Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 31 luglio 2009

Scuola islamica senza sede a Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

“Molto spesso la scuola italiana non attua la giusta integrazione educativa perché tende ad inglobare la cultura dell’ospite in quella dell’ospitante. Ciò finisce ineluttabilmente per creare un deficit culturale. La momentanea chiusura di questa scuola araba non mi sembra nascere da istanze di fanatismo etnico, bensì dalla carenza di strutture e finanziamenti idonei per il sostentamento di simili istituti al servizio degli immigrati”. Così Annalisa Martino, responsabile milanese dell’Italia dei Diritti, si pronuncia in merito alla notizia della scuola italo-egiziana di via Ventura, a Milano, che dovrà abbandonare la propria sede perché l’Enaip, un ente di formazione vicino alle Acli, intende utilizzare i locali per le sue attività. Ne consegue che l’istituto islamico, la cui didattica è riconosciuta sia dal nostro Ministero dell’Istruzione, sia da quello del Cairo, sarà obbligatoriamente costretto a trovare nuove strutture dove esercitare gli insegnamenti. Si mobilita anche la Provincia per cercare una soluzione. “In realtà – osserva l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – il problema è più complesso e va ben oltre l’assenza strutturale di edifici. Spesso gli immigrati in Italia sono soggetti ad un «bilinguismo sottrattivo» che crea una sorta di sdoppiamento linguistico: alla lingua madre utilizzata in famiglia come idioma degli affetti, si sovrappone la lingua italiana come linguaggio formale per comunicare. Questo danneggia la formazione e l’apprendimento dei bambini immigrati che frequentano le nostre scuole. Infatti, numerosi studi dimostrano che un bambino deve conoscere e saper utilizzare completamente la propria lingua madre per apprendere meglio le altre lingue, senza alcune distinzione tra il piano affettivo e quello cognitivo nel momento in cui si relaziona a parole con la società. Pertanto – conclude la Martino – le istituzioni italiane dovrebbero agevolare l’insegnamento delle rispettive lingue madri degli immigrati. Oltre ovviamente a fornire le opportune sedi didattiche”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azione Universitaria: Pronti per incontro dei giovani di MTV

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

“Condividiamo i primi risultati del sondaggio del “Progetto Mtv” Tocca a Noi, lanciato dall’emittente internazionale MTV, sulla necessità di riformare l’Università in quanto motore indispensabile per il rilancio e la crescita del Paese. Tutto ciò che evidenzia le problematiche del sistema accademico è lodabile, in quanto rappresenta un modo di avvicinare i giovani a temi troppo spesso distanti dalla sensibilità comune e dalla politica. È importante che i giovani già in età adolescenziale inizino a percepire il futuro come prospettiva di crescita e di formazione culturale. Non è però altrettanto condivisibile l’ipotesi di depositare una proposta di Legge efficace collegata al Progetto Mtv. L’Università ha bisogno di riforme e di soluzioni ai problemi, e non di spot e di promesse campate in aria pertanto invitiamo i depositari della proposta di legge a portare un contributo costruttivo presso il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari per verificare idee utili da tramutare immediatamente in istanze da sottoporre al Ministro dell’Università per l’eventuale inserimento nella nuova legge sulla Governance”. Così Andrea Volpi Capo Gruppo al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari per il Centro Destra Universitario.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aerei bagagli: sanzionare l’incuria e la disorganizzazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Giusta la denuncia del Commissario ai Trasporti della U.E. sullo smarrimento dei bagagli che è arrivato, ormai, a un livello assolutamente inaccettabile: un bagaglio ogni 64 passeggeri viene smarrito; a questi è necessario aggiungere i bagagli danneggiati e quelli consegnati in ritardo con evidenti disagi e danno di chi viaggia. Un disservizio, questo, dovuto all’incuria delle Compagnie aeree e delle Società aeroportuali che gestiscono il servizio. Le normative in merito prevedono un rimborso fino a 1.000 € in caso di smarrimento, o il rimborso di spese giustificate, sostenute a causa della non consegna del bagaglio. Tutto ciò non è sufficiente! Occorrono, da parte della Commissione, regole chiare e sanzioni certe quando il disservizio supera certi limiti. È necessario, quindi, avere norme europee che responsabilizzino e sanzionino l’incuria e la disorganizzazione delle società di gestione. Ai viaggiatori alcuni consigli utili:  Evitare di inserire nelle valigie spedite documenti e materiale di valore;  Indicare in modo evidente il proprio indirizzo di residenza, quello di permanenza all’estero e il numero telefonico, affinché si possa essere facilmente contattati; Evidenziare, con un segno di riconoscimento personale, il proprio bagaglio in modo da evitare lo scambio di valige.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Demografia e ambiente

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

In merito alla dichiarazione del cardinal Martino sul fatto che la crescita demografica non è contro l’ambiente, Elisabetta Zamparutti, deputata radicale ha dichiarato: “Non solo il degrado ambientale, ma gran parte dei mali del nostro tempo, compresa la fame nel mondo, sono direttamente connessi all’esplosione demografica. Agli inizi del secolo scorso eravamo 1.500 milioni; oggi siamo 6.500 milioni ed in crescita di 60 milioni l’anno. Capisco che parlare di politica demografica sia tabù e religiosamente scorretto ma considero insensato se non proprio irresponsabile lanciare appelli ad una rincorsa demografica quando già con i 6-7 miliardi quali siamo le risorse di ogni tipo scarseggiano. Il problema è serissimo e richiede, per essere risolto, un comportamento serio e non ideologico.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un giornale scritto da non giornalisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

La “Città di Tradate’”. ha lanciato un “avviso pubblico per la costituzione dell’albo dei collaboratori per la redazione dell’informatore comunale a condizione che non siano giornalisti. ‘Pronta  la reazione del Consiglio nazionale dell’Ordine dopo l’allarme dato sul sito http://www.francoabruzzo.it. Il bando pare fortemente irregolare perché istituisce un elenco professionale senza tener conto che le collaborazioni giornalistiche sono prestazioni professionali protette da un Albo governato da un Ordine retto da una legge istitutiva. Nulla questio se per l’elenco dal quale vuole attingere il Comune avesse previsto l’iscrizione all’albo. Un problema è anche quello della laurea. La 150 la prevede solo per i responsabili dell’ufficio stampa e non anche per i semplici addetti. Di conseguenza la richiesta della laurea per i semplici collaboratori è eccessiva. Inoltre, non può essere, in assenza di figura professionale definita dall’ordinamento o da un  Ccnl quella in Scienze della comunicazione e basta. Se il comune vuole selezionare un elenco di collaboratori per la rivista da cui attingere, deve “accontentarsi” dell’iscrizione all’Albo mentre la laurea può essere titolo per la graduatoria. Un problema giuridico è questo: se il comune non cambia idea, gli interessati dovranno impugnare la delibera della selezione o il bando? C’è un precedente della Regione Abruzzo che ha indicato la delibera. Per il presidente del Cnog,   Lorenzo del Boca, che ha al riguardo inviato una lettera al sindaco di Tradate, Stefano Candiani: “si rappresentano i profili di illegittimità”. E soggiunge: “Non prevedere tra i requisiti d’accesso alla selezione l’iscrizione all’Albo dei giornalisti, significa violare le vigenti disposizioni di legge, in particolare l’art. 45 della legge n. 69/1963. Questo, tra l’altro, precisa: “Nessuno può assumere il titolo né esercitare la professione di giornalista, se non è iscritto nell’albo professionale. La violazione di tale disposizione è punita norma degli artt. 348 e 498 del codice penale, ove il fatto non costituisca reato più grave”. Circa il possesso di una laurea si fa notare che “l’iscrizione all’Albo attesta, ai fini del conferimento dell’incarico, una specializzazione di per sé idonea allo svolgimento dell’incarico medesimo, consentendo di prescindere dal possesso tanto della laurea magistrale quanto di quella triennale”. http://www.odg.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM acquisisce Ounce Labs

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

IBM ha annunciato l’acquisizione di Ounce Labs, Inc., un’azienda private con sede a Waltham, Massachusetts, che produce software per ridurre i rischi e i costi legati alla sicurezza e alla compliance. I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi pubblici.  Le soluzioni di Ounce Labs utilizzano capacità avanzate per eseguire la scansione del codice sorgente del software e identificare così le potenziali vulnerabilità di sicurezza e compliance durante i primi stadi del processo di sviluppo quando la correzione degli errori è meno costosa.  Il software di Ounce Labs aiuta anche le aziende ad identificare rapidamente e a diminuire il livello di rischio legato al business derivante dalle applicazioni legacy.  Ounce Labs verrà integrata nel brand Rational e la sua tecnologia farà parte della famiglia di soluzioni Rational AppScan per la verifica alla conformita  delle normative di sicurezza e vulnerabilità applicativa. (http://www-01.ibm.com/software/awdtools/appscan/)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione bipartisan sul diabete

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

“Sono 3 milioni gli italiani colpiti da diabete, eppure l’accesso alle cure e alle prestazioni sanitarie non viene offerto in maniera omogenea e senza un’adeguata informazione. E’ necessaria, invece, un’efficace azione preventiva”. Lo dichiarano i senatori Emanuela Baio, Antonio Tomassini, Daniele Bosone, Fiorenza Bassoli, Claudio Gustavino, Raffaele Calabrò, Fabio Rizzi, Giuseppe Astore che hanno presentato una mozione bipartisan sul diabete. “Crediamo sia doveroso garantire il diritto delle persone con diabete a vivere una vita sociale, educativa, lavorativa alla pari delle persone sane. A oggi, diverse prestazioni per la cura e la prevenzione delle complicanze di questa patologia non sono incluse nei Livelli essenziali di assistenza (Lea). L’obiettivo della mozione, che inizialmente era stata presentata come interrogazione – si legge – è quello di inserire nella prossima revisione dei Lea la gratuità per gli esami clinici di cui necessitano i malati diabetici. Un importante segnale di speranza che consentirà una diagnosi precoce delle complicanze di questa patologia, come per esempio la retinopatia proliferativa, responsabile di emorragie del vitro e di distacchi di retina”. “Il numero crescente di pazienti diabetici – ricordano i senatori firmatari della mozione – dimostrano che siamo di fronte a una vera e propria malattia sociale, che rappresenta anche la prima causa di cecità acquisita e una delle principali cause di insufficienza renale con necessità di dialisi o trapianto. indispensabile quindi un approccio alla cura precoce e appropriato, agendo fin dall’infanzia proprio per evitare complicanze e invalidità”. “Chiediamo – concludono i senatori – una più equa distribuzione dell’accesso alle cure sul territorio nazionale e la gratuità, tramite l’inserimento nei Lea, degli esami ematochimici, strumentali, dell’educazione terapeutica e di tutte le prestazioni connesse alla gestione del diabete e delle relative complicanze. I diritti dei diabetici sono gli stessi diritti umani e sociali che l’Italia si impegna a difendere in tutto il mondo”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Indagine del Senato su falsi ed e-commerce farmaceutico

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

“Una conferma importante e autorevole, che deve portarci ad accelerare i tempi per predisporre adeguate misure di contrasto a un fenomeno che rischia di produrre danni incalcolabili alla pubblica salute”. Così Luigi d’Ambrosio Lettieri, segretario della Commissione Igiene e sanità del Senato e relatore dell’indagine conoscitiva sul fenomeno della contraffazione e dell’e-commerce farmaceutico che la stessa Commissione sta conducendo, ha commentato l’audizione svolta dal generale Giuseppe Vicanolo, capo del III Reparto operazioni del Comando generale della Guardia di Finanza. L’alto ufficiale, in effetti, ha confermato la crescita esponenziale del fenomeno della contraffazione negli ultimi anni, precisando però che, almeno per quanto riguarda i farmaci, il problema è fortunatamente arginato dall’efficacia preventiva del nostro sistema sanitario, dove la tracciabilità dei farmaci permette di seguire l’intero percorso di un medicinale e la gratuità delle cure e la rete delle farmacie limitano drasticamente i motivi di ricorso al mercato illegale. “Dall’audizione della Guardia di Finanza, tuttavia, sono venuti elementi di forte preoccupazione” informa d’Ambrosio Lettieri “come la diffusione di traffici illeciti di medicinali in mercati paralleli. Il gen. Vicanolo ha fatto esplicito riferimento ai centri estetici, alle palestre e ai pro-shop, dove circolano soprattutto medicinali del tipo lifestyle saving. Ma il canale più insidioso è costituito da Internet, nuova frontiera di ogni forma di contraffazione, farmaci inclusi.” “In materia di attività di contrasto al fenomeno” ha detto ancora il segretario della 12ma Commissione “la Guardia di Finanza ritiene molto positiva ed efficace l’approvazione del disegno di legge di iniziativa governativa 1195 B per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, avvenuta lo scorso 9 luglio: le modifiche alla disciplina penale e processuale in materia di lotta alla contraffazione segnano infatti una svolta di sistema ai fini del rafforzamento degli strumenti investigativi e delle strategie di aggressione alla criminalità che prospera in questo comparto. Sulla stessa falsariga, al termine dell’indagine conoscitiva che stiamo conducendo, la Commissione Igiene e sanità predisporrà adeguate proposte per misure specificamente dedicate a contrastare le distorsioni dell’e-commerce farmaceutico e la contraffazione dei farmaci”

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo. Le promesse del ministro Brambilla

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla e’ intervenuta sulla vicenda di Todomondo, il tour operator che ha lasciato a piedi migliaia di clienti che avevano gia’ pagato.  Brambilla manifesta la propria solidarieta’ ai turisti fregati e promette loro “una linea privilegiata” per l’accesso al Fondo nazionale di garanzia per i consumatori di pacchetti turistici. Temiamo che il ministro stia prendendo impegni che non manterra’. Ecco perche’: 1. ci risulta che il Fondo di garanzia dipende dal ministero dello Sviluppo economico, sul cui portale e’ presente un’apposita pagina informativa. Al contrario, il ministro, nel suo comunicato, rimanda al sito del Governo, e precisamente del Dipartimento del turismo (2). Ma la domanda va presentata al ministero del Turismo o a quello dello Sviluppo economico (ex Attivita’ produttive)? 2. Chi ha la competenza della gestione del fondo, il ministro Brambilla o il ministro Claudio Scajola? 3. Se il ministro Brambilla ha la competenza, perche’ interviene solo ora a frittata fatta? Sono mesi che Todomondo lascia a piedi i propri clienti e neanche li rimborsa. 4. Ci risulta che il Fondo abbia pochi… fondi. Quanto e’ l’ammontare disponibile per gli indennizzi? Il ministro intende chiedere ulteriori fondi al ministro Tremonti? 5. Cosa vuol dire “linea privilegiata”? Le vittime di Todomondo saranno rimborsate prima delle vittime di altri tour operator? E se si’, è giusto? Infine, siamo anche scoraggiati dal fatto che, nonostante Brambilla sia ministro da ormai tre mesi, non esiste ancora un sito web del ministero del suo ministero. Dalle premesse, le parole del ministro ci paiono aria fritta. Ci auguriamo di essere sonoramente smentiti. (Pietro Yates Moretti, vicepresidente Aduc)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unicam, le agevolazioni per gli studenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Anche per l’anno accademico 2009/2010 l’Università di Camerino ha preparato un bel pacchetto di agevolazioni per i propri studenti, dalle borse di studio, alle iniziative “Prestito al sapere” e “Diamogli Credito”.   Ma andiamo per ordine. Fra le borse di studio che Unicam offre ai propri studenti rilevano le borse di eccellenza e quelle di merito. Le borse di eccellenza sono riservate ai diplomati meritevoli che hanno conseguito il diploma con votazione non inferiore a 90/100 e che si immatricolano al 1° anno di uno dei corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico di Unicam. Offrono posti letto nelle strutture universitarie dell’ERSU di Camerino e una somma in denaro di 775 Euro. Per i laureati di primo livello che invece si immatricoleranno al primo anno di un corso di laurea specialistica/magistrale non a ciclo unico le borse di eccellenza offrono una somma in denaro di 1.000 Euro. Le borse di merito sono riservate agli studenti regolarmente iscritti ad anni successivi al primo e fino al primo fuori corso di un corso di studio attivato da Unicam ed offrono una somma in denaro di 775 Euro.  Gli studenti Unicam hanno a disposizione anche le borse di studio ERSU che vengono assegnate in base a requisiti di merito e di reddito. Per partecipare alla selezione va redatta una domanda su un modulo preparato dall’ERSU da presentare entro il 31 agosto 2009, per gli studenti iscritti ad anni successivi al 1°, ed entro l’11 settembre 2009, per le matricole.  Unicam, per sostenere gli studenti e le loro famiglie nelle spese per il mantenimento agli studi, ha aderito a due interessanti iniziative “Prestito al Sapere” e“Diamogli Credito”. Il “Prestito al Sapere” è un finanziamento riservato agli studenti meritevoli iscritti ad uno qualsiasi dei corsi di laurea o di formazione postlaurea dell’Ateneo camerte e si propone di supportare le spese sostenute per motivi di studio durante gli anni universitari attraverso un finanziamento di 6.000 Euro per ogni anno di studi utilizzabile nella forma dello scoperto di conto corrente e cumulabile anno per anno fino ad un importo massimo di 18.000 Euro. Il progetto “Diamogli Credito”, che nasce da un accordo tra il Governo e l’ABI, permette agli studenti alle prese con la formazione universitaria e post-universitaria di età compresa tra i 18 e i 35 anni, un agevole accesso al credito, senza ulteriori garanzie se non quelle della propria determinazione e dei requisiti di merito. Per ulteriori informazioni in relazione ai due progetti ci si può rivolgere all’Area Gestione Processi Formativi di Unicam, tel. 0737-402060/402057.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Mercato dell’Antico

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

San Benedetto del Tronto dal  21 al  24 Agosto tutte le sere dalle  17 alle  24  Duecentocinquanta  espositori,  esponenti del  panorama italiano dell’antiquariato  Vi danno appuntamento  anche  per  uno dei più “vecchi” e tradizionali eventi dedicati a  questo prezioso ed esclusivo settore. agosto.  Spazio, quindi, a tantissime proposte prestigiose e raffinate, per  accontentare i palati più fini. passeggiare tra gli stand sarà un po’ come  sognare. Dipinti d’epoca, mobili , cassettoni, tavoli, ribalte, librerie e  sedie, gioielli, sculture, tappeti, grandi arredi, ceramiche, bronzi, stampe e libri:  “L’Antico e le Palme ” è più che mai un punto di riferimento eccellente per il mercato dell’arte antica in Italia. Non a caso, la rassegna  è  visitata  ogni anno da migliaia di  persone. Non solo collezionisti , ma anche semplici  curiosi e amanti del bello, insomma, è una tappa fondamentale per scoprire o  riscoprire le emozioni del tempo passato.  http://www.osteriamuseo.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Far piccola la pena di morte

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Tre fatti di rilievo si sono concentrati negli ultimi giorni sulla strada dell’abolizione della pena di morte e di una soglia più alta di giustizia, capace di rispettare la vita, che fanno da contrappeso con la decisione del Giappone di dare seguito a nuove sentenze capitali:  1) La fine della pena di morte in Kazakhstan per legge, firmata, a compimento di un processo, annunciato nel 2007 al Meeting internazionale per la pace della Comunità di Sant’Egidio a Napoli dal Presidente del Senato di quel paese e dal sostegno alla Risoluzione ONU; 2) L’introduzione dell’Ufficio Legale per la pena capitale presso lo Stato del Texas, per aiutare i ricorsi in appello dei condannati a morte che a causa della difesa legale inconsistente perdono la possibilità di rispettare le scadenze di legge per i loro appelli; 3) l’annuncio del Vicepresidente della Corte Suprema Cinese Zhang Jun della scelta della Corte di ricorrere sempre più spesso alla “pena di morte con commutazione”, “per ridurre in maniera rilevante il numero delle esecuzioni”. E’ un fatto importante, che segue la riduzione delle esecuzioni conosciute degli ultimi due anni del 15 per cento nel 2007 e del 10 per cento nel 2008, per il rifiuto di conferma della Corte Suprema alle richieste delle corti inferiori. Sono segnali importanti che vanno accolti con favore perché si arrivi presto a una moratoria universale e al rifiuto globale delle esecuzioni almeno per i minori al momento del reati, per i disabili mentali, per le donne in gravidanza, rifiutate già dalla gran parte della coscienza del mondo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Polo integrato per la sicurezza ad Alatri e Priverno

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Roma. “Dopo la delibera di giugno sul finanziamento di 1 milione di euro per la realizzazione di un polo per la sicurezza nel comune di Poggio Mirteto, ci aspettiamo che la Regione  non trascuri la sicurezza nella altre province finanziando progetti analoghi a Priverno e Alatri per avere un accesso immediato ai diversi servizi di soccorso” -.  Lo auspica il capogruppo alla Regione Lazio della Lista Storace, Vladimiro Rinaldi in base a quanto riferito dal suo collaboratore dottor Daniele Belli a seguito di alcuni sopralluoghi – “Si tratta di due aree strategiche per costituire altrettanti poli integrati per la sicurezza a favore delle Province di Frosinone e di Latina – afferma Belli -. Attualmente in quelle aree esistono due distaccamenti dei Vigili del fuoco che però non hanno risorse sufficienti per lavorare a pieno regime. Senza contare che il distaccamento di Alatri al 30 ottobre cesserà addirittura la sua attività”. “La Regione dovrà comunque investire nella sicurezza per rispondere alle esigenze di tutela del territorio e dei cittadini – sottolinea Rinaldi – dunque il modo migliore per ottimizzare le risorse è proprio quello di fare rete tra protezione civile, ARES 118 e Vigili del Fuoco e rispondere così ai diversi problemi legati alla carenza di personale ma anche di attrezzature e mezzi di soccorso.”

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Merck Serono lancia il Grant for Fertility Innovation

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Merck Serono ha annunciato una grande iniziativa: il Grant for Fertility Innovation (GFI), con il quale assegnerà fino ad 1 milione di euro ai progetti di ricerca translazionale più innovativi in tema di procreazione medicalmente assistita (PMA). Storicamente impegnata nel campo della Medicina della Riproduzione, Merck Serono, attraverso il GFI, intende dare ulteriore impulso alla ricerca e favorire nuove idee a sostegno delle coppie con difficoltà del concepimento.  Grazie al GFI verranno individuate le novità e sostenuti i progressi tecnologici in grado di aumentare la percentuale di successo di gravidanze e di bimbi in braccio in quelle coppie che si trovano ad affrontare il difficile percorso della procreazione medicalmente assistita (PMA); in particolare, si stima che una migliore gestione del processo che va dal recupero degli ovociti al trasferimento degli embrioni potrebbe contribuire a tale aumento. Il GFI è destinato a tutti gli operatori del settore della PMA che potranno inviare domanda di partecipazione entro il 30 novembre 2009 all’indirizzo email gfi@merckserono.net. Scrivendo allo stesso indirizzo di posta elettronica, è possibile richiedere maggiori informazioni sul GFI. “Merck Serono è da sempre impegnata nella lotta all’infertilità – ha affermato Roberto Gradnik, Executive Vice President, Commercial Europe di Merck Serono – attraverso la ricerca e lo sviluppo di prodotti che migliorano la qualità di vita dei pazienti. Con il GFI abbiamo voluto offrire una concreta opportunità di progresso nel campo della procreazione medicalmente assistita e creare le condizioni migliori affinché possano essere individuate soluzioni nuove, che permettano a un numero di coppie sempre maggiore di realizzare il sogno di diventare genitori.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diabete e velocità test

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

L’aumento di casi di diabete e la maggiore domanda di test sempre piu’ veloci spingono il mercato europeo della diagnostica in diabetologia. Lo conferma il riceractore di Frost & Sullivan Arun A.K.: “L’accresciuta diffusione del diabete e l’accentuata domanda di test sempre piu’ rapidi sono le forze che spingono questo mercato, specialmente per il segmento dell’automonitoraggio del glucosio nel sangue (SMGB). Si stanno, inoltre, intraprendendo molte iniziative tese alla popolarizzazione dei test HbA1C e ad aumentare l’adozione dei test nella diagnostica decentrata”. Secondo una nuova ricerca di Frost & Sullivan (http://www.drugdiscovery.frost.com) intitolata European Diabetes Diagnostics Market, il mercato ha generato un giro di affari di $3.6 milardi e si stima una crescita fino a $10.6 miliardi nel 2015. I segmenti di mercato analizzati nello studio sono: i test di laboratorio per i test HbA1C, l’automonitoraggio del glucosio e i test della diagnostica decentrata. Il diabete di secondo tipo e’ naturalmente asintomatico; e’ per questa ragione che la diagnosi precoce della malattia e’ particolarmente importante. E assieme alla diagnosi precoce, e’ raccomandabile che i pazienti usino gli strumenti per la misurazione ad uso personale domestico. Il crescente interesse nei confronti dell’automonitoraggio ha aperto nuove opportunita’ per le tecnologie emergenti quali gli strumenti non invasivi o poco invasivi per la misurazione del livello del glucosio nel sangue. La disinformazione e la scarsa comunicazione tra produttori degli strumenti elettronici e i medici e’ una delle sfide per il mercato del’ HbA1C. Molti laboratori usano metodi differenti nella misurazione dell’HbA1C e cio’ porta a risultati inconsistenti. Oltre all’offerta di prodotti di alta qualita’, gli operatori di questa industria devono anche fornire supporto addizionale ai consumatori. Un servizio ai clienti 24 ore su 24 e un supporto tecnico di alto livello sono fattori essenziali al successo in un mercato cosi’ fortemente competitivo.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, lavora in stretta collaborazione con i propri clienti per aiutarli ad accelerare la loro crescita e a raggiungere risultati di rilievo in termini di  crescita, innovazione e leadership di mercato. Il Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre ai manager e ai loro team una serie di strumenti quali ricerche e modelli di best practice che permettono l’identificazione, la valutazione e l’implementazione di significative strategie di crescita. Frost & Sullivan ha oltre 45 anni di esperienza maturata lavorando per conto e in collaborazione con importanti societa’ a livello globale fra cui le prime 1000, aziende emergenti e investitori e vanta una rete di  piu’ di 35 uffici in cinque continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, si prega di visitare il sito http://www.frost.com

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza negli Alberghi dopo gli Attentati di Jakarta

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Gli standard nella sicurezza dell’industria alberghiera internazionale devono essere rivisti urgentemente alla luce della crescente minaccia globale del terrorismo. Negli ultimi dodici mesi, infatti, il numero di attacchi agli hotel di lusso e’ cresciuto significativamente, e le esplosioni della scorsa settimana al Ritz-Carlton e al Marriott di Jakarta sottolineano ancora una volta l’urgenza di trovare una soluzione al problema Per questa ragione Frost & Sullivan ha sviluppato il programma “Security Excellence” rivolto in particolare all’industria alberghiera globale.  Al fine di rispondere alla domanda crescente nella revisione delle disposizioni di sicurezza negli alberghi, Frost & Sullivan sta lavorando con molti hotel di lusso a livello internazionale e sta portando a termine una serie di indagini a tutto campo sullo stato attuale e sugli standard di sicurezza gia’ in atto. Dorman Followwill spiega: ”Ciascun cliente puo’ richiedere una Security Excellence Survey sul proprio hotel o catena di hotel, e ricevere una valutazione dettagliata e confidenziale che spiega i punti chiave nella nostra indagine. Il rapporto contiene una serie di indici specifici sulla sicurezza centrati sul tipo di struttura, vetrature, protezione perimetrica della proprieta’, controlli all’accesso, l’efficacia dei sistemi di videocamera, i piani d’emergenza, le capacita’ di risposta dello staff, e cosi’ via. Frost & Sullivan intende estendere a questo settore i suoi ‘Best Practices Awards’ riconoscendo formalmente anche quegli hotel che mettono a punto i migliori sistemi possibili che offrono la maggior protezione nella corrente situazione globale”.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, lavora in stretta collaborazione con i propri clienti per aiutarli ad accelerare la loro crescita e a raggiungere risultati di rilievo in termini di  crescita, innovazione e leadership di mercato. Il Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre ai manager e ai loro team una serie di strumenti quali ricerche e modelli di best practice che permettono l’identificazione, la valutazione e l’implementazione di significative strategie di crescita. Frost & Sullivan ha oltre 45 anni di esperienza maturata lavorando per conto e in collaborazione con importanti societa’ a livello globale fra cui le prime 1000, aziende emergenti e investitori e vanta una rete di  piu’ di 35 uffici in cinque continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, si prega di visitare il sito http://www.frost.com

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Toscana, al via le “ciclostazioni”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Le stazioni ferroviarie di Firenze, Prato, Livorno, Pisa, Grosseto, Empoli e Montevarchi, in Toscana, saranno presto munite di “ciclostazioni”, vale a dire luoghi coperti, attrezzati e custoditi per la sosta, la custodia, l’assistenza, la manutenzione, la riparazioni e il noleggio delle biciclette a beneficio di pendolari e di cicloturisti. E’ il risultato di un Protocollo d’intesa sottoscritto giovedì 30 luglio 2009 a Firenze tra Regione Toscana, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A (RFI) per lanciare un progetto pilota nelle principali stazioni ferroviarie toscane del Gruppo FS. Ma cosa dice il protocollo d’intesa? Regione Toscana, RFI, e FIAB si impegnano ad avviare un progetto finalizzato a: 1)  valutare nelle stazioni individuate (Firenze, Prato. Livorno, Pisa, Grosseto, Empoli e Montevarchi) la fattibilità economica e gestionale di modelli di “Ciclostazione”, che sia possibile estendere ad altre stazioni; 2)  individuare le forme di organizzazione delle “Ciclostazioni” in relazione ai tipi di servizio fornito, quali: aree di parcheggio sorvegliato, spazi coperti di custodia e deposito biciclette, custodia bagagli, noleggio a breve e lungo termine, gestione di flotte di biciclette, bike sharing, riparazione biciclette, vendita accessori per bici e materiale turistico informativo, etc. Alla FIAB viene affidato il compito di studiare i migliori sistemi per rendere funzionali, efficienti ed economiche le “Ciclostazioni” e di proporre soluzioni per gli aspetti amministrativi e gestionali operativi, predisponendo una metodologia per la valutazione di fattibilità delle “Ciclostazioni”. Allo scopo FIAB Toscana mette a disposizione le esperienze e le professionalità delle proprie Associazioni locali e i risultati di anni di relazioni internazionali e conoscenze esistenti nell’ambito dell’ECF (European Cyclists’ Federation).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le fiction televisive e quelle della politica

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Editoriale fidest. Mi capita di tanto in tanto cliccando sul telecomando del televisore d’imbattermi nella millesima puntata di una telenovela e mi stupisco all’idea che per raccontare una storia di famiglia si riesca ad imbastire un racconto che dura centinaia di ore in programmazione televisiva. Ma la mia meraviglia aumenta se penso che l’indice d’ascolto resta alto e, che per tenerlo in tale posizione vi siano milioni di persone in tutto il mondo che non hanno perso nemmeno una puntata del così dovizioso racconto. Questa circostanza ora mi aiuta a capire meglio il motivo per il quale seguendo le proprie inclinazioni più fantasiose e osé la politica se ne è appropriata per scodellarci un prodotto del genere fotocopia alle fiction  e trasformare il politico in un divo da diecimila puntate e un ascolto da record intingendo la penna con dovizia nel calamaio degli eventi in rosa, rosso porpora e altre “infuocate” colorazioni. La chiave di lettura di questa telenovela me la offre, di certo inconsapevolmente per questa funzione, Rosario Amico Roxas con i suoi articoli sull’uomo a cavallo di due secoli: Silvio Berlusconi, il vero e più impegnato interprete di questa impresa da Guinness. Oramai conosciamo tutto di lui tanto che mi è arduo trovare ciò che ha dato il via a questa storia. Mi limito solo a qualche accenno per buona pace di chi mi legge. Ma non dimentichiamo che agli italiani piace perché si atteggia a trasgressivo. Lo è stato, per restare alle ultime vicende, inserendo nella compagine governativa delle belle e giovani donne e ci avrebbe regalato qualcosa di più e probabilmente di meglio con le elezioni al parlamento europeo se le sue “veline” non fossero state bocciate dai soliti “bacucconi” della politica. Forse in queste cose ha fatto di più Pannella facendo eleggere nelle liste dei radicali una pornostar. Quindi non meravigliamoci più di tanto. Ma il vero colpo di scena è venuto dalla moglie, Veronica Lario, che in una sortita pubblica ha mostrato di non gradire l’inclinazione del marito per le donne giovani e belle, e forse anche minorenni. Ma chi di noi, diciamolo francamente, non avrebbe preferito stare al posto del nostro eroe per godersi i piacere di una intimità così “succulenta” per un over settantenne? Così si è ritrovato con dei fan che nemmeno si aspettava: i suoi coetanei che gli strizzavano maliziosi l’occhio “sinistro” e la vecchietta del mercato con un suo “povero fijo” quante gliene dicono dopo che il nostro personaggio attraverso le sue e altrui reti si è affrettato a smentire le sue “marachelle” e fu mobilitato per l’occasione lo stesso Bruno Vespa e la sua trasmissione “porta a porta” che fece salire a dismisura l’indice di ascolto. Per i più coriacei e sospettosi entrarono in gioco i figli che fecero a gara nell’attestare le virtù del padre e fino al punto di mettere maggiormente in imbarazzo la madre Veronica di secondo o terzo letto, non ricordo. A questo punto sono entrati tutti gli ingredienti tipici di una telenovela da grande pubblico e persino i prelati della Chiesa sono stati in qualche modo coinvolti sia per il silenzio sia per le parole dette e non dette per il leader della cattolicissima Italia e lui stesso cattolico praticante. Un capitolo a parte andrebbe sviscerato riguardo le notizie che leggiamo sui giornali e le televisioni straniere e che gli italiani non osano farlo. E’ pudore? E’ un rigurgito di amor proprio? Si dice che i panni sporchi si lavano in casa sempre però che si abbia una casa dove lavarli, ovviamente. Esiste da tutto questo una morale? Certo ma a questo punto voglio essere omertoso perché se gli italiani non l’hanno capito da soli non sta certo a me sostituirmi ai loro occhi. Non è proprio il caso. Chi è causa del suo mal pianga se stesso anche se, purtroppo, a piangere siamo un po’ tutti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: i maxi-istituti comprensivi

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

Un primo, significativo risultato nella battaglia contro la creazione di maxi-istituti comprensivi nei territori urbani, portata avanti da Consulta dei Genitori di Arezzo e Associazione Genitori A.Ge. Toscana, è stato finalmente raggiunto. Il Consiglio comunale di Arezzo ha approvato all’unanimità la proposta di delibera popolare nella quale si chiedeva di attivare subito un tavolo per rivedere la rete scolastica aretina e ripensare i 6 istituti comprensivi sovradimensionati che prenderanno avvio il prossimo settembre.L’Assessore all’Istruzione Francesca Tavanti ha sostenuto il suo punto di vista citando le riforme dei Ministri Berlinguer e Moratti e dichiarando che le nuove scuole avrebbero avuto una media di 1000-1100 alunni (anziché 1231 quanti sono in effetti di media) ma alla fine, di fronte all’evidenza dei fatti, ha dovuto cedere anche lei: a 40 giorni dall’apertura dell’anno scolastico, un istituto comprensivo di quasi 1400 alunni risulta scoperto di Dirigente scolastico e Direttore amministrativo; un altro (composto di oltre 1300 alunni e 14 sedi) non ha più la segreteria, perché tutto il personale ha chiesto il trasferimento. Segno evidente che il personale della scuola è il primo a non credere ai 6 maxi-istituti comprensivi voluti dall’Amministrazione comunale di Arezzo. Innegabile il danno che ne verrà per la didattica della scuola dell’obbligo e quindi per tutti i bambini di Arezzo.”E’ molto importante che per la prima volta siano messi ufficialmente in discussione gli istituti comprensivi sovradimensionati –dichiara Rita Manzani Di Goro, presidente dell’Associazione Genitori A.Ge. Toscana- Una tipologia di scuola (materna+elementare+media) nata insieme all’ ‘onda anomala’ del Ministro Luigi Berlinguer e inaspettatamente sopravvissuta al naufragio di quel progetto proprio per la sua prerogativa di fare economia. Un modello di scuola che, manco a dirlo, piace molto al Ministro Gelmini, ma che si distacca troppo dalla qualità della scuola che come genitori chiediamo per i nostri figli”.  “Non siamo pregiudizialmente contrari a tali istituti –prosegue Di Goro- ma abbiamo visto che in concreto le teorie di alcuni pedagoghi a proposito della continuità didattica vanno miseramente a naufragare contro la concretezza della scuola italiana. Gli istituti comprensivi possono andare bene nei piccoli centri isolati, ma sono inutili nei territori urbani e diventano addirittura dannosi, perché ingovernabili, se superiori ai 900 alunni previsti dall’Autonomia scolastica e da una legge della stessa Regione Toscana”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »