Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Festival del film di Locarno

Posted by fidest press agency su sabato, 18 luglio 2009

62° Festival internazionale del film di Locarno dal 5 al 15 agosto 2009. Per tale data sarà proiettato  “In un altro mondo”, film documentario prodotto da Parco Nazionale Gran Paradiso e Fondation Grand Paradis, realizzato da Joseph Péaquin.  La proiezione avverrà in HD Digital Cinema 2K, il nuovo formato che assicura una qualità pari al 35mm; si tratta della prima volta che un film prodotto e realizzato sul territorio valdostano viene proiettato in cinema digitale. Il film segue per un anno Dario Favre, guardaparco in servizio nel Parco Nazionale Gran Paradiso, nella sua quotidiana attività di salvaguardia e monitoraggio dell’area protetta. Un trailer del film può essere scaricato sul sito internet di Fondation Grand Paradis http://www.grand-paradis.it e sul sito del Parco Nazionale Gran Paradiso http://www.pngp.it. Il progetto è stato cofinanziato da BIM (Bacino Imbrifero Montano) e BCC (Banca di Credito Cooperativo Valdostana).
Dario Favre è un guardaparco. Seguendolo giorno dopo giorno, accompagnandolo nell’osservazione degli animali del Parco, nel salvataggio di stambecchi o camosci feriti o semplicemente standogli a fianco, in silenzio, nelle lunghe camminate, la natura del Parco del Gran Paradiso acquista una profondità che la cartolina più bella non sa raccontare. Per capire quali storie si nascondono dietro la divisa di chi ha scelto di vivere la montagna, basta guardare negli occhi di Dario: occhi rivolti verso l’alto, verso il cielo, o verso la casa dove sua figlia lo attende.
Joseph Péaquin, regista del film documentario, afferma: “Con questo film, ho voluto riprendere la realtà della vita di un Guardaparco per un anno intero, rappresentandolo nella sua vita quotidiana. Una vita particolare, scandita da esperienze emozionanti e avventurose in montagna e da lunghi momenti di attesa in cui il tempo si ferma. Vivere la montagna è anche affrontare una grande solitudine interiore e le difficoltà di comunicazione che ne derivano.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: