Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

E’ online il sito per abbattere costi ed emissioni

Posted by fidest press agency su martedì, 7 aprile 2009

Operare in regime di efficienza energetica significa essenzialmente ottenere gli stessi prodotti e servizi con meno energia e quindi con minor impatto sull’ambiente e minori costi, sia per le aziende sia per il sistema Paese. I motori applicati nell’industria assorbono infatti più del 50% del consumo elettrico in Italia ed oltre il 75% del consumo nel settore industriale. Devono quindi costituire il target principale nei programmi di efficienza energetica. Questa esigenza è molto sentita dalle Imprese in un momento, come quello attuale, di congiuntura economica critica. Particolarmente opportuna si rivela dunque l’iniziativa di Confindustria ANIE che, all’indirizzo web http://www.anie-efficienzaenergetica.it, ha reso da oggi consultabile un sito Internet appositamente dedicato al tema dell’Efficienza Energetica. Per migliorare l’efficienza energetica negli usi finali è necessario far ricorso a tecnologie che riducano l’impiego di energia primaria, a parità di servizio energetico, e che trovano applicazioni in differenti settori. Tra le tecnologie più rilevanti ai fini del risparmio energetico rientrano sia i Motori ad alta efficienza sia i variatori di velocità (Inverter). I numeri parlano chiaro: è stato calcolato che con l’utilizzo di un Inverter il risparmio energetico effettivo è compreso tra il 20 ed il 50% (mediamente è del 35%) rispetto ai sistemi tradizionali, mentre nel passaggio all’utilizzo di un motore ad alta efficienza energetica si giunge a risparmiare circa il 10% di energia. In Italia però solo il 10% dei possibili utilizzatori di tali tecnologie ne fa effettivamente tesoro. Considerato che nel ciclo di vita di un motore ad alta efficienza il costo di acquisto rappresenta molto meno del 5% dei costi totali, attraverso un minimo investimento iniziale è possibile ottenere notevoli risparmi. L’efficienza energetica dei motori è un tema all’ordine del giorno anche nell’Unione Europea: in una recente riunione del Comitato normativo per l’Ecodesign infatti, gli Stati membri dell’UE hanno espresso il loro sostegno a nuove regole per ridurre il consumo di energia dei motori. Dette regole permetterebbero di risparmiare l’equivalente del consumo annuo di energia elettrica in Svezia. La nuova normativa dovrebbe creare 40.000 nuovi posti di lavoro e garantire un risparmio di energia elettrica di 9 miliardi di euro entro il 2020.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: