Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

“Contractor” di Gianpiero Spinelli

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2009

CONTRACTOR, di Gianpiero Spinelli - Attacco contro PSD ContractorSi intitola Conctractor ed è il memoriale di Gianpiero Spinelli, ex paracadutista della Folgore, oggi professionista della sicurezza che lavora da anni nelle zone calde del mondo: Israele, Giordania, America Latina, Brasile e Iraq. Nel suo libro Spinelli racconta per la prima volta la realtà e la vita quotidiana dei soldati privati che operano in Iraq. Edito da Mursia (408 pagine, 18,00 euro), il libro, da oggi in tutte le librerie, è uno straordinario documento che svela senza censure verità mai raccontate, inclusi i retroscena del rapimento di Quattrocchi, Stefio, Cupertino e Agliana, di cui Spinelli era amico e collega. Dal 2003 al 2007 in Iraq sono morti 917 contractor; 12 mila sono stati feriti. Solo nei primi mesi del 2007 i morti sono stati 146 e i feriti 3.430. I dati sono del Dipartimento di Statistica degli Stati Uniti e rivelano solo una piccola parte della sconosciuta realtà dei contractor, soldati arruolati da aziende private che garantiscono la rete di protezione della galassia di imprese, istituzioni, enti impegnati nella ricostruzione dell’Iraq. Difficile dare un numero preciso dei soldati operativi: si stima che siano circa 30 mila quelli che prestano servizio per imprese private con appalti del governo americano per la sicurezza, altri 182 mila sono impiegati in attività diverse, dalla logistica alla comunicazione.  Sono americani, sudafricani, inglesi, rumeni, nepalesi, sudamericani e anche italiani. La maggior parte proviene dalle fila degli eserciti regolari, ex militari come Spinelli. In Iraq moltissimi, circa 120 mila, sono contractor reclutati sul posto e addestrati da professionisti stranieri. “Quando muore un contractor nessuno ne parla. Molti ci considerano mercenari, altri vigilantes, altri ancora poveri sfigati alla ricerca di avventura. Non è così: siamo professionisti ma abbiamo motivazioni ideali, valori. In Italia la disinformazione è totale: per la stampa italiana noi siamo invisibili, eppure siamo noi a difendere tutti i progetti civili, i manager, gli impiegati. Senza il nostro lavoro non si potrebbero ricostruire infrastrutture, aziende, scuole, ospedali”, dice Spinelli. Se da una parte i conctractor sono diventati i bersagli privilegiati dei terroristi dall’altra sono anche in prima linea nell’addestramento delle nuove truppe irachene e parte integrante del processo di ricostruzione del sistema delle Forze Armate e della polizia locale. “L’Iraq ha reso evidente l’uso delle forze di sicurezza private nei teatri di guerra: governi, organizzazioni internazionali e non governative, persino l’ONU, tutti fanno uso di contractor. Noi siamo soldati ombra, politicamente il costo della nostra morte è zero. Nessuno sa niente di noi e a nessuno importa niente di noi.”(contractor)

22 Risposte to ““Contractor” di Gianpiero Spinelli”

  1. daniele said

    Salve Gianpiero!!!!!!!!!!

  2. daniele said

    salve gianpiero!

  3. Alessandro Giordano said

    ciao giampiero,mi fa piacere essere uno dei tuoi amici, io ho avuto un esperienza di tre anni come sottuficiale al batt.s.marco,e sinceramente rimpiango quella vita,mi piaceva davvero, ho detto a mia moglie di farmi avere il tuo libro visto ke lei e’ la responsabile di una grossa libreria di como, il libro da loro nn e’ arrivato perke’ e un edizione mursia, ma lo ha ordinato.stasera ti vedro su la7,…. grazie di nuovo per la tua amicizia.

  4. mario said

    ciao spinelli bellisimo libro ma per poter comunicare con te come si deve fare? le o provate tutte mail a tutti compreso mursia editore

    ciao Gianpiero

  5. marco said

    buongiorno,volevo domandare dove si fa domanda per fare il contractor? grazie

  6. fabrizio said

    ciao gianpiero,sono fabrizio e sono una guardia giurata,il tuo libro è molto interessante e una cosa abbiamo in comune il fatto del aiutare gli altri.
    Potresti aiutarmi per info per come fare a diventare un contractor?
    In attesa di risposta porgo distinti saluti

  7. alex said

    sono incuriosito dal libro – ciao sono un istruttore di tiro che ama i lavori svolti da persone come i contractor non ho mai avuto l’opportunita di diventarlo . mi piacerebbe …..sogno spesso di poter fare servizi importanti ma so benissimo che non e ‘ facile cmq ciao g.piero spinelli se mi vuoi contattare sono a disposizione

  8. condor13 said

    Ciao VECCHIO………. Sono un ex paracadutista come te , sto cercando di farmi ingaggiare mi dai una mano? . come posso fare per mettermi in contatto con te?

  9. FABRIZIO C. said

    Salve a voi tutti aspiranti “contractor” e un saluto particolare al grande Spinelli; ache io come molti di voi ho cercato di inseguire un “sogno” che però, a 42 anni non ho ancora realizzato, in questo periodo stò lavorando per capire se c’è per me la possibilità concreta, senza spendere decine di migliaia di euro in corsi nelle P.S.C. penso che nella vita bisogna fare del tutto per esaudire i propi desideri per non ritrovarsi dietro una scivania a 1.500 euro al mese senza sapere come arrivare al 20 di ogni mese e a come fare se 1 dei tuoi tre figli ha bisogno di qulcosa;la realizzazzione personale è soggettiva non aspettatevi che la gente approvi la nostra aspirazione ma se potete, fate del tutto per realizzarla.

    P.S. se qualcuno di voi è in grado di scambiare notizie
    concrete su reali possibilità di reclutamento sono a
    vostra disposizione.

  10. massimiliano said

    ciao giampiero sonoil tuo vecchio amico max contattami se puoi un abbraccio e a presto

  11. scialpi rocco said

    ciao furiere fatti sentire,,, devo chiederti un piacere

  12. mauri said

    ciao sono ex militare par. mi interessa questa professione ulteriori informazioni su servizio e missioni svolte in scontattare se interessatieguito

  13. mauri said

    per condor 13 anche io sai dirmi

  14. condor 13 said

    no no ne so nulla ma se hai notizie ti chiedo cortesemente di farmelo sapere . grazie

  15. massimo said

    Salve, mi piacerebbe avere piu’ notizie sul lavoro da contractor, come fare per intraprendere questa carriera. spero mi facciate sapere qualcosa grazie.

  16. massimo said

    le chiedo gentilmente qualche informazione riguardante il lavoro da contractor, ad esempio come fare per intraprendere questa carriera.

  17. BRUNO said

    CIAO GIAMPIERO VORREI NOTIZIE SUI CONTRACTOR PERCHE VORREI INTRAPRENDERE QUESTO LAVORO, ANCHE IO CREDO NELLA GIUSTIZIA E NELLA LIBERTA’.GRAZIE

  18. emilio iorio said

    salve gianpiero,ho sempre creduto di poter fare qualcosa di grande nella vita..ho lavorato come buttafuori in giro x l’italia..effettuato scorte personali..ma a 31 anni sento che tutto questo non mi ha completato.So benissimo che nn e’ un gioco andarsene in missione in paesi caldi,ma allo stesso tempo so’ di esserne all’altezza..se bene addestrato.Pratico il krav maga da anni..l’ho imparato per necessita’ di lavoro..e per una passione personale.Probabilmente questa lettera neanche verra’ letta pero’ gia’ per me e’ un onore avertela inviata con la speranza di farti capire che sono a tua disposizione..ti ringrazio comunque..un abbraccio..emilio

  19. Claudio said

    Sono convinto che essere un “contractor” non sia propriamente un lavoro, ma bensì l’arte di conoscere se stessi e gli altri.
    Credo che non necessariamente si debba pensare a tale funzione come ad un banale lavoro pieno di adrenalina.
    Sono altresì convinto che la capacità di queste persone sia proprio quella di giungere allo scopo senza necessariamente fare dei gran botti, anzi.
    Spesso li vediamo nelle foto vestiti di tutto punto come dei “Rambo” e descritti come dei carnefici di facile grilletto.
    Forse per alcuni, ma non per tutti lo scopo è lo stesso.
    E, ad ogni buon conto, sono molto richiesti da tutti, come abbiamo già visto e sentito.
    Ma per rimanere in tema, va messo in evidenza una cosa fondamentale, e cioè quella che si dipende dalla formazione personale, dalla propria testa, e dalla volontà di giocare in squadra,dove il più delle volte è meglio non farsi notare.
    Pertanto, rimane un solo aspetto che spesso viene sottovalutato dalla moltitudine nella volontà di operare, e cioè quella che
    l’esperienza la si porta sul campo e non la si fa sul campo.
    Mentre spero vivamente che gli scenari per i “Contractor” non siano solo quelli così detti caldi.

  20. Suzanne said

    Every weekend i used to go to see this website,
    because i want enjoyment, as this this web site conations actually fastidious funny stuff too.

  21. It’s appropriate time to make some plans for the future and it’s time to be
    happy. I have read this post and if I could I desire to suggest you few interesting things or tips.
    Maybe you can write next articles referring to this
    article. I want to read more things about it!

  22. Hello would you mind letting me know which web host you’re working with? I’ve loaded your blog in 3 different web browsers and I must say this blog loads a lot faster then most.
    Can you suggest a good web hosting provider at a honest price?

    Thanks, I appreciate it!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: