Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 11 agosto 2009

La Tosca di Puccini

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

misseriTorre del Lago dal 27 al 30 agosto. David Zard e la Fondazione Festival Pucciniano presentano  Tosca di Lucio Dalla  al Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago con l’orchestra Del Festival Puccini L’opera di Lucio Dalla è ormai entrata nella storia dello spettacolo italiano. Dal suo debutto, il 23 ottobre 2003, “Tosca” si è via, via arricchita di nuove tensioni poetiche e musicali che hanno meglio definito i contorni di un lavoro unico, oggi unanimemente apprezzato da pubblico e critica. Questa sublime opera di Dalla (“che con la Tosca pucciniana ha in comune solo il fatto di essere un capolavoro” come ha scritto in più occasioni la critica italiana ed estera) è stata rappresentata nei più grandi palasport italiani (Torino, Milano, Bologna, Firenze, Trieste e Napoli), davanti ad un pubblico di oltre 150.000 spettatori, ed ha trionfato al Festival di Klagenfurt, dove è rimasta in scena per quasi un mese facendo registrare il tutto esaurito con oltre 40.000 spettatori.  Ma c’è di più: “Tosca”, sull’onda dello straordinario successo riscosso in Europa, è stata rappresentata per la prima volta il 24 e 25 settembre 2005 all’Arena di Verona, il più prestigioso tempio della lirica, dove l’hanno applaudita oltre 22.000 spettatori.
A Roma, nel giugno del 1800, è ambientata la tragica storia d’amore tra la cantante Floria Tosca e il pittore liberale Mario Cavaradossi. Cesare Angelotti, già console della Repubblica Romana, evade da Castel Sant’Angelo e chiede aiuto a Cavaradossi che gli trova un rifugio. Sulla scena irrompe il barone Vitelli Scarpia, ministro della Polizia Pontificia, il quale fa imprigionare Cavaradossi con l‘accusa di aver aiutato Angelotti. Il pittore è sottoposto a crudeli torture. Tosca è costretta da Scarpia ad ascoltare i suoi lamenti e, inorridita, rivela il nascondiglio dell’evaso. Cavaradossi è condannato a morte per alto tradimento. Allora, in cambio della promessa di una finta fucilazione e di un salvacondotto per l’amato, Tosca promette a Scarpia di concedersi a lui che da tempo la desidera. Ma quando il barone tenta di abbracciarla, la cantante lo pugnala al petto, uccidendolo. Secondo le promesse del barone, Cavaradossi avrebbe dovuto subire una finta fucilazione sugli spalti di Castel Sant’Angelo, ma già nell’opera Pucciniana il finale riservava una sorpresa…come anche qui… (misseri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cristian Biasi nuovo campione italiano di parapendio

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

deltaplanoIl trentino Cristian Biasi ha conquistato per la quarta volta il titolo di campione italiano di parapendio davanti a Mauro Magliolo, secondo, e Stefano Sottrai, quarto. In mezzo a loro, al terzo posto, il francese Armant Luc, essendo il campionato in formula open per consentire l’ammissione di una ventina di piloti di sette nazioni, oltre agli italiani per un totale di 130 competitori. La manifestazione, organizzata dall’Aero Club Montegrappa e dal consorzio Vivere il Grappa, ha avuto luogo lungo la pedemontana veneta con atterraggio finale a Borso del Grappa (Treviso). Nella settimana di gara sono state convalidate quattro prove su percorsi dai 71 ai 119 km con quote oltre i 2000 metri. Obbligatorio per i piloti aggirare vari punti salienti del territorio, detti boe, termine che le gare di volo libero, vale a dire senza motore, hanno mutuato dalle regate veliche. Avvincenti le fasi finali della classe sport e della gara femminile. Nella prima l’ha spuntata Manuel Grandi, seguito da Primo Ghiroldi e da Luigi Grandi. La classifica femminile ha registrato in testa la nipponica Keiko Hiraki, seguita da Junghun Park (Corea) e Rosanna Scanagatta di Vicenza che con soli due metri di vantaggio si laurea campionessa 2009 davanti a Martina Centa e Nicole Fedele (Udine).
A Sigillo (Perugia) il neo campione del mondo di deltaplano Alex Ploner (Bolzano) ha vinto la XXX edizione del Trofeo Monte Cucco davanti allo sloveno Primo Gricar ed a Davide Guiducci di Reggio Emilia. Nella classe ala rigida vittoria di Luca Comino su Daniele Bindi e Carlo Bertacchi. Oltre 50 i piloti in gara su tre percorsi di 76, 106 e 104 km con decollo dal Monte Gemmo. Pochi giorni di sosta ed il circo del deltaplano si trasferirà a Tizzano in Val di Parma per la disputa del campionato italiano 2009, dal 16 al 23 agosto. Ad Omegna, sul lago d’Orta in Piemonte, dal 9 al 16 agosto si terrà Acroaria 2009, manifestazione internazionale dedicata al volo acrobatico in parapendio e deltaplano. In palio c’è anche il titolo di campione d’Italia di questa spettacolare disciplina. Le esibizioni mozzafiato avvengono sullo specchio lacustre e terminano con atterraggi su una zattera. Il pubblico segue le peripezie dalle sponde, mentre una giuria valuta l’esecuzione delle figure ed assegna i punteggi ai piloti. Sono previste gare acrobatiche in singolo ed a coppie, dette syncro, per circa 80 piloti provenienti da 15 paesi, compresi Asia ed Americhe. Di contorno alla manifestazione il Fly Film Festival, concorso di cinematografia aerea, spazi espositivi, serate musicali, esibizioni di aquiloni e cene conviviali sotto un grande tendone. (deltaplano)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri agostani alla casa riposo Lotteri

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

festa.Torino. Si è aperto in bellezza l’Agosto Solidale dell’Opera Pia Lotteri, una delle case di riposo più antiche di Torino. Ieri pomeriggio, le finaliste piemontesi del concorso più famoso d’Italia hanno regalato sorrisi e divertimento ai numerosi ospiti della struttura di Via Villa della Regina. Canti, balli, sfilate proprio come su una passerella, per intrattenere piacevolmente i nonnini dell’Opera Pia. Già perche, a volte, può bastare davvero poco per ravvivare i pomeriggi estivi di chi è solo. A coordinatore l’iniziativa ci ha pensato monsignor Ernesto Scirpoli, che da pochi mesi è subentrato nella gestione dei servizi della struttura torinese. “L’estate è il periodo dell’anno in cui gli anziani sono più soli – spiega Scirpoli – solidarietà vuol dire stare insieme a loro, anche attraverso momenti di gioia, di intrattenimento e di svago”. Un’iniziativa originale e senza precedenti quella che ha coinvolto le miss, anche se in realtà monsignor Scirpoli due anni fa riuscì a portare la bella Miss Italia 2007, al secolo Silvia Battisti, in una delle sue strutture di Novara. Mai prima d’ora, però, il concorso più prestigioso aveva lasciato le passerelle per approdare in una casa di riposo con tante ragazze. “È stato un segnale importante di vicinanza e di affetto – ricorda ancora Scirpoli, che è anche esperto della Santa Sede per i problemi mondiali legati all’invecchiamento della popolazione – da tempo l’Onu e l’Oms puntano alla valorizzazione  dei rapporti intergenerazionali. Sono il futuro della nostra società, il seme della solidarietà che può combattere il disagio e i problemi legati all’invecchiamento mondiale”. Il vulcanico sacerdote non ha dubbi e, per questa ragione, ha deciso di dare il via ad una serie di iniziative di intrattenimento rivolte agli anziani delle sue strutture. L’Opera Pia Lotteri in passato ha avuto momenti difficili, con un commissariamento da parte del Comune e l’intervento di Regione e Asl per evitare la chiusura. Ora la casa di riposo confida in un rilancio e le iniziative estive, accolte con favore anche dai dipendenti, evidenziato un rinnovato entusiasmo. Intanto, per la giornata di ferragosto è in programma un’anguriata, mentre il simpatico duo musicale Carmen e Lele animerà il pomeriggio di sabato 22. (festa)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per gli amanti del volo libero

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Emilia in voloTra Tizzano, Torrechiara e il monte Caio dal 16 al 23 agosto  si svolgerà l’evento. Volare sospinti dalla forza del vento, liberi come uccelli. Godere della vista del mondo dall’alto e udire solamente il sibilo dell’aria tagliata dalle ali. Il calendario della manifestazione prevede l’inaugurazione domenica 16 agosto alle 16.30 sono previste acrobazie in aereo con famosi piloti parmensi e a seguire, dal 17 al 23 agosto, le diverse gare per un totale di sette “task” (tappe). Durante gli otto giorni di Campionato si svolgeranno eventi collaterali dislocati nei due comuni coinvolti. Al circolo Paglia di Tizzano sarà possibile visitare una mostra fotografica a tema con le immagini “storiche” più recenti, un modo per illustrare la storia del volo libero di “casa nostra”. Nell’area circostante il circolo, sempre negli stessi giorni, saranno esposti alcuni pezzi che hanno fatto la storia del volo libero: deltaplani e attrezzature utilizzate negli anni passati. Nello spirito di valorizzazione degli sport “dell’aria”, a Torrechiara il 17 agosto saranno presenti alcuni aeromodellisti che daranno dimostrazione delle possibilità raggiunte dai mezzi attuali. Il giorno seguente, il 18, sarà la volta di alcuni esemplari di deltaplano a motore e di ultraleggero che atterreranno a Torrechiara per farsi ammirare dai visitatori. Infine il 22 agosto nell’area di atterraggio (sempre a Torrechiara) ci saranno alcuni paracadutisti che eseguiranno alcuni lanci per intrattenere il pubblico. Chi non ha mai volato nella zona appenninica parmense può cogliere questa occasione per esplorare scorci suggestivi in chiave non solo naturalistica ma anche storica e geologica.  L’Appennino riserva infatti un’ampia offerta di proposte in zona per gli ospiti: nei pressi del centro operativo di Tizzano è presente una piscina (con discoteca attiva la sera) mentre spostandosi di pochi chilometri è possibile approfittare di diverse opportunità, dagli itinerari in mountain bike alle passeggiate a cavallo, dalle escursioni a piedi alla scoperta di borghi suggestivi fino ai diversi trekking sul crinale appenninico, attraversato dal una notevole rete di sentieri C.A.I.. Ma ci sono anche tanti paesi ricchi di storia nei quali perdersi tra i borghi lastricati di pietra in un silenzio quasi irreale. Tizzano è un importante centro per il turismo sia estivo che invernale, con la vicina stazione sciistica di Schia, alle pendici del monte Caio.  La manifestazione, supportata anche dalla Federazione Italiana Volo Libero, dall’Aero Club d’Italia e da Paraclub Monte Caio e Deltaclub Melloni, Quotappennino, Spiritolibero e Club di volo Jonathan Livingston, vuole anche essere un’occasione di scoperta del territorio oltre a farsi portavoce di emozioni uniche e spirito di libertà che solo il volo riesce a regalare. (emilia in volo)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Movimento Culturale Etico Solidale per militari e civili

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Si pongono le basi per la nascita del Movimento Culturale Etico Solidale Per i Militari & Civili. In un comunicato reso dai promotori dell’iniziativa si pensa a: “un grande movimento culturale dei cittadini con le stellette aperto alla società civile, distante dalla politica, dai partiti, aperto al dialogo e al confronto con tutti coloro che condividono il nostro progetto sociale, in una compattezza di individui di estrazione sociale diversa, ma con grandi competenze e spirito, per ridare dignità ad una categoria spesso maltrattata e soprattutto per poter contare su una grande comunità in qualsiasi momento”. “Oggi, si precisa, “la grande difficoltà é quella che al momento del bisogno ti trovi da solo oppure con pochi amici; se invece siamo in tanti, tutto diventerà più semplice ma soprattutto ci sarà qualcuno al tuo fianco in qualsiasi occasione difficile”. La presentazione ufficiale del Movimento è previsto per il prossimo mese di ottobre e ci vorranno, sempre secondo gli organizzatori, almeno altri 45 giorni per dar vita al MoviMiles” con i suoi gruppi di lavoro che si articoleranno secondo le seguenti linee guida: • Diritto alla casa • Futuro dei volontari in ferma breve e prolungata con attenta riflessione sul precariato. • Centro studi per coloro che devono affrontare esami o concorsi. • Sportello delle convenzioni: soluzioni concrete per abbattere il costo della vita . • Centro consulenza amministrativa e legale. • Gruppo 958 e riordino delle carriere. • Welfare e sostegno alle famiglie. • Sportello trova lavoro, esteso ai familiari dei soci • Comitato di redazione per diffusione del nostro gazzettino • Notiziario televisivo per il comparto difesa e sicurezza • Centro servizi • Benessere & Salute • Sviluppo progetti occupazionali • Attività ludico – culturali • Sicurezza nel lavoro • Gruppo giovanile • Pubbliche relazioni. Il funzionamento di questi gruppi si concretizzerà attraverso i forum con gli associati e le delibere dei circoli nel territorio nazionale. Come ultima tappa, il gruppo dirigente procederà in primis a diffondere il documento ufficiale a tutti gli associati e pubblicizzarlo attraverso i mezzi di comunicazione del movimento, e consegnarlo ai parlamentari che si sono resi disponibili a recepire le relative istanze, ammesso che sia indispensabile l’intervento della politica mentre per altri tipi di documenti a carattere sociale si percorreranno altre strade. Ora l’invito è per tutti gli uomini e le donne di buona volontà secondo la logica dell’unione fa la forza e da essa l’avvio a soluzione dei problemi reali. Nel frattempo è stato designato il gruppo dirigente che resterà in carica in attesa dell’applicazione dello statuto che prevede l’elezione da parte die soci del movimento ogni cinque anni. E’ così composto: Presidente: Girolamo Foti detto MircoDeleghe: Pubblica informazione,qualità della vita, coordinatore dei circoli, precariato, Segretario Generale / Portavoce: Rosi Gambino Deleghe: pari opportunità, donne soldato, promozione della costituzione italiana,centro studi,formazione, arte, Vice Presidente vicario: Dottor Giovanni Menni Deleghe: Tutela dei diritti, salute, ambiente, sicurezza,cultura, Vice presidente: Renata Aronica Deleghe: Comitato mamme dei soldati, attività ludico culturali,welfare e sostegno alle famiglie Vice presidente: Roberto Peretti Deleghe: Tesoriere, consulente amministrativo,diritto alla casa, protezione civile,convenzioni, sviluppo progetti occupazionali, centro servizi, storia militare Consigliere : Salvatore Scaramuzzino Deleghe: Sicurezza nel lavoro, archivio storico dell’associazione, segretario del consiglio direttivo Consigliere: Marco Federici Deleghe: Università, tematiche giovanili, pubbliche relazioni, addetto stampa, segretario del presidente. Comitato dei saggi (Offriranno la propria consulenza tecnica ai dirigenti dell’associazione) Padre Giacomo Ribaudo (Direttore responsabile di Teleregina) On. Ferdinando Russo (Già sottosegretario agli interni) Pino Maniaci (Giornalista dell’antimafia, direttore di Telejato) Dr. Riccardo Alfonso (Direttore dell’agenzia giornalistica Fidest) D.ssa Maria Lo Presti (Tributarista) Alberto Stassi (Operatore finanziario)  Segreteria nazionale Palermo Corso Scinà n°48 Distaccamento 1 Via Cavour n° 47 Roma (Per appuntamento)

Posted in Confronti/Your opinions, Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Postazioni multimediali al Parco Nazionale Gran Paradiso

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

E’ stata inaugurata presso il centro visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso “Tutelattiva Laboratorio Parco” di Cogne (AO), una delle quattro postazioni multimediali del sistema Vi.Vi.Alp. previste in Valle d’Aosta e in Piemonte. Vi.Vi.Alp. (Virtual Visit Alpine Protected Area) è il nuovo strumento di simulazione 3D che consente una visita virtuale delle aree protette alpine, elaborato nell’ambito del progetto Interreg III “Alpencom”, promosso dall’Unione Europea. Il progetto Alpencom è volto a realizzare una comunicazione comune alle aree protette alpine per migliorare la sensibilità del grande pubblico alle problematiche ambientali. La visita virtuale delle aree protette alpine è uno strumento pensato per i Centri Visitatori dei Parchi che fanno parte della rete alpina delle aree protette Alparc, di cui il Parco Nazionale Gran Paradiso è partner. In particolare Vi.Vi.Alp è un innovativo strumento di comunicazione interattivo, che presenta informazioni sui Parchi e sulle riserve naturali alpine, realizzando una simulazione animata in 3D degli stessi. I visitatori potranno quindi “volare” a piacere attraverso un paesaggio alpino tridimensionale e ottenere informazioni in una delle quattro lingue alpine o in inglese. In tal modo potranno scoprire la ricchezza naturale e culturale delle Alpi in modo leggero e divertente e nello stesso tempo rendersi consapevoli dei problemi della loro protezione. Per quanto riguarda il Parco Nazionale Gran Paradiso, sono previste due postazioni multimediali del sistema Vi.Vi.Alp. destinate all’utilizzazione da parte dei visitatori; oltre al Centro “TutelAttiva Laboratorio Parco” di Cogne gestito da Fondation Grand Paradis, ne verrà installata una anche nel Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. Per il Parco del Mont Avic le postazioni verranno installate presso il Forte di Bard, mentre una è già attiva nel centro visite di Covarey. I turisti e i fruitori potranno quindi, grazie ad uno speciale joystick, effettuare il volo virtuale proiettato su un apposito schermo. Un’ulteriore occasione per conoscere l’area protetta, ma anche un modo per entrare in contatto con le possibilità offerte dal territorio dal punto di vista naturalistico e turistico. E’ possibile effettuare già da ora il volo virtuale anche da casa propria, seppure nella definizione inferiore resa possibile dalla navigazione internet, collegandosi al sito http://www.pngp.it e cliccando sul link come arrivare. E’ però necessario aver precedentemente installato sul proprio pc il software Google Earth.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo scrivevo più di un mese fa

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Lettera al direttore. Gentile direttore, in fondo non dispiace aver scritto a un dipresso, con più di un mese di anticipo, ciò che ha detto oggi il cardinale Bagnasco nella mia città. Ecco le sue parole: “La moralità non si stabilisce con il consenso nè con i numeri di pretese maggioranze…sembra che il bene e il male dipendano dall’opinione pubblica, cioè da ciò che gli altri, rappresentati come maggioranza, pensano sui valori. Come se ciò che è morale e immorale dipendesse, in fondo, dai numeri”. Ed ecco la mia lettera, pubblicata da voi il 29 giugno 2009, e poi da Liberazione e da L’Unità: “Caro direttore, un collega, dopo una piccola discussione, mi ha detto: “Vedi che avevo ragione io? Guarda il sondaggio!”. La moda dei sondaggi e i discorsi di chi, essendo a corto d’argomenti, si basa su di essi per far valere le proprie ragioni, ha fatto sì che molta gente si sia persuasa che l’opinione della maggioranza si identifichi sempre con ciò che è buono e giusto. Il presidente del Consiglio si mostra persuaso di essere nel giusto, poiché ha la maggioranza dei consensi. E’ solo un paragone, ovviamente, però alla stessa maniera avrebbe potuto ragionare Hitler: se il popolo tedesco lo approvava, significava che lui era nel giusto. Il ministro Tremonti, intervistato da Lucia Annunziata (Raitre – 28 giugno) ha dichiarato: “Se gli Italiani alle elezioni europee ci hanno premiati col voto, significa che abbiamo fatto cose giuste”. Può darsi, ma non è una regola matematica. Un governo potrebbe fare leggi, emanare decreti che convengono alla maggioranza, o che sembrano convenienti alla maggioranza dei cittadini, ma ingiusti, e a scapito di una minoranza. Esponenti della Lega, ad esempio, si mostrano persuasi d’aver fatto cosa giusta nel respingere barconi di disperati. La prova? Gli elettori del Nord li hanno premiati col voto. E la coscienza è a posto. (Attilio Doni da Genova)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiera delle Utopie Concrete

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Città di Castello dall’8 all’11 ottobre diciottesima edizione della Fiera delle Utopie Concrete. Nata nel 1988 su impulso del grande pacifista e ambientalista altoatesino Alexander Langer, nel corso degli anni la Fiera si è dimostrata un vero e proprio laboratorio per l’elaborazione e la trasmissione di esperienze, soluzioni e conoscenze di sostenibilità ecologica dell’economia e della società. Distinguendosi sempre per l’approccio “laico” alle varie tematiche affrontate, spesso in anticipo rispetto all’agenda politica “ufficiale”. “Dopo un breve periodo, quando tutto sembrava fattibile e il superamento di ogni limite solo una questione di tempo e di qualche altro passo della Scienza e della Tecnica – spiegano dall’organizzazione, introducendo la prossima edizione il cui programma è ancora in via di definizione – oggi i limiti naturali del pianeta Terra stanno riemergendo. La misura giusta però non è un discorso solo sui limiti, sulla sobrietà, la sufficienza e l’austerità. Sarebbe troppo triste e neanche consono alla natura che conosce l’abbondanza come conosce il regno della necessità. Spontaneamente sappiamo tutti che la giusta misura è vitale per vivere bene. Mangiare in modo equilibrato, scegliere con cura gli oggetti che ci circondano e che usiamo per lavoro e per divertimento, trovare il giusto ritmo tra movimento e tranquillità, il tempo giusto per noi e per gli altri è l’essenza di una vita piena”.  Ed allargando il discorso dalla dimensione personale a quella pubblica nel corso della Fiera si parlerà così in particolar modo di “Urban Sprawl”, cioè di urbanizzazione selvaggia, che ha portato a un consumo sproporzionato di terreno che non dà ancora segnali di rallentamento. “I nuovi quartieri residenziali, distretti industriali e centri commerciali – proseguono dalla Fiera – hanno portato in Italia negli ultimi quindici anni alla cementificazione di 3 milioni e 663 mila ettari, circa 250 mila ettari all’anno e il trend sembra inarrestabile. Quali sono le prospettive di ritrovare la giusta misura nell’uso del suolo? E quali sono le prospettive per un giusto sviluppo dei centri urbani del futuro?” Se ne parlerà giovedì 8 e venerdì 9 ottobre tra gli altri con Domenico Finiguerra, Sindaco di Cassinetta di Lugagnano, Gertrude Pe nn-Bressel, dell’Agenzia Federale Ambientale di Berlino, Manfred Kühne, Direttore della Sovraintendenza per i Beni Culturali di Berlino e Pier Luigi Cervellati, Professore di Progettazione e riqualificazione urbana e territoriale presso lo IUAV di Venezia.  L’edizione 2009 della Fiera delle Utopie Concrete, primo capitolo di un nuovo ciclo pluriennale che sarà dedicato alle “Sette virtù per la conversione ecologica” (tema particolarmente caro a Langer e da sempre al centro dell’analisi e degli studi della manifestazione altotiberina), proseguirà poi con una serie di iniziative, tra conferenze, tavole rotonde, mostre (esposizione di proposte e soluzioni eccellenti, in Italia e in Europa, di nuovi quartieri sostenibili, recupero urbano dolce e rivitalizzazione dei centri urbani) e spettacoli all’aperto (nel parco Ansa del Tevere di Città di Castello intitolato proprio l’anno scorso a Langer).  Tornando dal pubblico al personale, si discuterà poi di “giusta misura” nella vita di ognuno e, insieme ad un gruppo di giovani italiani e tedeschi coordinati dal sociologo Peter Kammerer, di come trovare questa nuova linea guida dei propri comportamenti in un mondo “fuori misura”. Infine domenica 11 ottobre, come tradizione, verrà celebrato il vincitore del Premio Alexander Langer 2009, l’iraniana  Narges Mohammadi, premiata per il proprio impegno per un “Altro” Iran, un paese di Pace e di Diritti Umani.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Flower Power” per l’anniversario di Woodstock

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

New York presso l’ormai famoso terreno agricolo della famiglia Yasgur localizzata a Bethel, nello stato di New York, a 45 miglia dalla città di Woodstock. Sir Ivan, blasonato pacifista, musicista e fondatore della The Peaceman Foundation – che combatte i crimini dettati dall’odio e promuove l’assistenza a coloro che soffrono di disturbi da stress post traumatico (PTSD) – ha annunciato in data odierna che l’unico evento di beneficenza organizzato dalla sua Fondazione per quest’anno è Castlestock, celebrazione del quarantesimo anniversario di Woodstock. Tale evento avrà luogo sabato 22 agosto 2009, a 40 anni di distanza dal Festival di Woodstock. Con Castlestock si intende evocare l’atmosfera e lo spirito con cui fu organizzato Woodstock e raccogliere fondi per la suddetta Fondazione. L’evento di raccolta fondi si svolgerà presso il castello di Sir Ivan: un maniero in stile medievale di tre piani con 20 stanze per complessivi 15.000 piedi quadrati, situato in una curatissima proprietà di cinque acri.  Sir Ivan, che ha di recente completato il suo album di debutto ispirato agli anni Sessanta, “I Am Peaceman”, eseguirà il primo singolo estratto da tale album – “Kumbaya – Give them Love” – durante l’evento Castlestock per un selezionato gruppo di spettatori. Sir Ivan ha fondato The Peaceman Foundation ispirandosi soprattutto alla propria storia familiare. Il padre, il defunto Siggi B. Wilzig, era un sopravvissuto dell’Olocausto imprigionato per due anni nei campi di concentramento di Auschwitz e Mauthausen e duramente provato dall’uccisione di 59 parenti ad opera dei nazisti. Partendo dal nulla, Siggi Wilzig era riuscito poi a costruire un impero bancario multimiliardario. È stato inoltre un filantropo di fama mondiale che ha fondato il Wilzig Hospital presso Jersey City, nello stato del New Jersey e che su richiesta dell’allora presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter ha fatto parte della Commissione Presidenziale sull’Olocausto assieme al premio nobel per la pace Elie Wiesel.
The Peaceman Foundation è un ente no-profit costituito secondo le leggi dello stato di New York ed esente da alcune imposte secondo la norma federale 501(c)(3). Parte del ricavato dei biglietti sarà devoluta in beneficenza ed è deducibile dalle tasse nei termini fissati dalla legge. Verrà rilasciata una ricevuta in cui sarà precisato l’ammontare dell’importo devoluto in beneficenza. Copia dell’ultimo rendiconto annuale della The Peaceman Foundation può essere richiesta presso il Vista Tax Group, 120 Columbia Turnpike, Florham Park, New Jersey 10932 o presso il Charities Bureau del procuratore generale di stato de New York – FOIL Officer, 120 Broadway, New York, New York 10271.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa sulle operazioni militari in Afghanistan

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Roma 12 agosto alle ore 11.30 presso la sala stampa della Camera dei deputati conferenza del deputato radicale Maurizio Turco e del segretario del partito per la tutela dei diritti dei militari (PDM), Luca Marco Comellini per illustrare le motivazioni dell’interrogazione al Ministro della Difesa sulla morte del 1° caporal maggiore Porru e sulle ragioni che, avrebbero determinato l’accantonamento temporaneo dei mezzi meccanici di cui è dotata la Brigata Sassari per un possibile pericolo di contaminazione radioattiva. L’urgenza di convocare immediatamente la conferenza stampa – afferma Turco – sta nella particolarità dei fatti che ci sono stati segnalati che, se dovessero risultare veri, ci spingerebbero necessariamente a domandarci quali potranno essere le conseguenze sulla salute dei militari. Sarà anche l’occasione – conclude Turco – per esprimere la nostra posizione sulla preannunciata riforma dei codici militari e sulla loro attuale applicabilità nel contesto della missione in Afghanistan ora in svolgimento”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La rivolta del Centro identificazione di Gradisca

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

“Non vorremmo peccare di presunzione né tanto meno essere scambiati per uccelli del malagurio. Ma quello che è accaduto al Cie di Gradisca era prevedibile. E non solo. Questo è solo l’ennesimo episodio che si aggiunte ai tanti già successi ed a quelli che potrebbero ancora accadere. Esattamente come avevamo abbondantemente previsto”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, commenta gli episodi di violenza accaduti al Cie di Gradisca. La situazione – sempre secondo le informazioni riferite dalla Questura di Gorizia – è ora sotto controllo ed al momento, non desta particolari preoccupazioni.  “Ma questo non significa – dice Maccari – che la cosa ci debba far ignorare che i Centri di identificazione ed espulsione a volte possano trasformarsi in focolai di violenza che i nostri uomini sono costretti a fronteggiare in presenza di una situazione di scarsità di mezzi. Ci viene in mente una cosa che forse sembrerà banale, ma ci sembra anche la più sensata – continua Maccari – la legge sulla sicurezza che è entrata in vigore ieri e che che istituisce il reato di clandestinità, infatti, allunga i tempi di permanenza degli immigrati all’interno dei Centri d’identificazione ed espulsione da 60 fino a un massimo di 180 giorni: allora prima di fare la legge non era forse meglio sincerarsi delle condizioni di vivibilità dei Cie o magari trovarne e/o costruirne dei nuovi?”. “Crediamo che in tema di sicurezza il Governo stia navigando davvero a vista – conclude Maccari – speriamo solo che non vada a finire contro un iceberg frantumandosi in mille pezzi: a pagare le conseguenze di tutto ciò sarà sempre e solo la comunità intera”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Discriminazione, emarginazione, razzismo

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

L’Associazione per i popoli minacciati (APM) prende posizione contro l’ennesimo episodio di razzismo di cui l’associazione bolzanina Nevo Drom è stata vittima la settimana scorsa. Nevo Drom in una mail ricordava lo sterminio di 3000 Sinti e Rom avvenuto la notte del 2 agosto 1944, e in generale le persecuzioni di cui furono oggetto Sinti e Rom durante il periodo della Seconda guerra mondiale, che portarono alla morte di 500.000 persone appartenenti a questa minoranza. Seguiva l’invito a partecipare a una commemorazione religiosa a Mantova in memoria di queste vittime della follia del periodo nazifascista. Subito dopo arrivava per mail una presa di posizione di Torggler Siegfried, redattore di Radio Südtirol, nella quale si esprimeva il più classico degli stereotipi nei confronti della minoranza Sinti e Rom. Riportiamo qui di seguito la mail: Non sosteniamo questa opinione, in quanto non del tutto veritiero. Quanti contributi ha giá incamerato la Vs. Associazione e verosimili per questo fattore anzi eventi? I Sinti e Rom se non andassero a rubare in giro non sarebbe accaduto quello che accade. I Sinti e Rom purtroppo tengono la cultura nel loro DNA di andare ha rubare al prossimo, e questo non basta ma ne usufruiscono anche dei Servizi Sociali, case e Liquiditá dal padre pantalone. Cordiali Saluti, Torggler Siegfried
Non possiamo da una parte desiderare l’integrazione di Sinti e Rom e dall’altra continuare ad accusarli collettivamente di qualunque tipo di reato ci passi per la mente. Questo dovrebbe essere chiaro anche a certi personaggi di cui ogni società sopporta il peso. In una presa di posizione del genere si cela il classico atteggiamento per cui le colpe degli orrendi crimini commessi sono sempre delle vittime e mai dei carnefici: in questo modo si giustificano sempre i maggiori crimini contro l’umanità e si gettano le basi perché ciò possa accadere di nuovo. Per Sinti e Rom la realtà è molto diversa da quella disegnata dal Sig. Torggler nella sua mail: in Italia e in molti paesi europei Sinti e Rom continuano a vivere in una situazione di degrado insopportabile. Da questo punto di vista la situazione è inaccettabile per paesi civili quali quelli appartenenti all’UE si considerano. Ma se decenni di politiche a favore dell’integrazione di Sinti e Rom si sono rivelati fallimentari, probabilmente il problema deve essere visto anche in relazione alla società di maggioranza che genera con il razzismo e l’intolleranza quel circolo vizioso da cui la nostra società non riesce a venir fuori.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Le infamie: “gabbie salariali” e “Sicilia culla della mafia”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Lu Frunti Nazziunali Sicilianu ha emesso, attraverso il suo segretario politico Giuseppe Scianò, un duro comunicato stampa che riproduciamo in sintesi su quanto è stato scritto in questi giorni sulle gabbie salariali e sulla “Sicilia culla di mafia”: “Due offese sferzanti, di disgustoso sapore razzistico, – ingiustificate ed  infondate, – rivolte con disinvoltura  al Popolo Siciliano, alla Nazione Siciliana ed alla  Sicilia tutta, “trionfano” oggi sui mass-media siciliani, italiani, europei e pure sui mass-media di altri Continenti. La prima coincide con la infelice trovata dei pubblicitari di una nota catena alberghiera spagnola, secondo i quali la Sicilia sarebbe “la culla della mafia” Un luogo comune, questo, smentito innanzi tutto  dal sacrificio di tanti Siciliani in primissima linea nella lotta contro la mafia. L’altra bordata offesiva è, – come ben sappiamo e non da poco tempo,- quella delle Gabbie salariali per il sud. Trovata antica, dicevamo, e tanto cara alla Lega Nord. E ,ovviamente benedetta da Berlusconi e dai Componenti del suo Governo! (Meridionali, Siciliani e… Sudisti – di cultura Ascarica- compresi)”. Nel comunicato si fa, altresì, notare che: “nelle due “Scelte” ritroviamo,- seppure  in soggetti diversi, –  gli effetti diretti ed indiretti e persino gli “odori” dello ” Scifu ”  e dello “Skifiu” messo in moto da  non pochi pseudo intellettuali, quasi sempre nati in Sicilia, che pur di fare carriera nei partiti italiani, fanno sfoggio di una grande cultura antisiciliana, anti autonomista e…non di rado fortemente razzista in senso antisiciliano. Massacrando spesso e volentieri la verità storica e alterando il senso del rapporto di sfruttamento colonialista delle Regioni Settentrionali su quelle del SUD. Mentendo pur sapendo di mentire”. “Sì , perchè la vera Sicilia, quella onesta, antimafiosa e produttiva, risorgerà ugualmente. Non basteranno gli Ascarismi e le Infamità, piccole e grandi, a fermarne il progresso o a  interrompere il cammino della Storia”.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La stagione dei “simplicio”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Caro Rosario, so bene che non è facile trovare il tempo per scrivere e ancor più rispondere ai poveri “semplici” come me allorché chiede lumi sui protagonisti del nostro tempo. Ma mi vorrai riconoscere almeno una cosa, ovvero la mia consapevolezza nel riconoscere le mie defaillance, anche se mi resta il “vizietto” di voler credere, salvo prova contraria, alle parole di chi dallo scranno in cui è assiso, e ci sovrasta, sentenzia giudizi che nei suoi intendimenti dovrebbero passare per oro colato. Come facevo a non credere, alla prima ora, nella bontà dell’iniziativa politica del governatore della Sicilia Lombardo allorchè propose la nascita del Partito del Sud? Come potrei dubitare delle ripetute dichiarazioni dei politici sulla lotta senza sconti alla criminalità organizzata? Come potrei esitare alle “accalorate” smentite di un presidente del Consiglio accusato di aver avuto prezzolate prestazioni sessuali? Come potrei non riconoscere nel Santo Padre la sua infallibilità di giudizio allorchè non esita de definire lo stesso uomo politico un “figlio della provvidenza”? Come non potrei apprezzare chi si prodiga per il conferimento del Nobel della pace al Presidente del consiglio per la sua grande capacità di pacificatore e in virtù della quale ha evitato, tra l’altro, una seconda guerra fredda tra ciò che resta dell’Urss e ciò che è oggi l’Occidente? E potrei farla ancora più lunga sia dentro sia fuori i confini nazionali con i tanti uomini d’onore ma che nulla hanno a che vedere con quelli di “cosa nostra”. Ma ne evito l’elencazione per non essere oltremodo tedioso. Probabilmente a taluni interrogativi avrai dato, in altre circostanze, esaurienti risposte e la mia colpa sta nel fatto di non averti seguito come avrei dovuto. Ma la domanda che mi preme su tutte è un’altra. Perché, mi chiedo, è così difficile per il 50% degli italiani restare dei creduloni e il restante 50% non avere la forza di sostenere una buona causa per far pendere la bilancia del giudizio politico dalla parte giusta? Forse gli italiani sono rimasti mentalmente fermi ai tempi di Montanelli il quale suggeriva loro di “turarsi il naso” ma di continuare a votare ciò che non piaceva ma ne rappresentava il minore. Ma qui ora parliamo di un male e basta. Ma è sufficiente per farci voltare pagina? Ma vi è oggi chi potrebbe favorirne la svolta e ancor più lo lascerebbero fare?

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Chi vuole morto Berlusconi?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Editoriale fidest. I primi a parlarcene è stato Giammario Battaglia del “Comitato della Libertà per la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace 2010”. Costui, inoltre, si è fatto premura d’indicarci i possibili istigatori. Sono i social network. E se non avessimo ben compreso il ruolo si è attardato a spiegarcelo: << Alcuni politici non hanno ancora capito che internet non è un gioco e che non si può più dire, sempre, quello che si vuole, nonchè disinformare o congratularsi con qualcuno che, scioccamente, pensa di costituire un Movimento di Liberazione Nazionale o che strumentalizza le dichiarazioni del Capo dello Stato per interesse personale >>. Ora il messaggio che si voleva dare ci sembra più chiaro: è stato individuato il “battitore libero” che riesce a sostituirsi in modo eccellente e più organizzato a “radio gavetta” e fa paura perché sfugge ad un controllo preventivo e può anche svelare verità che si intende tenere celate e a farlo con un messaggio che tutti possono elaborare e ricevere. Ci dicono, infatti, a comprova, parlando del movimento per la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace, che esso, a tre mesi dalla sua nascita, senza acquistare spazi pubblicitari, conta 6000 iscritti, vari comitati territoriali, un’organizzazione che, senza costi, elabora idee, progetti, da far invidia allo stesso PDL e PD”. Cosa significa? << Le strutture di partito territoriali tra un anno non esisteranno più o saranno surclassate, fino a diventare dei circoli per pensionati, perchè di esse non ce ne sarà più alcun bisogno. Infatti, già oggi è possibile fare delle videoconferenze con 25 persone senza spese. Diffondere idee, elaborare programmi ed incontrarsi solo per metterli in pratica >>. Tutto questo fa paura soprattutto per la vecchia e mai rigenerata gerarchia politica, o per meglio dire dei politicanti, poiché la loro informazione non ha più sudditi ben individuabili e controllabili ma persone che possono attingere notizie da più fonti e a trovare nuove forme di aggregazione e condivisione senza necessariamente frequentare le sedi partito o di associazioni. Ora cosa accadrà in nome di un supposto pericolo immanente sulla figura di un leader? Si arriverà di certo a condizionare la libertà d’informazione che viaggia su internet, a chiudere i siti e a limitare le e-mail. Questo rischio è tutt’altro che teorico poiché la paura non è quella della gente ma dei poteri forti adusi a fare il bello e il cattivo e mal tollerano chi non si adegua o  non si assoggetta all’informazione di regime. Siamo tutti avvisati. Dobbiamo farci carico di quelle paure. Non sono le nostre. Per noi sono altre. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La sacralità della vita

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Lettera al direttore. Per Benedetto XVI quella cultura che esalta la libertà individuale e rifiuta la sacralità della vita, è commisurabile alla follia hitleriana. Se accostiamo il discorso del Papa  (domenica 9 agosto), a quanto scriveva il suo predecessore nell’Enciclica Evangelium vitae, possiamo costatare che i due Pontefici hanno commesso lo stesso errore. Papa Ratzinger ha affermato: “I lager nazisti, come ogni campo di sterminio, possono essere considerati simboli estremi del male, dell’inferno che si apre sulla terra quando l’uomo dimentica Dio e a Lui si sostituisce, usurpandogli il diritto di decidere che cosa e’ bene e che cosa e’ male, di dare la vita e la morte”. Ecco il passo dell’Enciclica: “Il fratello uccide il fratello…Come nel primo fratricidio, in ogni omicidio viene violata la parentela spirituale che accomuna gli uomini in una grande famiglia…Non poche volte viene violata la parentela della carne e del sangue…come avviene con l’aborto o quando…viene favorita o procurata l’eutanasia” (cf cap. 1). L’errore gravissimo è di ignorare che all’origine del delitto di Caino c’erano la gelosia e l’ira, così come all’origine dell’olocausto c’erano odio feroce, e disprezzo e gelosia ad un tempo, sentimenti che non sono all’origine dell’aborto e dell’eutanasia. Riguardo al breve discorso del Papa c’è anche da osservare che un credente, sostenendo la necessità, in particolari casi ovviamente, dell’aborto e dell’eutanasia, non rifiuta la sacralità della vita, non dimentica Dio, e non si sostituisce a Lui nel decidere che cosa è bene e che cosa è male, bensì alla gerarchia ecclesiastica, la quale pretende di essere la sola in grado di interpretare la volontà divina. Ma anche un non credente favorevole all’aborto e all’eutanasia è in contrasto col pensiero della Chiesa, ma può non esserlo col Vangelo. Infine non si comprende perché il Dio della vita sia considerato anche il Dio della morte. E’ una contraddizione. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

È arrivata la prima Pescara Citycard

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

In occasione del 54esimo Convegno nazionale degli Ordini degli ingegneri d’Italia che si è svolto lo scorso luglio, Pescara ha assistito alla nascita di un prodotto che prima non esisteva: la Pescara Citycard, una piccola guida alla città che si presta come passepartout per musei e negozi. Ideata da Claudio Ucci, presidente della Gsp (Gestione Servizi Pescara), e realizzata dalla Modiv Snc in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Mente Locale e Intercity magazine, la Citycard sintetizza per il turista la storia di Pescara, cosa c’è da vedere, come ci si diverte e dove si fa shopping con lo sguardo disincantato ma innamorato del proprio territorio di Anita Righetti, Chiara Lo Russo e Giovanni Rosato, già collaboratori della rivista “C come magazine”. Proprio lo shopping vuole essere la chiave di volta: staccando la piccola card dalla copertina e presentandola presso i negozi convenzionati, il turista può godere di una scontistica o di determinati vantaggi illustrati tra le pagine. «L’intenzione è creare un vero e proprio itinerario dello shopping – spiega Claudio Ucci – che conduca per mano quei turisti che in città sarebbero disorientati e entrerebbero nei negozi a caso: con la Citycard gli esercizi commerciali che entrano nel circuito ricevono la giusta visibilità. Abbiamo cominciato dagli 800 turisti congressuali del Convegno degli ingegneri e la città di Pescara ha tenuto a battesimo l’iniziativa con un ottimismo confortante. Questo prodotto può dare tanto all’Abruzzo».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Health insurance reform

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Anyone that’s watched the news in the past few days knows that health insurance reform is a hot topic — and that rumors and scare tactics have only increased as more people engage with the issue. Given a lot of the outrageous claims floating around, it’s time to make sure everyone knows the facts about the security and stability you get with health insurance reform.  We knew going into this effort that accomplishing comprehensive health insurance reform wasn’t going to be easy. Achieving real change never is. The entrenched interests that benefit from the status quo always use their influence in Washington to try and keep things just as they are.  But don’t be misled. We know the status quo is unsustainable. If we do nothing, millions more Americans will be denied insurance because of pre-existing conditions, or see their coverage suddenly dropped if they become seriously ill. Out-of-pocket expenses will continue to soar, and more and more families and businesses will be forced to deal with health insurance costs they can’t afford.  That’s the reality.  Americans deserve better. You deserve a health care system that works as well for you as it does for the status quo; one you can depend on — that won’t deny you coverage when you need it most or charge you crippling out-of-pocket co-pays. Health insurance reform means guaranteeing the health care security and stability you deserve.  President Barack Obama promised he’d bring change to Washington and fix our broken, unsustainable health insurance system. You can help deliver that change. Visit WhiteHouse.gov/RealityCheck, get the facts and spread the truth. The stakes are just too high to do nothing. (David Axelrod)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Importers’ maintaining low costs

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

The figures from the Quality Control industry in Asia account for a good indicator of the health of international trade. Based on a few selected indicators, AsiaInspection publishes this barometer on a quarterly basis. With 8,500 Inspections performed during the 2nd Quarter of 2009 (+ 26% vs. Q2 2008) AsiaInspection (www.AsiaInspection.com) pinpointed some illuminating trends. As consumers demand safer and more environmentally friendly products, AsiaInspection continued to see interest from companies keeping a close eye on every step of their supply chain, in order to prevent costly and embarrassing product recalls. After countless tainted product scandals coming from China and other Asian countries over the past two years, Factory Audits in Asia jumped +61% from the same quarter one year ago while Product Inspections were also stronger with +26% growth. Companies around the globe are striving to improve their product, environmental, and social standards. As an example, Wal-Mart recently announced that by 2012, 95% of their production must come from factories that receive the highest environmental and social audit rankings. Sales of Inspections by client zone echo the daily news with the United States remaining the most affected by the crisis in terms of imports from Asia. Indeed, AsiaInspection’s turnover from US clients decreased by -4.8% between Q2 2008 and Q2 2009. In contrast, Europe was bullish with +29% growth, and emerging markets in Asia and South America saw brisk growth of +73%. Based on the geographical split of Inspections performed by AsiaInspection, China continues to be the world’s manufacturing floor. AsiaInspection saw Product Inspections in China jump to nearly 7,000 for the quarter, a +25% increase compared to Q2 2008, this despite tens of thousands of factories shutting their doors since early 2008. However, other low-cost Asian countries outpaced China with a cumulative growth of +42% during the same period.  At a time when markets are contracting, this reflects the ongoing trend of companies securing their supply chain while maintaining low costs by producing in Asia.  Governments and consumers are making quality a priority. After millions of toy recalls throughout the world in 2007 and 2008, toy Inspections performed by AsiaInspection had an impressive year over year growth of +42%. AsiaInspection will publish the Q3 barometer based on similar indicators next October.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Energy for the future

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2009

Houston Hyperdynamics Corporation (the “Company”) (NYSE AMEX:HDY) announced that it continued to expand and strengthen its geological and geophysical (G&G) technical staff with the addition of Dr. David Roberts as Senior Geological Advisor and Mr. Edward Shaw as Exploration Manager.  Dr. David Roberts is a recognized world leader in continental margin research and deepwater frontier areas. As a senior explorationist with BP from 1981 to 2003, Roberts held numerous high profile positions including, Distinguished Exploration Advisor, Global Exploration Advisor, and Chief Geologist. Prior to joining BP, Dr. Roberts was with the Institute of Oceanographic Science (IOS) in Wormley, UK. Dr. Roberts is the founder and publisher of Marine and Petroleum Geology and an instructor for many influential national and international geo-science committees such as the NERC and AAPG. Roberts is a nonexecutive director of Premier Oil, Getech Plc and Medserv Plc.  Mr. Edward Shaw is a geophysicist with over 25 years experience in over 15 countries including the US, Egypt, Iran, Oman, China, Dubai, Australia and Trinidad and Tobago. Shaw started his career with Amoco and was instrumental in the discovery and development of numerous on and off shore fields. Mr. Shaw has demonstrated exceptional knowledge in the interpretation and mapping of prospects in offshore frontier areas.  Hyperdynamics Corporation provides energy for the future by exploring and producing sources of energy worldwide. The company’s internationally active oil and gas subsidiary, SCS Corporation, owns rights to explore and exploit 31,000 square miles offshore the Republic of Guinea, West Africa. http://www.hyperdynamics.com.
Statements in this news release are “forward looking” as defined by the U.S. Securities and Exchange Commission and are based on expectations, beliefs or projections that are subject to numerous risks and uncertainties. Investors are cautioned that these statements are not guarantees of future performance, and actual results could differ materially.  http://www.investorawareness.com

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »