Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

La lotta dura paga

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 agosto 2009

La conclusione della vicenda INNSE- con un risultato parziale, ma positivo per i lavoratori- dimostra che la lotta radicale paga. Dimostra che una lotta ad oltranza, disposta a travalicare i “diritti di proprietà” e i vecchi rituali, pur di difendere il lavoro, è capace di strappare risultati: allargando il campo della solidarietà, reggendo alle intimidazioni poliziesche, piegando l’arroganza del padrone. E’ un’indicazione preziosa per tutti i lavoratori italiani, alla vigilia dell’autunno: solo la radicalità operaia può sconfiggere la radicalità del padrone. Per questo, l’occupazione operaia di tutte le aziende che licenziano, sostenuta da una cassa nazionale di resistenza, è l’unica via per imporre il blocco dei licenziamenti. Proponiamo l’immediato coordinamento nazionale tra le rappresentanze dei lavoratori delle aziende già oggi presidiate o occupate, in funzione della generalizzazione delle occupazioni. Proponiamo a tutte le sinistre politiche e sindacali di unirsi attorno a questa indicazione, collegandola alla rivendicazione anticapitalista della nazionalizzazione senza indennizzo e sotto controllo operaio delle aziende che licenziano. Il PCL- presente costantemente nella lotta di queste settimane alla INNSE- lavorerà in ogni caso per la generalizzazione e l’unificazione delle lotte in direzione di un’autentica esplosione sociale contro Governo e Confindustria. Marco Ferrando (portavoce nazionale del Partito Comunista dei Lavoratori)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: