Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

VIII Edizione “Vieni in Provincia 2009”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2009

Roma, 30 Aprile/3 Maggio 2009 Galoppatoio di Villa Borghese  Se il Made in Italy è nato e si è affermato sui mercati internazionali come espressione del settore manifatturiero, oggi il biologico offre l’opportunità di estendere il prestigioso marchio di riconoscimento anche ai prodotti della terra, offrendo nuove opportunità di crescita e di sviluppo economico e culturale alle Province italiane, storicamente legate al settore agricolo. Etica dell’alimentazione, salvaguardia della biodiversità e agricoltura biologica saranno oggetto d’incontro e d’approfondimento nell’VIII Edizione di “Vieni in Provincia 2009”, rassegna espositiva dedicata al mondo della Provincia italiana che si terrà a Roma dal 30 Aprile al 3 Maggio, nello splendido scenario del Galoppatoio di Villa Borghese. Sull’onda dell’attualità che queste tematiche hanno acquisito negli ultimi mesi, con la signora Michelle Obama impegnata in prima persona nella promozione di un’alimentazione più sana, le Province italiane dimostrano di essere all’avanguardia nel settore, presentando progetti ed iniziative finalizzati a rilanciare un modello di agricoltura di qualità.  Emblematico è, da questo punto di vista, il caso di Giovanni Bernabei, agricoltore del Frusinate diventato famoso a livello internazionale per la qualità dei suoi prodotti, che oggi riforniscono le cucine dell’American Academy di Roma e sembra abbiano ispirato anche la “rivoluzione alimentare” della Casa Bianca. L’ingresso degli operatori agricoli italiani nei mercati globalizzati è il segnale della grande attenzione che l’opinione pubblica riserva oggi al “viver sano”, preferendo prodotti stagionali, non trattati e di origine controllata.  Di particolare interesse è l’iniziativa della Provincia di Ascoli Piceno. Nelle vesti di “Provincia biologicamente corretta”, Ascoli Piceno sarà presente con il suo Sportello della Filieracorta, per valorizzare la nuova “Rete del Biologico Piceno”. Questa “Rete” ha creato un filo diretto tra produttore e consumatore: da una parte, i cittadini hanno nuove opportunità di acquistare alimenti biologici direttamente dai produttori a prezzi decisamente competitivi e di ricevere informazioni su come formare gruppi d’acquisto; dall’altra, ai produttori biologici della Provincia sono offerte nuove interessanti opportunità di commercializzazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: