Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 5 aprile 2009

Obama in Turkey

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Ankara 6 April. The President Obama will lay a wreath at Ataturak’s Tomb at Anitkabir this morning.  Following the event, he will hold a one-on-one meeting with President Gul and then an expanded bilateral meeting. President Obama and President Gul will make a brief statement to the press following the bilateral meeting. Later in the afternoon, the President will deliver remarks to the Turkish Grand National Assembly at the Turkish Parliament on U.S.-Turkish relations. The President will discuss the progress of Turkey’s own democratic reforms, and will reaffirm US support of Turkey’s bid to become a member of the European Union. The President will then hold a bilateral meeting with Prime Minister Erdogan at his office. In the evening, the President will depart Ankara for Istanbul.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi: soffrono anche i professionisti

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Veterinari, avvocati, sociologi, giornalisti, medici, dottori commercialisti e biologi sono le professioni che hanno risentito maggiormente della crisi. A denunciarlo è Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che, con Lo Sportello del Contribuente, ha preso in esame alcuni indicatori economici riferiti al 2008. Infatti, incrociando i dati del fatturato, delle prenotazioni, dell’occupazione e delle forniture professionali emerge un quadro preoccupante. Le professioni che fanno da trainano e supporto all’economia sono in difficoltà. Professioni, che nel 2007 avevano registrato incremento del fatturato di quasi 20 miliardi di euro. Il settore giuridico–economico (avvocati e dottori commercialisti) è uno dei comparti più colpiti dalla crisi. Nel 2008 il fatturato globale ha segnato un -26% rispetto all’anno precedente, il – 21% nelle prenotazioni, il -7% nell’occupazione ed il – 31% nelle forniture professionali. Il settore medico (Veterinai, medici e biologi), altro comparto di punta nelle professioni, presenta anch’esso tutti gli indicatori negativi: Il fatturato globale, nel 2008, ha segnato un -19% rispetto all’anno precedente, il – 20% nelle prenotazioni, il -9% nell’occupazione ed il – 24% nelle forniture professionali. Male anche il settore della comunicazione (sociologi e giornalisti). Del 16% la contrazione del fatturato, dell’ 11% le prenotazioni, del 10% l’occupazione e del 31% le forniture professionali. Di fronte alla netta flessione registrata dagli studi professionali costituiti prevalentemente da piccoli studi, commenta Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani, ”è necessario che il ministro Tremonti intervenga subito ed inserisca il settore professionale tra quelli in crisi. Altrimenti, corriamo il rischio che la dichiarazione dei redditi prevista per il prossimo giugno, riferita all’anno di imposta 2008, non sia per questi piccoli studi professionali sostenibile economicamente”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meeting with president Zapatero of Spain

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

President Obama: I just want to say that I’ve very much enjoyed working with Mr. Zapatero over the last several days. He is somebody who clearly understands not only Spain’s extraordinary influence in the world, but also takes those responsibilities very seriously. And I think that we’re going to be able to establish what is already a strong relationship between the two countries — I think we can make it even stronger. So I’m glad to call him a friend and I welcome our opportunities to cooperate on a whole host of issues in the years to come.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crisi Indesit e Mogul

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Dichiarazione dell’On. Cesare Damiano  (Responsabile Nazionale Lavoro PD): “Il Partito Democratico segue con massima attenzione le situazioni di crisi industriale in Piemonte.  Siamo soddisfatti per la riapertura del tavolo di trattativa alla Indesit, che era l’obiettivo che ci eravamo prefissati con la Mozione alla Commissione Lavoro della Camera dei Deputati e che rappresentava la rivendicazione fondamentale dei lavoratori e del sindacato per risolvere la situazione che riguarda lo stabilimento di None attraverso alternative industriali ed occupazionali che auspichiamo emergano sin dall’incontro  a Torino.  Oggi seguiamo con attenzione la nuova situazione che si è determinata alla Mogul con la richiesta di cassa integrazione straordinaria. Non comprendiamo perché l’azienda non esaurisca le settimane di cassa ordinaria ancora a disposizione che consentirebbero di aprire, anche in questo caso, un tavolo di confronto con il sindacato prima di far precipitare la situazione mettendo in discussione la tenuta occupazionale nei vari stabilimenti. E’ importante l’iniziativa di richiesta di incontro avanzata dalla Regione Piemonte che sosteniamo e condividiamo”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Statement on the North Korean Launch

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

The launch of a missile by North Korea defies UN Security Council resolutions and harms peace and stability in northeast Asia. We call on North Korea to honor its commitment to abandon all nuclear weapons programs, to abide by recognized norms of international relations, and to work to promote peace and stability in northeast Asia. North Korea’s development of a ballistic missile capability, regardless of the stated purpose of this launch, is aimed at providing it with the ability to threaten countries near and far with weapons of mass destruction. This action demands a response from the international community, including from the UN Security Council to demonstrate that its resolutions cannot be defied with impunity. The United States and the European Union stand ready to work with others in welcoming into the international community a North Korea that abandons its pursuit of weapons of mass destruction and policy of threats aimed at its neighbors and that protects the rights of its people. Such a North Korea could share in the prosperity and development that the remainder of northeast Asia has achieved in recent years. North Korea, however, cannot realize either international acceptance or economic development linked to the international system until it ceases its threatening behavior and works with the other parties to implement the September 19, 2005 Six-Party Joint Statement.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Vinality il padiglione Puglia fa il pieno

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Consensi  unanimi per il padiglione pugliese alla 43esima edizione del Vinitaly. Per molti il più elegante, con il rosso e il nero a farla da padroni. Per quasi tutti, il più accogliente. “L’ospitalità è da sempre una delle caratteristiche principali della nostra terra – conferma Enzo Russo, Assessore alle Risorse Agricole della Regione Puglia – E noi siamo stati bravi nel portarla qui, al Vinitaly. Con un entusiasmo che è stato percepito da tutti e che ha fatto del nostro padiglione un vero e proprio centro di interesse. Anche se il merito maggiore, ovviamente, va alle nostre straordinarie etichette che hanno calamitato l’attenzione di giornalisti, buyers e appassionati”. E in effetti ai successi delle prime giornate che hanno visto la Puglia ottenere premi prestigiosissimi (Migliore Cantina Italiana per Due Palme e miglior Vino Rosso Doc da vendemmia precedente il 2002 per Apollonio) si è aggiunta la notizia secondo la quale il Negroamaro è il vino con maggior tasso di crescita presso i supermercati italiani. “Con un incremento del 43,9% – puntualizza Enzo Russo – il Negroamaro sbaraglia letteralmente la concorrenza. La cosa da notare, inoltre, è come la GDO sia ormai un canale privilegiato per le etichette qualitativamente più interessanti  e questo rende ancora più importante l’exploit del nostro vino che va di pari passo con la crescita esponenziale di tutto il movimento enologico pugliese. Frutto dell’ottimo lavoro svolto sinergicamente dai produttori e dalle istituzioni della nostra regione”.  “E si sono conclusi buoni affari – sottolinea l’Assessore – anche perché non va dimenticato come, in un momento di forte contrazione economica, le nostre etichette non solo propongono uno standard qualitativo elevatissimo ma lo fanno a prezzi che sono assolutamente competitivi. E questo vale non solo per il vino ma anche per tutti gli altri nostri prodotti, primo tra tutti l’olio extravergine che, qui al Sol, ha ricevuto numerosissimi attestati da parte degli addetti ai lavori, confermando il ruolo di leader che la nostra regione ha nel comparto olivicolo”. E tutti i prodotti pugliesi sono stati proposti, in questi giorni veronesi, presso il ristorante dello stand, un altro dei fiori all’occhiello dell’area dedicata alla Puglia. Qui si sono alternati ai fornelli alcuni dei più interessanti chef della regione, proponendo al pubblico un campionario straordinario di ricette.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama’s meeting with President Klaus

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

President Obama met with Czech President Vaclav Klaus and Prime Minister Mirek Topolanek.  This was President Obama’s first bilateral meeting with his Czech counterparts.  They discussed cooperation on a wide range of issues, including the results of the NATO Summit, climate change, our shared commitment to success in Afghanistan, and our cooperation on missile defense.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mariangela Bastico nuova responsabile educazione nel Pd

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Su proposta del Segretario Dario Franceschini ha assunto la responsabilità nazionale della scuola per il PD, nell’ambito del dipartimento “Educazione”, guidato da Giuseppe Fioroni. La scuola sta vivendo, purtroppo, come era prevedibile dati gli insostenibili tagli della Finanziaria Tremonti, una situazione davvero drammatica: mancano le risorse anche per i supplenti e il funzionamento ordinario; il Governo ha tagliato 42.100 docenti e 15.200 ATA, con conseguente espulsione del personale precario e una grave mobilità anche del personale in ruolo; 300mila famiglie non avranno il tempo scuola e l’offerta scolastica di qualità richiesta. Per contrastare tutto ciò il PD è impegnato in una grande mobilitazione, attraverso iniziative, incontri e attraverso la petizione popolare sulla scuola, presentata dal Segretario Dario Franceschini il 1 aprile, dal titolo “Per una scuola pubblica, di qualità per tutti, più sicura e autonoma, capace di futuro”. “E’ un testo – precisa la Bastico – che evidenzia le profonde emergenze che vive la scuola; che dice “no” alle scelte del Governo che la rendono più povera, debole e ingiusta; che avanza proposte concrete e migliorative. Occorre ora una grande mobilitazione in tutto il Paese, per porre al centro delle scelte politiche la priorità “scuola”; per essere accanto agli studenti, ai genitori e agli insegnanti che lottano per salvaguardarne la qualità; per dare voce alla scuola in Parlamento attraverso il dibattito e la votazione parlamentare sulla petizione entro maggio. Abbiamo un solo mese per raccogliere centinaia di migliaia di firme, affinché la nostra voce sia forte e superi il muro di silenzio che il Governo vorrebbe imporre sulla scuola”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Barack Obama as Prepared for Delivery

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Prague, Czech Republic Hradcany Square. Thank you for this wonderful welcome. Thank you to the people of Prague. And thank you to the people of the Czech Republic. Today, I am proud to stand here with you in the middle of this great city, in the center of Europe. And – to paraphrase one my predecessors – I am also proud to be the man who brought Michelle Obama to Prague.  I have learned over many years to appreciate the good company and good humor of the Czech people in my hometown of Chicago. Behind me is a statue of a hero of the Czech people – Tomas Masaryk. In 1918, after America had pledged its support for Czech independence, Masaryk spoke to a crowd in Chicago that was estimated to be over 100,000. I don’t think I can match Masaryk’s record, but I’m honored to follow his footsteps from Chicago to Prague. For over a thousand years, Prague has set itself apart from any other city in any other place. You have known war and peace. You have seen empires rise and fall. You have led revolutions in the arts and science, in politics and poetry. Through it all, the people of Prague have insisted on pursuing their own path, and defining their own destiny. And this city – this Golden City which is both ancient and youthful – stands as a living monument to your unconquerable spirit.  When I was born, the world was divided, and our nations were faced with very different circumstances. Few people would have predicted that someone like me would one day become an American President. Few people would have predicted that an American President would one day be permitted to speak to an audience like this in Prague. And few would have imagined that the Czech Republic would become a free nation, a member of NATO, and a leader of a united Europe. Those ideas would have been dismissed as dreams. We are here today because enough people ignored the voices who told them that the world could not change.  We are here today because of the courage of those who stood up – and took risks – to say that freedom is a right for all people, no matter what side of a wall they live on, and no matter what they look like.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Henk Chabot

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

henk

Hannover from 5/4/09 to 23/8/09  Sprengel Museum Kurt Schwitters Platz. The Sprengel Museum Hannover, in cooperation with the Chabot Museum Rotterdam, will be showing the first retrospective ever in Germany of works by the Dutch Expressionist, Henk Chabot (1894-1949). This exhibition follows the showing of -Otto Gleichmann (1887-1963)’ at the Chabot Museum Rotterdam (27 November 2007-2 March 2008), which presented a compact review of the Hanover artist, Otto Gleichmann’s, oeuvre.  Henk Chabot, influenced in his early works during the 1920s by Cubism and Symbolism, was nevertheless soon to develop his own particular Expressionist style. His drawings, paintings and large-scale wooden sculptures from the early 1930s as well as the figures, the couples and individual portraits Chabot created, represented his view of humankind. The people he had contact with in the Dutch province of Zeeland, which in itself was shaped by the sea and was his home from time to time, are recognisable in his knobbly, angular figures. From the early 1930s, however, he concentrated on the agricultural landscape as well as seascape around him, focusing on his expressive vocabulary.  His landscapes, following the German occupation of Holland, also took on a political face. His work in the early 1940s portrayed the misery and suffering of people caught in the war and this was to come more and more to the fore. Chabot refused to join the -Kulturkammer’ (chamber for culture) which was introduced by the German National Socialists. After the country was freed from the National Socialists, the expression in the faces of his injured prisoners and refugees became less sceptical towards the future. His works from the late 1940s, accentuated by self-portraits and moreover glowing landscapes, will round off the exhibition. The exhibition presents all periods and genres from the artist’s work – from paintings to sculptures to works on paper and drawings. (photo Henk)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »

Dai Parchi Letterari ai poeti contemporanei

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Roma 8 aprile 2009 alle ore 18 via Ostiense 95, nell’ambito della rassegna “Sinergie d’Arte” al Caffè Letterario di Roma  sarà presentata un’anteprima del libro “Dai Parchi Letterari ai poeti contemporanei”, edito dalle Edizioni Artescrittura in occasione della Giornata Mondiale UNESCO 2009 della Poesia. Il progetto curato da Autori Online, responsabile delle attività culturali del Caffè Letterario, con la partecipazione dei più grandi autori della letteratura italiana – da Alberto Bevilacqua a Maria Luisa Spaziani, da Corrado Calabrò a Sergio Zavoli – ripercorre il filo della memoria tracciato da Stanislao Nievo, che circa vent’anni fa creò, con il patrocinio dell’UNESCO e dell’Unione Europea, “I Parchi Letterari”, oggi diffusi in tutta Italia per valorizzare la sinergia fra turismo e cultura. Oltre agli autori più noti, sono pubblicati nel libro alcuni poeti appartenenti alle generazioni recenti che hanno già dato prova di sicuro valore e che possono considerarsi rappresentativi di una linea di tendenza attuale, ed in particolare gli esponenti dell’Attualismo poetico teorizzato dalla poetessa Deborah D’Agostino. Sarà presente, fra gli altri, Mariarosa Santiloni, Segretario Generale della Fondazione Ippolito Nievo, che cura l’organizzazione dei Parchi Letterari su tutto il territorio italiano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

85ª Giornata per l’Università Cattolica del Sacro Cuore

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Sarà celebrata il 26 aprile 2009 sul tema «L’impegno dell’università nella formazione delle giovani generazioni». L’85ª Giornata per l’Università Cattolica del Sacro Cuore mette a tema l’impegno nella formazione delle nuove generazioni, questione sempre viva, ma particolarmente urgente nell’attuale momento storico. La consapevolezza della profonda crisi di valori che caratterizza il tempo presente fa crescere – come già scriveva Papa Benedetto XVI nella Lettera alla diocesi e alla città di Roma sul compito urgente dell’educazione (28 gennaio 2008) – la domanda di «un’educazione che sia davvero tale. La chiedono i genitori, preoccupati e spesso angosciati per il futuro dei propri figli; la chiedono tanti insegnanti, che vivono la triste esperienza del degrado delle loro scuole; la chiede la società nel suo complesso, che vede messe in dubbio le basi stesse della convivenza; la chiedono nel loro intimo gli stessi ragazzi e giovani, che non vogliono essere lasciati soli di fronte alle sfide della vita». In questo senso, parlare di «emergenza educativa » significa anzitutto porsi il problema di una «sfida educativa», il cui cuore sta nella nuova responsabilità a cui sono chiamati in primo luogo i docenti, soprattutto universitari. Diventa prioritario un più incisivo impegno per sostenere con forza un piano di formazione ed educazione finalizzato non solo alla trasmissione di nozioni e competenze, ma anche alla crescita dell’essere e del pensare: in una parola, alla maturazione integrale dell’individuo, come parte attiva e propositiva della società. Tale obiettivo, sempre più diffusamente percepito come una vera e propria urgenza personale e sociale, esige il rilancio dell’idea stessa di educazione, della sua natura e delle sue finalità. È perciò doveroso accompagnare con rispetto e fermezza le giovani generazioni negli anni delle scelte che coincidono con il periodo degli studi universitari, promuovendo in loro la capacità di interrogarsi su quali valori costruire il proprio progetto di vita, favorendo nel contempo relazioni educative autentiche, sostenute da docenti accuratamente preparati, ecclesialmente impegnati e capaci di testimonianza.  Fulgido in proposito è l’esempio del fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, padre Agostino Gemelli, di cui si ricorda proprio quest’anno il cinquantesimo anniversario della scomparsa: brillante scienziato e insigne educatore, si impegnò strenuamente nel realizzare un polo universitario che fosse all’altezza dei migliori atenei italiani e stranieri, perché i giovani disponessero non solo della formazione necessaria per fare fronte ai cambiamenti del Paese, ma anche di una proposta integrale di crescita umana, che non può prescindere dalla dimensione religiosa e più propriamente cristiana. (dalla presidenza della Conferenza episcopale italiana in sintesi)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare e i fantasmi del passato

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

I fantasmi del passato rischiano di imprigionare più a lungo del previsto i sogni nucleari del governo italiano dopo che è stato siglato un accordo con Parigi per la realizzazione di quattro reattori nucleari. Nonostante l’accordo siglato con la Francia, infatti, lo scorso mese di febbraio, che prevede grazie all’accordo tra Enel ed Edf la realizzazione di quattro nuovi reattori entro il 2020, sui territori che ospitano i vecchi impianti e nei palazzi della politica è come se tutto si fosse fermato. Il disegno di legge delega approvato alla Camera è bloccato al Senato ed è probabile che i decreti che dovrà emanare il governo per fissare i criteri di localizzazione delle nuove centrali e per procedere al riassetto istituzionale e normativo ( necessario dopo vent’anni di stop) arriveranno non prima della fine dell’anno, mentre erano attesi per l’estate. Le ragioni non risiedono solo nell’agenda del Parlamento, che in questi mesi ha dovuto far fronte ad altre priorità, a partire dalle misure anti-crisi. C’è dell’altro: i Comuni sede di servitù nucleari chiedono prima di tutto che si chiudano i conti con il passato, individuando un deposito unico nazionale per i rifiuti prodotti dalla stagione terminata con il referendum del 1987. E mentre le Regioni aspettano di capire quale sarà il loro ruolo, sollevando nella maggior parte dei casi critiche e obiezioni, tra i grandi gruppi industriali c’è chi si dice già insoddisfatto per il mancato coinvolgimento nella partnership tecnologica. (Diego Motta)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop the “Star Wars”

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

The Nonviolence Movement supports Obama’s nuclear disarmament policy and asks him to stop the “Star Wars” in Eastern Europe. On the 4th and 5th of April, on the occasion of President Obama’s visit, the movement is organizing many activities to show that there is great opposition in the Czech Republic against the installation of a permanent US military base. One of those activities is a happening “The Invisibles” that will take place on Sunday morning. “The Invisibles are more than 70% of the Czech population who do not want the military radar base. The Invisibles are the 99% of the worldwide population that does not want wars and aspires to peace,” added Tamas. The Nonviolence Movement formed from the activity of a group of Czech humanists in December 2007. It aims to nonviolently oppose the US missile defense base planned to be installed in the Czech Republic. The movement gained wider recognition with the hunger strike of two of its members Jan Tamas and Jan Bednar in May 2008, the following sequential hunger strike with more than 300 participants, as well as several international conferences focused on the topic of US Missile Defense and disarmament.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Statement by the President from Prague

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

North Korea’s development and proliferation of ballistic missile technology pose a threat to the northeast Asian region and to international peace and security.  The launch today of a Taepo-dong 2 missile was a clear violation of United Nations Security Council Resolution 1718, which expressly prohibits North Korea from conducting ballistic missile-related activities of any kind.  With this provocative act, North Korea has ignored its international obligations, rejected unequivocal calls for restraint, and further isolated itself from the community of nations. We will immediately consult with our allies in the region, including Japan and the Republic of Korea, and members of the U.N. Security Council to bring this matter before the Council.  I urge North Korea to abide fully by the resolutions of the U.N. Security Council and to refrain from further provocative actions. Preventing the proliferation of weapons of mass destruction and their means of delivery is a high priority for my administration.  The United States is fully committed to maintaining security and stability in northeast Asia and we will continue working for the verifiable denuclearization of the Korean Peninsula through the Six-Party Talks.  The Six-Party Talks provide the forum for achieving denuclearization, reducing tensions, and for resolving other issues of concern between North Korea, its four neighbors, and the United States.  North Korea has a pathway to acceptance in the international community, but it will not find that acceptance unless it abandons its pursuit of weapons of mass destruction and abides by its international obligations and commitments. (from White House Press Office)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sudan: elezioni nel febbraio 2010

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Khartoum, Il vice presidente della Commissone elettorale sudanese Abdullah Ahmed Abdullah ha annunciato ieri che elezioni generali avranno luogo in Sudan nel febbraio 2010. Verranno eletti il presidente della Repubblica, il presidente della regione autonoma del sud, il Parlamento, l’Assemblea del Sudan meridionale, nonché i governatori locali.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Henry Hastings

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

A cura e traduzione di Maddalena De Leo Per la prima volta in traduzione italiana, il romanzo redatto nel 1839 rappresenta, per quel che concerne la prosa di Charlotte Brontë, l’acme del processo creativo preparatorio che dovette poi confluire nella sua successiva brillante attività di scrittrice.  Il racconto appartiene al ciclo di Angria, grande saga immaginaria inventata nell’Ottocento dalla giovane autrice inglese in collaborazione con il fratello Branwell negli anni dell’adolescenza e nella quale i giovani autori riversarono molto del proprio vissuto e del loro forte legame. Bellissimo è proprio nel capitolo undicesimo questo passo, in realtà amaramente riferito al carattere di Branwell: …come un bambino, aveva inseguito per tutta la vita l’arcobaleno, e in quali abissi profondi questa ricerca l’aveva precipitato! Quanto spesso lo aveva distolto dai più seri propositi! In maniera speculare Elizabeth Hastings, poco appariscente e preoccupata del proprio modesto aspetto fisico contrapposto alla bellezza delle precedenti eroine di Angria, anche insofferente all’insegnamento, riflette la personalità stessa di Charlotte autrice e donna. Molto bello il modo in cui la voce narrante cerca di entrare nei pensieri della protagonista descrivendola in un momento nel racconto in cui è sola con se stessa: Non saprei dire se in quel momento i suoi pensieri fossero tristi o gai; ma sicuramente erano molto assorti perché ella aveva dimenticato cielo e terra e ogni cosa che le era intorno, grazie al fascino in cui essi l’avvolgevano. Il lungo racconto, anche se ambientato nel XIX secolo, affronta temi e conflitti morali di grande attualità e attraverso la caratterizzazione attenta dei suoi tre personaggi principali contribuisce ad aggiungere nuova luce alla fama ormai immortale della Brontë, scrittrice appassionata, capace di esprimere una tensione emotiva che non conosce cedimenti nel corso della narrazione. Corredato da un’esauriente introduzione, il libro cerca di rendere al meglio nella nostra lingua, attraverso una traduzione puntuale e pedissequa dall’inglese, il pensiero creativo che è alla base del testo. Charlotte Brontë nacque il 21 aprile 1816 a Thornton, nello Yorkshire, ma visse quasi sempre a Haworth. Condivise con le due sorelle Emily ed Anne e il fratello Branwell un’infanzia spensierata e ricca di ‘sperimentazioni letterarie’. La fama le arrise nel 1847 con Jane Eyre, romanzo che ebbe ed ha ancora oggi un successo incredibile. Scrisse altri famosi romanzi (Shirley, Villette) e nel 1854 sposò il reverendo Arthur Bell Nicholls, curato del padre. Morì però meno di un anno dopo, il 31 marzo 1855, nei primi mesi di gravidanza. Il suo romanzo The Professor fu pubblicato postumo.  Maddalena De Leo, docente di inglese nella scuola secondaria di primo  grado e socia della Brontë Society sin dal 1975, fa parte della sezione italiana della predetta società letteraria ed è consulente editoriale per l’Italia della rivista letteraria Brontë Studies. Ha pubblicato per le edizioni Ripostes: nel 2002 Componimenti in francese di Emily Brontë e nel 2004 il volume All’Hotel Stancliffe e altri racconti giovanili, anch’essi una novità editoriale nella nostra lingua. La risposta di Afşin  Mediart – BIMED, Salerno, 2005  e  Un’@ mica dal passato – Simone per la Scuola, Napoli, 2006,  sono entrambi narrativa per ragazzi, con romanzi ispirati sia al mondo mediterraneo che anglosassone.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anniversary of Child Trust Fund

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

London 6 April 2009 Marks Fourth Anniversary of Child Trust Fund ‘Going Live’ Over GBP3.5 billion could have been injected into the UK economy this year if Child Trust Funds (CTFs) had been introduced 18 years ago, according to new calculations released today by The Children’s Mutual (http://www.thechildrensmutual co.uk/) to mark the fourth anniversary of the scheme going live. The leading Child Trust Fund provider’s calculations also show that nearly half of today’s 18-year-olds could have received just over GBP9,975 each, based on real stock market performance since 1991 and its customers’ savings behaviour today. Whilst past performance is no guide to what may happen in the future the figures being released demonstrate the potential future power of the CTF, and show how it could provide a generation of young adults with significant financial assets at age 18 which may help finance their aspirations and bolster the UK economy. According to The Children’s Mutual, engagement with the Child Trust Fund remains strong despite current testing economic times. Since its inception in April 2005, more than four million Child Trust Fund accounts have been opened in the UK and nearly one million Child Trust Funds accounts (22 per cent) are being topped up regularly through monthly direct debits by parents and wider family. David White, Chief Executive of The Children’s Mutual said: “The CTF was introduced to give every child a tangible financial asset when they reach 18. And recent financial history illustrates that saving over the long term can be far more robust than many people may think, making it undeniably important to individuals and the country alike. On the fourth anniversary of the CTF going live, we are urging families with younger children to ensure they have plans in place to help tackle the cost of the future and to consider saving regularly over the long term.” According to The Children’s Mutual’s figures, before the Child Trust Fund was introduced just one in five children had a long-term savings account, now nearly 50 per cent of families who actively place their child’s CTF voucher with the leading CTF provider set up a direct debit when they open the account. And with many more families now having more than one CTF eligible child, top up levels among The Children’s Mutual’s customers are remaining consistent, demonstrating families’ commitment to the scheme despite the current climate.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I credenti protagonisti della casa europea

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

I vescovi della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece) a conclusione della loro plenaria hanno diffuso da Bruxelles una dichiarazione intitolata “Costruire una migliore casa europea”, nella quale si sottolinea che occorre contribuire attivamente affinché “il rispetto della vita umana dal concepimento alla morte naturale” sia parte integrale di “tutta la legislazione, dei programmi e delle politiche dell’Unione europea”. Diversi gli ambiti di impegno richiamati dai presuli della Comece ai membri dell’Europarlamento, i cui poteri e competenze   viene ricordato   verrebbero ulteriormente rafforzati dalla ratifica del trattato di Lisbona. Al primo posto, come accennato, la tutela della vita umana in tutte le sue fasi. A seguire altri sette punti: il sostegno della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna; l’estensione dei diritti sociali dei lavoratori con riguardo alla salute, alla sicurezza e alla dignità; l’intrapresa di “una governance economica fondata su valori etici”; la promozione della giustizia nelle relazioni tra l’Europa e i Paesi in via di sviluppo; una più estesa solidarietà verso i più deboli, in particolare disabili e immigrati; la tutela del creato attraverso la lotta ai cambiamenti climatici; infine, la promozione della pace nel mondo “attraverso una coordinata e coerente politica estera europea”. La Chiesa cattolica   viene ricordato   “ha sostenuto fin dall’inizio il progetto d’integrazione europea e continua a farlo”. Pertanto   lo ha ribadito, presentando il documento, van Luyn   “ogni cristiano ha non solo il diritto ma anche la responsabilità d’impegnarsi attivamente in questo progetto” con il proprio voto. Una partecipazione “essenziale a riscoprire l’anima dell’Europa”, che è indispensabile per “soddisfare i bisogni fondamentali della persona e promuovere il bene comune”. I presuli della Comece   ha detto il presidente van Luyn   esprimono “apprezzamento per il processo di riunificazione in corso nel continente” e “ribadiscono il proprio appoggio al progetto europeo”. Un’analisi che ha molti punti in comune con quella espressa da Iniziativa cristiana per l’Europa   cartello di associazioni sorto nel 2006 del quale fanno parte, tra le altre, il ZentralKomitee der deutschen Katholiken, le Settimane sociali di Francia, le Acli   che nel suo appello invita ad “affrontare la crisi e le sfide dei tempi attuali grazie a un’Europa più unità, più solidale, più aperta al mondo”. In questa ottica il gruppo dell’Ixe invita ad applicare il “prima possibile” le disposizioni del trattato di Lisbona. “Per permettere all’Europa, in questo contesto di crisi economica, di giocare pienamente il proprio ruolo sulla scena internazionale e di dotarsi di istituzioni democratiche ed efficaci, invitiamo prima di tutto i nostri Governi e i cittadini europei   si legge nell’appello   a sostenere l’entrata in vigore del trattato adottato a Lisbona dai capi di Stato e di Governo: esso prevede dei mezzi reali d’azione e un fondamento più solido alla ricerca comune di soluzioni appropriate. A questo proposito, ci felicitiamo che l’Irlanda abbia accettato di riconsiderare il proprio voto negativo”. Nell’appello si richiama anche la Carta dei Diritti Fondamentali, “che forma un tutt’uno con il trattato, combina i diritti fondamentali classici con i diritti sociali”. Il documento   ha spiegato il presidente delle Settimane sociali di Francia   è il prodotto di due anni di lavoro e “ribadisce la necessità di stabilire un legame forte tra i valori di cui sono portatori i cittadini e i popoli d’Europa e il progetto dell’Unione Europea”. E i laici cattolici guardando agli “impegni che l’Ue ha di fronte a sé   ha concluso   non possono restare passivi”. ( fonte L’Osservatore Romano in sintesi)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dagli archivi segreti del Vaticano

Posted by fidest press agency su domenica, 5 aprile 2009

Da poco più di due anni l’Archivio Segreto Vaticano ha reso disponibili agli studiosi i documenti relativi al Pontificato di Pio XI. Un materiale ampio e prezioso che, per i fatti relativi alla Spagna repubblicana, è così suddiviso: Nunziatura di Madrid. Contenuto in circa duecento grandi scatole, custodisce documenti relativi all’attività del nunzio Federico Tedeschini (a Madrid dal giugno 1921 fino all’11 giugno 1936); alla missione di monsignor Silvio Sericano, incaricato d’affari ad interim per la Santa Sede presso il Governo della Repubblica (dal 12 giugno 1936 fino al 4 novembre 1936); e all’archivio dell’arcivescovo Ildebrando Antoniutti, nunzio in Albania, che viene inviato da Pio XI alla fine di luglio del 1937 nella cosiddetta Spagna nazionale con un incarico di tipo umanitario:  occuparsi del rimpatrio dei bambini allontanati dalle provincie settentrionali della Spagna. Lo scopo di questa missione è però anche quello di verificare quale sia la reale situazione della Spagna nazionale. In questa sezione si ritrova una documentazione impressionante sui disastri della guerra. Infine abbiamo i documenti relativi al primo anno dell’attività di monsignor Gaetano Cicognani, primo nunzio apostolico che Pio XI invia presso il Governo della Spagna nazionale nel mese di maggio del 1938. Segreteria di Stato Contiene tutti i documenti ufficiali e gli appunti del cardinale segretario di Stato Eugenio Pacelli e dei suoi collaboratori più stretti – tra i quali il sostituto Alfredo Ottaviani e monsignor Giovanni Battista Montini – relativi ai rapporti col nunzio di Madrid, con l’ambasciata di Spagna presso la Santa Sede, dal 1931 al 1936 e poi, dopo il 1936, con i rappresentanti del Governo nazionale. Sacra Congregazione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari È quello dedicato alle questioni più delicate della politica diplomatica della Santa Sede. Anche qui bisogna fare delle distinzioni. La documentazione riguardante la Spagna è ancora in corso di catalogazione e dovrebbe essere presto messa a disposizione degli studiosi. Di questo archivio si possono però consultare due fondi interessantissimi: $\i cosiddetti “Rapporti delle Sessioni”, cioè i dossier, e i verbali delle plenarie dei cardinali della congregazione che studiano le questioni più complicate. Tutto consultabile, è interessantissimo perché contiene i dossier di una decina di plenarie dal 1931 fino al riconoscimento del Governo di Franco nel 1938. Vi è poi il fondo “Stati ecclesiastici” contenente la situazione generale della Chiesa vista dal Vaticano, con gli appunti personali del cardinale segretario di Stato. Pacelli, infatti, dal primo giorno che assunse l’incarico, ogni volta che andava dal Papa prendeva nota su un foglietto dell’udienza appena avuta. Preziosi sono anche i cosiddetti taccuini relativi alle udienze che il Papa dava al suo segretario di Stato, dal 10 agosto 1930 al 3 dicembre 1938. I taccuini contengono anche gli appunti di Pacelli relativi a tutti i suoi incontri con ambasciatori, ministri e inviati dei Governi. Fino alla data del 20 febbraio, pochi giorni prima del conclave da cui sarebbe uscito eletto Papa. (fonte L’Osservatore Romano)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »