Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Primo master virtuale in oncologia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Il tumore si può combattere anche senza muoversi dal proprio pc: comincia oggi, il primo master virtuale in oncologia, un corso di altissima specializzazione realizzato grazie alle potenzialità interattive della piattaforma di second life. L’iniziativa vede coinvolti i maggiori esperti italiani ed internazionali, gode del patrocinio di 3 istituti di eccellenza come l’Università di Modena e Reggio Emilia, l’Istituto nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova e il Regina Elena di Roma e ha ottenuto l’accreditamento ECM. Il corso, riservato a 30 oncologi, è promosso dall’Associazione Ricerca ed Educazione in Oncologia (AREO) che si propone di individuare modalità innovative e a basso costo di formazione in medicina, a tutto vantaggio del Servizio Sanitario nazionale e dei pazienti. Il tumore rappresenta infatti oggi una vera emergenza con 132.000 nuovi casi in Italia per i maschi e 122.000 per le donne nel 2008. Oggi le moderne tecnologie informatiche consentono di abbattere le distanze: una straordinaria opportunità di aggiornamento e di scambio di esperienze. Il master prevede 14 temi, da oggi al 15 dicembre, dedicati alle principali neoplasie (mammella, polmone, colon, fegato, rene), ma anche temi di stretta attualità e di politica sanitaria come il rapporto fra oncologi e medici di famiglia, la gestione degli effetti collaterali e il reinserimento, dato che il cancro sta diventando sempre più una malattia cronica. Il primo istituto oncologico italiano a sperimentare le potenzialità dei new media è stato il Policlinico di Modena. Sotto la giuda del prof. Conte, nel marzo 2008 ha inaugurato il proprio “doppio virtuale” in second life. A questo sono seguiti la presentazione della fiction in 3D “La storia di Paula”, nell’ottobre scorso, dedicata a ripercorrere l’intero percorso di una paziente, dallo screening al reinserimento dopo la malattia, e il primo Convegno virtuale che ha visto la partecipazione di centinaia di esperti connessi da ogni parte del mondo. Il master si inserisce in questo percorso ed è rivolto in particolare ai giovani oncologi per coprire a 360° le nuove esigenze e sfide della professione. Ecco quindi che alle relazioni tecniche degli specialisti si affiancheranno lezioni su come migliorare la comunicazione medico-paziente, riflessioni sulla comunicazione scientifica e le sue opportunità e insidie, una riflessione sul ruolo istituzionale della Società scientifica, i rapporti pubblico-privato nella ricerca. Il tutto con esperti dei relativi settori “Il corso che si inaugura oggi – continua il prof. Conte – rappresenta un salto di qualità nel mondo oncologico. Ed è solo un primo passo che ci auguriamo di replicare in tempi rapidi a livello internazionale. Non a caso la lettura magistrale del master sarà tenuta dal prof. Gabriel Hortobagyi, past president della Società di oncologia medica americana (ASCO) e direttore dell’M.D. Anderson Cancer Center di Houston, il più grande centro al mondo dedicato alla cura dei tumori. http://www.virtualcancerinstitute.org.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: