Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 5 ottobre 2009

La santa sulla scopa

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Sandra Collodelmassimiliano giovanettiFranca d'AmatoRoma dal 13 al 25 ottobre 2009 Teatro Ghione Via delle Fornaci 37  Sandra Collodel e Franca d’Amato in La santa sulla scopa Una Commedia di Luigi Magni Regia: Massimiliano Giovanetti  Dopo aver portato in scena nella scorsa stagione la fortunatissima piece “ La Papessa Giovanna”, Sandra Collodel quest’anno rinnova l’appuntamento con il pubblico del Teatro Ghione interpretando insieme a Franca D’Amato il testo di Luigi Magni “La Santa sulla scopa”. Esprimendo quindi la scelta di perseverare su una drammaturgia contemporanea che si concentra su grandi personaggi femminili  che agiscono in precisi, se pur differenti momenti della Storia di Roma, e che sono protagoniste delle vulgate popolari di una città che nello sviluppo e nella diffusione di leggende non è seconda a nessuna altra. In questo testo Luigi Magni racconta l’incontro di una Strega, o presunta tale, e di una Santa, malgrado se stessa. Queste due donne affiorano gagliarde nella galleria dei grandi ritratti donneschi  di questo autore straordinario  che tanto continua a dare al nostro teatro, al nostro cinema, alla nostra letteratura. Pensiamo a film come “ Faustina” o “ La Tosca” fino ad arrivare all’ultimo romanzo “ Lucina”. Le “donne “di Magni  sembrano brillare ovunque nella sua illimitata produzione, dalla carta, alla pellicola, al palcoscenico, come se Questi volesse colmare le aporie di una storiografia tradizionalmente maschile con l’ispirazione data da una conoscenza smisurata delle leggende. Nessuno, come Magni, conosce di Roma la Storia e “le storie” . Pensiamo a film come “Scipione detto anche l’Africano” o “ Nell’anno del Signore”, per citarne solo alcuni, oppure a leggende musicali destinate al palcoscenico come “ I sette re di Roma”. La leggenda della fondazione di Roma, sempre che di leggenda si tratti, vuole che alle origini della Citta Eterna ci siano Romolo e Remo, fratelli gemelli diversi per carattere ma simili nell’ambizione. Destinati quindi allo scontro. Infatti nella città quadrata appena nata uno dei due soccombe per mano dell’altro …. “Ab urbe condita” si manifesta un dualismo che nella sua tragica esplicazione diventa una predestinazione, un marchio di fabbrica.   “Roma so’ dua” … si potrebbe sintetizzare.    Infatti sono tanti gli esempi di questo dualismo. La Storia racconta conflitti e  mette sempre in risalto antagonismi, ma a Roma questi diventano particolarmente significativi:  Monarchia e Repubblica, Cristianesimo e Paganesimo, Potere spirituale e Potere temporale  eccetera. La cultura popolare produce favole che sono variazioni sul tema dell’antitesi. Costo biglietti, a partire da 16 euro. Prevendita 2 euro (Sandra, Massimiliano, franca)
La direzione del teatro ci informa che a seguito di problemi di salute della Sig.ra Sandra Collodel, lo spettacolo LA SANTA SULLA SCOPA al Teatro Ghione, non debutterà più il 13 ottobre, ma bensì mercoledì 14 ottobre alle ore 21,00

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Caravaggio Restauro Aperto

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Roma 7 ottobre 2009, ore 11.30  Camera dei Deputati: “Punto Camera”  piazza del Parlamento 19. La Camera dei Deputati ospita presso il “Punto Camera”  il restauro del dipinto di Caravaggio “Adorazione dei pastori”, giunta a Montecitorio dal Museo Regionale di Messina e grazie al contributo di Fastweb sarà possibile vedere l’opera e assistere al restauro (prenotazione obbligatoria: http://www.fastweb.it). L’opera sarà restaurata da Valeria Merlini e Daniela Storti, sotto la direzione di Gioacchino Barbera  e dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro. Al termine della conferenza visita guidata all’opera.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In ricordo di Gino Giugni

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Dichiarazione dell’on.le Giuliano Cazzola, vice presidente della Commissione Lavoro della Camera ricorda Gino Giugni: “Grande giurista, ex senatore ed ex ministro, socialista, Gino Giugni non è stato solo un riformista, ma anche un riformatore. Fu, infatti, protagonista in prima persona, nei diversi ruoli ricoperti, dei più importanti eventi riguardanti il diritto del lavoro: dallo Statuto dei lavoratori del 1970, alla riforma del tfr, al protocollo sulle relazioni industriali del 1993, fino alla relazione del 1997 che prefigurava quelle linee di riordino del Protocollo che hanno trovato sbocco nell’accordo del 22 gennaio di quest’anno. E’ stato il fondatore del moderno diritto sindacale fin dai primi anni sessanta; capo della scuola di Bari insieme a Federico Mancini e alla sua scuola bolognese ha formato almeno tre generazione di giuslavoristi, oggi tra i migliori del Paese. Uomini come Giugni hanno onorato l’Italia, l’Università e le Istituzioni democratiche. Appartengono quindi all’intera comunità nazionale che oggi gli rende gli onori dovuti ai protagonisti del progresso scientifico e della crescita civile. Di lui resta un solo rimpianto: la malattia che lo aveva colpito, negli ultimi anni, ha privato il Paese di una voce autorevole che avrebbe potuto ispirare ed orientare le trasformazioni di cui ha bisogno il diritto del lavoro”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alluvioni: L’impotenza degli “impotenti”

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Editoriale fidest Il disastro idrogeologico che ha colpito in particolare la provincia di Messina in questi giorni ha riempito, tra l’altro, la casella della nostra posta elettronica. Abbiamo cercato di rilanciare quelle notizie che abbiamo ritenuto più rispondenti alla gravità dell’evento non tacendo, ovviamente, su quanti hanno fatto sentire forte e chiara la loro protesta per la trascuratezza delle istituzioni per contenere e arginare i territori più a rischio e della cui pericolosità era un fatto notorio a tutti. Scontata è stata l’accusa risolta sia alle istituzioni locali sia a quelle centrali. Avrebbero potuto fare qualcosa ma non l’hanno fatto. Ma, senza nulla togliere alle responsabilità oggettive delle attuali amministrazioni, tanto che la magistratura ha già aperto un fascicolo in proposito per accertare le omissioni di rilevanza penale, dobbiamo dire che da anni, oramai, si parla dello scempio compiuto in nome di una speculazione edilizia a dir poco spregiudicata e per altri versi criminale poiché non possiamo credere che gli addetti ai lavori non conoscessero il territorio e la sua pericolosità, nel costruire a ridosso di pendii collinari senza le dovute protezioni e quanto altro. Chi ha una certa età sa bene che i discorsi sulla protezione del territorio sono di antica data ma sono stati da sempre disattesi. Ha ragione Bertolaso quando dice che la prevenzione non porta voti. Se così è saremo destinati ad assistere ad altri disastri, a piangere altre vittime, a vedere le nostre case immerse nel fango e nei detriti di un torrente in piena o dallo smottamento di una collina sovrastante la propria casa. E tutte le volte ce la prenderemo con il governo in carica. E tutte le volte col tempo la rabbia sbolle e continueremo il nostro tran tran come se nulla fosse. Il nostro male oscuro sta proprio qui: ci sentiamo incapaci di essere determinanti ad imprimere una svolta significativa all’attuale andazzo. Siamo costretti a subire la “valanga di belle parole, di promesse, di assicurazioni, di futuri severi controlli” eppure dentro di noi sappiamo che diventeranno tra breve una sonora presa in giro. Si farà, di certo, qualcosa, ma un qualcosa che mette una pezza ad un già rattoppato vestito e nulla più. A questo punto dobbiamo dircelo: la colpa è anche nostra, dalle nostre logiche consumistiche, dalla nostra indifferenza agli allarmi lanciati dagli ambientalisti, dal fatalismo che ci pervade, dalla voglia di fare un buon affare anche a costo d’infrangere qualche regola e alla fine ci scopriamo impotenti, per le nostre debolezze, ad imprimere quella necessaria svolta per costruire un diverso modello di società. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Guillermina De Gennaro: La bellezza difficile

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

tus ojosBari fino al 31/12/2009Via Amendola 191/U, Hair in Progress – Marco Equipe a cura di Antonella Marino  Con la personale In Phase di Guillermina De Gennaro, che s’inaugura lunedi’ 5 ottobre alle 19,00, prosegue il secondo ciclo di Art’in progress, un progetto espositivo aperto alle proposte di giovani artisti d’area barese curato da Antonella Marino nel rinnovato atelier di Marco Equipe in Via Amendola 191/U a Bari.  Questa edizione privilegia una riflessione sull’identità individuale che coinvolge l’idea di una “Bellezza difficile”, spesso critica nei confronti di stereotipi e modelli imposti. Cosi’ fanno il verso all’iconografia pubblicitaria i delicati volti femminili che si parano alle pareti dell’ambiente principale. Guillermina De Gennaro li realizza con una tecnica ibrida, partendo da fotografie digitali e rifigurandole con la pittura per poi raffreddarle leggermente con un ulteriore passaggio a stampa. L’effetto mediatico e’ accentuato qui dalla presenza di scritte che compongono frasi modulari. Ma a ben vedere non si tratta di ordinari -consigli per gli acquisti-, bensi’ di messaggi ambivalenti (in lingua inglese ma anche spagnola, a siglare il legame dell’artista con le proprie origini argentine), che ci riportano alla sfera emozionale ( Mi corazo’n se mueve) o intellettiva ( Don’t touch my brain). E’ uno spiazzamento affettivo che riporta al se’ e ad un’ identità personale e collettiva refrattaria ai tentativi di omologazione. Tematica indagata per la prima volta dall’autrice anche attraverso il linguaggio performativo: con un’azione a sorpresa realizzata durante la serata inaugurale ( e documentata successivamente in un video ), concepita appositamente per instaurare un dialogo con la specificità del luogo e col committente, l’illuminato coiffeur Marco Lavermicocca, ma e’ meglio non anticiparne troppo i contenuti. Un unico accenno, per invogliare ol pubblico: l’atmosfera black e white della performance sarà sottolineata da un gustoso rinfresco Coloribo, che solleciterà vista e palato con l’ abituale regia di Bice Perrini.  (Immagine: tus ojos 1, 2006)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Kimsooja: Solo Show

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

KimsoojaGateshead (Uk) until 17/1/10 Baltic Centre for Contemporary Art Gateshead Quays South Shore Road Kimsooja’s work combines performance, video, and installation, addressing issues of the displaced self. Kimsooja brings together a conceptual, logical, and structural investigation of performance through immobility that inverts the notion of the artist as the predominant actor. During a period of hyper-consumption of information, Kimsooja asks pertinent questions about the nature of human existence, exploring ideas of time, consciousness and perception. Her work is more than an ethnographic document, the viewer is immersed in an experience that establishes connections, invites relationships and shared experience that expands time and seeks universal truths. Solo exhibitions include Mumbai: A Laundrey Field, Lw Moulin, Continua Gallery (2009); Lotus: Zone of Zero, BOZAR, Brussels (2008); To Breathe: A Mirror Woman, Crystal Palace, Reina Sophia, Madrid, 2006; To Breathe / Respirare at La Fenice, Venice (2006); Traveling solo show Conditions of Humanity, Contemporary Art Museum of Lyon, Museum Kunst Palast, Dusseldorf, PAC Milan (2003-2004); A Laundry Woman, Kunsthalle Wien (2002); A Needle Woman, P.S.1 Contemporary Art Center/ MOMA (2001), A Needle Woman in Kunsthalle Bern (2001); Rodin Gallery, Seoul (2000); and ICC, Tokyo (2000); CCA Kitakyushu (1999). http://www.kimsooja.com
BALTIC is a major international centre for contemporary art situated on the south bank of the River Tyne in Gateshead, England. BALTIC presents a constantly changing, distinctive and ambitious programme of exhibitions and events, and is a world leader in the presentation, commissioning and communication of contemporary visual art. BALTIC has welcomed over 3 million visitors, since opening to the public in July 2002.(image  Kimsooja)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Michelangelo architetto a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

incisioneRoma fino al 7/2/2010 piazza del Campidoglio, 1 Musei Capitolini La mostra presenta i progetti romani del Maestro tracciandone un profilo esauriente in relazione alle molteplici e prestigiose committenze locali, dagli anni della giovinezza, caratterizzati dalla passione per l’arte classica, alle straordinarie invenzioni della vecchiaia. Diciassette sezioni e 105 opere grazie alle quali e’ possibile tracciare un profilo di Michelangelo architetto a Roma attraverso i due principali momenti in cui l’artista visse nella città tra 1505 e 1516 e dal 1534 fino alla morte nel 1564  Un evento straordinario che traccerà il profilo di -Michelangelo Architetto-, attraverso una straordinaria Mostra organizzata della Fondazione Casa Buonarroti, curata da Mauro Mussolin, storico dell’architettura, e Pina Ragionieri direttrice della Fondazione Casa Buonarroti, ai Musei Capitolini di Roma dal 6 ottobre al 21 febbraio.  Magistralmente suddivisa in diciassette sezioni spiegheranno la vita dell’artista in due momenti principali e fondamentali tra il 1505 al 1516 al 1534 fino alla sua morte nel 1564. Il cuore della mostra (catalogo Silvana Editoriale a cura di Mauro Mussolin, con la collaborazione di Clara Altavista) e’ proprio lo straordinario nucleo di oltre trenta disegni autografi dell’artista relativi a opere romane di proprietà di Casa Buonarroti, il cui apporto comprende anche pregevoli stampe e due ritratti di Michelangelo.  Ai disegni autografi del Maestro si alterneranno in mostra, come un prezioso compendio di meravigliose appendici, antiche stampe, disegni, modelli, volumi e documenti originali dell’epoca concessi in prestito da importanti collezioni italiane. (Immagine: Incisione del XVI secolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio Morandi e Giorgio de Chirico

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

poesia e misteroBologna fino al 20/12/2009 via D’Azeglio 15 Galleria d’Arte Maggiore Giorgio Morandi e Giorgio de Chirico si confermano ancora una volta come i protagonisti dell’arte italiana nel panorama internazionale, come sottolineano le mostre che di recente il Metropolitan Museum di New York e il Muse’e d’Art Moderne de la ville de Paris hanno dedicato all’uno o all’altro dei due maestri. Due indiscussi rappresentanti del Novecento del nostro paese, oggi proposti insieme in un’unica ed interessante rassegna voluta ed ideata da Franco e Roberta Calarota pronta a stimolare una nuova riflessione sul loro lavoro ed a far emergere inediti aspetti del loro fare artistico. Un originale dialogo tra poetiche e suggestive atmosfere che ha luogo tra le mura della Galleria d’Arte Maggiore G.A.M. dove il raffinato linguaggio, strumento ideale per esprimere una straordinaria essenzialità lirica, del maestro bolognese incontra la forte carica evocativa che emerge dalle tele del pittore metafisico in una continua osmosi creativa. Entrambi i nostri due artisti offrono una chiave di accesso diversa a questa dimensione piu’ intima e privata: Morandi gioca con gli oggetti quotidiani e domestici, con scenari riconoscibili immersi in luci vibranti, realizzati con forme essenziali e con quelle tonalità di colore cosi’ riconoscibili; De Chirico si avventura invece in un mondo altro, popolato da personaggi bizzarri o, se familiari, comunque stranianti perche’ collocati in uno spazio-tempo che non e’ quello abituale. L’uno si esprime attraverso visioni calme e ordinate, l’altro fa proprie atmosfere piu’ incerte e inquietanti.  Nel complesso la mostra si rivela quindi un’occasione importante di dialogo diretto tra due dei maggiori artisti che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte del Novecento e su cui in questi ultimi anni si e’ acceso anche un forte interesse internazionale per approfondirne lo studio come dimostrano le recenti mostre di Morandi al Metropolitan Museum di New York e di De Chirico al Muse’e d’Art Moderne de la Ville de Paris.  L’allestimento in Galleria della selezione delle opere di Morandi prevede una particolare attenzione al taglio compositivo privilegiato dall’artista e alle sue scelte di luce e di intensità del segno. Mentre nel caso di De Chirico si intende dare visibilità alle diverse fasi della sua produzione esponendo opere dal 1928 agli anni Sessanta. (poesia e mistero)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Annual meetings banca mondiale

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Istanbul 6,7 ottobre 2009. Il recentissimo summit dei G20 di Pittsburgh ha portato con sé un apparente vento di cambiamento, regalando alle economie emergenti un 5 per cento in più di quote di potere nel Fondo monetario e un 3 per cento in ambito Banca mondiale. Sebbene da anni si parli di una nuova Bretton Woods per le istituzioni finanziarie internazionali che riveda gli equilibri di potere a livello internazionale e democratizzi maggiormente le istituzioni di Washington, per esempio tramite le proposte innovative della società civile globale per una doppia maggioranza, politica ed economica, in seno a FMI e World Bank – la montagna ha partorito un topolino. Era ormai scritto da tempo che le nuove super potenze del Sud del mondo come la Cina e l’India avrebbero acquisito maggior importanza e potere decisionale nel board delle due istituzioni. Ma una reale democrazia latita ancora. Non si raggiungerà alla fine una vera parità Nord-Sud e così come accade nei processi del G20, anche nel contesto delle istituzioni finanziarie internazionali i Paesi più poveri – e più impattati da una crisi che non hanno né voluto né causato – continueranno ad avere ben poca voce in capitolo. Il Fondo monetario internazionale ha promesso che destinerà ai Paesi più poveri circa quattro miliardi di dollari nel 2009, altrettanti nel 2010, fino ad arrivare a un totale complessivo di 17 miliardi entro il 2014. Purtroppo non si sa ancora come saranno racimolati 14 dei 17 miliardi previsti. Poco più di 780 milioni derivano dalla vendita di una parte delle riserve auree del Fondo. Fondi che, nonostante le pressioni dei Paesi meno sviluppati e delle reti della società civile globale, non saranno destinate alla cancellazione del debito. Qualora i fondi necessari siano garantiti da Paesi donatori, è alquanto probabile che tali erogazioni non andranno ad aumentare il monte degli aiuti allo sviluppo.  Anche il taglio dello 0,5 per cento degli interessi sui prestiti concessi dal Fondo alle realtà più povere del pianeta avrà degli impatti minimi sulle disponibilità finanziarie di questi ultimi – si calcola un risparmio di un solo milione all’anno in media per Paese.  Infine va sottolineato che gran parte delle nuove risorse che nel 2010 saranno allocate nelle banche multilaterali di sviluppo andranno a beneficiare principalmente i Paesi emergenti e a medio reddito e gli sportelli per il prestito al settore privato. Risulta inaccettabile la proposta del Presidente della Banca Robert Zoellick di creare una linea di prestiti per il salvataggio delle banche private nel Sud del mondo, quando la gran parte di questa è controllata da istituti di credito del ricco Nord che hanno già ampiamente tratto vantaggio dagli aiuti di Stato. I banchieri di Washington sostengono che ormai il 35 per cento del loro portfolio energetico è dedicato alle fonti rinnovavili. Peccato che in quel calcolo vengono considerati per il 60 per cento anche i grandi progetti idroelettrici, che la Banca è tornata a finanziare alla grande. Progetti che hanno impatti negative anche sul clima, oltre che costi socio-ambientali spesso non accettabili. Infatti come comprovato da numerosi studi internaziionali, nel caso delle regioni tropicali la sommersione di vegetazione su larga scala provoca l’emissione cospicua di metano, che è un gas serra. Di contro la Banca mondiale promuoverà a Istanbul una revisione del Debt Sustainability Framework che definisce quanto un Paese povero può indebitarsi. Un allentamento temporaneo delle prescrizioni della Banca a fronte della crisi in realtà non risolve il problema dell’emorragia di risorse che il pagamento del debito esistente continua a produrre, né previene la creazione di nuovo debito. (Luca Manes in sintesi)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Mettiamoci la faccia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Roma 6 ottobre 2009 ore 11 Corso Vittorio Emanuele II, 116  Palazzo Vidoni – Sala Stoppani Conferenza stampa del ministro Renato Brunetta su I risultati dei primi 6 mesi di “mettiamoci la faccia” e nuove iniziative per promuovere la customer satisfaction nei piccoli comuni

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veneto: rilancio imprenditoria giovanile

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Venezia 7 ottobre (ore 20.00) nella sede di Confartigianato Venezia (Castello – S. Lio 5653). corso per giovani imprenditori dal titolo “Il controllo direzionale per gestire lo sviluppo aziendale”, in cui verranno illustrate le strategie per sviluppare al meglio il patrimonio di risorse e di competenze, cercando di comprendere quali leve decisionali si debbano toccare per garantire un successo coerente con gli obiettivi e i valori delle imprese.Rafforzare lo spirito d’azienda e il lavoro di squadra attraverso strategie di marketing e innovazione mirate alla fidelizzazione del cliente e fondate sul team building, frontiera avanzata della formazione imprenditoriale. È questa la ricetta che AG Venezia (il gruppo Giovani Imprenditori aderenti alla Confartigianato Provinciale) propone al mondo dei nuovi capitani d’azienda per far fronte alla crisi economica in atto.  Il gruppo veneziano dei Giovani Imprenditori è molto attivo. Lo testimoniano anche i numeri: sono oltre 5.500, sulle 20mila imprese iscritte in CCIAA di Venezia, i giovani capitani d’impresa con meno di 40 anni nelle cui mani è affidato il futuro dell’artigianato e della piccola impresa della provincia di Venezia. Un numero che nel 2008 è cresciuto del 6,5% rispetto all’anno precedente. Tutti hanno avviato l’attività con risorse proprie: proseguire una tradizione familiare, tanto che solo 2 su 100 si sono rivolti all’autoimpiego in risposta alla carenza di posti di lavoro. Circa un terzo delle nuove leve dell’imprenditoria artigiana sono concentrate nell’area di Venezia-Mestre, in Riviera del Brenta e nel Miranese, dove operano oltre 1.800 giovani imprenditori. Tra i diversi settori economici quello su cui puntano maggiormente è il comparto delle costruzioni (con percentuali che toccano il 44%), settore che nell’ultimo anno ha fatto registrare il massimo incremento della componente imprenditoriale giovanile (+8,6%). Seguono il comparto manifatturiero (27,7%) e i servizi alle persone (17,2%). Per quanto riguarda il manifatturiero, si rileva un interesse spiccato dei giovani imprenditori per le attività del settore alimentare (25,6%), che sorpassano per preferenze lo “storico” segmento della lavorazione dei metalli (20%). E ancora, è significativa la presenza di giovani capitani nel settore della lavorazione del legno e della produzione di mobili (17,7%).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opportunità in Ecuador per le imprese italiane

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Pievesestina di Cesena 7 ottobre, ore 10.00-13,30, (Sala Verde, Via Dismano, 3845) Convegno Macfrut su: “Opportunità in Ecuador per le imprese italiane” % Intervengono: Geoconda Galán Castelo (Ambasciatrice della Repubblica dell’Ecuador in Italia): Caratteristiche sociali economiche e geografiche dell’Equador Giuseppe Eugenio Lozupone, Emanuela Bassi (Studio legale internazionale diritto finanziario bancario Lozupone & Bassi) e Stefano Dorigo (Studio Legale Internazionale): “Il sistema agricolo ecuadoriano e quello romagnolo a confronto: punti in comune e possibili sinergie” Rappresentanti della Camera dell’Agricoltura dell’Ecuador: “Miglioramento delle colture esistenti e introduzione di nuove colture in Ecuador: opportunità per le imprese italiane * Francisco Salgado (Addetto Commerciale dell’Ambasciata dell’Ecuador in Italia): “Normativa societaria, fiscale e leggi sulla promozione degli investimenti in Ecuador” Rappresentanti delle Istituzioni di Italia ed Ecuador: “Proposte di Dialogo fra le Istituzioni per agevolare la filiera agricola e agro-industriale Ecuador-Italia” * Moderatore: Oriano Fabbri (Presidente Consorzio EAST-UE)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Olimpiadi nel 2020?

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha lanciato l’idea delle Olimpiadi a Roma nel 2020. Proposta disinteressata e lungimirante. Disinteressata perche’ il sindaco Alemanno per l’epoca non avrà tale carica e lungimirante perchè i tempi lunghi permettono di programmare con razionalità le opere da allestire. Ma (c’è sempre un ma), l’esperienza passata non è stata particolarmente felice: il Giubileo e i Mondiali di calcio del ’90 sono stati appuntamenti che hanno dimostrato tutta l’inadeguatezza e l’impreparazione possibile. Qualche dato serve a ricordare. Per i Mondiali si è letteralmente ricostruito (doveva solo essere ristrutturato) lo Stadio Olimpico e si passò dagli 80 miliardi di lire previsti ai 233 spesi effettivamente; la stazione ferroviaria Farneto è stata utilizzata solo 8 giorni ed e’ costata 90 miliardi di lire. Per il Giubileo si è raggiunto il colmo: 2.578 miliardi di lire sono caduti come manna sulla capitale, bene, anzi male, perchè ben 2.200 miliardi non sono stati spesi per le opere programmate ma successivamente dirottati in altri settori. Insomma l’85% dei soldi (appunto 2.200 miliardi) non sono stati spesi per le finalità previste! Esempi? Linea C della metropolitana (1.500 miliardi), linee tranviarie (213 miliardi), passante Nord-Ovest (91 miliardi), passante ferroviario (30 miliardi), depurazione del Tevere (40 miliardi), passante dei Laghi (30 miliardi), ecc. Esempio eclatante di come sono stati spesi i soldi del contribuente è stata la sistemazione per i grandi eventi dell’area di Tor Vergata: 252 miliardi di lire per 3 raduni (incontro del Papa con i giovani, festa del 1 maggio, accoglienza dei giovani in occasione della morte del Papa). L’esperienza e’ stata negativa, come sara’ quella futura? Speriamo bene, a patto che non si ripeta il passato. (fonte Aduc)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federico Guida: Senza distrazione né dispersione

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

federico guidaMilano, 12 ottobre 2009  – 15 gennaio 2010 Galleria Blu, Via Senato 18, tel. 02.76022404 inaugurazione: lunedì 12 ottobre 2009, ore 21. L’alternanza tra mostre storiche e mostre di artisti contemporanei avvicenda ora Mark Tobey con Federico Guida, figura significativa dell’arte italiana dell’ultimo decennio. Quarantenne, Guida richiama l’attenzione di critici e collezionisti da almeno dieci anni e i riconoscimenti ottenuti – nel 1996 il Premio San Carlo Borromeo, nel 1998 il Premio Marche, nel 2002 il Premio Cairo e il Premio Durini, nel 2003 il Premio Maretti e nel 2007 il Premio Michetti – ne sono una testimonianza indiscutibile.  La mostra presso la Galleria Blu di Milano fa il punto sulla produzione più recente dell’artista accogliendo una ventina di opere dove spiccano i ritratti (e gli autoritratti) con parrucca e le “vasche da bagno”.  (federico guida)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiopoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Roma dal 7 all’11 Ottobre 2009 Via delle Fornaci 37 Teatro Ghione  di e con Oliviero Beha e con Selene Gandini e Moira Angelastro  costumi: Simone Martini  – scenografie: Michele Chiapperino Regia di Beppe Arena Più di trent’anni fa, per aver descritto l’Italia contemporanea Pier Paolo Pasolini venne infilato in una busta di cellophane quasi fosse il reperto di un delitto ed etichettato come decadente. Ebbene, ho intenzione di lacerare quella busta non tanto dal punto di vista del poeta assassinato quanto dell’oggetto della sua descrizione di allora. Cioè l’Italia, ma di oggi. Vista dalla mia finestra,infatti, dalla finestra di una persona che fa comunque un lavoro pubblico pur essendo forse il “clandestino più noto in circolazione”, la realtà del mio paese mi sembra aver finalmente raggiunto e forse ormai superato Pasolini e le sue parole, aggiornandole quotidianamente in qualunque campo. Siamo in una palude, la palude di “Italiopoli”, lo scandalo di un Paese intero.  Il confronto è  tra l’Italia degli anni ’70 e questa,tra il modo di raccontarla di allora e quello di oggi… Per esempio il formidabile monologo pasoliniano sul potere e l’informazione, “Io so. Io so chi sono i responsabili…” etc, va modificato oggi in un altrettanto forte “Io so, ma anche voi sapete se solo volete” etc, dal momento che è ormai centrale in Italia e sul pianeta la questione dell’accesso alle notizie, all’apparenza molto più semplice di prima ma controbilanciata da una sempre minore consapevolezza. Non si sa di sapere, insomma. E questa impostazione vale per l’intera ricognizione delle nostre macerie. E’ l’Italia del basso impero, della regressione culturale,della prostituzione accettata, promossa e valorizzata come forma di realismo cinico, della mercificazione più spinta in cui lavoro e denaro non hanno quasi più nulla a che fare l’uno con l’altro. L’Italia di Berlusconi, ma soprattutto della berlusconizzazione, in cui due schieramenti detti “poli” si affrontano con le armi tra i denti ma in un sentore di oggettiva complementarietà che rende sempre più spesso la politica quasi indistinguibile sbiadendone il senso. Metto dunque in scena il mio malessere per una degenerazione che ha decisamente oltrepassato il concetto pasoliniano di mutazione antropologica: allora lui lo trasfigurava poeticamente, oggi è la didascalia di ogni tipo di cronaca quotidiana. Ma poiché si tratta pur sempre di noi come materia prima, prima di essere ingoiati dalla palude forse va tentata qualche operazione di bonifica. Almeno a teatro.(Oliviero Beha)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In mostra a Roma il gioiello contemporaneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Roma 6 ottobre, alle ore 12, presso la sede di Roma della Regione del Veneto, in via del Tritone 46 (IV piano). Presentazione mostra e convegno saranno presentati nella conferenza stampa alla presenza dell’Assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio, della Dirigente attività culturali del Comune di Padova Mirella Cisotto, della Soprintendente ai beni storico-artistici del Veneto Anna Maria Spiazzi, del Camerlengo dell’Università degli Orefici Stefano Scortecci e del Console Conservatore Corrado Di Giacomo. Vi presenzieranno anche la Dirigente dell’U.P. Attività culturali e spettacolo Maria Teresa De Gregorio e il Dirigente regionale della Direzione Sede di Roma Paolo Bellieni per la Regione del Veneto. La rassegna verrà inaugurata il 7 ottobre e sarà aperta al pubblico dal 9 al 17 ottobre, presso l’Università e Nobil Collegio degli Orefici Gioiellieri ed Argentieri dell’Alma Città di Roma (in Via di Sant’Eligio,7). Seguirà l’8 ottobre il convegno. Sono previsti interventi dei rappresentanti dell’Università degli Orefici, di gioiellieri, orafi e galleristi, artisti ed esperti provenienti da varie parti d’Italia. La Mostra è a cura di Mirella Cisotto, Corrado Di Giacomo, Anna Maria Spiazzi e, per la Regione del Veneto, Simonetta Olivieri. La “Scuola orafa di Padova – conosciuta a livello internazionale come la “Padua’s Gold School” – rappresenta, da oltre 50 anni, un fenomeno unico in Europa. E’ nata dall’esperienza professionale e artistica di alcuni maestri (Mario Pinton, Francesco Pavan, Giampaolo Babetto), che si riconoscevano in uno stile anticommerciale e antidecorativo, basato sulla purezza delle forme, la misura della materia, l’equilibrio delle proporzioni e la sperimentazione di nuovi materiali e tecniche. Accanto all’oro e all’argento, si usano infatti l’acciaio, il titanio, il rame, il ferro, pietre, spesso non preziose, vetri, legni e resine, smalti, terre e pigmenti, stoffe e tessuti, plastiche, materiali poveri o riscoperti dopo secoli come il niello, lega metallica di colore nero, usata come intarsio nell’incisione dei metalli. In occasione della mostra, a rappresentare la Scuola di Padova sono stati chiamati 17 autori, scelti tra le maggiori personalità artistiche nel campo della gioielleria contemporanea. I gioielli-scultura creati dagli artisti di Padova, diventano pezzi da collezionismo e sono già patrimonio di decine di musei in tutto il mondo. Ospite della manifestazione sarà Marina Filippini di Verona, con alcuni pezzi realizzati e firmati da famosi artisti contemporanei, espressione dell’unione del mondo orafo con quello artistico-culturale. (Dr. Paolo Bellieni)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renzoni nuovo direttore Rai Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

“Le mie più sentite congratulazioni al nuovo direttore di Rai Italia, Daniele Renzoni, che si appresta a ricoprire un incarico di notevole rilevanza alla guida di una emittente che avrà l’ambizione di essere sempre più competitiva e ricca di stimoli e sfide nel panorama dell’informazione per i connazionali all’estero”. Lo ha dichiarato Aldo Di Biagio, Responsabile Italiani nel mondo del PdL. “Mi auguro che questa che si sta aprendo possa essere una nuova era per l’informazione italiana oltre confine – ha aggiunto – che sappia meglio individuare le esigenza ed i desideri di una platea di utenti che si evolve e che pretende dal proprio Paese un canale informativo esauriente e completo che non si limiti ad un ventaglio di prodotti generici e generalisti che non conducono ad alcun risultato in termini di riscontro mediatico ed attenzione culturale”. “L’organigramma Rai attende di completarsi con la nomina del direttore di Rainews24 – ha concluso il Responsabile PdL – anche su questo versante l’auspicio è che si possa approdare ad una nomina coerente con le aspettative dell’emittente: un profilo professionalmente capace che abbia gli strumenti per rendere concreti i progetti che l’emittente intende valorizzare”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il vero Bacalà alla vicentina sbarca in Piemonte

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Pallavicino (Cantalupo Ligure – AL) dall’11 ottobre e 14 novembre 2009, due appuntamenti di gala dedicati agli appassionati clienti-gastronomi del ristorante Stevano, per festeggiare e degustare. Da Vicenza a Pallavicino la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina premia una ricetta di famiglia. Per celebrare un prodotto eccezionale e un risultato eccezionale, il ristorante Stevano propone due serate inaugurali di “Gala” per festeggiarsi come primo ed unico ristorante non veneto ad essere ammesso nella Confraternita: quest’anno, su otto ristoranti concorrenti, solamente due sono stati accettati e Stevano ha battuto anche alcuni ristoratori vicentini. Per la prima volta nella storia un locale non veneto entro a far parte della Storica Confraternita: il ristorante “Stevano” di, è stato ufficialmente ammesso e ha ricevuto la targa di Confratello. di Vicenza. Il “Bacalà alla Vicentina” da Stevano viene cucinato dal nipote di nonna Giuditta, Giovanni Abelli, che normalmente è il sommelier (A.I.S.), ma in questo locale di gastronomi appassionati ognuno cucina la propria specialità supervisionato da Pierluigi Crosa (direttamente dal ristorante del Four Season de Il Cairo), che è l’executive chef. Paola Misul, gastronoma di professione, viene da una prolungata esperienza nel “Food & Beverage marketing” e completa lo staff. Domenica 11 ottobre, a pranzo, e sabato 14 novembre, a cena, il piatto sarà quindi ufficialmente presentato alla clientela in un menù particolare e articolato, e rimarrà poi presente nel menù come piatto fisso tutto l’anno. Nel rispetto della tradizione gastronomica del territorio, e per meglio celebrare questa storica unione fra est e ovest Italia, il ristorante proporrà nei due appuntamenti anche i liguri baccalà fritto e “stocco accomodato”: in abbinamento saranno consigliati selezionati vini locali e, novità, anche una specifica qualità di birra artigianale del Birrificio di Montegioco. I ricchi menù delle inaugurazioni saranno composti da “bacalà alla Vicentina” affiancato da prodotti del territorio e altre ricette locali con lo stoccafisso, il costo del pranzo degustazione è di 28 euro a persona (bevande escluse). Si consiglia la prenotazione (tel. 0143.93255), disponibilità di posti limitata.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gasolio da riscaldamento più caro d’Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Tempi di primi freddi e, dal 15 Ottobre, in alcune regioni si potranno accendere i riscaldamenti, con relativa stangate sulle bollette. Abbiamo un primato non invidiabile tra i 27 Paesi europei: siamo i piu’ cari. Secondo lo stesso ministero dello Sviluppo Economico, aggiornato al 28 Settembre scorso, un litro di gasolio per riscaldamento costa 1.037 euro al litro mentre nel Lussemburgo costa 0,461 euro, meno della metà. Il motivo? Sempre lo stesso: le tasse. Più della metà del costo al consumatore se ne va in tasse: circa il 55%.  Così come per la benzina sul costo della quale il fisco raggiunge quota 61%.  Dracula non farebbe di meglio.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appello del papa per la chiesa africana

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

La vocazione della Chiesa comunità di persone riconciliate con Dio e tra di loro, è quella di essere profezia e fermento di riconciliazione tra i vari gruppi etnici, linguistici ed anche religiosi, all’interno delle singole nazioni e in tutto il continente. La riconciliazione, dono di Dio che gli uomini devono implorare ed accogliere, è fondamento stabile su cui costruire la pace, condizione indispensabile per l’autentico progresso degli uomini e della società, secondo il progetto di giustizia voluto da Dio. Aperta alla grazia redentrice del Signore risorto, l’Africa sarà così illuminata sempre più dalla sua luce e, lasciandosi guidare dallo Spirito Santo, diventerà una benedizione per la Chiesa universale, apportando un contributo proprio e qualificato all’edificazione di un mondo più giusto e fraterno”. Benedetto XVI ha chiesto ai “monasteri di clausura e alle comunità religiose diffuse in Africa e in ogni parte del mondo, alle parrocchie e ai movimenti, agli ammalati e ai sofferenti”  di accompagnare con la preghiera il lavoro dei padri sinodali “perché il Signore renda fruttuosa questa seconda Assemblea Speciale”. Come nella messa, egli ha ricordato ancora una volta la “straordinaria ricchezza umana” del continente africano e ha aggiunto: “Attualmente, la sua popolazione ammonta a circa un miliardo di abitanti e il suo tasso di natalità complessivo è il più alto a livello mondiale. L’Africa è una terra feconda di vita umana, ma questa vita è segnata purtroppo da tante povertà e patisce talora pesanti ingiustizie. La Chiesa è impegnata a superarle con la forza del Vangelo e la solidarietà concreta di tante istituzioni ed iniziative di carità”. Infine, egli ha invitato i giovani universitari a unirsi a lui e ai padri sinodali in una recita del santo Rosario “con l’Africa e per l’Africa”, sabato 10 ottobre pomeriggio. La preghiera, guidata dal papa nell’aula Paolo VI, sarà seguita via satellite da studenti in alcune città africane.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »