Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 4 giugno 2009

In nome della democrazia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Rosario Amico Roxas in un suo articolo ci ripropone una nota di politica internazionale in occasione della  visita di Stato di Obama nel mondo islamico. E’ una svolta, dopo la disastrosa politica di G.W.Bush, si chiede l’articolista? “Potrebbe – osserva – rivelarsi un successo storico, ma rischia di rimanere un fallimento, se verrà privilegiata l’esigenza di nascondere la verità per salvare la faccia della nazione più potente del mondo”. Non possiamo, d’altra parte, dimenticare che “La democrazia è stata mortificata diventando prepotenza, violenza, torture, cieca e brutale distribuzione di distruzione e di morte.  Fu sempre in nome di questa democrazia del profitto, da raggiungere subito e a tutti i costi, che si conquistarono gli obiettivi economici con l’uso della forza, inscenando tragedie belliche barbariche in un’orgia di sangue e di morte”. E’ a nostro avviso la “prova provata” del concetto che si ha della democrazia fatta di parole e priva di fatti in specie se va applicata fuori dai propri confini. Non solo. E’ nella logica del capitalismo quella dei facili arricchimenti, dello sfruttamento, del consumismo, del disprezzo per chi non ha un corposo conto in banca. Lo vediamo riflesso nelle manifestazioni delinquenziali che attraversano le strade delle città americane, e non solo, dove si cerca la propria identità attraverso la conquista di uno status sociale fatto essenzialmente di lauti guadagni anche a costo di eliminare fisicamente il proprio avversario. E’ una feroce aggressività che finisce con l’avere il suo banco di prova più congeniale, e meno gravido di conseguenze di natura penale, all’estero. Gli Stati Uniti oggi si sentono ricacciati all’angolo avendo persa “la sfida sulla competitività con l’Europa e il Giappone, e, in tempi recenti, anche con la Cina. Sommando, infatti, i debiti contratti con l’estero, quelli delle famiglie e delle imprese si arriva ad oltre il 300% del Pil. Sempre più dipendente per i suoi fabbisogni energetici dal petrolio internazionale (70%) e bisognosa di tre miliardi di dollari il giorno per fare fronte alle necessità di finanziamento dei suoi apparati economico-produttivi, tra cui quello militare che appare  una voragine senza fine, l’America non ha trovato di meglio che imporsi con la forza su tutti i terreni d’interesse vitale”. “L’occasione, sottolinea Roxas, ha preso le mosse dall’11 settembre. Per il governo Bush diventa la causa prima di ogni reazione, la madre di tutte le legittimazioni, il perno attorno al quale  ruota  la lotta al terrorismo internazionale. Il primo passo armato è stato quello della guerra in Afghanistan, già decisa ben prima dell’11 settembre, il secondo quello contro il regime di Saddam Hussein, che con il terrorismo internazionale e con al Qaeda non aveva legami di sorta. Da quel tragico momento, nell’esecuzione del quale le responsabilità del governo americano e delle sue maggiori Intelligence sono apparse chiaramente, ogni atto d’opposizione alla ferocia militare dell’imperialismo americano è stata etichettata di terrorismo”. Ciò ha significato, per Roxas che “Fatta l’equazione: terrorismo uguale al male assoluto, ogni opposizione agli obiettivi strategici di Washington si configurò come terrorismo, quindi ne discese  la legittimità di combatterlo e di annientarlo con tutti i mezzi possibili, legittimi e illegittimi, in una sorta di delirio d’onnipotenza militare dietro la quale si nasconde l’enorme debolezza di un sistema economico e sociale in verticale decadenza”. Oggi questa debolezza è stata messa a nudo. “Oggi l’America – conclude Roxas – non ha più la forza e il potere di imporre la “sua” pace e il suo nuovo ordine, deve arrendersi all’evidenza di una sconfitta innanzitutto morale, prima che militare. Alla luce di questa realtà, che è sotto gli occhi di tutti, Obama potrà aspirare alla pacificazione, che vale molto più di una pace imposta con la forza; ma la pacificazione, per emergere dalla distruzione che ha creato la stessa America di Bush, non può non essere sostenuta dalla verità e dal riconoscimento pubblico delle nefandezze di Bush e dei suoi inetti alleati”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Maratona romana

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Roma 7 giugno 2009, ore 9.00, Stadio della Farnesina – si svolgerà la II edizione della Maratona Municipio XX. L’evento sarà ancora una volta organizzato e curato dall’Olimpus Events in collaborazione con l’Ente di Promozione Sportiva ACSI, con il patrocinio ed il contributo del Municipio Roma XX e della Provincia di Roma. Inoltre, sarà patrocinato dal Comune di Roma, dalla Regione Lazio e dal Comitato Provinciale di Roma del CONI. I primi classificati maschili e femminili della manifestazione vinceranno biglietti aerei andata e ritorno ed un’iscrizione ad un’importante maratona europea. I secondi ed i terzi classificati assoluti ed i vincitori delle categorie Under 25 ed Over 40 riceveranno come premio materiale tecnico Asics. Saranno anche assegnate due opere gentilmente messe in palio dall’artista Gino Tonello. La manifestazione sarà completamente gratuita e aperta a tutti. L’arrivo della gara è previsto nella suggestiva cornice di Ponte Milvio mentre il percorso si snoderà attraverso lo Stadio Olimpico e i bianchi marmi del Foro Italico. Ad ogni partecipante verrà consegnato un pacchetto gara comprensivo di T-Shirt ricordo e chip. Coloro che vorranno partecipare potranno iscriversi entro sabato 6 giugno attraverso l’apposito form del sito ufficiale della manifestazione http://www.olimpusevents.it oppure presso l’Olimpus Events, situato in Via Martiri de La Storta 40, o presso l’ACSI, sito in Via Montecatini 5.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cappato: la Rai protegge l’accoppiata Franceschini-Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Dichiarazione di Marco Cappato, Capolista nazionale della Lista Bonino-Pannella L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, con la delibera 106/09/CSP, ha ordinato alla Rai di portare a compimento il riequilibrio dell’informazione nei confronti della lista Bonino-Pannella, sia nei telegiornali che nei programmi di approfondimento informativo. Mentre relativamente ai telegiornali la RAI non ci ha fornito alcuna garanzia delle interviste ai radicali necessarie da qui sino al termine della campagna elettorale, la Concessionaria non ha nessuna volontà di ottemperare all’orine dell’Agcom relativo ai programmi di approfondimento. Dopo aver infatti garantito di nuovo al sodalizio Franceschini-Berlusconi l’ennesima puntata di Porta  a Porta interamente dedicata, trasformando un programma di informazione in una tribuna politica nella forma dell’intervita senza contraddittorio, non si prevede alcunché per rispettare i provvedimenti Agcom. Attendiamo di conoscere quali spazi ad hoc verranno predisposti, e come l’Autorità vorrà intervenire per far rispettare i suoi ordini.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli organismi di conciliazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, istituto di ricerca socio economica ha lanciato un forte allarme  sull’attuale sistema giustizia  e le sue disfunzionalità le quali  “continuano a rappresentare per l’Italia un pesante costo per le imprese e un ostacolo allo sviluppo. Se il cattivo funzionamento del sistema giudiziario rappresenta un fattore di penalizzazione per le imprese nel fronteggiare il complesso scenario della competizione internazionale, a ciò contribuisce, significativamente, anche l’alto livello di conflittualità che caratterizza i rapporti tra le aziende. A fronte degli elevati costi, il ricorso a soluzioni di tipo extragiudiziale, rappresenta un indiscutibile strumento di contenimento di tempi e oneri economici”. A questo allarme lanciato  dal Censis, fa seguito la risposta del ministro della giustizia, Angelino Alfano, che nel suo intervento al convegno “Giustizia e competitivita” tenutosi di recente a Roma,  ha dichiarato “Quello che noi stiamo proponendo  e’ un modo per evitare di mandare tutto in tribunale cioe’ il tentativo di far si’ che alla giustizia contribuiscano anche le associazioni di categoria e che i cittadini non debbano per forza litigare davanti ad un giudice ma provare una mediazione di fronte a ORGANISMI preposti e qualificati per dare giustizia con l’obiettivo, attraverso la mediazione civile e le forme alternative rispetto al tribunale, di arrivare alla soluzione delle controversie e di riuscire a erogare giustizia in soli quattro mesi”. Ma chi e dove sono accentrate le controversie che intasano i tribunali? Secondo Censis- Euriskos, sono le imprese: con una litigiosita globale del  48,8%  della quale  il 59,4% riguarda  imprese con 10-49 addetti- 58,8% imprese con 50-199 addetti?- 50,1% imprese con più di 200 addetti?- 41,1% aziende con meno di 10 addetti.  Le  maggiore concentrazione poi riguarda le aziende del Sud. Al Nord sono circa il 46% le imprese che hanno innestato un contenzioso con altre imprese, di natura commerciale o finanziaria, di queste il 47% al Nord Ovest e il 45,7% al Nord Est, al Centro  sono il 42,8%, al Sud e nelle Isole, il tasso di litigiosità sale al 54,9%. Sempre secondo CENSIS la media di durata di un processo  è di  1210 giorni,  mentre il costo di incidenza  sulle imprese  è dello 0,8% sul fatturato annuo aziendale, che tradotto in cifre  vuol dire che ogni impresa  spende  in media  3.832 euro per spese di giustizia, che  a sua volta conduce ad un costo complessivo  per le imprese  in contenzioso di 22, 9 miliardi di euro. Come fare? il Dott. Giovanni Pecoraro, presidente dell’Organismo Internazionale di Conciliazione & Arbitrato, il Governo,  che ha già reso  obbligatorio  il tentativo di conciliazione,  dovrebbe rendere obbligatoria la conciliazione su  alcune materie  oggetto di litigiosità, che riguardano la tutela di diritti disponibili di cittadini, fermo restante la facoltà delle parti di ricorrere alla magistratura ordinaria per materie e casi più complessi.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Somali People can solve their own Problems

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Washington, DC-U.S. African Chamber of Commerce asked the U.N to Stop Creating More Political Misery and instability in Somali for their Fund Raising Game and UN Job Creation. Who is running this country Somali People or Ahmed Ould- Abdallah reintroducing the Somali Warlords again. Give Me Break! Former Somali senior military officials will convene on the 4 and 5 June in Washington DC at a meeting organized by the United Nations Political Office for Somalia (UNPOS) under the auspices of the Somali Ministry of Defence. The meeting will serve as a preparatory forum that will solicit support and participation from prominent Somali military leaders with follow-up meetings expected to be held in late July. In keeping with the Djibouti Agreement and the Government’s commitment to build up security institutions, the meeting will look at the structures of Somalia’s military before the collapse of the state and the best ways to address the current and future security needs. “We are expecting this to be the first of several fruitful meetings,” UN Special Representative for Somalia Ahmedou Ould-Abdallah said. “The senior military officials that will participate in this meeting are respected for their past professional experience during a period in Somalia’s history when it was called upon to help train soldiers from other African nations.” During the meeting, the participants will discuss best practices and the way forward for security sector development. “This is a great opportunity for Somalis to find within their past some solutions to their future,” Mr. Ould-Abdallah said. The USACC is the leading advocacy organization for U.S. African relations and emerging African markets. The USACC is the umbrella organization for African chambers of commerce and professional trade and business associations throughout the United States and abroad

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sondaggi: lista Pannella al 3%

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Silvio Berlusconi, l’uomo più ricco e potente d’Italia, usa i sondaggi d’opinione come meglio crede, anche se lo vietano precise disposizioni di legge, peraltro assai discutibili ma che egli è comunque è tenuto a rispettare. Per questo, essendo sicuramente a conoscenza del sondaggio Euromedia-Ghisleri che vede la lista Bonino-Pannella, in costante crescita, avvicinarsi “pericolosamente”alla soglia del 4% – anche grazie a molti elettori del Pdl delusi dalle mancate riforme liberali – Berlusconi ha esortato nei giorni scorsi gli elettori a non votare i partiti “piccoli”. Egli giustamente teme i Radicali, assai più dei suoi antagonisti/compromissori del Pd, pronti a qualsiasi baratto, e dell’avversario di comodo Antonio Di Pietro. Per queste ragioni, come forma di disobbedienza civile e assumendosene la responsabilità, gli europarlamentari radicali Marco Pannella e Marco Cappato, dai microfoni di Radio Radicale, hanno diffuso i risultati del sondaggio citato, che fino a un paio di settimane fa dava la lista Bonino-Pannella all’1,1% e lunedì scorso al 3%.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

La Bei non finanzia la diga di Gibe 3 in Etiopia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha annunciato che non ha intenzione di fornire la copertura finanziaria per il progetto della diga di Gilgel Gibe 3, in Etiopia. Sebbene non siano state specificate le ragioni di tale decisione, appare evidente che la Banca di sviluppo dell’Unione europea ha giudicato troppo negativi gli impatti correlati alla costruzione della diga. Gilgel Gige 3, infatti, qualora completata devasterebbe l’ecosistema della valle dell’Omo e del lago Turkana, in Kenya, mettendo a rischio la sicurezza alimentare di almeno 500mila persone.  I lavori di realizzazione dell’impianto idroelettrico, i cui costi sono stimati intorno al miliardo e mezzo di euro, sono affidati alla compagnia italiana Salini, che ha ricevuto l’appalto dall’esecutivo etiope senza che si svolgesse nessuna gara formale.   La CRBM, la coalizione Counterbalance, Friends of Lake Turkana e International Rivers hanno accolto con grande soddisfazione il provvedimento della BEI, però al contempo spingono affinché il governo italiano e la Banca africana di sviluppo non eroghino fondi per il progetto. L’esecutivo di Addis Abeba ha già richiesto all’Italia un prestito di 250 milioni di euro per la nuova diga, sebbene la nostra agenzia di credito all’export, la SACE, abbia già declinato ogni forma di sostegno. Val la pena ricordare che la diga Gilgel Gibe 2, in fase di completamento per opera della Salini, fu a suo tempo finanziata sia dalla nostra cooperazione che dalla BEI. “La decisione della BEI va nella direzione giusta e ci auguriamo che questo sia il primo passo verso il sostegno ad un nuovo modello energetico rispettoso dell’ambiente e delle popolazioni locali nei Paesi del sud del mondo” ha dichiarato Caterina Amicucci della CRBM. “Il progetto ha già incassato il consenso politico del governo Berlusconi, che dopo aver dimezzato i fondi della cooperazione allo sviluppo intende destinare 250 milioni ad un’opera che potrebbe creare una vera e propria crisi umanitaria nella regione e che è ha collezionato numerose irregolarità procedurali” ha continuato l’Amicucci. “La cooperazione italiana non deve finanziare questo progetto, la società civile internazionale è pronta a portare il caso al Consiglio dei diritti Umani dell’ONU e anche a intraprendere una battaglia legale, qualora necessario” ha concluso l’Amicucci. Secondo la Ong statunitense International Rivers qualora la Banca africana di sviluppo dovesse garantire un prestito per Gilgel Gibe 3 violerebbe le sue stesse politiche sugli impatti socio-ambientali, sulla riduzione della povertà, sul reinsediamento e sulla gestione transfrontaliera delle risorse idriche.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Interwetten prosegue il legame con l’Espanyol Barcelona

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Vienna Austria, Interwetten rimane anche per i prossimi due anni il principale sponsor del club spagnolo. Il contratto è stato sottoscritto il 3 giugno a Barcellona.  Interwetten, partner del club Espanyol Barcelona dal 2004/2005, era il principale sponsor del club anche nella scorsa stagione e continuerà ad esserlo per altri due anni come è stato siglato ufficialmente oggi a Barcellona.  Dalla prossima stagione l’Espanyol Barcelona giocherà nel massimo campionato in uno degli stadi più moderni d’Europa. Ancor prima dell’inizio del campionato il nuovo stadio verrà inaugurato ufficialmente il prossimo 2 agosto con una amichevole con il Liverpool. “Il trasferimento nel nuovo stadio ha entusiasmato positivamente sia i tifosi sia la squadra, spingendo l’Espanyol Barcelona verso risultati sportivi ai massimi livelli nella prossima stagione”, ha dichiarato convinto Thomas Daubek, CEO di Interwetten, principale sponsor della squadra.  Un importante aspetto della collaborazione è anche l’impegno comune nel sociale che riguarderà alcuni eventi e progetti caritativi.  Bildtext: Interwetten resta lo sponsor principale dell’Espanyol Barcelona: Il contratto é stato firmato nello stadio Olimpico: Adolfo Bara direttore del marketing Espanyol, Thomas Daubek amministratore delegato di Interwetten, Collet Divi vice presidente e Marc Torrejón giocatore dell’Espanyol.
Il Gruppo Interwetten é uno dei maggiori offerenti nel campo delle scommesse sportive su internet a livello mondiale. La sede operativa e fiscale dell’azienda è a Malta, con l’aiuto di Interwetten AG (con sede a Vienna) per il servizio clienti.  Fondata nel 1990 come promotore di scommesse sportive via telefonica, Interwetten ha attualmente 110 impiegati e ha raggiunto l’ammontare di 320 milioni di euro in scommesse piazzate. L’azienda ha circa 1.000.000 clienti registrati in 200 paesi. Solo nel 2008, sono state piazzate più di 11 milioni di scommesse su 90.000 diversi eventi sportivi in 70 paesi nel mondo.  Nell’attuale anno d’esercizio, Interwetten si aspetta ulteriore successo – grazie alla forte espansione in campo internazionale. Il numero delle scommesse che saranno piazzate é pronosticato a 12 milioni circa e l’importo piazzato dovrebbe salire a 345 milioni di euro.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unioni omosessuali e ingerenze

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Lettera al direttore. Caro direttore, credo che mai come in questo periodo nel nostro Paese i valori cristiani siano stati messi da parte, se non calpestati. Per fortuna a favore degli emarginati, sempre più emarginati, si leva ogni tanto la voce della Chiesa. Ma fa abbastanza?  Quando si prospettava la possibilità del riconoscimento legale tra persone omosessuali, la Congregazione per la Dottrina della Fede scriveva: “Nel caso in cui si proponga per la prima volta all’Assemblea legislativa un progetto di legge favorevole al riconoscimento legale delle unioni omosessuali, il parlamentare cattolico ha il dovere morale di esprimere chiaramente e pubblicamente il suo disaccordo e votare contro il progetto di legge” (Documento del 28 marzo 2003, approvato da Giovanni Paolo II e firmato dal cardinale Joseph Ratzinger, Prefetto, e da Angelo Amato, Segretario.). Una vera ingerenza nello Stato. Un paio d’anni dopo, in occasione del referendum sulla procreazione assistita, la Chiesa invitava apertamente i fedeli ad astenersi dal voto. Altra ingerenza. Non sarebbe urgente oggi  fare un altro piccolo strappo alla regola? Un pacato invito ai parlamentari cattolici a non approvare leggi che calpestano il Vangelo, e ai fedeli a non votare per chi quelle leggi approva? (Attilio Doni)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Laurea honoris causa a Gheddafi

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Dichiarazione di Antonella Casu, Segretaria di Radicali italiani e candidata per la Lista Bonino-Pannella nella circoscrizione isole per le europee del 6-7 giugno prossimi “563 professori universitari hanno già sottoscritto il nostro appello che chiede al Senato accademico dell’Università di Sassari di non dar seguito alla proposta di conferire la laurea honoris causa in giurisprudenza al colonnello Gheddafi. Allo stesso tempo decine di iniziative spontanee di docenti sassaresi e non hanno rafforzato il fronte di chi pratica l’onestà intellettuale contro le accondiscendenze di Regime. Conferire la massima onorificenza accademica italiana a un leader non democratico sarebbe una ferita alla tradizione e reputazione dell’Università italiana nonché un elogio della dittatura! Auspichiamo che il preside della facoltà di legge di Sassari, forte delle motivazioni espresse da un così consistente numero di colleghi, decida di soprassedere. Invieremo l’appello con la lista dei sottoscrittori per conoscenza anche al Rettore dell’Università di Sassari e ai ministri Gelmini e Frattini a cui tre settimane fa i Senatori Radicali hanno rivolto un’interrogazione parlamentare che ancora attende risposta”. L’elenco completo dei firmatari è disponibile sul sito http://www.radicali.it

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’autoritratto ritrovato

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

RITRATTO RESTAURATORoma 5 giugno ore 18,30 sale del bramante-piazza del popolo. Conferenza stampa sul tema “la chiave di leonardo l’autoritratto ritrovato”, una tavola scoperta in Lucania dal noto studioso medievalista Nicola Barbatelli e divenuta famosissima in tutto il mondo in appena tre mesi. la conferenza sara’ curata da noti accademici e scienziati che tratteranno l’attribuzione autografa al genio di vinci. l’evento sara di carattere  scientifico-culturale e di notevole interesse. L’iniziativa è della direzione del museo delle antiche genti di lucania-vaglio basilicata (pz).  (autoritratto ritrovato)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Valentina il premio Pipolo Tuscia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

valentinaÈ stata presentata a Viterbo dallo scrittore e regista Federico Moccia la seconda edizione del Premio Pipolo Tuscia Cinema, il riconoscimento dedicato alla figura di Giuseppe Moccia – regista e sceneggiatore viterbese scomparso nel 2006 – e assegnato ogni anno nell’ambito del Tuscia Film Fest, diretto da Italo Moscati e giunto alla sesta edizione. Il programma sarà presentato a Viterbo il prossimo 18 giugno nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento. E dopo Isabella Ragonese nel 2008, il “Pipolo” va ancora a una giovane interprete tra le più promettenti e di talento del panorama cinematografico italiano: l’attrice umbra Valentina Lodovini. Eccezionalmente assegnato quest’anno, inoltre, anche un riconoscimento speciale a Fausto Brizzi, Massimiliano Bruno e Marco Martani, autori di alcuni dei più importanti successi delle ultime stagioni (Notte prima degli esami, Notte prima degli esami. Oggi, Ex). Valentina Lodovini, protagonista quest’anno di Generazione 1000 euro di Massimo Venier e di Fortàpasc di Marco Risi, sarà premiata lunedì 13 luglio nel cortile del Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz di Viterbo, arena principale del Tuscia Film Fest. Alla consegna del premio seguirà la proiezione del film di Marco Risi su Giancarlo Siani, giornalista de “Il Mattino” ucciso nel 1985 dalla camorra. Stessa location per il riconoscimento speciale al trio Brizzi-Bruno-Martani che saranno nel capoluogo della Tuscia per ritirare il premio giovedì 9 luglio in una serata che prevederà anche la proiezione di Ex di Fausto Brizzi, film italiano tra i più premiati dal pubblico nell’ultima stagione cinematografica.   Il Tuscia Film Fest 2009 prenderà il via il prossimo 26 giugno 2009 a Viterbo per poi fare tappa fino al 1° agosto in alcune delle località più suggestive del viterbese: il borgo di Civita di Bagnoregio, la Rocca Borgiana di Nepi e il Museo del Vino di Castiglione in Teverina.  http://www.viterbocinema.com. (foto valentina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Demenze: dati neuropatologici variano con l’età

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Le attuali classificazioni basate sulla patologia hanno semplificato eccessivamente la complessità del morbo di Alzheimer e delle demenze: la correlazione fra le manifestazioni cliniche delle demenze ed i dati neuropatologici di base infatti varia con l’età, risultando più stretta nei soggetti moderatamente anziani che in quelli di età più avanzata. Nella valutazione dei probabili effetti di interventi contro la demenza nella popolazione dunque è necessario tener conto della variabile costituita dall’età dei pazienti. Tanto il morbo di Alzheimer che gli altri tipi di demenza vanno considerati come frutto di una complessa interazione fra cambiamenti patologici, meccanismi compensatori e disfunzioni sinaptiche di base. (N Engl J Med. 2009; 360: 2302-9 e 2357-9)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rob Lindley nuovo managing director di Harley-Davidson Europe

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

harleyHarley-Davidson Motor Company ha nominato Rob Lindley nuovo Managing Director di Harley-Davidson Europe. Lindley avrà il compito di sviluppare e dirigere in tutta Europa, Middle East e Africa le attività di Vendite, Marketing e Distribuzione legate ai prodotti Moto Harley-Davidson e Buell, Ricambi & Accessori e Abbigliamento. L’incarico sarà operativo dall’estate 2009 inoltrata. Prima di entrare a far parte di Harley-Davidson, Lindley ha lavorato per la casa automobilistica sportiva McLaren Automotive, dove ha ricoperto la funzione di Direttore Vendite, Marketing e Aftersales, a livello mondiale. Prima dell’incarico in McLaren, Lindley ha lavorato per Mazda occupando diverse posizioni di leadership, tra cui quella più recente di Amministratore Delegato della divisione U.K. Lindley ha anche lavorato per Ford Motor Company ricoprendo importanti incarichi in ambito comunicazione, strategie di prodotto, flotte e vendite. “Rob è un leader con una grande esperienza alle spalle e ha saputo portare a termine numerosi progetti strategici conseguendo straordinari risultati di business,” ha dichiarato Matt Levatich Presidente e COO della Harley-Davidson Motor Company. “La sua esperienza dirigenziale ed i successi conseguiti nel settore Automotive lo rendono assolutamente perfetto per condurre Harley- Davidson Europe e non vediamo l’ora di averlo nel nostro team.” Harley-Davidson Motor Company, la più importante Società manifatturiera specializzata in motoveicoli con sede in U.S., produce motociclette di grossa cilindrata e una linea completa di ricambi e accessori e merchandise in generale. Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.harley-davidson.com. (harley)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

BeeTV raccoglie 8 milioni di $

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

BeeTV, la societa italo – israeliana che ha ideato e lanciato il PCC(TM) (Personal Content Channel(TM) ha annunciato il closing di un round di funding di 8 milioni di $. Il fund raising e stato condotto da Innogest, il piu importante fondo di Venture Capital italiano. L’obiettivo di BeeTV e di divenire il sistema di accesso di default – per lo spettatore – verso l’universo dei suoi contenuti televisivi. BeeTV inoltre progetta di investire nella propria stuttura di marketing e commerciale e di ampliare la penetrazione nei mercati Nord-Americano e dell’Estremo Oriente.  Utilizzando un algoritmo proprietario rivoluzionario (contextual matching) il PCC veicola i contenuti di interesse per ciascun abbonato, attraverso un canale personalizzato che anticipa i bisogni e i desideri del singolo utente, tenendo conto della programmazione, del contesto, dei comportamento e anche dell’umore. Il PCC e una soluzione “white label”. E’ stato pensato per servire tre schermi: TV, cellulare e PC. Gli Operatori hanno l’opzione di integrare il PCC in tutti e tre gli schermi o di scegliere la combinazione che meglio si adatta alle loro strategie di marketing e alle loro esigenze di distribuzione. BeeTV offre quindi una soluzione potente e modulare, che allarga il “reach” del brand degli operatori e crea importanti opportunita di convergenza.
BeeTV  Fondata nel 2006 da professionisti di grande esperienza nei settori media e tecnologia, Rodolfo Hecht (Presidente), Yoram Granit (CEO) e Yaniv Solnik (CTO), la missione di beeTV consiste nel fornire una risposta al “paradosso della scelta” nello scenario della Tv di oggi.
Innogest e la realta leader di Venture Capital in Italia. Fondata da Marco Pinciroli (precedentemente con BC Partners) e Claudio Giuliano (precedentemente con The Carlyle Group). Con 120 milioni di dollari in gestione, uffici a Milano, Padova e Torino, Innogest investe sugli imprenditori italiani che hanno ambizioni globali.  Il fondo e gestito da un gruppo indipendente composto da professionisti qualificati con grande esperienza nei campi di Private Equity, Venture Capital, Consulenza e Industria.  Erik Lumer, fondatore sia di Bubelgum sia di Graphine, si unira al board di BeeTV in rappresentanza di Innogest. Paolo Burlando sara il presidente del collegio sindacale. Per maggiori informazioni http://www.innogest.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EuroparlTV: Speciale notte elettorale domenica 7 giugno

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

EuroparlTV, la televisione sul web del Parlamento europeo, offrirà un servizio in diretta senza precedenti in 22 lingue sulle Elezioni europee di domenica 7 giugno. Il Parlamento ha anche attivato un profilo su Twitter per tenere aggiornati i cittadini sui preparativi relativi al voto europeo.I risultati completi e i dati sull’affluenza saranno svelati e commentati dal team di esperti. L’équipe di EuroparlTV parlerà ai VIP presenti al Parlamento europeo oltre che ai leader politici collegati da Berlino, Roma, Varsavia e Dublino. In occasione delle elezioni del 4-7 giugno il Parlamento europeo ha creato un profilo “twitter-elezioni” nelle 22 lingue ufficiali dell’UE per tenere aggiornati i cittadini sui preparativi relativi al voto europeo. Questi speciali tweets elettorali daranno risalto alle notizie e al dietro le quinte dell’informazione sul periodo che precede le votazioni del 4-7giugno. Offriranno inoltre regolari aggiornamenti sulle ultime notizie relative a quelli che in molti chiamano i “risultati della domenica” 7 giugno.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il trasporto intermodale

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Riccardo Alfonso, edizioni Fidest. Il punto debole in Italia, e in senso più generale in Europa, è il trasporto delle merci o, per l’esattezza, il trasporto intermodale. Si analizzano in questa pubblicazione sia l’inadeguatezza delle reti viarie stradali, ferroviari, fluviali, marittime ed aeree, nell’ambito nazionale, sia la loro incapacità di collegarsi a livello europeo con un sistema omogeneo di trasporto. Il problema a questo punto sta non solo nel modo come si trasporta ma nella possibilità di effettuare degli scambi senza creare complicazioni. Basta pensare, ad esempio, che la quota del trasporto merci su rotaia in Italia è salito, nel giro di un decennio, dal 9 al 14,2%, ma resta ben poca cosa se pensiamo che nel frattempo registriamo in Francia un 38%, un 28% in Germania ed un 24,2% in Gran Bretagna. Questa situazione diventa sempre più grave in Italia proprio perché le nostre imprese devono fare i conti con una concorrenza internazionale sempre più agguerrita e l’unificazione dei mercati sta già esercitando un ruolo decisivo sui costi aziendali, la mobilità delle merci e, soprattutto, dai risparmi che possono derivarne dai trasporti.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finest: 32 milioni di euro impegnati in Romania

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

Ammonta a 32 milioni di euro il totale degli investimenti di Finest, società finanziaria che promuove la cooperazione economica con i Paesi dell’Est europeo, a favore delle aziende del Nordest impegnate in Romania. Si tratta cioè del 40% del patrimonio totale, pari a 84 milioni di euro, che la Società ha attualmente esposto in partecipazioni e finanziamenti. La Romania, quindi, rappresenta per Finest il primo Paese di intervento, con 118 operazioni sviluppate in questi anni e un volume di investimenti generato di 369 milioni di euro. Dati in linea con le necessità delle aziende del Triveneto, dal momento che la maggior parte di esse ha dato via al percorso di internazionalizzazione proprio in questo Paese. Lo ha ricordato il Presidente di Finest Michele Degrassi nel corso del Convegno sulle relazioni economiche tra Italia e Romania, organizzato dall’Ufficio ICE di Bucarest in occasione delle celebrazioni del 2 giugno per la Festa della Repubblica Italiana. Ai festeggiamenti, organizzati dall’Ambasciata d’Italia a Bucarest, ha partecipato una delegazione ufficiale del Governo Italiano guidata dal Viceministro Urso cui ha preso parte anche il Presidente Degrassi, che nell’occasione ha avuto modo di incontrare il Presidente della Camera dei Deputati romeno Roberta Alma Anastasea, il Sindaco di Bucarest Sorin Oprescu e altre autorità locali, gettando le basi per una futura cooperazione ancora più proficua per le aziende del Nordest.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donadi: premier brucia 10 mld

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

“Ad un anno dal suo insediamento, il Governo Berlusconi ha tradito tutte le promesse elettorali. Dal caso Alitalia, costato 4 miliardi di euro alle casse dello Stato, alle promesse non mantenute sulla riduzione delle tasse. E poi ancora, dagli investimenti promessi e non mantenuti sulle infrastrutture, alla scelta scellerata di abolire le leggi anti-evasione fiscale. Per finire, con i casi eclatanti della Robin tax, che ha aumentato la tassazione di due punti percentuali, e della Scip 2, la mega operazione di svendita degli immobili pubblici, che si è chiusa con un saldo negativo di 1,7 miliardi di euro” lo dichiara in una nota l’on. Massimo Donadi, capogruppo di Italia dei Valori alla Camera. “E’ tutto scritto ne “Il libro bianco su un anno di Governo Berlusconi” di Italia dei Valori, un rapporto preciso e dettagliato di tutte le menzogne e le scelte economiche sbagliate di questo Governo, costate miliardi di euro ai contribuenti” aggiunge Donadi. “Basterebbe solo questo per capire l’inadeguatezza di questo Governo e di questa maggioranza. Se a ciò si aggiungono le tristi vicende di questi ultimi giorni, il quadro è ancora più chiaro: il presidente del Consiglio e questa maggioranza sono invotabili” conclude il capogruppo di IDV alla Camera.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matteoli contro la legge regionale toscana sull’immigrazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 giugno 2009

“Proporrò in Consiglio dei Ministri di impugnare davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale sull’immigrazione approvata dalla Regione Toscana”. Lo dichiara il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli. “Si tratta di una normativa inaccettabile non solo perché viola  la Costituzione – aggiunge Matteoli – ma perché mira palesemente a legalizzare la clandestinità Esattamente il contrario di quanto prevede la legislazione nazionale. Con questa norma, peraltro, si dà un pericoloso segnale di porte spalancate a chi intende venire irregolarmente sul nostro territorio e in particolare in Toscana”.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »