Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Proteste sanguinose nello Xinjiang/Turkestan orientale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2009

Dopo lo scoppio in Cina delle sanguinose proteste nella provincia di Xinjiang/Turkestan orientale, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) teme ora le rigorose misure punitive di Pechino contro la popolazione uigura. Gli attuali arresti di massa sicuramente costituiscono solo l’inizio di una serie di sanzioni molto più dure. Nessuna delle 56 nazionalità ufficiali della Cina ha subito una tale eccessiva applicazione della pena di morte per “crimini politici” come i 12 milioni di Uiguri. Dal 1997 ad oggi gli Uiguri giustiziati sono stati 700. Da decenni gli Uiguri sono vittime di una massiccia politica repressiva. Per eliminare il centro storico-culturale uiguro, in febbraio 2009 le autorità cinesi hanno avviato la demolizione del centro storico di Kashgar. La città di Kashgar è considerata tra le più importanti città culturali dell’Asia centrale e si è configurata come centro della resistenza uigura. Nelle scorse settimane a Kashgar sono state installate circa 2.100 telecamere da sorveglianza ed è stata istituita una nuova unità di controllo, costituita da 1.800 collaboratori che hanno il compito di sorvegliare in modo mirato strade, internet-café e altre strutture. Come per i Tibetani anche la cultura e identità uigura è minacciata dalla massiccia migrazione promossa dalle autorità centrali di cinesi Han nella provincia. La libertà di credo degli Uiguri musulmani è controllata e repressa dalle autorità, così com’è severamente limitata la libertà di movimento degli Uiguri a causa della loro appartenenza etnica. Una politica linguistica fortemente restrittiva e la massiccia discriminazione nel settore lavorativo degli Uiguri contribuiscono a far crescere il malcontento generale. A partire dall’attacco terroristico del 11 settembre 2001 la Cina fa’ di tutto per dipingere la persecuzione di attivisti per i diritti umani e civili uiguri come contributo alla lotta internazionale contro il terrorismo. Gli Uiguri, la cui grande maggioranza reclama i propri diritti con metodi pacifici, vengono dichiarati in toto terroristi separatisti. Contemporaneamente le autorità cinesi rifiutano, come già in Tibet, una qualsiasi forma di dialogo con gli attivisti per i diritti umani e l’opposizione uigura. L’accusa al Congresso mondiale uiguro gestito dall’attivista per i diritti umani Rebiya Kadeer, di aver istigato le recenti proteste è semplice propaganda della leadership cinese, già ampiamente sperimentata, tra l’altro durante le proteste tibetane di marzo/aprile 2008, quando le autorità cinesi accusarono il “il gruppo attorno al Dalai Lama” di aver innescato le proteste dall’estero.
Sciopero Giudici di Pace  dal 13 al 18 luglio L’ultima riforma del processo civile non convince i Giudici di Pace Aumento delle competenze nel  settore penale Aumento della competenza nelle cause civili ordinarie da € 2.582,28 a € 5.000,00 e nei sinistri  stradali da € 15.493,00 a € 20.000,00 Ma nonostante l’aumento delle competenze e l’aumento del contenzioso  i  Giudici di Pace sono sotto organico: solo 2.880 invece di 4.690 Gli Uffici del Giudice di Pace sono paralizzati dai  ricorsi alle contravvenzioni su circa 1.100.000 procedimenti più di 800.000 sono ricorsi  contro le sanzioni  amministrative e di conseguenza aumenta in modo insopportabile l’arretrato del contenzioso.  Il primo grado della  giurisdizione affidato alla Magistratura Onoraria  che avrebbe dovuto velocizzare le cause di modesto valore  soffocato dai ricorsi avverso le sanzioni amministrative. con gravi carenze di strutture e di personale. con un  numero di Giudici pari a un terzo dell’organico previsto accumula ritardi sempre più intollerabili (n.r. la verità è  che non si vuol far funzionare la giustizia. Solo in questo modo possono farla franca chi specula sui diritti della  povera gente)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: