Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Prosciutto di Parma

Posted by fidest press agency su sabato, 15 agosto 2009

Il Consorzio del Prosciutto di Parma – che si sta preparando a un mese di festeggiamenti in occasione del Festival del Prosciutto  (29 agosto – 20 settembre) – comunica segnali di ripresa del mercato del preaffettato che negli ultimi mesi aveva risentito della crisi congiunturale. Anche il segmento più dinamico del Parma – che ha visto i suoi volumi crescere da 15 a 52 milioni di vaschette negli ultimi otto anni, registrando nel 2008 un incremento di 3 milioni di confezioni (+8,4% in Italia e +5,7% all’estero) – nel primo semestre 2009 ha incominciato a deludere, con volumi in calo e redditività ridotta per le aziende produttrici. Ma ora c’è una inversione di tendenza che lascia ben sperare per il futuro. Nel mese di luglio le pratiche vaschette di preaffettato hanno trionfato sulle tavole di vacanzieri e forzati della città, alla ricerca di piatti sani e equilibrati per affrontare con leggerezza le afose giornate estive. La crescita è del 23% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un mese da record che ha permesso alle aziende del consorzio di chiudere i primi 7 mesi del 2009 con il segno positivo e con la speranza di un secondo semestre migliore. Nel periodo gennaio-luglio 2009 sono state vendute 32 milioni di confezioni (+4,1%) pari a quasi 4 milioni di Kg di prosciutto. A trainare il mercato è stato il Regno Unito che ha consumato circa 9 milioni di confezioni (+7.6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), seguito da Francia (+2,3% con 4 milioni di confezioni) e Belgio (+24,9% con 3 milioni di confezioni). Oltreoceano i più grandi consumatori di Parma in vaschetta sono invece gli americani (800.000 confezioni) e i giapponesi (250.000 confezioni). Ma anche gli italiani non resistono al fascino della vaschetta. Nel periodo gennaio-luglio 2009 in Italia sono state vendute 9 milioni di confezioni di preaffettato (+5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) pari a oltre 1 milione di Kg di prodotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: