Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Mafia e politica

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 settembre 2009

fotiIl delegato nazionale del Co.Ce.R. Esercito il palermitano Girolamo Foti espone il suo punto di vista riguardo dibattito politico – istituzionale lanciato dai commercianti di Gela “:L’Italia ed in particolare il mondo politico  – ha dichiarato il palermitano Girolamo Foti – devono ascoltare la richiesta dei commercianti di Gela“ l’Esercito, istituzione prestigiosa da sempre al servizio della patria. Noi garantiamo – ha continuato il delegato Co.Ce.R- Esercito-  la sicurezza globale nel mondo e in Italia ivi compreso, quando il nostro esercito fu impiegato contro l’emergenza “mafia”, in Sicilia .Il sottoscritto “ha ribadito Foti – è stato impegnato per due anni nell’operazione “Vespri siciliani” vivendo in prima persona questa esperienza”.  Migliaia di militari hanno  pacificamente svolto il proprio servizio di sicurezza in Sicilia, presidiando posizioni preziose e riaffermando visivamente la presenza e l’autorità dello Stato anche solo con la dimostrazione di disciplina ed efficienza data dai reparti in armi. Migliaia di Ufficiali, Sottufficiali e Volontari , con il loro intervento hanno liberato altrettante forze destinate alla caccia ai mafiosi. I risultati sono stati immediati. Basti pensare alla cattura di superlatitanti del calibro di Totò Riina, che in precedenza risiedeva tranquillamente a Palermo, o di Leoluca  Bagarella  Il quale sfrontatamente aveva scelto il proprio domicilio a pochi metri dall’abitazione del magistrato Guido Lo Forte.  I cittadini pian piano hanno cominciato a sentire più vicine e sensibili le istituzioni . Durante l”Operazione Vespri” alcune aziende erano vigilate dai militari per evitare eventuali attentati. “ Gli unici infastiditi dalla nostra presenza – ha ripreso Foti – erano i mafiosi e la criminalità organizzata che per causa nostra avevano enormi difficoltà a gestire traffici illeciti”. “Faccio appello al buonsenso – ha concluso il delegato Co.Ce.R-  A Gela bisogna intervenire subito. i cittadini ed in particolare gli imprenditori , sono costretti a convivere con la paura della mafia. Per debellare “Cosa Nostra” serve l’intervento dell’Esercito è proprio in Sicilia ci sono reparti come a Palermo , Catania, Messina e Trapani con Veterani dell’Operazione Vespri siciliani e missioni fuori area , personalmente mi impegno a sostenere attraverso il mio ruolo la richiesta dei miei corregionali della Sicilia “ Serve un intervento massiccio a Gela”, sono certo che il nostro corregionale Ministro della Difesa Ignazio La Russa “accoglierà la richiesta dei gelesi”. (foti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: