Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Ratzinger: sull’educazione e la cultura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2009

Monsignor Luciano Monari, vescovo di Brescia  e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana, è l’autore del libro Servitori della verità. Riflessioni sull’educazione (Editrice La Scuola pp. 156, euro 9,50) . Il volume, vera sintesi del pensiero di papa Benedetto sull’educazione come servizio alla verità, sul rapporto con l’evangelizzazione, è diviso in due parti precedute da un’introduzione dello stesso Monari. La prima parte (“L’emergenza educativa”) palesa con nitidezza la situazione generale che caratterizza anche il nostro Paese con tutti i rischi di consolidamento per il processo di frammentazione in corso, assai pericoloso per le future generazioni: più che una diagnosi esasperata, una diagnosi profetica. E sulla scia delle riflessioni papali circa le cause della crisi educativa monsignor Monari avverte: “Non è solo questione di metodi, di regole; quello che manca è un atteggiamento chiaro, consapevole, personale di amore alla propria vita, di accettazione della vita dell’altro, di fiducia nel valore della vita umana stessa a prescindere dalle diverse situazioni in cui essa possa trovarsi”, e ancora: “Sarebbe però illusorio pensare che l’atto educativo dipenda solo dall’educatore… Il risultato effettivo dipenderà in ultima analisi dalla risposta libera delle persone. È questo il rischio dell’azione educativa: deve fare ogni sforzo per rendere possibile la maturazione delle persone; ma deve evitare ogni imposizione e consegnare gli esiti alla libertà e alla responsabilità dei singoli. E tuttavia non basta nemmeno la buona volontà individuale. Siamo davanti a un problema culturale, che riguarda la società stessa, i valori che la sostengono”. Ecco allora l’importanza della seconda parte dell’antologia (“Cristianesimo, cultura, università”), che presenta alcuni tra i testi più famosi di Benedetto XVI, quello letto all’Università di Ratisbona o non letto all’Università di Roma, o quello meno noto sul ruolo del monachesimo nella fondazione della cultura occidentale, ed altro ancora. Testi che costituiscono un elogio della ragione umana. Come conclude nell’introduzione monsignor Monari: “Disprezzare la ragione non è segno di devozione religiosa; al contrario: è spia di un ‘buco nero’ che può distruggere prima la fiducia nella verità, poi il desiderio del bene e infine il valore stesso dell’esistenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: