Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

DL Abruzzo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

“E’ stato accolto dal Governo l’ordine del giorno che lo impegna a valutare l’opportunità di riconoscere le garanzie e le concessioni anche agli immobili di proprietà dei cittadini italiani iscritti all’AIRE dei comuni colpiti degli eventi calamitosi, ovvero all’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata. Un passo importante, un riconoscimento che ci riempie di soddisfazioni e ci da certezze sull’impegno assunto dal nostro esecutivo a sostegno di una popolazione martoriata“. Lo dichiara Aldo Di Biagio, responsabile italiani nel mondo del PdL„ Sono molti i connazionali iscritti all’Aire dei comuni colpiti dagli eventi sismici dello scorso 6 aprile, – continua Di Biagio – molti di questi sono emigrati in tempi lontani ed il loro legame con questa terra è, il più delle volte, rappresentato da una casa, spesso ereditata dalla propria famiglia, e che è un riferimento territoriale e familiare”.  “L’attenzione nei confronti di questi connazionali e le loro case distrutte durante il terremoto deve necessariamente essere forte – sottolinea Di Biagio – e con questa approvazione si è inteso confermare proprio questa attenzione”. “I nostri connazionali abruzzesi hanno manifestato una profonda e sincera solidarietà nei confronti dei loro conterranei colpiti dalla tragedia. Hanno organizzato campagne di solidarietà e di sensibilizzazione, raccogliendo fondi ed attivandosi ove fosse possibile. Ragion per cui riteniamo ancor più significativa l’attenzione che il Governo vuole dedicare alla questione. Questa approvazione – sottolinea – è una conferma di quanto tracciato nella comunicazione della Presidenza del Consiglio nella quale si specifica che anche le seconde case ubicate nel centro storico dell’Aquila e degli altri comuni colpiti dal sisma saranno ricostruite a spese dello Stato”. “Il provvedimento licenziato ieri dall’aula intende dare un sostegno a chi in questa tragedia ha perso molto e fa fatica a poter ricominciare, in questo aiuto da parte dello Stato non esistono differenze tra gli stessi cittadini italiani, uniti nel dolore e nella voglia di risollevarsi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: