Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Comunisti, post-comunisti e cattocomunismi

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 agosto 2009

Mancano nella lista i vetero-comunisti, i radical-comunisti, i leninisti, i troktzisti, i marxisti della sinistra egheliana, i filo cinesi e i filo-cubani; assenti i filo-coreani e filo-vietnamiti. Ma l’argomento importante rimane quello della esistenza in vita del comunismo; guai a sostenere che il comunismo è crollato insieme al muro di Berlino e all’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, il primo a rivendicarne l’esistenza in vita sarebbe lo stesso cavaliere. Se accettasse la democratizzazione del movimento marxista, elaborato in chiave social-democratica, cosa ci starebbe a fare il berlusconismo che dell’anticomunismo ha fatto la sola bandiera ideologica? Ora si comincia ad intravedere l’ipotesi che il comunismo non esiste più, così si è instaurato una sorta di panico da incipiente inutilità; senza comunismo chi si combatte? Così si inventa un possibile nuovo nemico da battere, ma questo in vista di un capitolo esclusivo nel gran libro della storia. “Voglio passare alla storia come il solo presidente del consiglio che ha sconfitto la mafia!” Questa presidenziale affermazione nasconde l’ansia di una auto-candidatura al Nobel per la pace, foriero di un’altra auto-candidatuira alla Presidenza della Repubblica, con conseguente mantenimento della protezione del lodo Schifani/Alfano. Ma come si stronca il fenomeno Mafioso? L’idea è geniale e ricalca l’analogia con le tante leggi ad personam elaborate e imposte dal governo del cavaliere:per far diventare legale i comportamenti censurabili basta renderli legali. Così basterà rendere legale gli affari mafiosi, i capitali mafiosi, le attività mafiose. Scudo fiscale, Banca del mezzogiorno  grandi lavori  nei quali impiegare i capitali rientrati dall’estero, tenuti ufficialmente in banca. La mafia smetterà la coppola nera e indosserà un Borsalino, cambierà la camicia a scacchi con un candido colletto bianco; non si servirà più di politici testa-di-legno, ma invierà direttamente  i suoi uomini in parlamento e al governo. (Rosario Amico Roxas)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: