazione dei dati raccolti dalla Direzione Provinciale del Lavoro. Va detto però che il Tavolo di coordinamento delle attività di prevenzione in Edilizia della Provincia di Venezia non si riunisce dall’11 Marzo 2008. Il coordinatore di questo Tavolo, Luciano Babbo, non ha più provveduto a convocarlo dopo quella data, mentre sarebbe stato  molto utile per analizzare e fare il punto su tutto quanto emerso in tema di sicurezza nei cantieri nell’ultimo anno. La Confartigianato e CNA veneziane non sono invece mai state messe a conoscenza del protocollo e non è mai stata chiesta loro alcuna delega. Pertanto quanto sottoscritto lunedì 2 marzo non ci rappresenta in alcun modo. Inoltre, poiché il monitoraggio frutto dell’Osservatorio dovrà ottimizzare gli interventi preventivi nei cantieri, siano essi condotti dagli enti paritetici o dagli SPISAL, sarebbe stato preferibile inserire anche i nostri interventi, sia preventivi sia di certificazione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La riproduzione umana

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Venezia, Le coppie italiane che ricorrono alla fecondazione assistita avranno, in un caso su 4, due gemelli. E nel 5% dei casi addirittura un parto trigemellare, con tutti i rischi che questo comporta, per la donna e per i bambini. Un trend opposto a quello degli altri paesi europei, dove ogni anno si registra una lenta ma costante diminuzione delle nascite multiple, tanto che l’incidenza di gravidanze trigemine è ridotta quasi allo 0%. In Italia invece, dal 2004 non si è più registrato alcun miglioramento. Sono le anomalie del Belpaese, frutto della legge 40 del 2004. “Una norma che penalizza le italiane – sottolinea il prof. Pasquale Patrizio, direttore del Centro della Fertilità dell’Università di Yale (USA), una delle massime autorità mondiali nel settore – e che determina effetti paradossali: sono in crescita i parti multipli nelle donne giovani (under 37) ed è aumentato il numero di cicli necessari per ottenere le stesse chance di successo, soprattutto nelle donne con più di 38 anni. Si tratta di un’anomalia che ci vede da soli fra tutti i Paesi occidentali e che costringe le donne ad un vero e proprio “esilio riproduttivo””. Una norma che ha determinato limiti di intervento ma anche lo sviluppo di linee dei ricerca del tutto peculiari. In occasione del XIII Congresso mondiale della International Academy of Human Reproduction, in corso fino all’8 marzo a Venezia, i maggiori esperti italiani si confrontano con i colleghi internazionali sui temi più attuali legati a fertilità e riproduzione. “Il nostro obiettivo è partire dai dati e dal raffronto con altri Paesi per portare al legislatore elementi concreti in base a cui valutare l’impatto delle norme adottate – afferma il prof. Andrea Genazzani, Direttore della Cattedra di Ostetricia e Ginecologia all’Università di Pisa e presidente del Congresso -. Questa mattina abbiamo attivato un collegamento in diretta con il Parlamento Europeo per seguire la discussione sulle sfide della medicina riproduttiva in Europa. Un dibattito su cui, da esperti, possiamo portare un contributo determinante per indirizzare le scelte di politica sanitaria. All’estero si utilizzano tecniche di selezione degli embrioni estremamente avanzate, tanto che le percentuali di successo, anche con l’impianto di uno solo, raggiungono il 50%. In Italia invece è vietato il congelamento degli embrioni”. “Unico aspetto positivo di questa norma – spiega il prof. Paolo Artini, segretario scientifico del Congresso e Presidente della Società Italiana di Embriologia – è che ha spinto i nostri ricercatori ad affinare la ricerca sui gameti – spermatozoi e ovuli – e a sviluppare in particolare la vitrificazione degli ovociti. Tecnica che mostra i primi incoraggianti risultati, sia in termini il profilo della integrità biologica della cellula uovo dopo lo scongelamento, che in termini di percentuale di gravidanze portate a termine. Il resto del mondo guarda all’Italia come avamposto per questa nuova metodica, che potrebbe portare, una volta consolidata, allo sviluppo di “banche” di ovociti, sia eterologhe che omologhe, per preservare la fertilità”. Il meeting di Venezia, che si ripete ogni 4 anni e vede riuniti oltre 2.000 fra i maggiori esperti al mondo, punta l’attenzione anche su temi come l’oncologia ginecologica, la gravidanza, le infezioni genitali, l’endometriosi, la chirurgia laparoscopica, il dolore pelvico, la diagnosi prenatale, la contraccezione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »