Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Migrazione artistica

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 Mag 2009

migrazione artisticaBologna 11-13 maggio 2009, Casa Saraceni (Sala Assemblee, via Farini 15  Convegno Internazionale di Studi Crocevia e capitale della migrazione artistica: forestieri a Bologna e bolognesi nel mondo  (secc. XV- XVI)  Il progetto di ricerca Crocevia e capitale della migrazione artistica: forestieri a Bologna e bolognesi nel mondo (secc. XV- XVIII) è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna in collaborazione con l’École Pratique des Hautes Études, Paris, Direction d’étude d’Histoire de l’art de la Renaissance. La prima sezione del convegno darà ampio spazio al ruolo chiave di Bologna come crocevia di scambi internazionale, all’indagine della mentalità che ha permeato il milieu culturale cittadino e della flessibilità dei suoi protagonisti, interrogandosi sulla questione, ancora aperta, di una presunta “bolognesità”. In questa cornice si rivela essenziale l’analisi del clima intellettuale a Bologna e in particolare dello Studium cittadino (la struttura universitaria, i metodi didattici, i maestri, gli studenti iscritti, l’attività editoriale). Assume un ruolo di primo piano anche lo studio delle Scienze naturali affrontato con una metodologia sistematica, che potrebbe avere influito su altre materie e discipline (Aldrovandi, Jacopo Ligozzi), così come l’interesse per l’anatomia. Ulteriori approfondimenti verteranno sull’indagine dell’ambiente umanistico ed artistico, investigato nei suoi risvolti antiquariali e sull’importante ruolo assunto dall’incisione. Un argomento di straordinario interesse è quello dello studio della prospettiva, affrontato anche da artisti e studiosi stranieri. In tale contesto non ci si potrà esimere dall’affrontare le biografie di alcuni protagonisti. Circa il ruolo giocato dagli artisti bolognesi in Europa, in questi ultimi anni l’attenzione è stata rivolta prevalentemente alla Francia, come testimoniano le recenti mostre Primatice, maitre de Fontainbleau, a cura di Dominique Cordellier (Paris, 2004, Bologna 2005) e Nicolò dell’Abate, a cura di Sylvie Béguin e Francesca Piccinini (Modena 2005) e la monografia Francesco Primaticcio architetto a cura di Sabine Frommel con la collaborazione di Flaminia Bardati (Milano 2005); nelle successive sezioni del Convegno verrà dunque privilegiato lo studio di artisti europei attivi a Bologna e l’indagine sui bolognesi in Europa e in Russia. (migrazione artistica)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: