Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Expo: Federico Sguazzi

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2009

clochartMontecatini (PI) Fino al  al 21/5/09 Castello Ginori di Querceto Querceto) Il ClochArt a cura di Ursula Vetter  Si delinea fra il ferro, i legni usurati, le plastiche varie, la carta riciclata e le pennellate informali di oli e catrame, la fiaba neo-gotica e metropolitana di Federico Sguazzi, nella mostra di scultura, pittura e collages, che s’inaugura a San Vincenzo (LI), presso il Palazzo della Cultura, e nel giorno di Pasqua, nelle sale della galleria Accademia Libera Natura e Cultura (Associazione Marco Polo) al Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI). Artista e libero pensatore, residente nello storico centro toscano di Suvereto (GR), alle porte della Maremma, Federico Sguazzi, -Il ClochART-, proviene da un percorso poliedrico che comprende la fotografia, la pittura, il design, fino alla piu’ recente produzione sul filo conduttore di un’inedita -arte povera- nel recupero progressivo dei materiali piu’ disparati, dal legno alle plastiche e polisteroli abbandonati, ai filanciani, ritrovati nell’ambiente urbano e naturale e ricontestualizzati da un intuitivo intervento intenzionale e istintuale insieme, nell’opera minimalista e di sintesi finale, dalle incisive suggestioni concettuali. -L’idea del clochard- dice l’autore -nasce in modo naturale e spontaneo dall’associazione della parola -clochard’, il barbone, con la parola -Art’ che ne rispecchia la sua filosofia, la vita stessa-.Cosi’ Federico -Come un barbone, vive quindi, come la maggior parte della gente, degli avanzi, dei rifiuti della società stessa, ma con quel nulla che ha, crea tutte le sue cose-.  Nell’azione informale dell’artista, i materiali duri e osti, acquisiscono luminescenze argentee di luna, tendenzialmente nordiche, nella poesia interna costruita, per opposizione, dalla durezza originaria dei supporti.  L’intuizione e’ piu’ accentuata nella scultura, fra installazione e design, dove l’opera finita e’ già riconosciuta nell’ambiente, in un gioco completamente esoterico, che sfida il concetto stesso di -caso-.  Il mistero esistenziale si manifesta cosi’, fra contorni semplici e dinamismi di forte impatto, alla luce confortante di un sorriso seducente ed enigmatico, dagli etruschi a Leonardo, fino alla linea elegante ed eternamente nostalgica di Modigliani.  http://www.athenaspazioarte.com (foto clochart)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: