Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Sanità privata: ai lavoratori uno stipendio in meno

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 giugno 2009

Il mancato rinnovo del biennio economico relativo al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro scaduto nel dicembre del 2005 produce effetti insostenibili sulla busta paga dei lavoratori della sanità privata. Uno studio dell Ugl Sanità, realizzato elaborando dati Istat, evidenzia che per l effetto combinato della perdita del potere di acquisto e del mancato recupero dell inflazione per ogni 1000 euro di retribuzione netta mensile ad oggi la perdita secca e di 141 euro al mese, in pratica uno stipendio in meno all anno. I 120.000 addetti del settore che aspettano da 41 mesi il rinnovo del contratto assistono al più classico degli scaricabarile tra le associazioni datoriali e le Regioni mentre il Ministero del Lavoro resta a guardare.  Si tratta di una situazione oggettivamente insostenibile, anche perché stiamo parlando di lavoratori che percepiscono redditi medio-bassi, per i quali ricevere uno stipendio mensile in meno ogni anno incide in modo significativo sulla vita e sulla famiglia.   ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Nazionale UGL Sanità   Per questo la UGL Sanità ha chiesto al Ministero del Lavoro di aprire un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali, le associazioni datoriali e le Regioni. È inaccettabile   aggiunge Capone   che ancora una volta siano i lavoratori a pagare le inefficienze del sistema sanitario .  Chiediamo alle Regioni di vincolare la concessione dell accreditamento alle strutture sanitarie private al rinnovo dei CCNL scaduti del settore In sintesi lo studio elaborato dall Ugl Sanità prende in esame il reale potere di acquisto ad oggi della retribuzione del dicembre 2005 rilevando come su 1000 euro netti la perdita mensile sia di 71 euro mentre il mancato riconoscimento dell’inflazione produce un  ulteriore perdita di 70 euro equivalente, su base annua, ad una mensilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: