Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

La tecnologia può creare comunità

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2009

Il tema è come fare ciò, soprattutto senza creare dicotomie. Il virtuale ed il reale non devono essere contrapposti, sono due aspetti complementari del nostro modo di porci. Per conseguire questi risultati occorre dotarsi di discipline autenticamente non dogmatiche e multidisciplinari. Le tecnologie digitali interagiscono con moltissimi aspetti della nostra vita e non possono essere comprese da un “semplice” tecnologo o da un uomo di marketing o da uno psicologo. Esiste una nuova disciplina che alcuni chiamano “human-centered design”, che sta per “design centrato sull’uomo”, e che sarà la nuova frontiera della progettazione di servizi. Non è tanto il vecchio design che introduceva la dimensione estetica o ergonomica, ma è una disciplina articolata che considera anche la dimensione cognitiva. Diciamo che oggi il computer non è ancora uno strumento realizzato a misura d’uomo. La futura progettazione dovrà essere fondata sull’uomo, sulle sue esigenze, tenendo in opportuna considerazione i suoi costi cognitivi e le sue paure. Se ciò non verrà fatto, cresceranno le potenzialità tecnologiche, ma la gente ne userà solo una frazione, per di più con un diffuso sentimento di angoscia. Dobbiamo, quindi, entrare nell’ordine di idee che la tecnologia possa servire ogni individuo in maniera separata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: