Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for agosto 2009

Informazione gratuita, invece paghi

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Nuova condanna dell’Antitrust per Telecom Italia. Il principale gestore nazionale e’ stato condannato a 230 mila euro di multa per pratica commerciale scorretta. Il servizio denominato “400”, che consente ai soggetti che fruiscono dei servizi “Telecom” di conoscere l’ultima chiamata ricevuta su di un’utenza di telefonia fissa, veniva erogato senza l’indicazione dei costi, anzi. Ai clienti che componevano da telefono fisso il numero 400, una voce registrata rispondeva: Informazione gratuita. Il numero dell’ultima chiamata non riservata ricevuta è…”. Al contrario il costo era di 10 centesimi di euro.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contratto lavoro a educatrici asili nido

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Roma. Grazie anche all’interessamento dell’Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche del Comune di Roma, è stato risolto il problema delle educatrici dei due asili nido – uno dell’Ama e uno della Farmacap –  gestiti dall’Azienda speciale sociofarmasanitaria capitolina. Alle 35 lavoratrici, di cui 17 a tempo determinato e 18 a tempo indeterminato, è stato così garantito il rispetto del contratto di lavoro.   Il nuovo Ente gestore del nido Ama, l’IPAB Santa Caterina, si farà carico di mantenere in servizio per l’anno educativo 2009-2010 parte delle educatrici con contratto a tempo determinato, mentre le restanti verranno ricollocate nell’asilo nido Farmacap in cui saranno mantenute anche le 18 educatrici a tempo indeterminato. “È un intervento importante che  consente al personale educativo di mantenere il posto di lavoro e l’avvio del servizio dal 1 settembre, giorno di riapertura degli asili nido, senza alcun ritardo”, ha commentato l’assessore alla Scuola, Laura Marsilio.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inflazione + 0,4%

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

E’ ancora sotto controllo, ma occorrono urgenti misure per sostenere le famiglie Superata la crisi della finanza, resta la crisi della produzione e quella sociale Indispensabile una moratoria sul credito anche per le famiglie Gli odierni dati, anche se provvisori, dell’inflazione rilevata ad agosto mostrano come i consumi delle famiglie non siano ripartiti e come la crisi non sia affatto finita e come invece si vada allargando la forbice tra chi è “più ricco” e chi è “più povero”. La situazione inflattiva rende non più rinviabile il varo di norme da parte del Governo insieme con il sistema bancario e con il sistema delle utility (energetico) utili a sostenere i redditi delle famiglie in difficoltà per rilanciare i consumi, in un momento in cui l’inflazione risulta essere ancora sotto controllo. Per questo Adiconsum ha scritto all’Abi e all’Autorità per l’energia chiedendo misure per venire incontro a quelle famiglie in difficoltà nel pagamento delle rate del mutuo e delle bollette di luce e gas.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brunello Cucinelli incontra la stampa

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

cucinelliRoma 11 settembre 2009- ore 11:30 Via Bocca di Leone 78 Palazzo Torlonia In occasione dell’apertura del nuovo monomarca, Brunello Cucinelli incontra la stampa per un confronto sulla situazione congiunturale del settore manifatturiero ed una riflessione sulle strategie del Gruppo Cucinelli. segue visita boutique Brunello Cucinelli via Borgognona 33 ore 12:30/13    Light Lunch Caffé Romano via Borgognona, 4M

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regata Storica

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Regata_StoricaVenezia 6 settembre 2009. la Regata Storica, che si svolge ogni anno la prima domenica di settembre, è considerata uno degli eventi più tipici di Venezia .I momenti rappresentati sono diversi : il corteo e le regate.  Dapprima, lungo il Canal Grande, sfilano le barche tipiche del XVI secolo, ricche di decorazioni. Bissone, gondole, dodesone sono condotte dai gondolieri e dai rappresentanti delle società remiere, in abiti tradizionali. Apre il corteo, come vuole la tradizione dei secoli, proprio il famosissimo Bucintoro. E il tuffo nel passato è di grosso impatto emotivo. A seguire le gare di voga alla veneta. A sfidarsi sono, nell’ordine : i giovanissimi (dai 17 ai 20 anni), le caorline (6 vogatori da Sestieri e Isole), le donne (2 vogatrici) ed i campioni. La competizione più coinvolgente, come è ovvio, è quella dei campioni. Il percorso si snoda quindi da Riva Schiavoni fino a punta della Salute. Per l’occasione il pubblico si dispone lungo le fondamenta e le rive, sulle tribune galleggianti (le tipiche ‘machine’) e nelle barche ormeggiate lungo il canale. Le urla d’incitamento si sprecano, gli autoctoni riescono a trascinare, con il loro tifo, anche i turisti che partecipano incoraggiando  questo o quel vogatore. Il vincitore, e negli anni ricordiamo  Strigheta, Ciaci, Gianfranco Vianello “Crea”, i fratelli Vignotto da Sant’Erasmo, Giampaolo D’Este, solo per citarne alcuni, è destinato a diventare il beniamino della città. L’intero equipaggio viene premiato con la tipica bandiera rossa seguita per il secondo terzo e quarto posto rispettivamente da quella bianca, verde e infine blu. Lo spagheto o cordin, vale a dire il filo della partenza, viene teso al’altezza dei Giardini mentre il paleto, il palo attorno al quale le barche girano e che determina i primi in bandiera, è infisso nel mezzo del Canal Grande, dove si trova  Sant’Andrea della Zirada.. Per la premiazione i vincitori raggiungono la machina, un immobile galleggiante poggiato su una chiatta lignea, ricca di intagli policromi e dorati. Va ricordato che i campioni gareggiano su gondolini, le donne su mascarete e i giovani su pupparini. Nonostante sia un evento estremamente spettacolare per i turisti, la Regata Storica è considerata dai veneziani una festa autentica e molto seguita tanto che per l’occasione  chi può si organizza con ogni sorta di imbarcazione, lungo il bacino di San Marco e il Canal Grande per poter meglio seguire la gara e fare animosamente il tifo. Non a caso questo è tra i più caratteristici e trascinanti momenti della vita cittadina, capace di coinvolgere e appassionare chiunque vi partecipi .La prima volta fu il 10 gennaio del 1315. Giovanni Soranzo decise che non c’era modo migliore, per dimostrare lo  splendore  della Serenissima ai personaggi politici e ai dignitari stranieri  più in vista, di organizzare una fastosa regata. Da allora, ogni volta che veniva eletto un nuovo Papa o un Doge, il lieto evento veniva festeggiato così, con abili rematori a  destreggiarsi lungo il Canal Grande e in testa alla processione  il Bucintoro, l’imbarcazione rappresentativa della Serenissima.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La top model “World & Pleasure”

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

christinaCapelli biondi e occhi azzurri, Christina è la nuova top model “World & Pleasure” (www.wap-mag.com). È una svedese sensuale e discreta, nata a Linköping, un piccolo villaggio nella campagna svedese. Ha le idee chiare: una volta completati gli studi vuole lavorare alle Nazioni Unite. Il mensile “World & Pleasure” —luxury lifestyle italian magazine— l’ha eletta Modella “World & Pleasure” del Mese, pubblicandone un’intervista esclusiva dalla quale ne esce il ritratto di una ragazza ambiziosa e preparata. Di solito quando la chiamano la vogliono fare posare come Greta Garbo, in versione moderna o più all’antica. Sembra che la gente pensi che le somiglii e Christina (www.international-agency.com/christina.html) trova questo fatto molto divertente.  Studia Relazioni Internazionali all’Università di Lund in Svezia, ma nel frattempo ha un grande successo come modella ed è riuscita a coniugare due mondi molto diversi, dimostrando che si può fare la modella e nel contempo dedicarsi alla politica internazionale. Ha lavorato con stilisti e fotografi un po’ in tutt’Europa: Svezia, Italia, Regno Unito, Danimarca. E ora ha iniziato a lavorare anche negli Stati Uniti. Il suo ultimo lavoro è stato a New York e le foto saranno pubblicate nelle principali riviste americane. In Italia ha invece partecipato a un video musicale per MTV.
«World & Pleasure» è una rivista ispirata dall’amore per la bellezza e per il lusso made in Italy. Un progetto italiano con riflessi internazionali basato su un prodotto editoriale che rispecchia le richieste attuali per la ricerca di un piacere-benessere globale. La mission è quella di enfatizzare il senso del lusso quale motore dell’economia e di riaffermare l’importanza dei piaceri della vita, ma anche dei valori e delle tradizioni. Con 200.000 lettori mensili «World & Pleasure» arriva ad un pubblico altamente targettizzato attraverso una perfetta organizzazione distributiva. Il magazine infatti ha l’enorme vantaggio di venire spedito direttamente a numerosi e selezionati personaggi del jet set, a politici, imprenditori, manager e opinion leader e viene inoltre diffuso in scelti e valutati punti di distribuzione quali Ambasciate, manifestazioni ed eventi ad alto target, fitness e wellness center, luoghi di tendenza, grandi alberghi ed importanti circoli. Senza dimenticare che il magazine si trova anche in edicola, dove ha raggiunto un ottimo posizionamento nelle città di Roma e Milano.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tornareccio dona un mosaico a Poggio Picenze

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Gino Marotta - La rosa sibillina.tornareccioTornareccio ha deciso di donare agli abitanti di Poggio Picenze, in provincia di L’Aquila, uno splendido mosaico, riproduzione del bozzetto di Gino Marotta “La rosa sibillina”, opera fuori concorso della quarta edizione di “Un mosaico per Tornareccio”, l’originale iniziativa ideata dal gallerista e mecenate Alfredo Paglione. Oltre al dono del mosaico a Poggio Picenze, che sarà installato nel cuore del paese colpito dal terremoto, nel corso della serata sono stati annunciati anche i vincitori del 2009, i cui bozzetti diventeranno mosaici nel 2010, aggiungendosi ai venticinque già installati sulle facciate delle abitazioni della “capitale abruzzese del miele”: Adelchi Riccardo Mantovani, primo assoluto, autore di “Cuore di cera”, Aurelio Bulzatti, autore di “Meditante”, e Paola Campidelli, autrice di “Camelia japonica”, finanziati rispettivamente dal Comune di Tornareccio, dalla Fondazione Carichieti e dalla Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina. Come sempre, se dovessero manifestarsi nuovi finanziatori, il numero dei bozzetti da trasformare in mosaici potrebbe aumentare. Altre importanti novità, infine, sono state annunciate dall’associazione Amici del Mosaico Artistico, che insieme al Comune di Tornareccio organizza l’iniziativa: l’anno prossimo la manifestazione si arricchirà di due mosaici donati dalle famiglie dei maestri Michele Cascella e Carlo Mattioli, che si aggiungeranno a quello donato quest’anno dalla famiglia del grande Gino Severini. I tre mosaici andranno ad “arredare” una piazzetta del centro storico, destinata ad ospitare i mosaici che le famiglie di grandi artisti del Novecento vorranno donare a Tornareccio, contribuendo ad elevare ulteriormente il prestigio della manifestazione. L’anno prossimo, inoltre, una sezione del concorso sarà specificamente riservata agli alunni delle scuole elementari della provincia di Chieti, chiamati a diventare piccoli “bozzettisti” accanto ai grandi maestri in concorso. Infine, nel corso di “Tornareccio Regina di Miele”, la tradizionale rassegna che si svolgerà sabato 26 e domenica 27 settembre, il Gruppo Mosaicisti di Ravenna, che da quattro anni realizza i mosaici di Tornareccio, terrà coinvolgenti laboratori di mosaico aperti a tutti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno matematica applicata

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Parma 1 settembre a partire dalle 14.30, presso la Sala Congressi della Facoltà di Economia, incontro di apertura del Convegno Annuale dell’Associazione per la Matematica Applicata alle Scienze Economiche e Sociali (A.M.A.S.E.S.). e vedrà i saluti ai partecipanti da parte del Magnifico Rettore dell’Ateneo Prof. Gino Ferretti, del Presidente del Comitato Organizzatore AMASES 2009 Prof.ssa Annamaria Olivieri, del Preside della Facoltà di Economia Prof. Gianpiero Lugli e del Presidente AMASES Prof. Flavio Pressacco.  Il calendario dei lavori prevede tre conferenze su invito, tenute (in sessione plenaria) da Harold W. Kuhn, Princeton University (martedì 1° settembre, pomeriggio), Paul Embrechts, ETH Zurich (mercoledì 2 settembre, pomeriggio) e Dimitrios Tsomocos, Saïd Business School, Oxford (giovedì 3 settembre, mattina); una sessione plenaria (mercoledì 2 settembre, mattina) dedicata all’opera scientifica e all’attività accademica di Eugenio Levi, professore di Matematica Finanziaria presso la Facoltà di Economia dell’Università di Parma dal dopoguerra fino al 1969 e studioso di Analisi Matematica applicata ai problemi finanziari e attuariali; sessioni scientifiche in parallelo (dal pomeriggio di martedì 1° settembre a venerdì 4 settembre, mattina) sui seguenti temi: finanza matematica, matematica attuariale, metodi matematici dell’economia, ottimizzazione, teoria delle decisioni, teoria dei giochi; l’assemblea dei soci A.M.A.S.E.S. (giovedì 3 settembre, pomeriggio). L’associazione riunisce accademici e altri studiosi, impegnati sulle tematiche relative agli aspetti quantitativi della Finanza, dell’Economia e delle Scienze Attuariali. Lo scopo della conferenza è quello di fornire un momento di incontro per tutti i ricercatori che si occupano di Matematica applicata alla Finanza ed alle Scienze Economiche, Sociali ed Attuariali e di argomenti ad essa collegati, in modo da creare un forum per mostrare, anche alle imprese, nuovi risultati sull’analisi quantitativa di vari problemi dell’economia, della finanza e delle assicurazioni, e per stimolare lo scambio di informazioni tra i ricercatori. Sono di interesse della conferenza sia i contributi di natura applicata sia quelli di natura teorica, nonché quelli che introducono nuovi problemi legati alle suddette discipline. Le aree di ricerca oggetto di studio spaziano da aspetti modellistici e computazionali per le dinamiche dei mercati finanziari alla Finanza Computazionale, alla Statistica Computazionale, all’Econometria, al Calcolo Stocastico, agli algoritmi di Ottimizzazione statica e dinamica, alla Ricerca Operativa, a modelli stocastici, alle tecniche computazionali in genere che siano esplicitamente motivate dall’analisi di problemi economici o finanziari. Si tratta di ambiti di ricerca in rapida espansione, le cui tematiche rivestono un crescente interesse nello scenario nazionale ed internazionale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Influenza allarme ingiustificato

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Roma Campidoglio. “L’allarme che si è diffuso in Italia ed anche a Roma per il giovane ricoverato a Monza per complicanze da influenza A H1N1 è ingiustificato, in quanto si tratta di evento grave avvenuto dopo circa 2000 casi di influenza in Italia”.  Lo dichiara in una nota Fernando Aiuti, presidente Commissione Politiche sanitarie e Commissione Influenza del Comune di Roma. “Nel nostro Paese – spiega Aiuti – finora l’epidemia ha avuto un andamento meno grave rispetto ad altri paesi europei, sia per mortalità che per morbosità. Al momento la decisione di  possibili misure drastiche quali il ritardo dell’inizio dell’anno scolastico prospettata da alcuni esperti non trovano alcuna giustificazione. Poichè la disponibilità del vaccino di massa da impiegare nei giovani con età tra 2 a 27 anni non avverrà prima di febbraio 2010, un ritardo dell’apertura dell’anno scolastico di alcune settimane non sarebbe sufficiente per contenere l’eventuale  epidemia ed avrebbe un impatto negativo sulla vita socio-economica dell’intera nazione. La commissione per l’influenza A del Comune di Roma – continua Aiuti – raccomanda a tutta la popolazione romana la massima serenità e tranquillità senza farsi prendere dal panico ed è in accordo con le dichiarazioni del Ministro Gelmini che si è espressa contro ogni ritardo di apertura dell’anno scolastico. Si auspica comunque che eventuali provvedimenti di ritardo di apertura di asili nido, scuole materne e scuole elementari  o di chiusura di singole scuole che fossero presi perché colpite da probabili focolai epidemici in una città come Roma siano eventualmente effettuate informando tempestivamente il Sindaco”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collettiva: In balìa di Cronos

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

salmeriPalombara Sabina (RM)  vernice 5 settembre ore  12 Piazza Giuseppe Mazzini 6 ingresso libero. In occasione della V Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, la Galleria RossoCinabro presenta la mostra collettiva ‘In balia di Cronos’. In esposizione  opere di: Riccardo Battigelli, Luca Braglia, Daniela Colli, Roberta Gherardi, Elisabetta Losi, Lunia Marchetti, Cristina Madini, Fabrizio Paoletti, Osvalda Pucci, Umberto Salmeri.  In questo nostro tempo in cui l’avvenire appare depositario di terrore più che di promesse, fra un passato da troppo tempo rimosso per essere ancora vivo e un futuro che sembra chiuso per sempre, su quale  idea del tempo fondare un nuovo ‘Lacoonte’ allorché proprio il tempo viene meno? Abbiamo una perdita di senso del tempo, che ci costringe a vivere in un perpetuo e trafelato presente in cui tutto è affidato all’esperienza del momento, è accompagnata dallo svuotamento dei criteri di rilevanza che fanno distinguere l’essenziale dal superfluo, il durevole dall’effimero. In balìa di Cronos, tempo divoratore della cronologia, l’arte è privata del tempo della memoria, il solo che le permetterebbe di realizzarsi pienamente. Per quale strana aberrazione l’arte si è data in pasto al tempo, quando il suo fine più alto è sempre stato, pur appoggiandosi ad esso, di liberarsi dalla sua morsa? Con questa riflessione Rilke evoca il primo momento della creazione:” Dove mai l’arte potrebbe trovare il suo punto di partenza se non nella gioia e nella tensione di un inizio senza fine?”Questo sentimento di qualcosa di infinito, d’illimitato, l’artista avrebbe il potere di ritrovarlo e di assaporarlo a suo piacimento. A cura di Cristina Madini

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5° Edizione canzone d’autore

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Franco CalifanoSezze (LT) 12 e 13 Settembre, alle ore 21.00, all’ Auditorium comunale “Mario Costa”- Via Piagge Marine  , la 5^ edizione del concorso Musica ControCorrente giunge alla fase finale. Tante sono state le emozioni che hanno accompagnato i concorrenti nell’arco delle tre semifinali del mese di luglio, e dopo un’appassionata selezione si è giunti ad individuare la rosa dei quindici finalisti, che si esibiranno il  Al motto di “La musica di domani puoi essere anche tu”, il Concorso ha come obiettivo la valorizzazione delle capacità di artisti singoli, o riuniti in gruppi che siano meritevoli per le loro qualità, artistiche, musicali, letterarie ed interpretative. Nella serata del 12 settembre sarà proclamato il vincitore del tributo al cantautore e consegnata la targa alla Carriera a Franco Califano. La serata sarà  conclusa con l’esibizione di CARMINE TORCHIA – cantautore- (vincitore della 1^ Edizione di Musica ControCorrente 2005), fra i quattro Finalisti della XX^ Edizione di Musicultura di quest’anno, aggiudicatosi il Premio S.I.A.E. per la migliore musica, il Premio A.F.I. per il miglior progetto discografico ed il Premio S.I.S.M.E. per la migliore interpretazione nella serata di qualificazione.  Nella serata del 13 settembre, nella quale saranno proclamati i vincitori; ospiti I Maledettidettimale: Roberto D’Erme (Voce), Massimo Gentile (Pianoforte), Davide Grottelli (Sassofono e Flauto Traverso), Marco Malagola (Percussioni), che concluderanno anche con un omaggio a Piero Ciampi.  Questi I finalisti ed i titoli dei propri inediti, nelle rispettive categorie  Categoria- Autori:   Massimo Sorgente –  Campania – con Sul Pianoforte  Categoria Interpreti:   Valeria Crescenzi – Umbria – con Mamma mia  Francesca Pezzano – Calabria – con Voglio di più  Categoria Cantautori:  Antica Rumeria Lagrima de oro – Toscana – con El Cachafaz  C.F.F. e il Nomade Venerabile – Puglia – con Un lungo viaggio in autostrada Cristian Grassilli – Emilia Romagna – con E arriva il grano Dulcamara –  Emilia  Romagna – con Gypsy Gypsy Ennio Salomone – Sicilia – con Canzone dell’amore primario Francesco Malagutti – Emilia  Romagna – con Compasso  Maria Luisa De Prisco – Campania – con Quanta strada  Nicola Veronelli – Lombardia – con L’arca di noialtri  Piero Spina – Calabria – con Paolo e Francesco   Renato Mastroianni – Veneto – con Il dottore spaziale Roberto Cohiba – Sicilia – con Fortuna Violapolvere – Lazio – con Feel Happy  La giuria della finale sarà composta da: Dario Salvatori (critico musicale), Joe Amoruso (musicista), Ernesto Bassignano (Cantautore e noto autore RAI), Francesco Micocci (discografico), Leopoldo Lombardi (Presidente A.F.I.), Rita Speranza (autrice R.A.I.), Valter Sacripanti (musicista e produttore artistico), Francesco Valente (musicista e produttore artistico), Associazione L’araba Fenice (Roberto Caetani) oltre che, nella serata a lui dedicata, Franco Califano. Condurrà le serate Gianmaurizio Foderaro, storica voce di Radio Rai coadiuvato dalla presentatrice Paola Delli Colli. Il vincitore della 5^ Edizione, oltre a quelli delle precedenti  quattro edizioni, unitamente a vincitori finalisti di Musicultura XX^ Edizione (il più importante concorso nazionale della canzone d’autore), si esibiranno a Roma il 25 ottobre 2009 presso la multisala ALPHEUS.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva la molecola anti-ictus

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Venticinque ictus evitati ogni giorno in Italia. Uno ogni ora. Nel mondo, addirittura 3.000 quotidianamente. È lo straordinario risultato di dabigatran etexilato, un nuovo, rivoluzionario, anticoagulante orale, presentato in sessione plenaria al Congresso Europeo di Cardiologia (ESC) di Barcellona, suscitando il grandissimo interesse dei circa 30.000 esperti presenti. La molecola è destinata a cambiare radicalmente la terapia nei pazienti con fibrillazione atriale. Un problema che colpisce 500.000 persone in Italia, con 60.000 nuovi casi all’anno e può portare all’ictus: 30.000 i casi ogni anno nel nostro Paese. Lo studio RE-LY, il più ampio mai condotto sulle conseguenze di questa malattia, ha coinvolto 18.113 pazienti in 44 paesi, Italia compresa, comparando la nuova molecola con quella attualmente utilizzata e ottenendo una riduzione significativa di stroke e embolismo sistemico del 34% in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare. “Dopo 50 anni finalmente una vera innovazione – afferma il prof. Roberto Ferrari, presidente dell’ESC -, un’arma efficace per prevenire l’ictus, che in Italia rappresenta la terza causa di morte, responsabile del 10%-12% del totale dei decessi, e la principale causa d’invalidità. Oggi sì è segnato un punto importante nella lotta alle malattie cardiovascolari”. Chi soffre di fibrillazione atriale è esposto ad un maggior rischio di formazione di coaguli, che moltiplicano di 7 volte la probabilità di ictus, particolarmente aggressivi e disabilitanti in questi casi: la metà di chi viene colpito muore entro il primo anno. Nonostante questi numeri, ben la metà dei pazienti con fibrillazione atriale oggi non riceve la terapia anticoagulante in uso perché troppo complessa da gestire. “Dabigatran etexilato è risultato più efficace e sicuro rispetto alla cura attuale. Ciò comporterà un  miglioramento della qualità di vita di questi pazienti – commenta il prof. Giuseppe Di Pasquale, presidente della Federazione Italiana di Cardiologia (FIC) e coordinatore italiano dello studio -. Oggi infatti i malati sono costretti a recarsi periodicamente presso i centri di riferimento per monitorare e tarare i dosaggi e gli effetti collaterali del farmaco attualmente utilizzato sono particolarmente pesanti. Con questa nuova opzione, una semplice capsula  da assumere due volte al giorno a dosaggio fisso, confidiamo di riuscire a recuperare anche le persone ora non trattate”. Dopo la presentazione ufficiale al Congresso, il più importante appuntamento per i cardiologi di tutto il continente, i risultati dello studio vengono inoltre pubblicati oggi sul prestigioso New England Journal of Medicine. Al più presto sarà presentata la richiesta alle Agenzie regolatorie: “Ci auguriamo – sottolinea Ferrari – che dabigatran etexilato possa essere disponibile nel 2010”.
La fibrillazione rappresenta il più comune disturbo del ritmo cardiaco e causa un battito irregolare, con un ristagno di sangue. Il rischio aumenta con l’età e grosso modo raddoppia ogni 10 anni: si stima che un quarto dei quarantenni di oggi ne soffriranno in futuro. La fibrillazione atriale, oltre che all’età, è legata anche a patologie come ipertensione e diabete e a comportamenti scorretti come l’abuso di alcol. “La prevenzione primaria rappresenta la vera chiave per ridurre concretamente il numero di persone che soffrono di patologie cardiache – conclude il prof. Ferrari – . Per questo ne ho fatto la priorità del mio mandato (il titolo del Congresso è “Prevenzione delle malattie cardiovascolari: dalla cellula, all’uomo alla società”) e per questo ho promosso in Italia il progetto di sensibilizzazione “Il cuore al centro”. Non a caso Ferrara – città che ha scelto di mettere la lotta alle patologie cardiovascolari in cima alla lista delle proprie priorità sanitarie – è stata presentata ufficialmente al Congresso di Barcellona come capitale europea della prevenzione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A proposito di immigrazioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

“Siamo contro ogni fondamentalismo”, afferma il sociologo Enrico Ferrara e soggiunge: “Riteniamo essenziale da un punto di vista giuridico il rispetto di ogni legge vigente in Italia e un’ampia azione di educazione alla legalità diffusa. E riteniamo altresì importante dal punto di vista culturale la cura e il rispetto delle radici cristiane della nostra nazione e dell’Europa stessa. Rappresentiamo un punto di vista che si accredita non solo per l’ispirazione cristiana che ci anima ma anche per un esercizio sul campo che affronta ogni giorno la prova dei fatti e il giudizio di tutti.  Sono questi i titoli che ci spingono ad insistere affinché il capitolo dell’integrazione non sia frettolosamente chiuso, magari come prezzo da pagare ad una improbabile ragion politica. Riteniamo infatti che solo nell’integrazione può essere messo a frutto il contributo delle culture originarie degli immigrati, senza imposizione di formule di assimilazione che distruggono le identità e deformano le convivenze. Ma sappiamo altresì che solo nell’integrazione si realizza una metamorfosi non superficiale e temporanea dei sopraggiunti da ospiti a nuovi cittadini; e che ciò determina il superamento di equivoci, indecisioni e paure che ancora percorrono la società e sono spesso alimentate senza motivo.  In definitiva noi crediamo che la vera integrazione sta nel rispetto e nella valorizzazione reciproca: è rispettando le culture di origine degli immigrati che non si ostacola ma si facilita, in essi, la conoscenza e il rispetto per la cultura e le regole della nostra società. Se immigrazione diventerà sinonimo di coinvolgimento nei termini indicati, molte cose potranno cambiare”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cronista alle prese con la politica

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Non mancano dei critici, ed anche severi, al nostro operare “informativo” soprattutto in questa pagina politica. Ciò che ci rimproverano è che non ci limitiamo a riportare solo e comunque le iniziative che ci segnalano i partiti ma cerchiamo di entrare nel merito esternando giudizi e valutazioni che possono non essere di certo graditi a taluni ma che intendiamo proporre ai nostri lettori nella forma più obiettiva possibile. Alla fine ci rendiamo conto di scontentare un po’ tutti se lodiamo, ad esempio, la politica estera di Berlusconi e lo critichiamo per la sua politica interna. Se solidarizziamo con i partiti minori ma al tempo stesso non condividiamo il loro modo di criticare ritenendolo eccessivamente ancorato ad interessi o personali o ideologicamente chiusi ad una visione d’insieme. In altri termini sta scomparendo l’idea della lotta di classe per prendere il posto a quella interclassista che ci pone l’obbligo di saper contemperare le attese e le esigenze del vicino di casa e non osteggiarle per partito preso. Si può essere poveri da proletari e da borghesi come si può essere infelici da ricchi. La regola per tutti da far prevalere è che tutti hanno diritto a condurre una vita dignitosa e che il nemico peggiore è individuabile tra chi sfruttano il prossimo per i loro fini personali. Si pone, quindi, l’imperativo della condivisione delle risorse vitali ed il loro libero accesso e per farlo non è necessaria una rivoluzione ma più modestamente una scuola di vita, un insegnamento costante che parta dalla scuola e si eserciti diligentemente per ciascuno di noi.  Per questo non significa che il proprio avversario politico ha tutti i torti e noi restiamo i depositari di una verità indiscussa ed incrollabile. Tutt’altro. Vogliamo crescere e maturare con i nostri ed altrui errori, con le nostre ed altrui ragioni. Perché non viviamo da soli, perché non siamo soli, perché il nostro destino è vivere insieme in aree geografiche sempre più vaste.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Laurea “breve”

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Dalle riflessioni di un genitore: “Mio figlio quattro anni fa, durante il suo primo anno accademico, ha scelto il vecchio ordinamento ed ora è al quinto anno di psicologia ma con ancora 8 esami da sostenere e, quindi, diciamo con un prevedibile paio d’anni di fuori corso. Ed è crisi. A 23 anni pensa di vivere per conto suo ma non trova lavoro e si accontenta di piccoli incarichi. Tutto ciò lo allontana sempre di più dal percorso universitario e lo sospinge verso la deriva della “rinuncia” con esami che “salta” o con esami che supera con un misero “18”. A questo punto mi chiedo se avesse scelto la laurea breve avrebbe potuto disporre di un titolo che gli avrebbe permesso di aspirare ad un percorso lavorativo meno generico e probabilmente con una gamma di opportunità maggiori. Mi sono chiesto, altresì, ma gli altri coetanei di mio figlio cosa stanno facendo in proposito? Personalmente ne conosco pochi e, diciamo, due di essi non hanno avuto dubbi di sorta. La prima, una ragazza, si è laureata dopo i quattro anni di università in economia e commercio con 110 e lode, il secondo ha scelto la laurea breve ed in luogo dei 3 anni l’ha ottenuta in quattro ed ora prosegue negli studi universitari. Gli altri tre sono ancora al chiodo ma con la possibilità di uscirne prima di mio figlio anche se allo studio hanno affiancato un lavoro in part-time. In tutti ho avvertito un certo “affanno esistenziale” anche se in misura ed intensità diversa e più che altro legato al rapporto tra la vita accademica e le possibili risposte dal mondo del lavoro. In altri termini si accorcia sempre di più il tempo per i giovani che dallo studio vogliono, anzi pretendono, delle risposte precise ed immediate e che mal digeriscono i lungi anni di formazione senza controbilanciarli con l’opportunità di un lavoro che possa renderli contestualmente indipendenti. Ecco perché mi convinco, sempre di più, che l’attuale curricolo di studi debba essere ulteriormente abbreviato e ridotto all’essenziale. Vorrei che fosse sostituito da un “aggiornamento professionale” continuo che permetta ai giovani di crescere contemperando le due fondamentali esigenze esistenziali che vanno dalla scuola come formazione di base alla vita come formazione di stabilità e opportunità di successo professionale costruito sulla pratica professionale oltre che dalla teoria e dal metodo, ovvero per “laureare l’esperienza”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buon compleanno, Emergency

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Firenze Fiera, dall’8 al 13 settembre al Mandela Forum spettacoli, dibattiti, incontri per conoscere il lavoro dell’associazione e per ragionare sul passato, sul presente e sul futuro dell’Ong fondata da Gino Strada. Nella citta’ toscana si sveleranno al pubblico i segreti di ospedali efficienti e con standard di cura elevatissimi: Sono passati quindici anni dal 1994, anno della nascita di Emergency e del primo intervento nel Ruanda devastato dalla guerra civile. In quindici anni, oltre tre milioni di persone sono state curate gratuitamente in Afganistan, Algeria, Angola, Cambogia, Eritrea, Iraq, Palestina, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan e in Italia. Mercoledi’ 9 settembre alle 15.00, l’incontro “Come si costruisce un ospedale modello: i centri di Emergency dalla missione esplorativa, alla progettazione, al mantenimento”. Sabato 12 e domenica 13, al mattino, medici e infermieri racconteranno i nuovi obiettivi dell’associazione e le attivita’ degli ospedali di Emergency nel mondo. Spazio anche per i dibattiti “politici” organizzati da PeaceReporter: Martedi’ alle 18.00, sara’ l’Afganistan alla ribalta: “Una missione diversamente difensiva” il titolo dell’incontro per fare il punto su una guerra che vede sempre piu’ coinvolti i militari italiani. Introdurra’ Enrico Piovesana con Nico Piro, inviato del Tg3, il direttore di Analisi Difesa Gianandrea Gaiani, il giornalista Emanuele Giordana, il generale Fabio Mini e Marco Garatti, chirurgo di Emergency di ritorno da Lashkar-gah, capoluogo del distretto di Helmand, teatro della grande offensiva statunitense di questa estate. Giovedi’, sempre alle 18.00, si parlera’ di “I soldi per armi e guerra: un pessimo investimento” con esperti del settore, tra cui Paolo Busoni, Angelo Baracca, Valter Bovolenta e Francesco Vignarca. Sabato, infine, “Il razzismo: una strana malattia”, con lo scrittore Erri De Luca, Don Virginio Colmegna della Casa della Carita’ e Gabriele del Grande, fondatore di Fortress Europe.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Arquati riparte

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

All’indomani della firma dell’accordo per la cessione dell’Arquati c’è fiducia per il futuro della storica azienda di Sala Baganza. Già da domani i nuovi proprietari, Stefano Calza e Carlo Fagioli, si metteranno al lavoro per stabilire un piano di rilancio e ristrutturazione. Le buone premesse ci sono tutte: la cordata locale ha garantito la continuità produttiva e occupazionale. A rilevare l’azienda Stefano Calza, titolare della Uniongas di Fidenza, e Carlo Faglioli, figlio di Gianfranco fondatore del gruppo Fagioli Spa di Sant’Ilario d’Enza, che ha acquisito nel 2006 la Aliani autotrasporti di Fidenza, società diventata leader nel settore di merci pericolose in cisterna che ha individuato nel trasporto eccezionale il settore nel quale crescere e riversare la propria esperienza. Due forti realtà imprenditoriali attive nel territorio parmense che opereranno per preservare l’integrità dello stabilimento che produce tendaggi. Gli ottanta dipendenti, rientrati al lavoro, il 24 agosto, dopo la pausa estiva, intravedono ora la fine delle loro preoccupazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Casa Savoia

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

La storia non è quella che ci insegnano. Lo sostiene Paolo Federici nel suo libro “Una Labile Traccia Indelebile” che diventa ora un film in cui realtà e fantasia si intrecciano a partire da un complotto in Casa Savoia. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, Re Umberto II di Savoia avrebbe deciso di mettere la parola fine alla storia di Casa Savoia portandosi nella tomba il sigillo del casato. Questo è il punto di partenza —a cavallo tra realtà e fantasia— del film «Una Labile Traccia», tratto dal libro di Paolo Federici che vede come protagonisti Casa Savoia e una mutazione genetica (una «labile traccia») che secondo l’autore caratterizzerebbe tutti i membri di Casa Savoia a partire da Amedeo VII fino ai nostri giorni e che ancora oggi identificherebbe il vero erede dei Savoia e quindi il legittimo pretendente al trono d’Italia. Perché mettere la parola fine alla storia dei Savoia? Cosa avrebbe scoperto Re Umberto II di così importante da fargli prendere una tale decisione? Il film condurrà lo spettatore in un viaggio nel tempo, in cui passato e presente giocano tra di loro in una danza avvincente che lascia senza fiato, segnato da un segreto custodito nelle tele di Giovanni Canavesio, pittore piemontese della seconda metà del Secolo XV. Ma il punto di partenza di questo «giallo temporale» si colloca nella seconda metà del Secolo XIV, quando —secondo l’autore— Amedeo VII di Savoia, detto il Conte Rosso, si sarebbe innamorato di Aurora. La loro storia è osteggiata da suo padre, il Conte Verde, ma Aurora aspetta un bambino dal Conte Rosso, erede di Casa Savoia, e deve fuggire. Una piccola mutazione genetica caratterizzerà la vita di sua figlia Francesca e ancora oggi —proprio grazie a quella labile traccia (la mutazione genetica)— sarà possibile risalire all’unico vero erede di Casa Savoia, destinato prima o poi a riprendere il potere. I riferimenti storici si intrecciano dunque in un abbraccio appassionato con la fantasia. Una fantasia supportata da dati storici verificabili che rendono il film avvincente e anche convincente, facendo coesistere avvenimenti passati, presenti e addirittura futuri. Dell’esistenza di un complotto in Casa Savoia ne era convinto lo stesso Amedeo VII. È infatti un dato storico che il Conte Rosso morì nel 1391 durante una caccia al cinghiale, ma non pochi avanzarono accuse sulla famiglia e sulla corte per un possibile avvelenamento, tanto da convincere di questa ipotesi lo stesso Amedeo VII ormai morente. A partire dai riferimenti storici verificabili, il film segue il filo rosso del complotto in Casa Savoia. Un complotto che sarebbe poi volto a eliminare anche il vero erede di Amedeo VII, affetto dal raro morbo. Il perno della vicenda è il segreto che Giovanni Canavesio ha nascosto nei suoi dipinti. L’autore azzarda così, insistendo sulla credibilità di avvenimenti che non sono storicamente verificabili ma che potrebbero anche essere veri.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La logica della «conflittualità permanente»

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Editoriale fidest In questi ultimi 20 anni abbiamo imparato che non è sufficiente assistere al crollo di un sistema bipolare per ritrovare motivi di sollievo e di serenità collettiva e generalizzata. Abbiamo, semmai, pagato il prezzo nell’aver creduto ad una società individualizzata di mercato per poi accorgerci di quanto ingenua fosse questa visione del mondo essendo priva di spessore culturale e sociale. Ha significato costruire un qualcosa a prescindere dalle persone, dalle culture, dai luoghi, dalle terre e dalle storie. Abbiamo, inoltre, subito, a tratti, il fascino di quelle manifestazioni, come il fondamentalismo islamico, le quali ci hanno sospinto verso dei mondi chiusi dove, da una parte, si tende ad esaltare la disgregazione, la frammentazione e l’individualizzazione e, dall’altra, a suscitare, negli opposti, risposte faziose e negative. Eppure noi sappiamo, e la nostra storia lo insegna, che queste strade sono assai pericolose e frequentarle significa pagare costi molti alti. L’unica risposta logica, che invece potremmo dare, è quella di accettare le trasformazioni in corso, ovvero di non pensare che tutto resti  sempre uguale, perché la storia cambia, ma al tempo stesso lavorare nella direzione di rafforzare la democrazia, ma non nel senso esclusivamente formale delle istituzioni democratiche. Qui si tratta di acquisire una consapevolezza. Occorre capire che è entrato in crisi il rapporto tra l’individuo, l’istituzione e le istituzioni. Occorre quindi ripensare questo rapporto per dargli spessore rispetto al tempo presente. Le istituzioni non sono solo importanti perché ci sollevano dal rischio del caos oppure vanno necessariamente distinte dalla propria vita concreta con le sue passioni, speranze ed affetti. Esse devono, invece, far parte della nostra stessa vita ed essere in grado di regolare i processi sociali, economici, umani e culturali della contemporaneità. Se ne acquistiamo consapevolezza saremo in grado di assicurare ai nostri nipoti una società genuinamente improntata ai valori della democrazia e della giustizia sociale e civile. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I processi bancari

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Il timore di alcuni esperti del settore è che il sistema bancario italiano, nel suo complesso, abbia una scarsa percezione degli effetti pratici sulle aree che vengono toccate da Basilea 2. Pensiamo al cambiamento delle modalità di gestione del credito da recuperare, al sistema incentivante e sulle regole di remunerazione del personale. Ed ancora sui sistemi informativi, del front-end (dei gestori in filiale), ai sistemi legaci che gestiscono il core business ed ai sistemi di reporting, di recovery e la sicurezza. Da qui l’idea di taluni che le banche italiane prima ancora di proseguire nella politica degli insediamenti di spazi con l’apertura di nuove agenzie e filiali pur non avendo, a volte la “caratura” per farlo essendo la propria struttura legata principalmente ad aree geograficamente più ridotte, debbano pensare agli “sportelli virtuali” ovvero a quelli dove la tecnologia possa avere il sopravvento: ovvero permettere al cliente di regolare i propri affari attraverso un collegamento diretto con la propria banca via internet dalla sede dell’impresa alla propria abitazione, ma anche di poterlo fare in un apposito locale della banca dove la disponibilità è solo elettronica per le operazioni afferenti versamenti, prelievi, bonifici, investimenti e di riversare il resto ad aree di consulenza “mobili” in grado di interagire su spazi temporali e geografici più ampi degli attuali. Pensiamo, ad esempio, alla realizzazione di soluzioni tipicamente di datawarehousing che garantiscano flessibilità di evoluzione salvaguardando nel contempo il patrimonio It esistente; a soluzioni specifiche di credit risk management, come i motori per il calcolo dei parametri previsti e strumenti di supporto per il credit risk mitigation e portaolio management. In buona sostanza vanno coniugati gli aspetti evolutivi dei processi bancari con una delle peculiari aspettative del nostro tempo: ridurre al massimo le procedure ed i tempi morti degli accertamenti, dei controlli, delle verifiche per rispondere meglio alle esigenze della clientela che è sempre meno tollerante per i tempi lunghi di attesa ma senza peccare di pressappochismo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »