Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Vecchie e nuove epidemie

Posted by fidest press agency su martedì, 5 Maggio 2009

Roma 6 maggio 2009 Ore 10-13 Sala Del Cenacolo – Camera dei Deputati Vicolo Valdina, 3/a. L’epidemia da virus suino A/H1N1 con cui il mondo di sta confrontando non è un evento nuovo. L’umanità da sempre si è dovuta misurare con le epidemie. La peste nera del 1347-50 aveva portato a morte un terzo della popolazione europea. La sifilide, il vaiolo, il colera e la tubercolosi hanno provocato nei secoli eventi epidemici ad elevata morbilità e mortalità. L’influenza “spagnola” del 1918-19 ha provocato 20-40 milioni di morti. Negli ultimi trent’anni sono state identificate più di trenta nuove malattie infettive, tra cui l’AIDS, la SARS, l’influenza aviaria da virus A/H5N1. Nel corso dei secoli, gli Stati hanno adottato misure di sanità pubbliche come lazzaretti, cordoni sanitari, fedi e patenti di sanità, sospensione di fiere e mercati, ma mentre un tempo l’umanità assisteva inerme al dilagare dei flagelli, oggi ha la capacità di fronteggiare con successo gli eventi.
La comunità internazionale può contare su una solida esperienza nella collaborazione internazionale, su una incrementata capacità di sorveglianza epidemiologica, su un numero maggiore di laboratori in grado di identificare le caratteristiche genetiche dei virus e di fare diagnosi negli esseri umani, su maggiori conoscenze scientifiche e su una raffinata tecnologia che consentono la produzione di vaccini in tempi più rapidi e su organizzazione sanitaria in grado di coprire il territorio.  La Mostra, realizzata dal Centro di Global Health in collaborazione con l’Istituto per gli Affari Sociali, intende portare all’attenzione dei membri del Parlamento, delle autorità sanitarie, dei medici e del pubblico il patrimonio di conoscenze acquisito attraverso secoli di lotta alle grandi epidemie. Imparare dunque dall’esperienza per gestire con successo il presente. Attraverso l’informazione e la conoscenza l’uomo di oggi riesce a vivere coscientemente, superare la paura e fronteggiare anche situazioni di emergenza.  La mostra ha avuto il Patrocinio del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e del Ministero dei Beni Culturali. La Mostra avrà carattere itinerante coinvolgendo le principali città italiane nel 2009-2010. Modererà l’incontro l’On. Prof. Umberto Scapagnini. Parteciperanno alla conferenza stampa gli esperti che hanno contribuito alla realizzazione della mostra: Dr. Walter Pasini, Esperto di Sanità Internazionale, ha diretto dal 1988 al novembre 2008 il Primo Centro Collaboratore creato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la salute dei viaggiatori internazionali. Ha organizzato 11 Convegni internazionali nel campo della Travel Medicine, ha promosso la disciplina in Europa e nel Continente Asiatico è autore del Passaporto Sanitario e di numerosissime pubblicazioni a carattere scientifico e divulgativo. Prof. Vincenzo Ziparo – Preside della II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università la Sapienza di Roma.  Dr. Gianni Rezza, Istituto Superiore di Sanità. Prof. Roberto Cauda, Ordinario di Malattie Infettive, Università Cattolica di Roma. Prof. Gaetano Maria Fara, Ordinario di Igiene e Sanità Pubblica presso la I Facoltà di Medicina dell’Università La Sapienza di Roma  Prof. Antonio Guidi, Presidente dell’Istituto per gli Affari Sociali, Roma. Prof. Stefano Arieti, è professore a contratto nell’ Alma Mater Studiorum Università di Bologna, dove dall’a.a.  2000/2001  insegna  Storia della Medicina e Bioetica e Storia della Bioetica. Autore (febbraio 2009) di 149 pubblicazioni edite, tra cui  3 monografie,  si occupa in prevalenza di temi di ricerca  che riguardano la Storia della medicina e la Bioetica ebraica. Prof.ssa Nelli-Elena Vanzan Marchini, storica veneziana, specializzata in archivistica e paleografia, autrice di 19 volumi e di decine di pubblicazioni sulla storia della sanità della Repubblica di Venezia, già  docente all’Università di Torino (sede di Vercelli), dirige la collana di fonti per la storia della sanità del Veneto. Dr. Antonio Tagarelli, ricercatore presso il CNR di Cosenza e autore di fondamentali monografie su colera, vaiolo e sifilide.  Prof. Luca Borghi, Docente di Storia della Medicina presso il Campus Biomedico di Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: