Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

La sartoria napoletana in Cina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

I cinesi vendono agli italiani abiti prodotti in Cina, ma scelgono per loro il made in Italy. Perché vogliono il meglio. Nella top list dell’uomo d’affari cinese, infatti, c’è il Made in Italy. Anzi, il Made in Naples che sposa la grande sartoria napoletana. Pino Peluso, figlio dell’antica scuola napoletana e sarto da quattro generazioni, racconta il suo incontro con la Cina e il feeling, che ogni anno aumenta, con la nuova classe dirigente asiatica “La storia e la qualità che offriamo, uniti al valore dell’eleganza, sono apprezzati dagli asiatici che, negli ultimi anni, hanno un contatto continuo con l’occidente per motivi d’affari. Sanno che in questo campo il meglio a livello mondiale è la sartoria napoletana e vogliono solo quella. La Cina e in generale i paesi asiatici rappresentano per noi una fetta di mercato importante. Sono tanti e i loro gusti anche in fatto di moda e di stile stanno cambiando. Soprattutto quando si tratta di curare la propria immagine per lavoro”.  Mentre la Cina dagli inizi del 2000 è diventata la spina nel fianco del settore manifatturiero, adesso, come enorme bacino di consumatori, diventa una grande opportunità di investimento e guadagno, soprattutto nel settore del lusso e della qualità. “Quando chiedo ad un asiatico perché vuole il prodotto sartoriale napoletano, dal momento che in Cina può averlo ad un costo molto più ridotto, – spiega Peluso –  lui mi risponde che i loro prodotti servono per vestire noi italiani. L’uomo d’affari cinese chiede il meglio e quindi si rivolge alla grande sartoria napoletana”.  Il boom di uomini d’affari mandarini, in arrivo a Napoli e in Italia, per lavoro e convegni, ha favorito l’incontro tra lo stile sartoriale e dei laboratori dei sarti napoletani. Il salotto più frequentato dai manager asiatici è quello di un maestro della tradizione sartoriale partenopea: Pino Peluso vincitore dell’ultima edizione del premio Forbici d’oro.

Una Risposta a “La sartoria napoletana in Cina”

  1. simone said

    Sono sempre piu’ evidenti i segnali che indicano come la Cina rappresenti per l’ Italia non solo un pericolo ma anche un pozzo di opportunita’.
    La classe media cinese sta gradualmente ampliando e parallelemente cresce il desiderio di prodotti che significhino bellezza, gusto, gioia di vivere…dopo anni, decenni di ristrettezze, i nuovi ricchi cinese “pretendono” questo.
    Per tale motivo, inevitabilmente si orienteranno verso la raffinata produzione made in Italy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: