Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Sogno di una notte di mezza estate

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 luglio 2009

globeglobe1Roma fino al 2 Agosto 2009, ore 21.15 di William Shakespeare. La rappresentazione messa in scena a Roma al Silvano Toti Globe Theatre nel cuore di Villa Borghese è diventata uno spettacolo nello spettacolo. La magia della notte è davvero suggestiva. Il pubblico della prima per le grandi occasioni non ha mancato d’applaudire a scena aperta agli attori e assegnare un dieci e lode al regista per avere offerto una primizia così raffinata e succulenta. La stessa trama sa tanto di attualità. Non è solo un risveglio della natura sotto il fascino della stagione ma il desiderio di tutti noi che emerge da questo sogno onirico per entrare in una realtà che si vorrebbe la sua naturale continuazione dotandola con le armi della fantasia. (quella degli spiriti, delle ombre). Ma i sogni come il risveglio e la vita vissuta possono trasformarsi in incubi. Il “Sogno di una notte di mezza estate”, scritta in occasione di un matrimonio, è come una serie di scatole cinesi. All’esterno dell’opera ci sono la sposa, lo sposo e il pubblico, all’interno le coppie, Teseo e Ippolita, Titania e Oberon e i quattro innamorati e nell’opera dentro l’opera, i teatranti, la vicenda di Piramo e Tisbe. In questo mondo stregato domina il capriccio, il dispotismo di Oberon che attraverso Puck gioca con i mortali e con Titania, per imporre il suo dominio. Si compie quindi su Titania quella violenza che Teseo compie su Ippolita e che Egeo vorrebbe compiere sulla figlia costringendola a un matrimonio che respinge. Si noti la sequenza degli scambi fra gli amanti. Si inizia con Ermia che ama Lisandro e con Elena che ama Demetrio, ma quest’ultimo con l’appoggio di Egeo, padre di lei, vuole invece conquistare Ermia. Si passa, attraverso l’intervento “magico” di Puck, al folle girotondo in cui Ermia insegue Lisandro, Lisandro Elena, Elena Demetrio e Demetrio Ermia. E non è finita. Perché Ermia, alla quale dapprincipio aspiravano entrambi i giovani, sarà abbandonata da tutti e due, innamorati ora di Elena, e solo nel quarto atto dopo un nuovo intervento di Puck, si avrà la conclusione in cui gli amanti formeranno davvero due coppie. La grandezza di Shakespeare sta nell’aver saputo coinvolgere tre mondi diversi, ciascuno con un suo distinto linguaggio: quello delle fate che alterna al verso sciolto, canzoni e filastrocche, quello degli amanti dominato dalle liriche d’amore e quello degli artigiani, nel quale la prosa di ogni giorno è interrotta dalla goffa parodia del verso aulico.” Il tutto ha il sapore acre e trasgressivo della follia, dai sentimenti alla natura e ci offre, nell’insieme, un percorso malinconico ma riccamente dotato dall’interpretazione artistica dei suoi guitti. Il cast: Regia Riccardo Cavallo  Interpreti Teseo, Duca D’Atene Nicola D’eramo Ippolita, Regina delle Amazzoni Alessandra Korompai Egeo, Padre Di Ermia Roberto Attias Ermia Valentina Marziali  Demetrio Marco Paparella  Lisandro, Innamorato di Ermia Daniele Grassetti  Elena Federica Bern Peter Quince Marco Simeoli  Nick, Bottom Gerolamo Alchieri  Francis, Flut Roberto Stocchi  Tom, Snaout Claudio Pallottini Snug Roberto Della Casa  Puck Fabio Grossi  Fairy Cristina Noci Oberon, Re degli Elfi Gianni De Feo  Titania, Regina delle Fate Claudia Balboni  Maestro Di Cerimonie Fabrizio Amicucci Produzione Politeama Srl Scene Silvia Caringi e Omar Toni Traduzione Simonetta Traversetti Costumi Manola Romagnoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: