Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Mostra: Claudia Ferri

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 giugno 2009

LIVIARoma 5 giugno ore 18.30 Vicolo Sant’Onofrio 10 Nell’ambito del Festival Internazionale di Fotografia, nei locali dell’Ex Elettrofonica a Roma, si terrà la mostra personale di Claudia Ferri dal titolo Livia ed Emila.  La mostra, curata da Annalaura Palma, si compone di una raccolta di isantanee che nasce dalla quotidianità dell’artista, dall’esigenza di raccontare in prima persona i non-eventi della propria esistenza. Protagonista è la necessità isiologica di fotografare, di registrare tutto ciò che muove meraviglia, gioia o malinconia nella sua semplicità.  Le fotografie sono avvolte da un’atmosfera lirica, rarefatta, lontana dal realismo che di solito è presente nel genere di fotografia istamatic – sono storie in miniatura senza finale.  La macchina fotografica dell’artista punta gli oggetti anonimi, i momenti ordinari, ciò che distrattamente l’occhio non coglie. Elementi che, diventati fotografie, si rivelano nella loro unicità e bellezza.  Le fotografie di Claudia Ferri sono sequenze aperte, attraversate da un suono fluido in cui è concesso perdersi, abbandonare le proprie sicurezze o lasciarsi stupire dalle piccole cose.  Beatrice Bertini, curatrice e storica dell’arte, ha voluto interpretare lo spazio come luogo di interazione attiva fra architettura e arti visive: l’idea è infatti quella di chiamare gli artisti a fondere il loro lavoro con lo spazio, per creare non solo una reciproca interazione ma un’opera d’arte unica.  La concezione spaziale di Ex Elettrofonica è a cura di Alessandra Belia e Federico Bistolfi, già collaboratori dello studio romano di Zaha Hadid, che hanno dato vita ad un ambiente sospeso, un contenitore per l’arte in cui possano nascere sensazioni per alimentare l’immaginazione. L’indeterminatezza della forme e l’assenza di spigoli e angoli genera una spazialità ovattata, un organico limbo bianco. Una pelle continua avvolge fisicamente la struttura, in uno spazio fluido che interagendo con l’arte sembra in continua evoluzione. (foto livia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: