Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

1400 sospensioni dal lavoro nel primo semestre 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2009

A cui si aggiungono 165 licenziamenti. E comparti come quello del tessile-abbigliamento vittime di un crollo del fatturato che tocca punte del -30%. Un chiaro segnale di come la crisi economica per le aziende artigiane in provincia di Venezia continui a essere molto pesante.  Ma se il panorama nel veneziano è a tinte cupe, non va certo meglio a livello veneto: nei primi sei mesi del 2009, infatti, sono già 15mila le sospensioni dal lavoro messe in atto dalle aziende artigiane della regione, a fronte delle 1100 che si registravano a giugno 2008. In netto aumento anche il numero di licenziamenti, passato dai 300 del periodo gennaio-giugno 2008 ai 1500 del primo semestre di quest’anno.  I dati, forniti da Confartigianato Provinciale di Venezia, indicano dunque come lo scenario di stagnazione prima e recessione economica poi, in atto ormai da quasi due anni, non dia adito a segnali di mutamento nel brevissimo termine: le aziende sono divenute, infatti, ancora più fragili e necessitano di un sostegno ancora più forte da parte di enti, istituzioni e associazioni di categoria. E se il mercato locale ad oggi non pare in grado di rialzarsi, la via d’uscita per una ripresa dell’artigianato in provincia di Venezia potrebbe arrivare da progetti di internazionalizzazione: per questo, Confartigianato Provinciale di Venezia ha inviato alle aziende socie un questionario per uno screening delle potenzialità e dei piani di espansione sui mercati extranazionali. Una volta censite le risposte, l’Unione Provinciale si propone di attivare servizi innovativi e proposte avanzate alle aziende per guidarle nuovi percorsi sul mercato globale. In quest’ottica l’associazione di categoria ha un ruolo chiave: “al di là dei tempi di ripresa, che non sono quantificabili, è necessaria una nuova semina per rafforzare una propensione all’internazionalizzazione che già esiste tra le PMI venete – spiega Molin –. A chi oggi potrebbe guardare al mondo ma non se la sente di farlo in solitudine, proponiamo servizi innovativi per continuare a crescere, considerando la globalizzazione non come una minaccia ma come una risorsa da sfruttare”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: