Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

La contraccezione “bio”

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2009

La prima pillola anticoncezionale con ormone naturale ha centrato l’obiettivo: a pochi mesi dal lancio in 30 Paesi è già stata scelta da centinaia di migliaia di donne. Anche in Italia dove è disponibile dal 10 settembre scorso. Dopo 50 anni di attesa e di ricerche, per la prima volta un contraccettivo, Klaira, utilizza lo stesso estrogeno prodotto dal corpo femminile, l’estradiolo. E le conseguenze sono evidenti: buon controllo del ciclo mestruale, un’elevata sicurezza, alta tollerabilità e ridottissimo impatto metabolico. Il fenomeno  ha catalizzato l’attenzione degli esperti riuniti a Città del Capo per il XIX Congresso mondiale della Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetricia (FIGO) nelle sessioni plenarie dedicate alla contraccezione. E d’altra parte la necessità di favorire l’accesso a una pianificazione familiare consapevole in tutti i continenti è uno dei temi forti  del meeting, che riunisce oltre 13.000 esperti. “Un’opzione più familiare, che rispetti i bioritmi naturali e che il loro corpo “riconosca” – asserisce la Graziottin -. Ecco spiegato il successo trasversale di Klaira, in paesi diversi, con differenti tradizioni e culture. In particolare, grazie alla sua particolare formulazione, questa pillola mantiene per tutto il mese la donna in una condizione ormonale ottimale, la stessa che si registra nella settimana post mestruale, quella in cui si sta meglio”. Sempre più infatti gli esperti considerano rilevanti anche i benefici extracontraccettivi degli anticoncezionali orali, alla ricerca del benessere complessivo per la donna. “Un obiettivo soprattutto nei Paesi occidentali – conclude la Graziottin -, mentre in quelli in via di sviluppo purtroppo restano ancora da conquistare il diritto alla salute, a non subire violenza, a una sessualità libera e consapevole. Temi a cui questo Congresso, il primo che si svolge in Africa, è dedicato: ci auguriamo possa rappresentare una svolta, un inizio per una nuova era della donna anche in questo continente”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: