Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Orchestra Tzigana di Budapest

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 luglio 2009

Orchestra TziganaCarpignano 19 luglio  Villa Imbaldi concerto della “Orchestra Tzigana di Budapest” con la magia del Folklore Ungherese”. Il Festival Ultrapadum e la Società dell’Accademia, che da 17 anni ne cura la progettazione e la realizzazione hanno da poco ricevuto un ambìto riconoscimento da parte della Regione Lombardia: la rilevanza regionale dei soggetti che svolgono attività di spettacolo. Si tratta di un importante traguardo per l’associazione vogherese che acquisisce ulteriore e documentata visibilità sul territorio. L’Orchestra Tzigana di Budapest nasce nel 1969 su iniziativa del maestro Antal Szalai in collaborazione con altri musicisti provenienti da varie orchestre di Budapest. L’intento del gruppo è di proporre e valorizzare il repertorio orchestrale della musica tzigana. Sin dalle loro prime apparizioni hanno ottenuto molti riconoscimenti e successi sia di critica che di pubblico, diventando in breve tempo l’orchestra più popolare della loro nazione. Ogni anno eseguono più di cento concerti in Ungheria e hanno tenuto tournèe in quaranta Paesi, tra cui gli Stati Uniti, Cina, Giappone, India, Canada, Sud America. Hanno partecipato a importanti Festival e sono stati più volte applauditi in diverse capitali europee come Parigi, Vienna, Praga, Berlino, Amsterdam, Madrid.
Le origini di Cura Carpignano risalgono al XII° secolo con il nome di Carpignano, di probabile origine romana (dal gentilizio Carpinius), apparteneva alla Campagna Sottana di Pavia. Nel XV secolo era feudo dei Beccaria di Pavia, passando poi ai Tettoni. Nella splendida cornice di Villa Inbaldi, edificio ottocentesco del tutto simila alla più nota Villa Belgioioso progettata da Pollak, prende il nome dalla facoltosa famiglia di viaggiatori belgioiosini che ne abbellì il giardino con rarissimi roveri, querce e un prezioso esemplare di Ginko Bilboa proveniente dalla Cina. Come i più antichi manieri, anche la storica Villa Imbaldi nasconde un segreto, si narra infatti che dalla grotta presente sotto la Villa, vi sia un collegamento sotterraneo che la collega a Belgioioso. (Orchestra Tzigana)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: