Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Pubblica sicurezza o insicurezza?

Posted by fidest press agency su sabato, 15 agosto 2009

Il giornalista Riccardo Bocca ha condotto un’accurata indagine conoscitiva riportata in questi giorni su Repubblica e che si può consultare in versione integrale su  sullo stato della polizia in Italia collegandosi con la video inchiesta: http://espresso.repubblica.it/dettaglio/pubblica-insicurezza/2106876. Per gli addetti ai lavori, ovviamente, non è una novità. Forse lo è per il grosso pubblico. Lo denunciano, da tempo, i responsabili delle varie sigle sindacali quali, ad esempio, il Siulp e il Coisp. Dichiara Felice Romano del Siulp:  “La polizia è costretta a operare in condizioni allucinanti. Di più: emergenziali. Siamo a un passo dal collasso, e il tutto avviene nell’indifferenza generale…”. Parola di Felice Romano, segretario generale del Siulp: il Sindacato italiano unitario lavoratori di Polizia (circa 30 mila iscritti). “Ormai”, dice Romano, “il funzionamento della sicurezza è affidato ai sacrifici degli agenti, sia sul piano economico – anticipando spesso le spese delle missioni – sia su quello fisico, con turni massacranti”. Insomma, sostiene il leader del Siulp, “il settore della sicurezza è un cumulo di carenze: uno spettacolo triste che non onora il Paese”. Eppure, osserva Bocca, rispetto all’Europa il rapporto agenti abitanti (571 ogni centomila abitanti) è il più alto d’Europa sommando Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia penitenziaria, Forestale e polizie locali. Ma, risponde Romano, “All’estero per queste statistiche si considerano solo le Forze che hanno competenza generale sul territorio (come da noi Polizia di Stato e Carabinieri). Dunque il discorso non regge…”. Eppure, incalza Bocca, nell’Ue l’Italia risulta essere il Paese che investe di più in sicurezza (2,1% del Pil). Anche qui, ovviamente vi è una spiegazione e che potremmo sintetizzare in una sola parola: sprechi. Lo sono sia per la mancanza di un coordinamento tra le varie forze di polizia sia per quei servizi, come le scorte, che assorbono notevoli risorse e impieghi di personale. Da queste poche note estratte dalla lunga inchiesta di Bocca già possiamo avere un quadro desolante della situazione. A nostro avviso occorre rivedere per intero tutto il comparto sicurezza per razionalizzare le risorse, che pure ci sono, e assicurare sul territorio una presenza meno legata a logiche settoriali o da contenuti demagogici. I militari in servizio d’ordine pubblico non sono una risposta adeguata così come non lo sono le ronde nella versione Lega e del ministro Maroni. Il controllo del territorio oggi rappresenta il punto nodale del ruolo della polizia e può essere svolto al meglio incominciando a definire le competenze, funzioni e presenze, evitando doppioni. Se poi vogliamo parlare di “ronde” perché non affianchiamo al poliziotto di quartiere un extracomunitario con il compito di stabilire un rapporto più diretto e di natura informativa per i tanti immigrati che non hanno idee chiare sui compiti della polizia in Italia e forse sono ancora troppo condizionati da quella del loro paese d’origine che è, in molti casi, tutt’altra cosa? Vi è poi l’apporto non indifferente che può darci la tecnologia con le video camere di sorveglianza dove possono essere impiegati per la visione delle immagini a personale non in divisa, ma appartenenti a ruoli amministrativi. Lo stesso discorso varrebbe per i poliziotti e i carabinieri che svolgono incarichi amministrativi negli uffici giudiziari, nelle questure e nei commissariati. (A.R.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: