Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 335

Ricerca scientifica pugliese

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

pesceuova embrionateSta toccando importanti traguardi a livello internazionale. E’ ripreso in questi giorni a Torre Canne (BR) l’allevamento larvale di tonno rosso che lo scorso anno regalò alla regione un risultato da Guiness: 63 giorni di sopravvivenza per Nemo, il primo esemplare di tonno rosso nato in cattività. Bari Economica 3/2009 si occupa anche dei Confidi e delle questioni del credito in questo difficile momento dell’economia,  della rivalsa dei territori e del product placement, la forma di pubblicità indiretta nel cinema e negli audiovisivi, che può rivelarsi strumento assai utile anche per le aziende pugliesi,  La Puglia della ricerca rilancia la sfida internazionale per la riproduzione in cattività del tonno rosso. Lo scorso anno fece il giro del mondo la notizia delle larve nate in Puglia. “Forniremo un  alimento più energetico, più ricco di Omega 3 e Omega 6,  e ci auguriamo di avere risultati migliori”, spiega a Bari Economica Massimo  Caggiano, responsabile tecnico della Panittica Pugliese. “Lo scorso anno – continua – il risultato fu sorprendente perché il tonno rosso  non si era mai riprodotto prima in cattività. Come tanti altri animali non regge lo stress procurato dalla cattura e le condizioni di vita differenti rispetto a quelle naturali arrestano il ciclo riproduttivo delle femmine. Ma in Puglia con Nemo è successo e succederà di nuovo.”.  Ha così un seguito il progetto “Allotuna” dell’Università di Bari – finanziato nel 2008 dalla Regione Puglia, assessorato allo Sviluppo economico con 1.290.000 euro –  grazie al quale la ricerca pugliese si è imposta all’attenzione mondiale.  La rivista camerale nello “Zoom Cinema”, traendo spunto da un recente provvedimento assunto dalla Camera di Commercio di Bari per formare figure professionali specifiche nella filiera multimediale, pubblica un ampio articolo sul product placement. Questa forma di pubblicità indiretta, nata per il grande schermo ed estesa a tutto il mondo degli audiovisivi, genera investimenti da 14 miliardi di dollari e cresce del 18,4 % l’anno.  Per le PMi può rivelarsi uno strumento molto utile.  Il Fotoracconto di questo numero, con le splendide immagini di Cosmo Laera, dal titolo “Grano Duro”, pianta di civiltà, presenta   i volti e racconta le storie di alcuni protagonisti della mietitura. E sempre alla mietitura è dedicata anche la copertina della rivista, un’opera degli anni 20 di Hero Paradiso, artista di Santeramo in Colle, che fa parte della collezione d’arte della camera di Commercio di Bari. (pesce. Uova embrionate)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: