Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

17a Edizione Festival Ultrapadum

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2009

PressendaFederica Gili -Campospinoso (PV) Palazzo Arnaboldi 6 Settembre ore 16  “Canzoni di Gioventù” con il Pressenda Modern Ensemble Ingresso libero  Al termine del concerto si terrà la degustazione di vini e prodotti tipici   Sotto la direzione del maestro Paolo Paglia, il Pressenda Modern Ensemble, composto dalle voci di Federica Gili e Maurizio Dore proporrà alcune delle più belle e famose canzoni italiane del Dopoguerra, come Mille lire al mese, Mamma mi ci vuole il fidanzato, Parlami d’amore Mariù, Ho un sassolino nella scarpa, Ba ba baciami piccina, Bellezze in bicicletta, Maramao perché sei morto, Un Bacio a mezzanotte, Tu vuo’ fa’ l’americano, Mambo italiano, Carina, Buona sera signorina, Nel blu dipinto di blu. L’Orchestra Giovanni Francesco Pressenda ha una lunga storia ed esperienza alle spalle. Nasce ad Alba nel 1984 con il nome di Orchestra Stabile di Alba e con la missione di divulgare la cultura musicale sul proprio territorio. Pur cambiando nome nei suoi 25 anni di attività, ha volutamente mantenuto il suffisso di Orchestra Stabile di Alba proprio in virtù della continuità di lavoro a cui è stata data fondamentale importanza. Attualmente Paolo Paglia è il direttore dell’Orchestra Stabile di Alba Giovanni Francesco Pressenda. Ha diretto in prestigiose sale in Italia e all’estero tra cui: il Teatro comunale di Bologna, La “Sala Greppi” a Bergamo, il Teatro di Lugo di Romagna, il Teatro di Carpi, il Teatro Chiabrera di Savona, il teatro Cavour di Imperia, il “Piccolo Regio”di Torino, a la Castelada de Nice (Fr) nella sala concerti di Olten e Soloturn (Ch).
Campospinoso appare per la prima volta nel 1250 nell’elenco delle terre del dominio pavese. Apparteneva alla squadra e poi al feudo di Broni, di cui seguì sempre le sorti; appartenne perciò ai Beccaria e, in seguito alla confisca di metà di questo feudo (vedi Cigognola) fu assegnato con il vicino Albaredo ai Visconti Scaramuzza (1531). Successivamente fu venduto agli effettivi feudatari di Broni, gli Arrigoni di Milano, in mano ai quali restò fino all’abolizione del feudalesimo (1797). Nel 1928 a Campospinoso fu unito il comune di Albaredo Arnaboldi, e prese il nome di . http://www.festivalultrapadum.com. (pressenda, federica gili)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: