Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 19

Robert Combas

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

combasMilano fino al 23/10/2009 Fondazione Mudima via Tadino 26, Circa 30 opere A cura di Dominique Stella Artista emblematico, Robert Combas e’ uno degli esponenti maggiori dell’arte francese nata negli anni ’80. Giovanissimo (aveva 23 anni nel 1980) fu scoperto dal critico francese Bernard Lamarche-Vadel, che teorizzerà il movimento della “Figuration Libre”. D’ispirazione mediterranea, questo gruppo di ragazzi appena usciti dall’accademia, porto’ un’espressione pittorica, violenta, vivace, in completa osmosi con la generazione rock. Robert Combas, fondatore di un gruppo di musica rock, vuole creare, attraverso la pittura, un linguaggio pieno di energie e di ribellione analogo, nel suo ritmo e nella sua espressività, a quello della musica nella quale riconosceva il fermento di una nuova società. I fumetti, la cultura popolare dei sobborghi parigini, la guerra… alimentano un’espressione di libertà e di colore che rappresenta una parte della storia dell’arte francese degli anni ’80. Con gli esponenti della “Figuration libre” Combas porta l’immagine della Francia nel confronto storico che ha visto nascere l’espressionismo tedesco, la “bad painting inglese”, la transavanguardia italiana e altre correnti. L’artista e’ nomade, e opera con spontaneità attraverso un linguaggio che non e’ quello pubblicitario protetto da copyright e nemmeno quello vincolato ad una tradizione autarchica e circoscritta geograficamente, ma e’ la sintesi, la conseguenza di una memoria culturale a trecentosessanta gradi che si e’ stratificata in senso verticale e orizzontale. Combas segue questa inclinazione anarchica e libera scivolando con naturalezza, senza mai tradire con affettazione o noioso citazionismo, attraverso i movimenti artistici del secolo scorso, con una concezione della storia dell’arte a guisa di miscelatore o sintetizzatore elettronico, capace di mescolare gli ingredienti della composizione in modo che il risultato non sia la semplice somma delle diverse parti ma crei un organismo autonomo e originale in cui le avanguardie storiche, Picasso, la scrittura araba, la pittura tribale africana e aborigena, Dubuffet, Alechinsky, la caricatura, il fumetto, il fauvismo, i Neuen Wilden, si intrecciano e si fondono fino ad essere indistinguibili. Cio’ che nasce dall’opera di Combas e’ una nuova forma di opera d’arte totale. Testi in catalogo: Gino Di Maggio, Gianluca Ranzi, Dominique Stella Con il sostegno di Linda e Guy Pieters

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: