Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

10 domande al Gen. C.A. Domenico Rossi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2009

Il generale è il Presidente del Co.Ce.R Interforze.  Abbiamo realizzato dieci precise domande messe a punto  da un pool di persone che hanno in comune con il Generale l’amore per l’Esercito e la voglia di farlo crescere sempre più nella stima e nella considerazione dell’opinione pubblica. Essi sono Girolamo Foti, Giovanni Menni, Rosi Gambino, Marco Federici e le 600 opinioni raccolte su facebook e in collaborazione con -MoviMiles – Redazione di Rotocalco MilitareTeleregina la tv dei valori. Partiamo da una premessa. Tre anni sono trascorsi dell’elezione dell’attuale rappresentanza militare; ci siamo dunque chiesti quali siano state le posizioni e i risultati ottenuti a favore del personale, e da qui sono sortite le dieci domande che rigiriamo al Presidente del Co.Ce.R Gen.C.A. Domenico Rossi. Le sue risposte ci consentono di garantire un’informazione chiara e corretta a tutti gli appartenenti del comparto difesa e sicurezza. Ne hanno bisogno, egregio generale, e non solo loro, se ci permette. Spesso i media sono accusati di diffondere notizie non esatte o poco chiare. Ora è il momento di stabilire un contatto che consenta loro di sgomberare il terreno da qualsiasi equivoco. Lo può fare solo lei con l’autorità e la competenza di un generale la cui posizione forse è considerata per taluni scomoda ma per noi si trova sulla cima più alta di una montagna rispetto a chi vive a valle per guardare più in profondità. Non ci tolga, egregio generale, questa sua preziosa visione d’insieme. Ecco le dieci domande:
1.    Gentile signor Presidente Ci faccia un analisi chiara e dettagliata o meglio un confronto tra il governo Prodi e il governo Berlusconi, quali sono stati i risultati ottenuti e le promesse non mantenute di entrambi i governi?
2.    E’ soddisfatto dei risultati ottenuti?
3.    Avete introdotto la terza fascia sugli assegni di funzione, riducendo il gap che c’era tra il ruolo sergenti e il ruolo vsp, ma non quello esistente per i 17 anni di servizio tra il ruolo sergenti e vsp. A molti sembra che ciò abbia favorito i ruoli più alti e l’anzianità di servizio. Ci faccia un analisi sugli assegni di funzione e ci dica se questo Cocer si sta adoperando per ridurre  il gap tra i vsp e i sergenti nella prima fascia  .
4.    Il contratto é ricco di contenuti ma povero di fondi: togliendo dalla busta paga la vacanza contrattuale di circa 11 euro netti al mese e sostituita con l’aumento del contratto di circa 16 euro netti alla fine in più i militari si ritroveranno 5 euro al mese. Smentisce, oppure è d’accordo con la nostra analisi? Le ricordo che questo contratto è stato aspramente criticato anche da diversi forum, siti internet, delegati coir, ma anche delegati cocer perché ha favorito i ruoli più alti e l’anzianità di servizio a spese del ruolo sergenti e del ruolo vsp. Sono tutti in malafede?
5.    Questo Cocer ci sembra abbastanza morbido nei confronti dell’attuale governo: il ministro Brunetta che annuncia la mobilitazione di 30 mila marescialli da spostare ai tribunali, i grossi tagli alla difesa, il futuro incerto dei volontari. Si trova d’accordo con questa affermazione?
6.    Ci faccia un analisi sui fattori negativi che determinano i tagli alla difesa e quali sono le possibli soluzioni a suo parere da adottare per salvare quanto meno i 23 mila volontari dalla disoccupazione e che cosa sta facendo in merito il Cocer. Si rischia, oltretutto, una diminuzione dello standard di sicurezza e addestramento, nonché lo svilimento della professionalità della nostra forza armata.
7.    Perché questo Co.Ce.R ha votato a favore della distribuzione del fesi privilegiando le aree centrali, creando differenze all’interno del personale? In alcuni siti abbiamo letto che l’addetto alle fotocopie del palazzo romano prenderebbe di più rispetto al soldato operativo che si prepara per l’Afghanisthan
8.    Il tormentato riordino delle carriere arriva oppure no ? Quali sono le posizioni del Co.Ce.R ?
9.    Secondo lei la rappresentanza militare é ancora utile? cosa risponde alle richieste che pervengono dalla maggior parte dei militari che vogliono il sindacato militare allo stesso livello dei colleghi tedeschi , in quanto, leggendo sui blog e sui forum, molti sono convinti che questa rappresentanza favorisca esclusivamente i ruoli dirigenti .
10.  Ancora oggi la base vive con stipendi alle soglie della povertà. Non sarebbe un gesto nobile se tutti i dirigenti che percepiscono automatismi e indennità e anche il fesi, congelassero i propri aumenti per un anno, adottando una procedura nuova come quella di fare aumenti inversamente proporzionali?    Ma a questo punto mi consenta un’ultima domanda: perché, mi chiedo, un volontario in servizio permanente, un sergente con uno stipendio allo soglie della povertà ha difficoltà ad ottenere una casa demaniale rispetto ad altri ruoli che percepiscono uno stipendio superiore? E soprattutto: é vero che a Roma ci sono alloggi militari occupati abusivamente? Perché non si adottato il pugno duro per liberarli? Cordiali saluti Riccardo Alfonso  (Direttore dell’agenzia giornalistica Fidest)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: