Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

MaxSolinas. In silenzio tra gli alberi

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 maggio 2009

MaxOderzo (TV), Calle Pretoria 6.dal 30 maggio al 18 luglio Ristorante Gellius, Orari di apertura: da martedì a domenica 10.30 – 21.30 Le opere di MaxSolinas in mostra fino al prossimo 18 luglio al Ristorante Gellius di Oderzo Taglio del nastro venerdì 29 maggio alle ore 18.00 presso il ristorante Gellius di Oderzo per l’esposizione dedicata allo scultore veneto MaxSolinas. Un appuntamento con l’arte e la cultura che costituisce il secondo momento de “I Sensi dell’Arte”, percorso di promozione e valorizzazione della creatività veneta inaugurato dal locale opitergino lo scorso febbraio con la mostra dedicata a Simon Benetton. L’evento, premiato da grande successo di pubblico e critica – per gran parte inedite le opere esposte, tutte accompagnate da riflessioni poetiche dell’artista – ha ora in MaxSolinas il suo ideale seguito. Ideale: perché da sempre questo artista ha proprio in Benetton uno dei suoi grandi riferimenti artistici, ma anche perché con la scelta di questo autore si delinea la volontà di offrire una vetrina sulle presenze artistiche più originali e significative espresse dal territorio. Legno, pietra, bronzo e ferro. Diverse forme delle materia per un’esposizione da gustare con gli occhi e con il cuore, omaggio alla bellezza e all’energia vitale della Donna come Madre Terra e icona di ogni forza generatrice. Ed è il corpo femminile il protagonista assoluto dell’esposizione: plasmato nelle sue linee essenziali, in un susseguirsi di forme rotonde nelle quali si perde ogni spigolosità. Tutto è morbido, della stessa avvolgente consistenza di un abbraccio sottinteso con la materia. A rappresentarlo gli alberi: silenziose braccia della terra, Madre e Dio per eccellenza. Una presenza rievocata dal titolo dell’esposizione, “In silenzio tra gli alberi”, provocatoria sfida all’immaginazione dei visitatori che percorreranno le sale del Gellius – tra antichi reperti di età imperiale e moderne architetture – alla scoperta delle 13 creazioni esposte di Max Solinas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: